User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15
  1. #1
    PaleoLibertario Cattolico
    Data Registrazione
    13 Aug 2002
    Località
    Portici (Napoli)
    Messaggi
    726
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up Il movimento dei Verdi-Verdi a favore dell'ecologia di mercato

    Sono davvero molto contento, perchè l'intervento che segue è preso dal sito dei verdi-verdi www.verdiverdi.it e finalmente trovo menzionata l'ecologia di mercato e l'ambientalismo liberale, un grande passo in avanti verso lo smascheramento dei verdi-sole che ride, che sono in realtà rossi.

    Saluti



    Dal sito www.verdiverdi.it

    La cultura e la politica ambientale dei "verdi del sole che ride" e' segnata da una forte caratterizzazione statalista, dirigistica, vincolistica. Una cultura che vede nella libera impresa, nell'affermazione e nella pratica dello Stato in senso liberista ed imprenditoriale, qualcosa da combattere. Un'opinione diffusa che ha attribuito al sistema industriale nel suo complesso la responsabilita' del degrado ambientale. Una concezione morale che ha esaltato la convinzione che "pubblico e' meglio".
    E' il momento di promuovere una cultura Verde che offra un elemento in più di natura culturale e programmatica e contestare radicalmente la validita' teorica dell'attuale politica ambientalista (oltre che la sua inefficienza pratica)

    Il risultato di quest'impostazione e' lo statalismo ambientale , la pianificazione centralistica del territorio, e quel bizantinismo legislativo , che ha contribuito a produrre l'illegalita' ambientale diffusa.

    I sottoscrittori di questo documento , dicono basta a questo conservatorismo di un certo ambientalismo miope e conservatore e propongono un ambientalismo umanistico basato sulla liberta', sulla gestione locale dei beni ambientali e culturali e sull'ecologia di mercato.

    I sottoscrittori di questo manifesto appello ritengono che una moderna politica ecologica non puo' che basarsi sulla liberta', all'interno di regole che garantiscano qualita' ambientale e governo del territorio. Ritengono inaccettabile la gestione centralistica e statalistica dei temi ecologici ed ambientali , affrontabili concretamente solo con un federalismo , che responsabilizzi direttamente le regioni e soprattutto i comuni.

    Ritengono lo Stato dirigista e pianificatore fallimentare nella gestione dei beni ambientali e culturali. Grazie alla logica di mercato, si attivano processi di innovazioni tecnologiche. Solo procedendo alla privatizzazione dei beni ambientali e culturali, alla estensione del diritto di proprieta' a tutta una serie di risorse ecologiche, si potra' superare lo squallore ed il degrado dei beni collettivi.

    Ritengono che una politica ambientale su basi liberali non possa prescindere da una politica del Sud, che si deve basare su una nuova dinamica dello sviluppo , che renda il territorio, con le sue potenzialita' agricole, turistiche, culturali, il laboratorio principale dello sviluppo sostenibile.

    Ritengono che una nuova cultura e politica ambientale possa diventare uno dei fattori fondamentali per il rilancio dell’economia , per la riduzione del debito pubblico , per la creazione di nuove imprese e posti di lavoro , e che occorra , da subito ,realizzare un nuovo patto fra sviluppo economico e compatibilità ambientale.

    Ritengono che un ambientalismo non ideologico, massimalista, integralista, debba porsi nei riguardi della caccia, del nucleare, della questione dei rifiuti ecc., in modo realistico e politicamente compatibile. Sono quindi per una caccia di ECO-COMPATIBILE , per superare i dieci anni di moratoria sul nucleare civile , per la massima valorizzazione e l'utilizzo, nel campo dei rifiuti, dei termodistruttori con recupero di energia. Per una gestione dei parchi in chiave economica e non assistita, per l'utilizzo delle risorse naturali, nel loro pieno rispetto e valorizzazione, come risorse economiche per un nuovo sviluppo di impresa, di profitto, di nuovi posti di lavoro per la gente, per la gestione privata della gran parte delle risorse naturali e culturali.

