User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Fieramente Leghista
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Verona - Padania, la città di Flavio Tosi, la città antigiacobina della Pasque Veronesi
    Messaggi
    2,670
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Ecco gli eroi che la corte costituzionale itagliona difende, al solito...

    dall'Arena di Verona:


    I borseggiatori continuano a martoriare cittadini e turisti. Ma questa volta, grazie al lavoro di alcuni carabinieri in borghese, è stato possibile arrestare tre uomini e una donna, che si aggiravano in via Mazzini con fare sospetto. Seguiti a distanza, i quattro sono stati visti dirigersi in piazzetta Rubiani, dove la donna e un complice hanno cominciato ad aggirarsi tra i tavoli di uno dei ristoranti, mentre gli altri due complici fungevano a distanza da «p alo». La donna, improvvisamente, con mossa fulminea e senza farsi notare dalla vittima, è riuscita a impossessarsi di una borsetta che si trovava posta sul bracciolo di una sedia occupata da una turista americana intenta, con un’altra persona, a consumare il pasto serale. I quattro sono poi scappati nel vicino vicolo Renzi, dove sono stati raggiunti dai carabinieri e identificati: sono stati arrestati per furto. Si tratta di Remus Verga 33 anni, romeno, e dei connazionali Costantin Lacatus, 48 anni, Eugen Cozac, 23 anni ed Elena Boldijar, 23 anni. La borsetta, che conteneva documenti personali, una macchina fotografica digitale, 125 euro e 4 dollari Usa, è stata restituita alla turista.
    Ai quattro, che venivano sottoposti a perquisizione personale, sono stati sequestrati 112 mila lei rumeni; 640 euro; 2.200 forint ungheresi e 186 dollari usa, il tutto di dubbia provenienza;
    Nel corso del giudizio con rito direttissimo, il Tribunale di Verona ha fissato l’udienza al 27 luglio, disponendo la traduzione in carcere dei quattro arrestati. I carabinieri della stazione di San Giovanni Lupatoto, invece, in servizio perlustrativo al centro commerciale Galassia, hanno bloccato e arrestato alcuni cittadini extracomunitari, sedicenti e clandestini, mentre tentavano di dileguarsi dopo aver asportato merce varia (alimentari, prodotti cosmesi) per un valore di 1.000 euro circa. Si tratta di Lozinski Andrzej e Stepien Piotr.
    L’intera refurtiva è stata recuperata e restituita, mentre gli arrestati, giudicati con rito direttissimo, sono stati condannati dal tribunale di Verona a sei mesi di reclusione e al pagamento di 300 euro di multa, con il benefico della sospensione condizionale della pena ed il nullaosta all’espulsione dal territorio nazionale.
    Nel corso di un predisposto servizio antidroga, è stato inoltre arrestato il cittadino marocchino Enilaoui Brahim, 29 anni, residente a Buttapietra in via lago di Garda 12, celibe, operaio, trovato in possesso di 12 grammi di cocaina già confezionata e pronta allo spaccio, che è stata sequestrata. Il giovane al termine delle formalità di rito è stato portato alla casa circondariale di Verona in attesa di giudizio.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Fieramente Leghista
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Località
    Verona - Padania, la città di Flavio Tosi, la città antigiacobina della Pasque Veronesi
    Messaggi
    2,670
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Rapinatori investono due giovani

