GOVERNO: BERLUSCONI, NON RIMPROVERO ALLEATI IN PUBBLICO

MILANO - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che questa sera e' intervenuto ad un convegno a Sesto San Giovanni, si e' definito come un padre di famiglia che non sgrida in pubblico i suoi figli, ma li rimbrotta in privato. Evidente il riferimento ad alcune polemiche relative alle ultime elezioni. ''Sono come un padre di famiglia - ha detto il presidente del Consiglio - e se voglio rimbrottare un figliuolo, chiudo la finestra, lo richiamo e gli chiedo conto della marachella e magari gli do un scappellotto affettuoso. Cosi' dovro' fare io con i miei compagni di governo''. (ANSA).
21/06/2004 21:41