User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2002
    Messaggi
    16,995
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    bum bum : l'era messianica è alle porte

    Intervista a Rav Avichail su "Gog e Magog" l'ultima guerra

    di Daniela Abravanel

    Già da anni Rav Avihail, per la sua indiscutibile preparazione e per il suo
    formidabile intuito, viene intervistato dai giornali e dalla radio
    israeliana anche per la sua capacità di "leggere" e interpretare la politica
    odierna attraverso le Scritture. Finora la maggior parte delle sue
    previsioni si sono avverate.

    Così, oggi, un po' titubante, mi accingo a riportare alcune delle sue
    previsioni riguardanti lo sviluppo dell'attuale conflitto. Avrei preferito
    che Rav Avichail mi avesse predetto, come predisse nel 1991 il Rebbe di
    Lubavitch riguardo il conflitto USA - Iraq, che alla fine dei tempi gli
    imperi si sarebbero scontrati gli uni con gli altri, che Israele avrebbe
    assistito stupita e spaventata e che Dio avrebbe rassicurato gli ebrei
    dicendo loro: "Figli miei non abbiate paura, tutto ciò lo sto facendo solo
    per voi; il tempo della Redenzione è arrivato". (MidrashYalkut Shimoni,
    commento ai versi di Isaia 60).

    Anche il mio antenato Don Izhak Abravanel - in questo d'accordo con l'
    astrologo e cabalista Nostradamus - aveva previsto che alla fine dei tempi l
    'Islam si sarebbe scontrato con l'Occidente e che la gloria di Israele
    sarebbe risorta proprio grazie a tale conflitto.
    Ma Rav Avichail, come la maggioranza dei grandi rabbini e cabalisti
    israeliani odierni, dice qualcosa di diverso e purtroppo di molto
    inquietante, anche se a lieto fine per il popolo ebraico.

    Nei prossimi anni i grandi imperi si uniranno insieme per combattere contro
    Israele, in particolare per togliere a Israele il possesso di Gerusalemme. L
    'attuale politica americana di alleanze con gli stati arabi "moderati" è
    indirizzata al "sacrificio" di Gerusalemme, in cambio del supporto delle
    nazioni arabe alla guerra contro l'Afganistan e il terrorismo, e per
    assicurarsi il petrolio e i suoi profitti per il futuro.
    E tutto ciò mentre il mondo intero sa che il vero terrorismo è quello
    sostenuto dai paesi arabi, che oggi l'Iraq e l'Iran sono i veri focolai del
    fondamentalismo islamico e dell'armamentario nucleare chimico e biologico.

    Arafat grida al mondo che il suo terrorismo è "diverso" da quello di Bin
    Laden e il mondo, pur essendosi più volte ricreduto riguardo l'innocenza
    delle posizioni palestinesi, torna ad abbracciare le sue tesi.

    Ma perché? E' possibile che sia solo una questione di disinformazione? Di
    manipolazione dell'informazione da parte del mondo islamico che può
    permettersi di comprare ogni cosa col suo petrolio? No, c'è qualcos'altro,
    che oggi sta finalmente diventando chiaro, per chi vuole "vedere".
    Come è scritto nei Salmi, nell'esilio la gente "ha occhi ma non vede, ha
    orecchie ma non sente, ha il naso ma non sa annusare".

    Rav Avichail e i rabbini che prevedono l'imminenza della guerra di Gog e
    Magog non hanno dubbi sul fatto che questa guerra non sarà vinta dagli
    uomini ma da Dio. L'esercito israeliano infatti sarà in assoluta minoranza
    rispetto ai vari eserciti che si precipiteranno come lupi su Israele.
    Ed essa sarà vinta con mezzi assolutamente sovrannaturali, quali lo
    scatenarsi di miracolosi fenomeni naturali quali terremoti, alluvioni,
    cosicché il Nome e il potere assoluto di Dio saranno finalmente riconosciuti
    da tutte le nazioni e il Suo Nome santificato.

    Nell'era dell'informatica questi eventi miracolosi, che verranno trasmessi
    in tempo reale in ogni parte del mondo, dimostreranno anche alle menti più
    scettiche che nel mondo esiste un solo Dio e che il Suo Nome viene
    santificato tramite la redenzione di Israele, salvata questa volta per
    sempre dall'odio delle nazioni.

