User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Iscritto
    Data Registrazione
    06 May 2004
    Messaggi
    214
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito ... ritornando alle questioni di santa...

    ... pongo un piccolo problema che mi riguarda ma che ritengo essere di interesse comune per chi ha bambini.

    Ebbene il servizio dei centri estivi gestito dal comune funziona da 1/7 al 31/8. Il livello è sicuramente, per l'esperienza fatta dai miei due bimbi, più che buono e le inziative sono stimolanti.

    Però faccio notare che le scuole terminano alla metà del mese di giugno e iniziano alla meta di settembre, e quindi le famiglie si ritrovano con un mese di scopertura del servizio.
    E' chiaro che chi usufruisce dei centri estivi sono per lo più bimbi i cui genitori entrambi lavorano e a maggior ragione lavorano nei mesi di settembre e giugno.

    Per quale motivo non si estende il periodo di centro estivo alle restanti settimane?
    Esistono impedimenti normativi?
    Ci sono problemi nel reperimento delle risorse?

    mi piacerebbe avere un parere e chissà una risposta anche indiretta.

    ciao

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    20 Dec 2002
    Località
    S.MargheritaL.
    Messaggi
    3,126
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito dal tuo punto di vista....

    .ti do ragione, credo che non siano insormomtabili le difficoltà di un'eventuale estensione.

    Però vorrei porre l'accento sulla questione dell'educazione dei figli.

    Il tempo dedicato loro dalla famiglia lo si sta sempre più limitando ed io credo che questo sia un fatto estremamente negativo.

    non si può delegare alla scuola e alla società in senso lato tutta l'educazione dei figli!

    Forse occorrerebbe muoversi con altri metodi : es un tot. a quelle donne che rinunciano a lavorare per stare con i loro bambini!

    Le nostre care mamme a loro tempo, hanno ben fatto ( e gratis) il lavoro delle casalinghe rinunciandonon solo a qualcosa di superfluo, ma anche alla propria gratificazione per il bene della famiglia e dei figli in particolare,

    i padri hanno fatto gli straordinari per lo stesso motivo e si accontentavano di fare il passo lungo quanto la loro gamba( il che significava fare le ferie al paese natio e non alle Canarie......rinunciare al ristorante ed anche al cinema .....ecc....)

    Oggi siamo forse un èpo tutti pieni di troppe esigenze.....ed iol mi chiedo : sono davvero tutte legittime?
    Per favore non lapidarmi caro dirk side!

  3. #3
    Politologo
    Data Registrazione
    05 Nov 2002
    Località
    santa
    Messaggi
    2,047
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dark solleva un problema reale e spero che qualcuno che sa dia le risposte del caso (e magari anche la soluzione al problema). L'interevnto di Penelope invece non lo condivido, in quanto credo che la mamma "lavoratrice" sia nella maggior parte dei casi un obbligo e non uno sfizio. Vivere a Santa, pur con tutte le fortune e le invidie, rappresenta per tante famiglie una scelta difficile e uno stipendio (ma a volte anche 2) spesso non è sufficiente non per concedersi il superfluo, ma solo per ottenere il necessario.
    Dovere di una amministazione, ed anche dell'Ente creato a sostegno dei sammargheritesi ovvero i P.I., è quello di dare tutti i servizi e gli aiuti necessari alle famiglie per poter svolgere il prprio lavoro non tralasciando l'educazione e la crescita dei figli. Santa non è fatta solo di ricchi ed agiati imprenditori ma, per fortuna, di tante famiglie modeste (il cosiddetto ceto medio) che vanno tutelate ed aiutate.
    Salut

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    20 Dec 2002
    Località
    S.MargheritaL.
    Messaggi
    3,126
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito non ho detto che era un'idea sbagliata....

    caro ata, ma ipotizzavo che oggi forse le famiglie vogliono troppe cose spesso superflue e trascurano il loro compito primario che è e resta unico e non sostituibile .

    Se pensi che mancano i posti persino nella Scuola Materna.....tu mi parli di altri servizi?

    Se le OO.PP. raddoppiassero i posti nella Scuola Materna ti direi che farebbero un'opera meritoria data la funzione di socializzazione che essa svolge nei confronti dei bambini di quell'età, ma se mi parli di Asili Nido allora la pensiamo diversamente!

