L’ex capogruppo del Pd al consiglio comunale di Firenze Alberto Formigli e suoi soci nella società di progettazione Quadra, ovvero l’ex presidente dell’ordine degli architetti di Firenze Riccardo Bartoloni e il geometra Alberto Vinattieri, sono da stamani agli arresti domiciliari per un’inchiesta per presunti abusi edilizi e corruzione coordinata dalla procura di Firenze in cui sono indagate 21 persone.

Perquisizioni ed arresti della polizia stradale sono in corso da stamani nell’inchiesta coordinata dal procuratore Giuseppe Quattrocchi e dai sostituti Leopoldo De Gregorio e Giuseppina Mione.

Complessivamente sarebbero 21 gli indagati tra cui figurerebbero imprenditori, liberi professionisti e anche un dipendente del Comune. La principale ipotesi di reato è di associazione a delinquere finalizzata ad abusi edilizi. Le indagini hanno preso in esame vari interventi edilizi a Firenze. Il gip di Firenze Rosario Lupo ha disposto sette misure di custodia cautelare, sei agli arresti domiciliari e una invece in carcere.

Quest’ultimo provvedimento riguarda Giovanni Benedetti, geometra del Comune di Firenze. Le misure sono state chieste dalla procura per pericolo di reiterazione del reato in funzione di attività in corso da parte della società Quadra. Ai domiciliari anche l’ex geometra del Comune di Firenze Bruno Ciolli e gli imprenditori Francesco Bini e Marco Perugi.

Tra gli arrestati l’ex presidente dell’ordine degli architetti di Firenze, Riccardo Bartoloni, il geometra Alberto Vinattieri, amministratori della Quadra Progetti, e l’ex capogruppo del Pd a Palazzo Vecchio Alberto Formigli, fondatore della Quadra. Con loro, due imprenditori, Francesco Bini e Marco Perugi

Firenze: Abusi edilizi, corruzione e tangenti Paoblog's Weblog