    Ritengono infine che il sistema capitalistico abbia prodotto piu' innovazioni favorevoli di qualunque altro sistema economico-sociale, tenuto conto del benessere assicurato.

    Ma respingono fermamente un capitalismo selvaggio , che produce solo danni e non risolvono alcun tipo di problema, nemmeno finanziario.

    E respingono una politica ed una cultura esclusivamente incentrate sul progresso materiale.

    Il progresso deve essere compatibile con i valori e le esigenze spirituali, morali e culturali degli individui e delle comunita'. La persona umana e' il centro e il fine, anche dell'ecologia.

    Un'ecologia umanistica deve assumere la ricerca del bene comune, della bellezza, di un nuovo senso civico e morale della vita, dello Stato. Una nuova identita' politica incentrata sull'unita' nazionale nelle diversita'. La priorita' della vita, dell'uomo, dell'ambiente sul profitto e sul denaro.

    Il mercato e' tale e positivo, solo se e' regolato, con regole certe e vincolanti per tutti, che assicurino davvero la "libera concorrenza", contro ogni rendita parassitaria e posizione di monopolismo.

    E l’impresa ed il profitto sono legittimi e positivi , se regolati e temperati dalle esigenze della solidarietà tra le persone e ancor più tra le generazioni.

    Sull'ecologia umanistica PONIAMO LA NOSTRA ATTENZIONE, nel riconoscimento dei comuni valori: la centralita' del ruolo della persona umana, contro ogni naturalismo, animalismo e fondamentalismo, ma anche oltre l'individualismo economicistico.

    Ci rivolgiamo alle associazioni ambientaliste perche' recuperino la loro autonoma iniziativa culturale e alla strumentalizzazione politica dei "verdi del sole che ride", e riprendano con forza la loro funzione educativa e promozionale nel Paese e nelle istituzioni.

    Ci rivolgiamo al mondo delle imprese, perche' si realizzi finalmente l'alleanza tra sviluppo economico e benessere ambientale.

    Ci rivolgiamo agli uomini della cultura e della scienza, e della tecnica perche' escano allo scoperto, assumendo le proprie responsabilita' di fronte all'opinione pubblica.

    Ci rivolgiamo soprattutto alle famiglie, ai giovani, e alle donne e agli uomini che si ritrovano in questi valori, principi e proposte perche' aderiscano al nostro appello .

    Crediamo che l’ambientalismo liberale debba combattere l’ecologismo radicale che alle soglie dell’anno 2000 rappresenta il vecchio sotto mentite spoglie.

    Ma la reale contrapposizione tra l’ambientalismo liberale e l’ambientalismo radicale è nel modo di intendere il rapporto con la natura che per quest’ultimi è in totale contrapposizione con l’uomo. L’uomo è visto come il primo nemico della natura , il ritorno alla natura potrà essere reso possibile solo con la sconfitta dello stesso.

    Enunciati il pensiero dominante dell’ecologismo radicale , capiamo allora il perchè all’interno di questa magmatica galassia verde si muovano tutta una serie di filosofie e culture che soprattutto nel mondo dei giovani , per mancanza di proposte serie stanno sempre più radicandosi e prendendo piede , sottovalutandone il rischio.

    L’ambientalismo liberale rifiuta tale visione biocentrica , perchè annulla tutte le scienze positive e la stessa ragione umana , critica fortemente l’animalismo e la sua carta dei diritti degli animali , perchè il rapporto tra uomo e natura non può essere codificato , ma esiste al di fuori perchè è nell’ordine naturale delle cose. Pertanto rifiuta tutte quelle filosofie e culture che si rifanno al culto di Gaia. Rifiuta la New Age come nuova religione che in una visione esoterica e occulta propone ai suoi adepti il contatto vitale con la natura ed il cosmo , in un mondo dove la coscienza prevale sulla materia , l’emozione sulla ragione.