    Quinzano, dopo il colpo in tabaccheria fuggono in auto e travolgono una moto

    Hanno rapinato una tabaccheria poi sono scappati. Un giovane li ha rincorsi con il motorino per prendere la targa e per vedere dove stessero andando a rifugiarsi, ma i rapinatori si sono accorti di essere seguiti hanno accelerato e si sono schiantati contro il muro di recinzione del cimitero dopo aver investito due motociclisti. È successo tutto a Quinzano, ieri pomeriggio verso le 18.30. Due persone con il casco in testa sono entrate nella tabaccheria di Renata Da Prè all’ingresso del borgo, pistola in pugno, zainetto sulla schiena, hanno puntato le armi contro la titolare e contro la socia Renata Berzaccola: «Questa è una rapina, fuori i soldi». Uno dei due è andato di là dal bancone, ha tirato fuori i soldi dal cassetto, sollevato il portamonete di plastica e controllato che sotto non vi fossero altre banconote. Poi sempre tenendo puntate le pistole i due sono usciti.
    «Forse erano extracomunitari», ha detto Berzaccola, «avevano la carnagione scura. Le pistole sembravano finte, ma in quel momento non era certo il caso di fare gli eroi. In cassa non avevamo molto, oggi (ieri per chi legge ndr) non c’è stata molta clientela. Hanno voluto anche le sigarette. Hanno chiesto Malboro, ma poi hanno arraffato quello che potevano».
    I due sono poi scappati fuori e hanno raggiunto un complice che stava sulla strada al volante di una Fiat Panda bianca.
    È stato il quel momento che il ragazzo ha notato la scena e ha subito intuito che era stata messa a segno una rapina alla tabaccheria. Ha preso lo scooter e s’è messo all’inseguimento dei malviventi. Da Quinzano sono scesi dirigendosi verso la strada che porta al cimitero. Hanno fatto via Cerpelloni e poi arrivati in via San Rocco, hanno svoltato a sinistra, sempre con il ragazo alle calcagna. Ma in quel mentre da via San Rocco, verso la rotatoria arrivava l’Honda Xr 750 con due persone. L’auto ha tagliato la strada alla moto, i due centauri sono finiti a terra, i malviventi dopo lo schianto contro il muretto di recinzione del cimitero sono scappati a piedi. E il ragazzo con il motorino li ha seguiti ancora. Aveva anche preso un bandito, ma il suo complice s’è voltato, gli ha puntato la pistola contro intimandogli di lasciarlo andare o avrebbe sparato, così il ragazo ha desistito.
    Poco dopo sul posto sono arrivati i carabinieri della compagnia di Verona, lo stesso maggiore Sergio Dal Monte, il personale per i rilievi delle impronte digitali. È cominciata la caccia all’uomo nelle campagne circostanti, ma fino a sera, dei banditi nessuna traccia. I motociclisti, che abitano ad Avesa non hanno riportato ferite gravi. (a.v.) «Ho capito che avevano fatto una rapina quando li ho visti uscire dalla tabaccheria con il casco in testa e correre verso la Fiat Panda. Ho pensato di seguirli, per prendere il numero di targa». Tanto è stato coraggioso, altrettanto pecca di ingenuità il giovane che ieri pomeriggio s’è messo all’inseguimento dei rapinatori che hanno messo a segno il colpo alla tabaccheria Renata a Quinzano.
    Quella targa sarebbe servita a poco. I malviventi vanno a fare le rapine con le auto rubate, è una costante. E se fosse stato diversamente sarebbe davvero un’eccezionalità incredibile. È probabile che ne avessero un’altra da qualche parte e che l’abbiano anche raggiunta, alla fine.
    Ma lui, il ragazzo di cui omettiamo il nome per ragioni di sicurezza ed evitare eventuali ritorsioni, non ci ha pensato molto anche quando si è trattato di afferrare per la collottola uno dei malviventi e cercare di bloccarlo.
    «Ne ho preso uno, sempre correndo loro dietro con lo scooter. Se non fossi stato minacciato con la pistola l’avrei tenuto fermo. Ma davanti all’arma, che a pensarci adesso forse era giocattolo, mi sono fermato. Potevo rischiare, ma non me la sono sentita».
    Secondo la testimonianza di altri ragazzi che erano nei pressi del cimitero di Quinzano i tre avevano accento meridionale, un particolare che discorda con quanto testimoniato dalla rapinata, che invece pensava si trattasse di extracomunitari che parlavano però bene l’italiano.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 172
    Ultimo Messaggio: 14-10-13, 13:18
  2. Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 12-10-12, 13:11
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-05-12, 10:23
  4. [Corte costituzionale]Elezione del presidente della corte
    Di tabaré nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 20-06-08, 08:11
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 20-10-07, 11:30

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226