    Quando chiedo a Rav Avichail se la redenzione non possa giungere in maniera
    un po' più "indolore", in accordo con la profezia "da Zion uscirà la Torah",
    attraverso la diffusione dei valori del monoteismo e l'insegnamento della
    Torah, Rav Avichail mi risponde che oggi il mondo è troppo materialista per
    saper ascoltare la tenue voce che giunge da Gerusalemme.
    Oggi "Gog e Magog" è la sola terapia da shock necessaria a questo mondo
    prigioniero dell'illusione, della menzogna, della corruzione, dell'
    idolatria.

    Rav Avichail spiega poi alcuni concetti chiave riguardanti il tema della
    Redenzione partendo dallo studio dei Profeti e dalle pagine dell'esodo dall'
    Egitto (la redenzione finale ripercorrerà molte delle tappe della redenzione
    dall'Egitto) che avvenne per i seguenti motivi base:

    - affinché il mondo conoscesse Dio (Re I 8, 60 , Esodo 15,14: "le nazioni
    udiranno e tremeranno")
    - affinché gli Egiziani riconoscessero il potere del Dio di Israele rispetto
    a quello dei loro idoli (Esodo 3. 5-3)
    - affinché gli ebrei stessi finalmente conoscessero il potere di Dio (Esodo
    6-7)
    - affinché il mondo e gli ebrei sapessero che Dio è nel mezzo e accanto a
    IsraeIe (iadatem ki be kerev Israel Ani.Yoel 2, 27)
    - affinché il mondo sapesse che Dio vendica il popolo di Israele (Ezechiele
    25,17).


    Da millenni il popolo ebraico viene attaccato, distrutto, arso sui roghi,
    perseguitato. Dio però aspetta a vendicarlo sino al tempo in cui Gog e Magog
    e le nazioni del mondo si getteranno su Israele: "Sarò conosciuto quando
    farò giustizia" (Ezechiele 35,11).

    Secondo lo Zohar al tempo della guerra di Gog e Magog si reincarneranno
    tutti i nemici e i persecutori di Israele (dal Faraone, all'imperatore Tito,
    a Hitler.e forse non è un caso che il nome Arafat sia composto dalle stesse
    lettere del nome Faraone, e che i capi del terrorismo islamico abbiano le
    stesse tesi dei capi nazisti) ma riceveranno una punizione che servirà da
    insegnamento a tutti i popoli della terra. La guerra di Gog e Magog sarà l'
    ultima guerra perché dopo di essa il male sarà per sempre sradicato e il
    Nome di Dio sarà conosciuto su tutta la terra (Ezechiele 39, 28).

    La guerra di Gog e Magog viene spesso citata nelle Scritture, anche se non
    sempre con questo nome. La prima e più sconvolgente azione divina sarà un
    terremoto che colpirà il mondo intero compresa Israele. Molte nazioni
    saranno in gran parte distrutte, ma la provvidenza divina "distinguerà"
    Israele (Yoel 4.15) che grazie al terremoto sarà salvata dall'invasione ed
    inoltre riceverà il "fiume" che da tanti anni aspetta (Salmo 46-5). Esso
    uscirà da Sion per raggiungere il Mar Morto, che diverrà "vivo", e il Mar
    Mediterraneo.

    Il Salmo 46 descrive in maniera completa la guerra di Gog e Magog:
    Dio è per noi rifugio e forza.perciò non temeremo per il mutare della terra
    e per il crollo dei monti.rumoreggeranno e ribolliranno le acque..
    C'è un fiume le cui onde rallegreranno la città di Dio, sacra dimora dell'
    Altissimo.Dio è in mezzo ad essa.non vacillerà. L'aiuterà allo spuntare dell
    'alba (simbolo della redenzione messianica che ha inizio con la guerra di
    Gog e Magog).
    I popoli fremono, i regni vacillano ..venite e osservate le opere di Dio,
    che ha coperto la terra di rovine (la distruzione delle torri di New York è
    solo un'"introduzione" alla serie di eventi di portata macroscopica con cui
    Dio rivelerà al mondo la Sua potenza). Ma il salmo ci rassicura che questa
    sarà l'ultima guerra: Egli fa cessare le guerre, spezza gli archi, rompe le
    lance, brucia i carri..
    Desistete (Gog e Magog e tutti i popoli che si sono alleati contro Israele)
    e sappiate che io sono Dio che domino sulle nazioni e sul mondo..