    Combattono fortemente questo nuovo modello culturale che trova nel seguente slogan “Se non trovate alcuna risposta nè nell’ambito religioso , nè nella scienza , nè nella tecnica , allora il vostro posto è tra di noi , nel New age” il suo motivo ispiratore. Rifiuta la concezione malthusiana dell’uomo inteso come essere semplicemente biologico , che come animale è sottoposto a semplice istinto , concependo un suo miglioramento solo attraverso l’igiene razziale e l’eugenetica.

    Da tutti gli uomini di coscienza deve partire un forte appello , poichè il prodigarsi e diffondersi di questa nuova cultura sarà inversamente proporzionale al grado di risposte si sapranno dare. Difatto in una società dove il materialismo esasperato ha prodotto effetti devastanti nelle coscienze dei giovani , tale proposta in una società di consumismo avido e disincantato , di yuppismo rampante trova proprio tra i giovani alla ricerca di una propria dimensione , sempre più adepti.

    Noi che crediamo non in un ritorno alla natura come annullamento dell’uomo , ma in un ritorno alla natura come riscoperta di un equilibrio tra uomo e creato per una dimensione che non abbia nel materialismo i suoi principi primi , ma in un recupero di valori ed insegnamenti che possano ridare all’uomo stima e fiducia di se stesso , ci appelliamo a tutti gli uomini alla ricerca della verità di dare voce e corpo , affinchè tale messaggio non cada invano.
    Anarcho-capitalist

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    laico di sinistra
    Data Registrazione
    04 Dec 2006
    Località
    roma
    Messaggi
    1,023
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    anche se con quasi 3 anni di ritardo rispondo a questo post:

    i verdi verdi sono una lista civetta, un partito creato ad hoc per togliere i voti ai verdi del sole che ride.
    è una lista che appare in occasione delle elezioni e poi sparisce. guarda caso hanno come sede una delle sedi di forza italia, bella coincidenza.

    i partiti veri si muovono 365 giorni l'anno, non solo durante la campagna elettorale cercando di togliere quache voto ai partiti reali.

  3. #3
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,169
    Mentioned
    137 Post(s)
    Tagged
    48 Thread(s)

    Predefinito

    Già - e i radicali di sinistra nel mondo sincero si chiamano comunisti

    Leggere qualcuno che su un forum liberale e culturale smentisce un post che cita i verdi verdi solo come riferimento per una cosa ben più seria che si chiama ecologia di mercato facendo della bassa politica ritardataria di 3 anni e che ha come nick la più scialba e trasformista delle ideologie novecentesche -quella del nuovo per il nuovo in quanto nuovo, appunto il progressismo- fa riflettere su quanto il mondo non sia sincero.
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

  4. #4
    God, Gold, Gun
    Data Registrazione
    17 Mar 2007
    Località
    Wined and dined, oh it seemed just like a dream!
    Messaggi
    7,817
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    uccidiamo i verdi

  5. #5
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,169
    Mentioned
    137 Post(s)
    Tagged
    48 Thread(s)

    Predefinito

    ahahah Jefferson è sempre il solito

    Non sentirti minacciato Progressista! Io sono peggio di Jeff
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

  6. #6
    God, Gold, Gun
    Data Registrazione
    17 Mar 2007
    Località
    Wined and dined, oh it seemed just like a dream!
    Messaggi
    7,817
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    pensa che leggendo Block ho pure scoperto di essere un eroe in quanto uomo spargi-rifiuti

  7. #7
    la Banda Fratelli
    Data Registrazione
    22 Jan 2004
    Località
    Catanzaro
    Messaggi
    3,053
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilProgressista Visualizza Messaggio
    anche se con quasi 3 anni di ritardo rispondo a questo post:

    i verdi verdi sono una lista civetta, un partito creato ad hoc per togliere i voti ai verdi del sole che ride.
    è una lista che appare in occasione delle elezioni e poi sparisce. guarda caso hanno come sede una delle sedi di forza italia, bella coincidenza.

    i partiti veri si muovono 365 giorni l'anno, non solo durante la campagna elettorale cercando di togliere quache voto ai partiti reali.
    Togliere voti ai Verdi di Pecoraro Scanio è già da considerarsi un merito, oltre che un buon risultato per l'economia, per l'ambiente e per l'immagine del nostro paese all'estero.

