User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito L'ultima legione di roma: la lega

    L'ultima legione di roma: la lega

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: L'ultima legione di roma: la lega

    roma è sempre stata una grande entità.
    Le sue legioni dominavano il mondo..

    Fino a quando Costantino il Grande copiò da Donato, vedendo come questi aveva attraverso il Cristianesimo creato un esercito nell’Africa Settentrionale.

    Ossia Costantino comprese che il potere si poteva mantenere non solo attraverso i simboli di roma, ma anche attraverso i simboli del sentimento religioso dei popoli.

    Occorreva solamente che i sudditi presenti o futuri avessero i medesimi sentimenti religiosi. Con questo principio roma per 16 secoli continuò la sua gloria.

    La gloria di roma era però legata al carro di una religione

    Ma poi gli Illuminati riuscirono a liberarla da questa simbiosi e divenne capitale di uno stato, artificiale, ma sempre uno stato.
    Fu persino messo un dittatore che perse 20 anni per fare grande il pensiero di roma.

    Ora roma ha un fulgido destino, può sopravvivere con i suoi sperperi di denaro che sono il simbolo della sua attitudine ad essere grande.
    E pertanto roma è ritornata agli splendori imperiali, ed è ritornata al concetto delle legioni.
    Roma ha lavorato affinché poter costruire la sua ultima legione.
    L’hanno chiamata lega.

    Un uomo eccezionale aiutato da roma, che gli ha tolto dai piedi “politicamente” qualunque potesse fargli ombra, guida questa legione.
    Grande condottiero che conduce la lega, questa grande ultima legione romana fatta da miliziani che provengono tutti dal territorio.

    Una legione autoctona che mantiene, con promesse e non con il gladio, fermo lo sfruttamento della ultima colonia di roma.

    Una colonia importante perché è la zona più produttiva dell’Europa.

  3. #3
    Pasdar
    Data Registrazione
    25 Sep 2004
    Località
    Padova
    Messaggi
    46,770
    Mentioned
    106 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: L'ultima legione di roma: la lega

    Mi sembra sciocco ridurre la fede Cristiana e Cattolica a un gravame utilizzato solo per il dominio, qualunque sia il sentimento verso Roma.
    «Non ti fidar di me se il cuor ti manca».

    Identità; Comunità; Partecipazione.

  4. #4
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: L'ultima legione di roma: la lega

    Solidarietà al fegato di Jot.

    Per postare tutte ste scemenza deve avere dei grossi risentimenti.
    "Insomma se è in gamba, ti porta l'aereo così basso.. ehehehe...
    Lei dovrebbe vederlo, è uno spettacolo: un gigante come il B-52.... BHOOAAAMMM!!!!.. con i gas di scarico t'arrostisce le oche vive!!"

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: L'ultima legione di roma: la lega

    Citazione Originariamente Scritto da Verteidiger Visualizza Messaggio
    Mi sembra sciocco ridurre la fede Cristiana e Cattolica a un gravame utilizzato solo per il dominio, qualunque sia il sentimento verso Roma.
    Non si deve criticare il pensiero religioso o renderlo riduttivo solamente perché la religione è stata usata come fonte di potere.

    Che questo sfruttamento sia per molti esecrabile, non bisogna ignorare che qualcuno ha usato o usi la religione o i sentimenti religiosi per i propri tornaconti di potere.

    Esempio attuale di questo momento storico.
    Vi è che usa l’ideologia e i sentimenti di chi vota per potere entrare nella stanze del potere e molte volte vanificare la realizzazione dei desideri .

    Nel caso specifico Costantino non era un santo , era un furbo che mentre presiedeva il Concilio di Nicea non si era ancora fatto battezzare.

    Tuttavia si deve a lui se in seguito fu condannata l’eresia di Ario che minava alla base il Cristianesimo come religione rivelata.

    Bisogna che accettiamo che nella storia, come succede anche oggi vi sia qualcuno che faccia il furbo.
    Con questo non bisogna demoralizzarsi, i furbi , prima o poi vengono digeriti dalla storia.

    Si vede che i popoli inconsapevolmente sono vaccinati, e prima o poi il vaccino fa effetto.

    Ecco perché non avendo trovato come neutralizzare questo vaccino di autoconservazione, hanno deciso di distruggere i popoli.

