User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Question Ritorna la famosa questione settentrionale?

    SONDAGGIO ESCLUSIVO
    Il malessere del Nord su «CorrierEconomia»


    L'area più ricca del Paese si sente trascurata dal centro politico della nazione e politicamente poco rappresentata? Esiste una nuova «questione settentrionale»? Per rispondere a questa domanda il CorrierEconomia domani pubblica un sondaggio esclusivo realizzato da Renato Mannheimer tra i ceti dirigenti. Ne emerge che il disagio è avvertito nell'industria medio-grande più che nella piccola.

    Al solito,certa gente,si lamenta di non essere rappresentata a Roma,ma poi vota i partiti romani.

    La schizofrenia è proprio una brutta malattia

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Gli imprenditori piagnina possono andare a farsi fottere, dopo che hanno cercato e in buona parte gli è riuscito di distruggere il territorio
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Quale destino per l'asse Forza Italia-Lega



    Se si esaurisce il vento del nord
    di Stefano Folli


    Ci sono varie ragioni per attendere con interesse il risultato del voto per la Provincia di Milano. La più importante riguarda il destino dell’asse tra Berlusconi e la Lega, cioè il rapporto privilegiato che ha segnato la politica in questi anni. Perché non c’è dubbio che la vittoria della Casa delle Libertà nel 2001 e prima nel 1994 si deve in larga misura a quel patto, che invece nel ’96 (sconfitta di Berlusconi, vittoria di Prodi) non era stato sottoscritto. In altri termini, il fenomeno che va sotto il nome di «berlusconismo» ha trovato nel corso del tempo la sua cifra più vera nella convergenza tra il partito del premier, Forza Italia, e il partito di Bossi. Sulla base di notevoli affinità, prima fra tutte la diffidenza verso le liturgie e le trappole romane. Se non è riuscito a trasformare il Paese in senso liberal-liberista, com’era nelle intenzioni, questo fenomeno ha condizionato i termini della politica per un decennio. E ha rappresentato la più recente incarnazione del «vento del Nord» che storicamente ha scandito tutti i passaggi rilevanti della vicenda nazionale, nel bene e nel male.

    Oggi tutti concordano nell’attribuire un alto valore simbolico e politico al ballottaggio di Milano. Si vuol capire se il vento nordista, cioè l’asse Berlusconi-Lega, conserva ancora un po’ della sua forza propulsiva o se al contrario si è esaurito per sfinimento. E pazienza se tutto ruota intorno alla Provincia, l’ente che già alla fine degli anni Sessanta Ugo La Malfa giudicava meritevole di soppressione in quanto superfluo fra i Comuni e le nascenti Regioni. Viceversa è ancora lì, quasi quarant’anni dopo, ed è addirittura il laboratorio a cui guardiamo.

    In fondo c’è un motivo. Se il berlusconismo nasce da un’impronta nordista, è soltanto il Settentrione che potrà dire una parola chiara circa la sua crisi finale oppure le sue opportunità di ripresa. Quello che è difficile pensare è che l’asse Forza Italia-Lega possa sopravvivere come l’abbiamo conosciuto in presenza di un serio scossone elettorale, dopo che il voto europeo ha dato qualche soddisfazione a due partiti, An e Udc, che hanno il cuore nel Centro-Sud.

    Angelo Panebianco ha giustamente descritto su queste colonne la «crisi di rappresentanza» che investe l’Italia moderata nel Nord, l’Italia che aveva dato vita al fenomeno berlusconiano e che oggi si sente delusa, pur non avendo ancora scelto altri approdi. Se tale crisi da stasera si aggravasse, come si può pensare che l’asse Forza Italia-Lega sarebbe in grado di resistere alle sabbie mobili dei palazzi romani? Forse non subito, ma nel giro di qualche mese altro che rimpasto di un paio di ministri...

    Non c’è solo in ballo la riforma costituzionale del «federalismo», che avrebbe bisogno di una maggioranza coesa e soprattutto di un potere di pressione intatto da parte della Lega, peraltro menomata dalla malattia di Bossi. Anche le misure economiche allo studio trovano il muro di gomma di centristi e An. Ed è significativo che la critica più o meno esplicita adombri un supposto carattere «nordista» delle scelte del governo. Per quanto si voglia girare intorno all’obiettivo, è chiaro che nella maggioranza qualcuno vuole scuotere l’albero del rapporto ferreo tra Berlusconi e i leghisti. Il che equivale a incrinare l’essenza del berlusconismo, chiudendo le vie di rifornimento del premier. E spostando l’asse delle decisioni.
    Se Milano è un laboratorio, nessuna meraviglia che tanti vogliano sapere se il vento del Nord è diventato una bonaccia.
    27 giugno 2004 - Corriere.it

    ------------------------------------------------------------------------------------


    Con questo genere di articoli sul corriere c'è da preoccuparsi
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

 

 

Discussioni Simili

  1. La Questione Settentrionale.
    Di Zdenek nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 14-01-09, 16:25
  2. La Questione Settentrionale
    Di Eridano nel forum Padania!
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 18-05-08, 22:28
  3. La Questione Settentrionale
    Di Mantide nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 02-01-08, 20:58
  4. Cos'è La Questione Settentrionale?
    Di MirkoPNE nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 225
    Ultimo Messaggio: 14-07-07, 01:00
  5. Cos'è La Questione Settentrionale?
    Di MirkoPNE nel forum Padania!
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 07-07-07, 21:09

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226