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    11 Mar 2010
    Messaggi
    2,448
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    sicuramenter è un manifesto condivisibile sui punrti ke propongono una viisone liberale ed ecologista. Avrei gradito qualchje presa di posizioen sul nucleare.

  9. #9
    laico di sinistra
    Data Registrazione
    04 Dec 2006
    Località
    roma
    Messaggi
    1,023
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    complimenti per il la volontà di dialogo e rispetto!
    ronnie, sei incorreggibile...un fascista incorreggibile(visto che io sono comunista...)

    lo so che sono scomodo, però cercate almeno formalmente di darmi possibilità di esprimere la mia opinione, altrimenti gli altri non riescono a credere che gente come ronnie sia "veramente liberale"...

    comunque vedo che è chiaro che i verdi-verdi sono un partito finta, una burla, alla faccia dei cittadini che in buona fede li hanno votati, o di quelli che per la fretta li hannos cambiato con i verdi.

    altra cosa ronnie: se i verdi verdi esistessero, come mai non fanno nulla al di fuori del sitarello durante qualche elezione che non viene aggiornato magicamente appena concluse? e poi rinnovo il fatto che la sede è la stessa di una di quelle di forza italia. un po' troppe casualità...

  10. #10
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,169
    Mentioned
    137 Post(s)
    Tagged
    48 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilProgressista Visualizza Messaggio
    complimenti per il la volontà di dialogo e rispetto!
    ronnie, sei incorreggibile...un fascista incorreggibile(visto che io sono comunista...)
    Detto da te "fascista" è da portare con orgoglio sul bavero, visto che lo confondi con "liberale".
    lo so che sono scomodo, però cercate almeno formalmente di darmi possibilità di esprimere la mia opinione, altrimenti gli altri non riescono a credere che gente come ronnie sia "veramente liberale"...


    Formaliter ti ho solamente preso in giro, la libertà di parola ce l'hai quanto me direi, tant'è che parli, occupati piuttosto di non farti sfuggire il senso dell'unica vera libertà ineliminabile, quella di capire da soli le cose.
    comunque vedo che è chiaro che i verdi-verdi sono un partito finta, una burla, alla faccia dei cittadini che in buona fede li hanno votati, o di quelli che per la fretta li hannos cambiato con i verdi.
    Figurati che io credo che la burla finta siano i RS. Vai a casa va
    altra cosa ronnie: se i verdi verdi esistessero, come mai non fanno nulla al di fuori del sitarello durante qualche elezione che non viene aggiornato magicamente appena concluse? e poi rinnovo il fatto che la sede è la stessa di una di quelle di forza italia. un po' troppe casualità...
    Non ho parlato dei verdi verdi nè mi interessa, io sono un liberale e non un verde verde, rimane che tu stai buttando un 3d sull'ecologia di mercato in una polemica politica per la mera necessità di legittimarti dal nulla che sei sostenendo che altri -meno nullità di te e degli RS- siano qualcosa eheh

    Io non ho bisogno di dire chi è cosa tra i partiti reali "verdi", non lo so nè mi interessa, mi limito a rilevare che nelle mie opinioni -e visto che sono il capo del più grosso partito liberale virtuale sul forum qualcosa contano- tu non sei un liberale che parla di liberalismo su liberalismo ma un comunista radicale e dunque qui fai solo disturbo
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 06-03-07, 21:21
  2. Il movimento dei Verdi-Verdi a favore dell'ecologia di mercato
    Di Libertarian nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 30-08-05, 16:31
  3. Il movimento dei Verdi-Verdi a favore dell'ecologia di mercato
    Di Libertarian nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 30-06-04, 19:27
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-06-04, 13:09
  5. Il movimento dei Verdi-Verdi a favore dell'ecologia di mercato
    Di Libertarian nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-06-04, 23:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226