  6. #6
    esterno alla massa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    RDS
    Messaggi
    4,973
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Riferimento: L'ultima legione di roma: la lega

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio
    roma è sempre stata una grande entità.
    Le sue legioni dominavano il mondo..

    Fino a quando Costantino il Grande copiò da Donato, vedendo come questi aveva attraverso il Cristianesimo creato un esercito nell’Africa Settentrionale.

    Ossia Costantino comprese che il potere si poteva mantenere non solo attraverso i simboli di roma, ma anche attraverso i simboli del sentimento religioso dei popoli.

    Occorreva solamente che i sudditi presenti o futuri avessero i medesimi sentimenti religiosi. Con questo principio roma per 16 secoli continuò la sua gloria.

    La gloria di roma era però legata al carro di una religione

    Ma poi gli Illuminati riuscirono a liberarla da questa simbiosi e divenne capitale di uno stato, artificiale, ma sempre uno stato.
    Fu persino messo un dittatore che perse 20 anni per fare grande il pensiero di roma.

    Ora roma ha un fulgido destino, può sopravvivere con i suoi sperperi di denaro che sono il simbolo della sua attitudine ad essere grande.
    E pertanto roma è ritornata agli splendori imperiali, ed è ritornata al concetto delle legioni.
    Roma ha lavorato affinché poter costruire la sua ultima legione.
    L’hanno chiamata lega.

    Un uomo eccezionale aiutato da roma, che gli ha tolto dai piedi “politicamente” qualunque potesse fargli ombra, guida questa legione.
    Grande condottiero che conduce la lega, questa grande ultima legione romana fatta da miliziani che provengono tutti dal territorio.

    Una legione autoctona che mantiene, con promesse e non con il gladio, fermo lo sfruttamento della ultima colonia di roma.

    Una colonia importante perché è la zona più produttiva dell’Europa.
    vorresti forse dire che la lega ha attitudini universali ed imperiali ?

    Sia ben chiara una cosa Jotsecondo: il concetto di Roma è antitetico al concetto di repubblica italiana, al regno d'italia o a qualsiasi altra entità che si rifaccia ad una unità italiana.
    Se l'italia rimase disunita per tantissimi secoli ciò fu per la presenza della città di Roma e del Papato che affogò nel sangue qualsiasi velleità di unificazione italiana fino a quando nel 1861 le forze massoniche risorgimentali non violarono la sacralità della Roma universale per fondare uno staterello mafio-massonico.

    La tragica fine dei longobardi, annientati e massacrati, fu proprio dovuto alla loro pretesa di unificare la penisola italiana: ma a quel tempo il papato era fortissimo ed i longobardi pagarono di brutto la loro pretesa.

    Ora, il diniego storico della Chiesa all'unificazione italiana è facilmente comprensibile: se infatti roma fa parte di uno staterello allora perde tuttaa la sua vocazione universalistica ed imperiale. Cioè Esaurisce il suo compito in un fazzoletto di terra insignificante.
    Se invece Roma non fa parte di uno staterello allora conserva tutta la sua sacralità universale.

    I risorgimentalisti massonici non riuscirono ad inglobare nel loro staterello tutta Roma: infatti un piccolo spazietto chiamato vaticano ancora resiste alla barbarie.
    è un piccolo spazietto ma esiste .

    Ciò premesso, ti chiedo: in base alle tue teorie la lega agisce per la roma universale (vaticano) o per la roma capitale dello staterello italiano (quirinale) ?

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: L'ultima legione di roma: la lega

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar Visualizza Messaggio
    vorresti forse dire che la lega ha attitudini universali ed imperiali ?

    Sia ben chiara una cosa Jotsecondo: il concetto di Roma è antitetico al concetto di repubblica italiana, al regno d'italia o a qualsiasi altra entità che si rifaccia ad una unità italiana.
    Se l'italia rimase disunita per tantissimi secoli ciò fu per la presenza della città di Roma e del Papato che affogò nel sangue qualsiasi velleità di unificazione italiana fino a quando nel 1861 le forze massoniche risorgimentali non violarono la sacralità della Roma universale per fondare uno staterello mafio-massonico.

    La tragica fine dei longobardi, annientati e massacrati, fu proprio dovuto alla loro pretesa di unificare la penisola italiana: ma a quel tempo il papato era fortissimo ed i longobardi pagarono di brutto la loro pretesa.

