User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    FRONTE LEGHISTA
    Data Registrazione
    08 Sep 2003
    Messaggi
    346
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs down Preferisco il tricolore...

    Al vessillo padano, s'intende. Parole di Andrea Lo Menzo, diciotto anni ieri. Parole di un ragazzo che esprime con l'ingenuità e la freschezza di un adolescente una sincera affezione alla bandiera. Parole del giovane che, ieri ha ricevuto dal sindaco di Como un tricolore, gesto al centro di polemiche - nei giorni scorsi - tra il primo cittadino e gli esponenti del Carroccio, che minacciavano di consegnare al ragazzo una bandiera della Padania. Ma la migliore risposta al batti e ribatti politico l'ha data proprio Andrea. Scarpe da ginnastica, jeans alla moda e camicia sportiva, il ragazzo è salito ieri sul palco di piazza Duomo per ricevere il dono. Poco dopo, lontano dall'occhio dei fotografi ma con la stessa gioia in volto, gli occhi emozionati coperti da un ciuffo "ribelle", ha fatto capire che per lui la bandiera è una ed una sola. E, appunto, quando gli è stato detto che la Lega Nord avrebbe potuto consegnargli una bandiera della Padania, ha ammesso con orgoglio e franchezza di «preferire il tricolore».
    «Cinque giorni fa - continua il ragazzo - ho ricevuto la notizia del dono. Ora sono qui, senza dubbio con un po' d'emozione, a ritirare questo importante simbolo». Un'emozione che nella mamma si trasforma in «gioia immensa. Perché oggi - spiega raggiante Liria Lo Menzo - mio figlio rappresenta l'Italia dei giovani». E se la Lega Nord, in segno di protesta, dovesse consegnargli il vessillo padano' «Rimarrebbe una pura e semplice "contro-iniziativa" - conclude la donna - perché la bandiera italiana è una. Il tricolore». Forse Andrea non sapeva nemmeno della polemica che, nei giorni scorsi, era scoppiata tra Bruni e i "lumbàrd". Ama la danza, sua grande passione e certi battibecchi non devono interessargli.
    Proprio per questo motivo, le sue parole sono spontanee e immuni da qualsiasi inquinamento politico. Chissà se, una sincera affezione alla bandiera, espressa con ingenua franchezza da un ragazzo qualunque, possa far chiudere la coda di polemiche che hanno seguito l'annuncio dell'iniziativa di Stefano Bruni. Perché in fondo ieri, era ed è stato un giorno di festa. Piazza Duomo era letteralmente gremita di cittadini e autorità per il consueto discorso di sindaco e prefetto. Il messaggio lanciato dalle due massime cariche cittadine è unanime: «Rafforziamo l'italianità. Anche attraverso i simboli che la caratterizzano: portando, nel contesto internazionale, l'apporto della propria peculiarità nazionale ci si può unire per perfezionare l'Europa». «Il 2 giugno - ha osservato Stefano Bruni - è un compleanno importante. Nasce l'assemblea costituente, una delle esperienze più importanti nella storia italiana: da quel 2 giugno, sono nate tutte le istituzioni. Non è stato un passaggio formale. Il tricolore - aggiunge poi il sindaco - è il nostro simbolo, il simbolo della nazione e non della nazionale: questa festa parte dal basso, nel senso che è strutturata in modo molto semplice. Deve essere sentita dalla popolazione, non calata dall'alto. E' il giusto avvio di un processo culturale di autocoscienza. Sta per avvicinarsi la tornata di elezioni per il Parlamento Europeo - ha concluso Bruni - e invito tutti i cittadini ad andare a votare per rafforzare la nostra italianità a livello europeo. Certo non per distinguerci, ma per crescere insieme agli altri Paesi portando la nostra identità».
    «Oggi - ha osservato poi il prefetto, Guido Palazzo Adriano - si celebra la memoria di un grande fatto storico, le fondamenta di un Paese che ha continuato nella pace e nella solidarietà sociale. Per tanto tempo abbiamo trascurato i nostri simboli, è giunto il momento di riscoprire un'identità sociale. Credo sia giusto che i giovani d'oggi conoscano i sacrifici compiuti per garantire libertà e benessere di cui godono. E i nostri uomini che si trovano in Medio Oriente - ha concluso il prefetto - hanno portato in Iraq umanità».
    Le celebrazioni sono state aperte e chiuse dall'Inno di Mameli, eseguito dalla filarmonica cittadina "Alessandro Volta", diretta dal maestro Vincenzo Lauciello che ha poi eseguito cinque brani: "A tubo" di Abbate, "Nabucco" di Verdi, una marcia ungherese di Berlioz, una marcia slava di Dvorak, "Porgy and bess" di Gershwin e la "Dies Irae" di Verdi, dedicata dal direttore a «tutti coloro che lavorano per la pace».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    bè guarda sinceramente che un "lo menzo" preferisca il tircolore al vessillo padano non mi stupisce nè, francamente mi irrita. Anzi da un certo punto di vista mi conforta.

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Italians coglions


  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    12 Apr 2002
    Località
    parma
    Messaggi
    3,105
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Preferisco il tricolore...

    +++++++++++++++++++++++++++

    Anche io ! peperone Verde bello sodo e ...grassotello.
    Ciuffo di " scarola" appena colta dall'orto.
    Un squisito "pomodoro cuore di bue" bello Rosso.
    Un tricolore perfetto ,sfido a dire il contrario

  5. #5
    Forumista storico
    Data Registrazione
    09 Jun 2009
    Messaggi
    36,670
    Mentioned
    401 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito

    In origine postato da Nanths
    bè guarda sinceramente che un "lo menzo" preferisca il tircolore al vessillo padano non mi stupisce nè, francamente mi irrita. Anzi da un certo punto di vista mi conforta.
    L'unica curiosita' e' come sia arrivato a Como: da solo o per discendenza terronica.

    -N-

  6. #6
    padania libera (-:FASP :-)
    Data Registrazione
    18 Feb 2004
    Località
    Medhleàn Padania
    Messaggi
    4,916
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito il pargoletto

    Impavido, il pargoletto, poratata la mano al cor, disse con fiera e itagliana "prodezza " preferisco il tricolor, e nel suo ultimo dolente e ferito sospiro negando la sua di infante ingenuità, si dimostrò nemico della padana libertà..

    La piccola servetta lombarda

 

 

Discussioni Simili

  1. X le ragazze. Non sò voi, ma io preferisco i gay!
    Di aleida88 (POL) nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 134
    Ultimo Messaggio: 08-09-06, 14:42
  2. Lo strumento che preferisco ascoltare
    Di Silvioleo nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 52
    Ultimo Messaggio: 08-02-05, 09:19
  3. preferisco la derisione
    Di dermato nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 20-08-04, 20:07
  4. Preferisco i fiori...
    Di Alessandra nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 01-11-03, 20:42
  5. preferisco Casarini a Storace.....
    Di carbonass nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-04-03, 22:46

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226