Napoli: De Sanctis, Grava, Rinaudo, Campagnaro (22' st Datolo), Aronica, Pazienza (18' st Cigarini), Gargano, Maggio, Lavezzi, Hamsik, Quagliarella (26' st Denis). A disp. Iezzo, Cannavaro, Rullo, Pià. All. Mazzarri

Milan: Dida, Abate, Nesta (8' pt Kaladze), Thiago Silva, Zambrotta, Ambrosini, Pirlo, Seedorf, Pato, Inzaghi (28' st Borriello), Ronaldinho (15' st Flamini). A disp. Roma, Antonini, Oddo, Huntelaar. All. Leonardo

Arbitro: Rizzoli di Bologna
Marcatori: 2' pt Inzaghi M), 5' pt Pato (M), 46' st Cigarini (N), 48' st Denis (N)
Note: ammoniti Pirlo, Campagnaro, Rinaudo, Grava, Aronica. Espulso al 41' st Abate (M) per doppia ammonizione.


Napoli - Pazzesco! Un Napoli pazzesco si prende l'anima del Diavolo in fondo ad una notte esaltante, infinita, abbagliante. Esplodono le stelle e crolla il grattacielo del Milan nel profondo azzurro, quando era rimasta accesa solo la luce buona della Luna. Al minuto 91 ed al minuto93: Cigarini scatena l'Inferno, Denis alza in cielo il Canto degli Angeli. Due a due. Sono i leoni dell'Arena di Fuorigrotta che fanno il Diavolo a quattro e fanno esplodere il ruggito del San Paolo. Fantastici, emozionanti, sensazionali. Non muoiono mai, sono i Guerrieri della Notte. Il Milan aveva segnato nei primi 5 minuti, il Napoli s'è preso tutto alla fine. E' la legge del fight club: non conta chi colpisce per primo, ma chi resta in piedi per ultimo. Un pareggio che ha le stimmate del trionfo. E la forza del gruppo. Firmano la rimonta quelli che erano partiti in panchina. Luca Cigarini si inventa un sinistro al volo che sa di rabbia e liberazione. Il gol della vita del "Ciga" che innesta la miccia. Il boom lo fa German Denis, il Tanque che si avvita nel cielo della gloria per mettere la testa in Paradiso. Mazzarri arriva fin dentro il campo. E' suo questo Napoli che non finisce mai. Il Soul Man ci ha dato l'anima. E neppure il Diavolo potrà mai strapparcela...

La sintesi della partita è semplice. Il Milan segna e Dida salva. Questo il riassunto breve fino al 90esimo. Poi però il bignami del San Paolo cambia traccia perché il Napoli scrive una rimonta spettacolare e strabiliante. Si comincia con i 5 minuti del Milan. Segnao Inzaghi e Pato, praticamente in fotocopia con due inserimenti sul filo del fuorigioco. Sembra il requiem aeternam. Invece il Napoli sgrana il rosario della Resurrezione. Al 10' tiro di Hamsik: fuori. Al 15' Lavezzi pesca Hamsik in area: destro potente, Dida ci arriva. Al 23' sinistro di Quagliarella, Dida blocca. Il tempo si chiude con gli azzurri che assaltano l'area. Il gol però non arriva. Si va al riposo 2-0.

Nel secondo tempo c'è una sola squadra in campo. Il terreno sembra in discesa verso la porta milanista. Al 2' Lavezzi dal limite si gira di sinistro, Dida respinge a mano aperta, arriva Maggio a botta sicira ed il portiere milanista fa una parata straordinaria. Ma non è finita perché un minuto dopo Dida si prende la copertina fermando prima Gargano in uscita, poi salvando su un sinistro di Quagliarella a tre metri dalla porta, ed infine chiudendo alla disperata su Hansik. Mani nei capelli per tutti. La palla non vuole entrare.

Milan bravo e fortunato, Dida monumentale. Al 27' punizione di Lavezzi: Dida blocca. Poi l'arrembaggio. Entrano Cigarini, Datolo e Denis per Campagnaro, Pazienza e Quagliarella. E' la spinta del gruppo. Ed il finale è da film epico. Cigarini fa un gol da spot Champions. Denis stampa nel cielo il Tanque del Trionfo. Finisce 2-2. L'urlo del San Paolo è musica celestiale. Il Napoli si prende l'anima del Diavolo.