User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 37
  1. #1
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Lavoro prima ai Trevigiani

    anche se qualcosa della sua intervista non è che mi sia piaciuto più di tanto, apprezzo quanto ha avuto il coraggio di dire, sapendo bene il casino che avrebbe provocato...cosa che nei giornali del Veneto di oggi non manca di certo....credo che le cifre sui disoccupati sia molto più alta, visto che la Zanussi ha tutta l'intenzione di delocalizzare tutti gli stabilimenti e non solo una parte...




    Zaia insiste: «Lavoro ai trevigiani»
    Agli stranieri precari non dovrebbe essere rinnovato il contratto alla scadenza

    Una volta gettato il sasso nello stagno il presidente della Provincia Luca Zaia è rimasto ad osservare le reazioni, che non sono mancate. La sua proposta di non rinnovare i contratti di lavoro ai cittadini extracomunitari in Italia grazie alla Bossi-Fini per sostituirli con disoccupati trevigiani ha sollevato un polverone. Ma il presidente non fa passi indietro, anzi rincara la dose.
    "Ripeto che mi riferisco solo ai lavoratori stranieri che hanno contratti da precari e sono qui con la Bossi-Fini - ripete Zaia - non agli altri: da noi c'è chi è qui perchè ha bisogno di assistenza e di aiuto o che si è integrato e fatto una famiglia e chi invece arriva in Italia per guadagnare di più o per farsi la casa nel suo paese in cinque anni invece che in dieci". Secondo lo Zaia -pensiero queste persone, una volta scaduto il contratto e quindi il permesso di soggiorno garantito dalla legge, dovrebbero essere reimpatriate e sostituite con lavoratori trevigiani. "Sono seimila i trevigiani che, dall'inizio dell'anno, hanno perso il posto di lavoro: loro devono avere la precedenza su tutto", precisa.

    Zaia evita anche l'insidiosa palude rappresentata dall'osservazione più ovvia che potrebbe mandare in frantumi la sua teoria: i trevigiani non vogliono più fare il tipo di lavori solitamente svolti dagli stranieri. "E' vero che gli extracomunitari sono stati impiegati in un periodo in cui c'era più offerta di lavoro che lavoratori - ammette - ma finiamola di dire che tutti gli immigrati lavano i piatti; inoltre la storia dimostra che i trevigiani quando l'acqua arriva al sedere cominciano a nuotare. Adesso sta iniziando un periodo di crisi e si stanno licenziando tanti trevigiani che non sono manager, ma gente che lavora al fianco degli immigrati e che chiede di continuare a lavorare nelle linee di produzione. Mi sembra quindi giusto almeno chiedersi se sia più opportuno occuparsi in primo luogo di loro, dei nostri disoccupati. E' inaccettabile dire che siamo costretti a tenerci gli stranieri perchè i trevigiani non vogliono più fare certi lavori: a Treviso non abbiamo mica le miniere ma fabbriche. Se è vero che i lavoratori stranieri sono il 4\% del totale allora vuol dire che tutto il resto è rappresentato da trevigiani. Quindi: o esiste un 96\% di soli manager o qualcuno ha in testa idee un po' di confusione. Inoltre non mi sento di dire ai lavoratori licenziati dall'Irca o dalla Aprilia che bastano corsi di formazione o concertazione per ricollocarsi facendo altro: gli indicatori economici non ci mostrano nuovi settori emergenti e l'innovazione non ha bloccato la delocalizzazione in Cina. Ma se qualcuno sa su quale settore investire per una nuova occupazione, ce lo dica..".

    Paolo Calia


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Bovaro padano
    Data Registrazione
    28 Jul 2003
    Località
    ovunque dove non ci siano afroterroni
    Messaggi
    767
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Lavoro prima ai Trevigiani

    In origine postato da pensiero
    [

    Zaia insiste: «Lavoro ai trevigiani»
    Agli stranieri precari non dovrebbe essere rinnovato il contratto alla scadenza

    ........... Se è vero che i lavoratori stranieri sono il 4\% del totale allora vuol dire che tutto il resto è rappresentato da trevigiani. Quindi: o esiste un 96\% di soli manager o qualcuno ha in testa idee un po' di confusione...... Paolo Calia

    [/B] [/B]
    Ho estratto questo passo che rappresenta una concentrazione di pragmatismo padano.
    I numeri parlano e questa semplice proporzione sarebbe da spiaccicare in faccia ai cultori del " .......sono lavori che gli italiani non vogliono piu' fare".
    Magari in Sicilia dove secondo Agazzo Loriero....ve lo ricordate... gli extra servivano per i lavori nei campi ormai snobbati dai locali forse in quanto dediti ad altre piu'profique attivita' od a partecipare ai concorsi pubblici (vds thread di Mantova insegnanti)

  3. #3
    Padania libera dai padioti
    Data Registrazione
    14 Jun 2002
    Messaggi
    2,329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In effetti la teori del non vogliono più farlo è ridicola.

    Se non li fanno è perchè possono permettersi di fare altro e al posto di questi non c'è più nessuno.

    Ma il problema secondo me è che le attività industriali della Padania sono di molto superiori alle necessità dei padani e quindi necessitano di una quantità di manodopera superiore alla possibilità di impiego.

    Quindi l'offerta supera la domanda di lavoro.Questo avrebbe effetti destabilizzanti sulle retribuzioni se non ci fosse un qualche meccanismo adatto a riequlibrarne i livelli.

    Il meccanismo lo conoscete tutti.

    Purtroppo il padano medio non si rende conto che la potenza industriale delle regioni padane serve a finanziare l'inefficienza dello stato italiano che brucia una parte considerevole del reddito generato.

