santy Pensavo che l'epoca delle barbarie fosse terminata da tempo, almeno di quelle più crude, efferate e gratuite... ma ascoltando al tg la notizia delle torture in Iraq mi sono dovuta ricredere... non trovo parole per commentare quelle immagini assurde... mi vergogno solo di appartenere al genere umano!!!
12/05/04

AnnyPan Io no! Perchè quelle persone non le considero UOMINI.
13/05/04

santy E' proprio vero Anny, sono delle bestie, eppure dobbiamo anche fare i conti con la realtà ed ammettere che l'uomo riesce ad essere più brutale degli animali (che uccidono solo per la sopravvivenza e quindi per mangiare o per difendersi!)... non trovo giustificazioni plausibili che possano minimamente giustificare quelle foto...
14/05/04

blue rose Questi esseri non sono nemmeno bestie! Gli animali non danneggiano gli altri se li si lascia in pace! Questi invece sembra che prendano la palla al balzo ad ogni minima occasione per far fuori metà umanità!! Quelle immagini dell'omicidio in diretta di quell'americano mi sono proprio rimaste in mente, sono sconvolgenti! Può la mente umana giungere ad un punto così assurdo??!!
W LA PACE!!
15/05/04

pausella Purtroppo la violenza è una caratteristica innata dell'essere umano... Per fortuna non tutti la sviluppano, ma finchè ci saranno uomini ci saranno anche guerra, violenza e sopraffazione. Nella massa c'è sempre qualche pazzo...
17/05/04

santy Purtroppo direi anche più di qualcuno viste le immagini cruente che popolano la tv ultimamente... che gli ordini siano venuti dall'alto (come si sostiene, anche se penso che se è vero la faccenda verrà presto insabbiata...) non c'è da esserne fieri, ma meno fiere devono essere quelle persone che hanno fatto tutto ciò perchè era stato ordinato loro!!!!
21/05/04

aragon Certo ma vergogniamoci anche degli islamici che hanno decapitato quell'americano o che lapidano i gay o che, in Sudan, hanno provocato 6 milioni di sfollati.

P.s.: questi forum sono tutti tremendamente schierati in un' unica direzione...
<------ Un po' di obiettività!
21/05/04

santy Assolutamente si!
Ho voluto, forse, sottolineare un po' di più la brutalità delle torture non perchè abbia dimenticato gli orrori del mondo arabo, ma perchè commesse da un mondo 'civilizzato' che dichiara di andare a far la guerra per portare la pace e la libertà a quegli uomini!!!
24/05/04





il Poeta
Scusate la mia franchezza, il Potere demagogico per evolversi instaura con l'alibi 'per ragion di Stato' ogni 'diavoleria' e chi paga è solo gente comune...
Le riforme non si attuano... la trafila scolastica ingurgita il negativo che il potere gli passa... le alternative son solo belle parole...
Paradossalmente ci si arrende e si rimane o si diventa 'violenti'
Tutto questo perché la Scuola non insegna la DEMOCRAZIA che nasce dalla Filosofia/dialettica in una sintesi di ieri alla realtà del momento per dare un volto umano alla Società affinché il meglio (tramite test attitudinali - Computer-) scompaiano le barbarie che continuamente l’uomo d’oggi causa la sua immaturità persevera a proprio danno… non realizzandosi… ma vivendo da animali...
Ciao ragazzi di domani…
Il Poeta
24/05/04

Elephant, bisognerebbe anzitutto saper distinguere, saper capire, prima di giudicare... e soprattutto portare rispetto verso i sentimenti religiosi altrui.

Non è che gli islamici hanno decapitato quell'americano. Sono stati piuttosto dei terroristi, dei guerriglieri - chiamateli come volete.
Non penso che si possa accusare la religione Cristiana e tutti i suoi fedeli di aver compiuto le torture che si sono verificate nelle carceri da parte dei soldati americani. Credo che di questo passo il rischio sia quello di finire per autoconvincersi che c'è un'intera civiltà che ci vuole distruggere, quando invece l'islamico comune probabilmente odia la guerra quanto noi (o almeno parte di noi)...
28/05/04

Il Poeta
La base di ogni religione (che si rispetta) ha in se la Cultura dell’Amore basata sulla PACE…
Papa Giovanni tra gli ultimi Pontefici è stato un esempio illuminante…purtroppo le religioni/clericalismo… sono organizzate in maniera verticale il cui fine è il “potere” dell’espandersi…

28/05/04


aragon Guarda Elephant io il mondo islamico l'ho studiato molto bene all'università dove ho inserito di mia volontà un esame su di esso. E' sicuramente sbagliato dire che 'tutto' l'Islam è fondamentalista e terrorista. Va però ammesso che laddove il Vangelo dice 'Non voglio che il peccatore muoia ma che si converta e viva' il Corano dice 'Incatenerai i tuoi nemici e li ucciderai con grande spargimento di sangue': basta comprare i due libri per vederlo.

Il problema è, quindi, vedere quanto questi precetti possono fare presa sull' islamico medio, perchè è a lui che la nostra attenzione deve andare, proprio perchè lui rappresenta la maggioranza.

Purtroppo la cronaca, non io, ci mostra gravi e quotidiani segni di intolleranza di queste persone verso di noi ma non solo e, sempre la cronaca, ci ha mostrato festeggiamenti popolari in tutto il mondo dopo l'11 settembre...

Quindi non è vero che tutti gli islamici sono terroristi, interroghiamoci se possono diventarlo o meno...
08/06/04

santy Penso, anche se non ho delle conoscenze approfondite al riguardo, che la religione islamica dia maggiori spunti per 'la guerra santa' (che ossimoro...quale guerra può essere mai santa?!?!?) rispetto alle altre religioni, ma è anche vero che il fondamentalismo è una parte presente in tutte le religioni, in un senso o nell'altro.
Il problema è che il senso dell'islamismo è quello della guerra...
08/06/04


il Poeta

Ciao ragazzi...
Una riflessione riflessiva sul pericolo islamico:

Tutti (buona parte della società terrena) gridano all'islamico: <è così è colà...>, creando paure, tensione e originando nell'islamico non solo alfabeta il desiderio d'essere un martire... paradossalmente è come gridare al lupo...
Così è la guerra in IRAK che ha rotto del tutto il vaso di 'Pandora'?
In questo caos paga pantalone e s'arricchiscono i soliti 'ignoti'...
Ciao ragazzi...Il Poeta

08/06/04