    Qual è la causa, psicologica, morale, spirituale che motiva i popoli ad
    odiare Israele?
    Innanzi tutto per millenni gli ebrei sono stati la coscienza dei popoli in
    virtù dei loro elevati valori etici, sociali, spirituali derivanti dalla
    Tradizione Orale e dalla Torah. Liberandosi degli ebrei il mondo tenta di
    scrollarsi di dosso quei valori di vita enunciati dall'ebraismo attraverso
    la kasherut, la purezza familiare, la carità e l'onestà nei confronti dell'
    altro, tutti valori poco rispettati nell'attuale società occidentale. Oggi
    gran parte del mondo ancora vive adorando vari idoli, e non solo nel mondo
    primitivo africano orientale. In occidente si adora ancora la trinità e si
    considera l'uomo "Messia", Dio.

    L'ebreo con la sua morale e la sua fede monoteista rappresenta una minaccia
    per lo status quo mentale, spirituale e psicologico dei popoli che (con
    esclusione dei Giusti delle Nazioni del Mondo) rifiutano di "crescere", di
    elevarsi al di sopra di forme di religiosità infantili (pregare alle statue,
    alle croci, ai santi), e che a livello più o meno inconscio cercano di
    disfarsi di questa fastidiosa "coscienza" che impone loro un salto di
    qualità.


    Tutto questo è detto concisamente nel Salmo 2-3: "Perché mai si agitano le
    genti e le nazioni meditano progetti vani? (distruggere Israele). Perché i
    re della terra insorgono e i principi tramano insieme contro Dio e il suo
    unto? Dicono i principi: "Spezziamo le loro catene, gettiamo via i loro
    legami": i precetti e la morale ebraica rappresentano catene di cui il mondo
    vuole liberarsi. Durante l'inquisizione, il nazismo e tutte le altre
    persecuzioni, i popoli infatti cercarono di proibire agli ebrei di osservare
    i precetti, queste pesanti "catene" di cui la coscienza addormentata del
    mondo non vuol sentire parlare.

    Anche quando i popoli sembrano accettare in parte la tradizione dei
    "fratelli maggiori" (vedi l'enorme successo della letteratura ebraica nel
    mondo occidentale grazie a Buber, Heschel, Singer etc) resta nel cuore della
    maggior parte dei cristiani un odio più o meno velato per gli ebrei (che
    però spesso "fuoriesce" apertamente, sia nelle dichiarazioni di grandi
    teologi cristiani, che negli abbracci e i baci tra il Papa e Arafat, con cui
    il capo spirituale della Chiesa rivela chi sono i suoi veri "fratelli").

    Tutti i popoli sanno, più o meno inconsciamente, che Gerusalemme è la fonte
    di tutte le benedizioni, ma hanno dimenticato che Gerusalemme è la promessa
    sposa del popolo ebraico. Qualora gli ebrei la possedessero in maniera
    totale e indiscussa, nessuno potrebbe più impedire loro di svolgere la loro
    funzione nel mondo a beneficio di tutti gli altri popoli (sfortunatamente l'
    odio e la gelosia impediscono di comprendere che gli ebrei sarebbero in
    grado di pregare per il benessere spirituale e materiale del mondo intero,
    come fecero al tempo di Salomone).

    Gerusalemme è come una preda ambita: il Talmud afferma che non esiste un re
    potente al mondo che non abbia cercato di impossessarsene. Lo stesso
    concetto è espresso in Zaccaria 3-12, e Zaccaria 2-14. L'ONU è disposta a
    concedere molto volentieri parte di Gerusalemme ad Arafat - allorquando egli
    pronuncia la falsa disponibilità ad accettare "terra in cambio di pace"- pur
    di toglierla a Israele.