  4. #4
    Bovaro padano
    Data Registrazione
    28 Jul 2003
    Località
    ovunque dove non ci siano afroterroni
    Messaggi
    767
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da LosVonRom
    In effetti la teori del non vogliono più farlo è ridicola.

    Se non li fanno è perchè possono permettersi di fare altro e al posto di questi non c'è più nessuno.

    Ma il problema secondo me è che le attività industriali della Padania sono di molto superiori alle necessità dei padani e quindi necessitano di una quantità di manodopera superiore alla possibilità di impiego.

    Quindi l'offerta supera la domanda di lavoro.Questo avrebbe effetti destabilizzanti sulle retribuzioni se non ci fosse un qualche meccanismo adatto a riequlibrarne i livelli.

    Il meccanismo lo conoscete tutti.

    Purtroppo il padano medio non si rende conto che la potenza industriale delle regioni padane serve a finanziare l'inefficienza dello stato italiano che brucia una parte considerevole del reddito generato.

    Bravo, giusta considerazione. Sarebbe ora di parlare di piu'di limite dello sviluppo sostenibile e saturazione ormai deflagrante del territorio padano.
    I Padani esisteranno sempre finche' ce ne sara' uno solo a testimoniarlo, ma la Padania sta sprofondando sempre piu' e l'acqua rinvadera' le terre che una volgta erano mari.

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    4,076
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    W LA CRISI

  6. #6
    The Kount
    Ospite

    Predefinito

    Il problema è che molti poi non considerano un elemento importantissimo, cioè la QUALITA' del lavoro, o meglio, la competitività di quelle imprese o aziende che assumono extracomunitari.
    Quella gente non sa lavorare, ormai è ampiamente dimostrato.
    Immigrati che fanno i muratori e attaccano la malta con le mani, kosovari o rumeni assunti per fare intonaci o tinteggiature ed un bambino di 3 anni saprebbe maneggiare gli attrezzi meglio di loro.
    Non è un luogo comune, ma è ciò che sento dire spessissimo da artigiani ed addetti ai lavori.
    Quasi tutte le imprese inizialmente speravano di fregare la concorrenza assumento extracomunitari sottopagati in modo da offrire prezzi e tarife ridotte ed essere competitivi, ma dopo qualche mese si sono resi conto che i soldi che guadagnavano in più li perdevano subito dopo per rimediare a lavori fatti da cani (quando va bene) o in cause civili e/o penali per danni provocati da operai inesperti ed incapaci (quando va peggio).
    Ormai pochissimi artigiani assumono ancora extracomunitari.

    Non dimentichiamoci poi che tra pochi giorni la disciplina degli appalti verrà aperta alla concorrenza comunitaria, cioè le nostre imprese dovranno competere anche con tedeschi, francesi e compagnia...
    La vedo dura senza manodopera qualificata e "culturalmente" preparata...in Europa le case sono fatte di mattoni, non di paglia e fango!!!!

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Jun 2004
    Messaggi
    3,135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da PINOCCHIO
    W LA CRISI
    Concordo.
    Solo in presenza di una grossa crisi il popolo
    veneto, per certi aspetti molto simile al popolo
    polacco, sapra' alzare la testa e guardarsi intorno.
    Ai veneti piace lavorare duro e la cosa viene apprezzata
    da moltissimi italiani.

  8. #8
    Veneto indipendente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Serenissima Euganea
    Messaggi
    5,951
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Quelle di Zaia sono le prime avvisaglie che la coperta è non solo sempre più corta, ma addirittura sempre più evanescente.
    Concordo con PINOCCHIO: solo una grossa crisi economica può far scoppiare le contraddizioni e le storture dell'attuale sistema.

  9. #9
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Orso Brrrrr
    Quelle di Zaia sono le prime avvisaglie che la coperta è non solo sempre più corta, ma addirittura sempre più evanescente.
    Concordo con PINOCCHIO: solo una grossa crisi economica può far scoppiare le contraddizioni e le storture dell'attuale sistema.

    Orso...credo che anche a te arrivi La Piazza quel mensile della Provincia, a me è arrivato in questi giorni, se ci dai un occhio a pagina 22 primo piano in fondo c'è un articoletto dove si fa capire che Zaia potrebbe essere candidato alla regione Veneto...sarebbe un notevole salto di qualità....non tengo conto che sia un leghista, ma ne sono proprio convinta per come lo vedo io....

  10. #10
    Veneto indipendente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Serenissima Euganea
    Messaggi
    5,951
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da pensiero
    Orso...credo che anche a te arrivi La Piazza quel mensile della Provincia, a me è arrivato in questi giorni, se ci dai un occhio a pagina 22 primo piano in fondo c'è un articoletto dove si fa capire che Zaia potrebbe essere candidato alla regione Veneto...sarebbe un notevole salto di qualità....non tengo conto che sia un leghista, ma ne sono proprio convinta per come lo vedo io....
    Mi pare di averla ricevuta, comunque non la leggo (sono arrabiato con Casarin & C., Riolfatto in testa, per il piano di viabilità).
    Per la futura guida della Regione Veneto non vedo bene nè un forzista, nè un leghista, ma un purosangue venetista: spero che qualcosa si muova in questo senso, altrimenti non andrò a votare.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Trevigiani non facciamo scherzi eh!
    Di WalterA nel forum Fondoscala
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 22-08-13, 21:41
  2. Trevigiani!
    Di Feliks nel forum Fondoscala
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 14-06-13, 20:52
  3. Soldati del Lavoro (prima parte)
    Di Legionario nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-10-12, 23:59
  4. Prima giornata di lavoro
    Di O'Rei nel forum Fondoscala
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 27-02-08, 21:29
  5. Ai Trevigiani Gli Si Frattura L'uccello
    Di anton nel forum Fondoscala
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 27-06-05, 19:22

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226