    Ci sono anche famiglie in cui si VUOLE lavorare in due
    a queste chiediamo una autocertificazione fiscale( per il Nido ed eventualmente i Centri estivi) e andiamo a verificare...... poi si vedrà!

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Mar 2004
    Località
    iperuranio
    Messaggi
    472
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito capisco le varie posizioni, ma io

    in qualità di maschio forse non sono il più adatto a sbilanciare i piatti della bilancia piuttosto di qua che di là!

    Capisco il lato egoistico che può essere insito nella questione di affidare i figli al nido, alle scuole estive, al tempo pomeridiano ecc.....
    ma capisco anche che spesso questa è un'esigenza ineluttabile per quelle famiglie che hanno un mutuo da pagare o un affitto salato.

    Però non mi spiego come mai le vacanze sono diventate frequentemente inderogabili e come mai nelle città resti solo una esigua minoranza di " poveracci" che o sono vecchi ( e qui occorre intervenire) o sono miserrrimi!( e pure qui occorre intervenire)

    Delle due l'una : o si può permetterselo o no!

    Così i servizi : ci si può permettere di farsi carico di milioni di lire l'anno per il deficit dell'asilo nido? O per altre cose non necessariamente obbligarorie?

    forse ci saranno altre vie!

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    20 Dec 2002
    Località
    S.MargheritaL.
    Messaggi
    3,126
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'interevnto di Penelope invece non lo condivido, in quanto credo che la mamma "lavoratrice" sia nella maggior parte dei casi un obbligo e non uno sfizio.

    Caro Ata sei troppo ingenuo per quel che riguarda le donne..queste , nella maggior parte dei casi, si lamentano, ma se fossero costrette a casa a fare le casalinghe sarebbero matte in poco tempo!

    Ad ogni modo il mio è un modo di ragionare da " vecchio " sistema..........i tempi cambiano hai ragione e cambia anche il sistema di vivere.

    Ricordo quando buonanima del sindaco Bottino si chiedeva se era giusto pagare un deficit di 120 milioni annui ( si era negli anni 80)
    per 18 bambini dell'asilo nido!

    Io dico che faremmo prima a dare alle mamme il corrispondente ed otterrremmo più " affetto ed educazione " nei confronti dei bambini!

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    20 Dec 2002
    Località
    S.MargheritaL.
    Messaggi
    3,126
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito nessun altro risponde alla mia provocazione?

    Allora dirò che anch'io, in verità, penso che si debba fare qualcosa per i nostri bambini e soprattutto per le nostre famiglie.

    Ben venga l'asilo nido e i campi estivi allargati se possibile!

  8. #8
    Iscritto
    Data Registrazione
    06 May 2004
    Messaggi
    214
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito risposta talebana ...

    Originally posted by Penelope
    [B
    Però vorrei porre l'accento sulla questione dell'educazione dei figli.

    Il tempo dedicato loro dalla famiglia lo si sta sempre più limitando ed io credo che questo sia un fatto estremamente negativo.

    non si può delegare alla scuola e alla società in senso lato tutta l'educazione dei figli!

    Forse occorrerebbe muoversi con altri metodi : es un tot. a quelle donne che rinunciano a lavorare per stare con i loro bambini!

    Le nostre care mamme a loro tempo, hanno ben fatto ( e gratis) il lavoro delle casalinghe rinunciandonon solo a qualcosa di superfluo, ma anche alla propria gratificazione per il bene della famiglia e dei figli in particolare,

    i padri hanno fatto gli straordinari per lo stesso motivo e si accontentavano di fare il passo lungo quanto la loro gamba( il che significava fare le ferie al paese natio e non alle Canarie......rinunciare al ristorante ed anche al cinema .....ecc....)


    Per favore non lapidarmi caro dirk side! [/B]
    il mullah omar fuggendo a bordo della sua motocicletta sentitamente ringrazia .....

 

 

Discussioni Simili

  1. Guerra santa contro la Svizzera per il no alle moschee
    Di Italianista nel forum Politica Estera
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 04-03-10, 13:24
  2. Risposte: 273
    Ultimo Messaggio: 04-03-10, 01:26
  3. Questioni di metodo e questioni strategiche
    Di Muntzer nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-02-10, 19:52
  4. Per chi è interessato alle questioni demografiche
    Di rothbardino nel forum Conservatorismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-06-06, 23:19
  5. Per chi è interessato alle questioni demografiche
    Di rothbardino nel forum Cattolici
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-06-06, 19:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226