    Ora, il diniego storico della Chiesa all'unificazione italiana è facilmente comprensibile: se infatti roma fa parte di uno staterello allora perde tuttaa la sua vocazione universalistica ed imperiale. Cioè Esaurisce il suo compito in un fazzoletto di terra insignificante.
    Se invece Roma non fa parte di uno staterello allora conserva tutta la sua sacralità universale.

    I risorgimentalisti massonici non riuscirono ad inglobare nel loro staterello tutta Roma: infatti un piccolo spazietto chiamato vaticano ancora resiste alla barbarie.
    è un piccolo spazietto ma esiste .

    Ciò premesso, ti chiedo: in base alle tue teorie la lega agisce per la roma universale (vaticano) o per la roma capitale dello staterello italiano (quirinale) ?
    Roma secondo il principio massonico fu liberata dal dominio della chiesa.

    Da un punto di vista esoterico degli Illuminati la presa di roma fu necessaria perché il nome della città conferiva il significato di potenza.,

    Fu una stupidata se si voleva colpire la Chiesa, in quanto la medesima con l’avvento del consumismo non sarebbe più stata in grado di mantenere roma e zone limitrofe.

    Nel disegno massonico roma, per poter aumentare il suo splendore, doveva avere alle sue spalle uno stato da spremere.
    Infatti metaforicamente fu fatta l’italia e poi fu consegnata a roma come dote.

    Oggi roma per continuare nel suo splendore (?) deve conservare la dote fornitogli dal periodo detto impropriamente risorgimentale.
    Deve mantenere unito questo stato artificiale.
    Stato in cui l’unione lo rende sempre più fragile dovuto alla debolezze della sua cultura che ne sta uscendo, dovuta alla coabitazione di culture troppo diverse che si distruggono vicendevolmente.
    Risultato un marasma che porta inevitabilmente alla disgregazione.

    Pertanto la lega non agisce per conto della roma universale.
    Sarebbe un po’ riduttivo che una setta come la lega sia in grado di conservare grande una città debole perché ingigantita da una invasione di approfittatori.

    La lega è solamente un esercito di occupazione, una legione che tiene a bada culturalmente l’unica zona producente la ricchezza necessaria a roma donde potersi mantenere.

    roma ha ridimensionato la sua immagina dopo la guerra, quando avendo l’italia perso la medesima, dovette accettare di trattare a pari con la Mafia alleata con gli Alleati.
    Pertanto in quegli accordi roma perse metà dello stato.

    Rimaneva la Padania che alla fine degli anni ‘70 dava inequivocabili segni di secessione.

    Pertanto non potendo occuparla militarmente per non scatenare reazioni incontrollabili, roma si affida ad un sistema culturale per cui i popoli del Nord credono in un messia che gli imbonisce con la storia della liberazione.

    Grazie a questa organizzazione settaria il Nord è in aspettativa, il tempo passa e roma può continuare a divorare.
    E’ vero che roma è occupata da torme di briganti che sono uniti in una grande consorteria chiamata partitocrazia, ma comunque questi pirati permettono che vi sia una linfa vitale che mantenga in vita la città tanto agognata dalla Massoneria.

    Massoneria che solamente ora si accorge il grande favore fatto al Vaticano, il quale adesso tutto quello che riceve può tenerselo per se, senza dover pensare ad una città, per indole secolare, questuante con pretese.

    La legione romana, detta lega, nel suo compito però si sta uccidendo per elefantiasi, e perché i suoi generali e la sua struttura impegnata politicamente si sono imborghesiti.

    La legione leghista si sfalderà un giorno vicino o lontano come si è sfaldato alcuni decenni or sono un 8 di settembre l’esercito italiano.

  8. #8
    Can che abbaia morde
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    13,573
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: L'ultima legione di roma: la lega

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar Visualizza Messaggio
    vorresti forse dire che la lega ha attitudini universali ed imperiali ?

    Sia ben chiara una cosa Jotsecondo: il concetto di Roma è antitetico al concetto di repubblica italiana, al regno d'italia o a qualsiasi altra entità che si rifaccia ad una unità italiana.
    Se l'italia rimase disunita per tantissimi secoli ciò fu per la presenza della città di Roma e del Papato che affogò nel sangue qualsiasi velleità di unificazione italiana fino a quando nel 1861 le forze massoniche risorgimentali non violarono la sacralità della Roma universale per fondare uno staterello mafio-massonico.