    Nella situazione attuale, il supporto da parte di molti israeliani di
    sinistra (o ebrei assimilati nella diaspora) alle tesi dei terroristi e
    delle nazioni contro i diritti di Israele a vivere in sicurezza ed a
    difendersi, ha avuto un'incidenza pesantissima nell'evoluzione del conflitto
    e nello stabilirsi di alleanze contro Israele.
    La guerra di Gog e Magog sarà un insegnamento pesante anche per tutti questi
    ebrei, ai quali potrebbe venire a mancare la protezione divina nel momento
    della verità. Già oggi il processo politico e la morsa di alleanze sta
    portando la maggior parte degli israeliani, anche i laici, a capire che Non
    abbiamo su chi appoggiarci se non il nostro Padre nel Cielo.

    E questo è esplicitamente scritto in Zaccaria 13.3: ogni genitore ammonirà i
    figli a rivolgersi a Dio per sopravvivere. Sempre in Zaccaria 13 si cita l'
    uccisione del Messia ben Yosef per il quale l'intero popolo ebraico sarà in
    lutto. Potrebbe trattarsi di Rabin, che nonostante il suo laicismo fu il
    liberatore di Gerusalemme, o forse di Gandhi, e comunque molti grandi
    rabbini affermano che il fenomeno Messia ben Yosef corrisponde alla fase del
    sionismo e dei grandi leaders premessianici. Zaccaria continua, ma qui Rav
    Avichail ricorda che, secondo i Maestri, le parole dei profeti che
    profetizzano il bene per Israele dovranno compiersi, mentre quelle che
    profetizzano il male potranno non realizzarsi. E qui nei versi 13, 8:14, le
    parole di Zaccaria sono inquietanti: solo un terzo di Israele sopravviverà,
    quando tutti i popoli scenderanno contro Israele.

    Ci sarà un giorno in cui gli ebrei all'unisono chiameranno Dio e allora il
    "gran finale" di Gog e Magog avrà compimento: la vittoria e la distruzione
    dei nemici di Israele da parte di Dio e la salvezza miracolosa degli ebrei,
    la fine delle guerre e l'inizio dell'era messianica di pace e amore tra i
    popoli, tra l'uomo e Dio.

    E se credete che questo possa avere dei connotati surreali , dovreste leggere la risposta che ha dato un giusto. al brano.

    squeak squeak
    La famosa artista idolo delle folle :" si figuri che uno ha addirittura scritto che avrei dovuto investire i MIEI soldi comprando un bar! Io!!!! La barista!!!!"

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Lotta alla giudeo-massoneria con la Croce e con la Spada.


  3. #3
    cricetoso
    Data Registrazione
    05 Feb 2004
    Località
    Cricetopoli
    Messaggi
    4,709
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: bum bum : l'era messianica è alle porte

    In origine postato da shambler

    Ci sarà un giorno in cui gli ebrei all'unisono chiameranno Dio e allora il
    "gran finale" di Gog e Magog avrà compimento: la vittoria e la distruzione
    dei nemici di Israele da parte di Dio e la salvezza miracolosa degli ebrei,
    la fine delle guerre e l'inizio dell'era messianica di pace e amore tra i
    popoli, tra l'uomo e Dio.

    squeak squeak
    squeaaak ayayayayaa

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2002
    Messaggi
    16,995
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Per evitare flame ( gia il polipetto di Dani mi pare eccessivo) non ho postato la risposta
    squeak
    comunque mi ha ispirato un bel corsivo toposo.
    La famosa artista idolo delle folle :" si figuri che uno ha addirittura scritto che avrei dovuto investire i MIEI soldi comprando un bar! Io!!!! La barista!!!!"

  5. #5
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    suvvia...il polipo di per se è un simpatico animale...

 

 

Discussioni Simili

  1. Il diluvio alle porte
    Di spianatore nel forum Sicilia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-08-12, 17:51
  2. REGIONALE ALLE PORTE ED IL PD ...... FUORI DALLE PORTE
    Di orpheus nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29-12-09, 21:24
  3. C'è un regime alle porte.
    Di Gianmario nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 123
    Ultimo Messaggio: 13-07-06, 14:27
  4. L'inverno è alle porte...
    Di MrBojangles nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29-11-03, 12:32

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226