    La tragica fine dei longobardi, annientati e massacrati, fu proprio dovuto alla loro pretesa di unificare la penisola italiana: ma a quel tempo il papato era fortissimo ed i longobardi pagarono di brutto la loro pretesa.

    Ora, il diniego storico della Chiesa all'unificazione italiana è facilmente comprensibile: se infatti roma fa parte di uno staterello allora perde tuttaa la sua vocazione universalistica ed imperiale. Cioè Esaurisce il suo compito in un fazzoletto di terra insignificante.
    Se invece Roma non fa parte di uno staterello allora conserva tutta la sua sacralità universale.

    I risorgimentalisti massonici non riuscirono ad inglobare nel loro staterello tutta Roma: infatti un piccolo spazietto chiamato vaticano ancora resiste alla barbarie.
    è un piccolo spazietto ma esiste .

    Ciò premesso, ti chiedo: in base alle tue teorie la lega agisce per la roma universale (vaticano) o per la roma capitale dello staterello italiano (quirinale) ?
    Non potresti proseguire? E' il seguito che m'interessa.

  9. #9
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,774
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: L'ultima legione di roma: la lega

    Citazione Originariamente Scritto da Verteidiger Visualizza Messaggio
    Mi sembra sciocco ridurre la fede Cristiana e Cattolica a un gravame utilizzato solo per il dominio, qualunque sia il sentimento verso Roma.
    Paolo di Tarso, il vero fondatore della chiesa cattolica, era romano di padre e fariseo (ebreo) di madre.

    Altra cosa è il Messaggio Cristico.

    Dipende da cosa tu intendi per cristianesimo. Se la prima o il secondo.
    Su questo equivoco si fonda il potere della roma papalina.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: L'ultima legione di roma: la lega

    L’immaginario del potere romano deriva dalla sua grandezza imperiale,.
    Quando non poteva più reggersi sulle sue legioni, roma ha trasformato il suo potere su base religiose.
    Successivamente fu data voce alla famosa “”Donazione di Costantino” ( rivelatosi successivamente secondo gli storici un falso) in cui si ufficializzava il passaggio del carisma del potere da quello imperiale a quello religioso.

    Fu Costantino che col Concilio di Nicea mise un po’ di ordine nel Cristianesimo, anche se negli oltre 300 partecipanti solamente due provenivano dalla penisola italica.

    Ma Costantino voleva che la sede della nuova religione, che permetteva l’ unione dei popoli sotto una sola cultura, fosse a roma.
    Non padrona della forza ma della cultura religiosa.

    Gli Illuminati hanno tolto roma al papato, e l’errore incomincia a farsi sentire.

    Secondo la storia (leggenda?) roma è nata da una connessione di ladri e briganti.
    Rubavano tutto anche le donne.

    Oggi dopo 150 anni di libertà illuminista è ritornata ad una regressione fetale, è ritornata come prima .
    Un covo di pirati che si riuniscono in quei colli, e come 27 secoli or sono, provenienti da tutte le parti.

    Il concetto del potere romano inteso come rapina si è ormai radicato nell’ immaginario comune.
    Imperterrita roma continua ad essere la culla ideale per chi vuole approfittare del potere per rastrellare ricchezza.
    Tutto è andato finora bene in quanto la popolazione del Nord, pur reclamando, pensava che comunque anche se i furti erano tanti, vi era benessere per tutti.
    Ma ora è scoppiata la bolla della ricchezza virtuale, e la mistificazione che siamo tutti ricchi, si sta sfaldando.
    Il tenore economico dei cittadini cala inesorabilmente, senza sapere fino a che punto giungerà.
    Ed allora la tolleranza verso il potere rapinatore incomincia a svanire.

    roma non può più essere la predatrice.

    Un esempio: in questo momento per il terremoto abruzzese non si applicano più tasse.
    roma ha perso il coraggio di aumentare il suo prelievo.

    Il Nord potrebbe saltare, la lega non riesce più a fermare il malcontento.

    Pertanto la lega oggi ha carta bianca nel sistema partitocratico, essendo l’ultima speranza.

    La lega, l’ultima legione nel permettere la depredazione del Nord.

 

 

Discussioni Simili

  1. L'ultima Legione Garibaldina.
    Di Miles nel forum Patria Italiana
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-04-10, 11:45
  2. Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 20-05-09, 02:15
  3. L'ultima legione
    Di Orazio Coclite nel forum Destra Radicale
    Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 25-10-04, 17:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226