User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    ilariamaria
    Ospite

    Predefinito l'eroe nazionale dell'indipendenza cecena era un padano

    certamente di sorprese se ne hanno sempre tante nella vita, ma questa mi ha lasciato davvero di stucco.

    mentre ascoltavo quello che sta succedendo in Cecenia avevo la sensazione che qualche cosa non funzionasse a dovere.

    Dei mussulmani che si battono per l'indipendenza? mah, mi suonava così strano che si occupassero di una organizzazione statale terrena non religiosa, eppure ovunque leggevo, trovavo riferimenti alla lotta secolare per l'indipendenza...

    e mi suonava stonato, come è stonata l'idea che quei terroristi siano delgi indipendentisti e non dei fanatici islamici.

    e così ho scoperto la storia della Cecenia e questa figura che mi piacerebbe davvero , per una sincera curiosità, conoscere meglio.


    Giovan Battista Boetti

    era un monaco domenicano del Monferrato, che andò in Cecenia nel 1770 e qua successero le cose più strane...

    si mise a predicare il sufismo e si mise a capo della rivoluzione dei ceceni mussulmani .

    questo è quanto ho trovato.

    per anni ho creduto a ciò che diceva la maestra sulla storia, per cui adesso la guardo sempre con un occhio molto critico, e mi chiedo sempre se ci sono cose non dette del tutto. Anche in questo caso non so cosa darei per sapere come andarono davvero le cose.
    Nella storia cecena che ho trovato su internet, alcune frasi che compongono questo brano mi hanno lasciato davverosorpresa.

    http://www.ecn.org/reds/etnica/cecen...000storia.html


    [I russi ]ci riprovarono nel 1770 con il pretesto di una richiesta di aiuto da parte dei ceceni occidentali (quelli che poi formeranno l'Inguscezia) che si erano fatti cristiani ed erano per questo perseguitati dai circassi della Cabarda, altra etnia caucasica. I russi invasero l'intera Cecenia, compresa la parte orientale che non aveva chiesto alcun aiuto. Qui la popolazione stava passando gradualmente dalla religione tradizionale all'islamismo, nella variante predicata da confraternite sunnite fortemente mistiche, sufiste, tra le quali quella della naqshbandiya. Si trattava di ordini di iniziati che accettavano la guida di uno shaikh (sceicco). I ceceni orientali, sino ad allora sostanzialmente liberi, si ribellarono e trovarono nell'islam, in una situazione di scarsa coscienza della propria formazione etnica, l'elemento identitario che serviva a dar coesione alla propria nazionalità permettendole di resistere all'invasore. Un domenicano italiano, Giovan Battista Boetti che prese il nome di Mansur Ushurma dopo che si era fatto predicatore musulmano, fu alla testa della rivolta che cominciò nel 1773 e si protrasse fino al 1791. Mansur cercò di riunire sotto le bandiere dell'islam altri popoli caucasici, tra i quali daghestani, circassi, ecc. prima di essere catturato...


    BOetti non era italiano: era di Asti.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ecogiustiziere Insubre
    Data Registrazione
    05 Apr 2004
    Località
    Dove c'è bisogno di me, in Insubria
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: l'eroe nazionale dell'indipendenza cecena era un padano

    In origine postato da ilariamaria
    certamente di sorprese se ne hanno sempre tante nella vita, ma questa mi ha lasciato davvero di stucco.

    mentre ascoltavo quello che sta succedendo in Cecenia avevo la sensazione che qualche cosa non funzionasse a dovere.

    Dei mussulmani che si battono per l'indipendenza? mah, mi suonava così strano che si occupassero di una organizzazione statale terrena non religiosa, eppure ovunque leggevo, trovavo riferimenti alla lotta secolare per l'indipendenza...

    e mi suonava stonato, come è stonata l'idea che quei terroristi siano delgi indipendentisti e non dei fanatici islamici.

    e così ho scoperto la storia della Cecenia e questa figura che mi piacerebbe davvero , per una sincera curiosità, conoscere meglio.


    Giovan Battista Boetti

    era un monaco domenicano del Monferrato, che andò in Cecenia nel 1770 e qua successero le cose più strane...

    si mise a predicare il sufismo e si mise a capo della rivoluzione dei ceceni mussulmani .

    questo è quanto ho trovato.

    per anni ho creduto a ciò che diceva la maestra sulla storia, per cui adesso la guardo sempre con un occhio molto critico, e mi chiedo sempre se ci sono cose non dette del tutto. Anche in questo caso non so cosa darei per sapere come andarono davvero le cose.
    Nella storia cecena che ho trovato su internet, alcune frasi che compongono questo brano mi hanno lasciato davverosorpresa.

    http://www.ecn.org/reds/etnica/cecen...000storia.html


    [I russi ]ci riprovarono nel 1770 con il pretesto di una richiesta di aiuto da parte dei ceceni occidentali (quelli che poi formeranno l'Inguscezia) che si erano fatti cristiani ed erano per questo perseguitati dai circassi della Cabarda, altra etnia caucasica. I russi invasero l'intera Cecenia, compresa la parte orientale che non aveva chiesto alcun aiuto. Qui la popolazione stava passando gradualmente dalla religione tradizionale all'islamismo, nella variante predicata da confraternite sunnite fortemente mistiche, sufiste, tra le quali quella della naqshbandiya. Si trattava di ordini di iniziati che accettavano la guida di uno shaikh (sceicco). I ceceni orientali, sino ad allora sostanzialmente liberi, si ribellarono e trovarono nell'islam, in una situazione di scarsa coscienza della propria formazione etnica, l'elemento identitario che serviva a dar coesione alla propria nazionalità permettendole di resistere all'invasore. Un domenicano italiano, Giovan Battista Boetti che prese il nome di Mansur Ushurma dopo che si era fatto predicatore musulmano, fu alla testa della rivolta che cominciò nel 1773 e si protrasse fino al 1791. Mansur cercò di riunire sotto le bandiere dell'islam altri popoli caucasici, tra i quali daghestani, circassi, ecc. prima di essere catturato...


    BOetti non era italiano: era di Asti.
    Non so che dire, Pens...mi sembra tremendamente agghiacciante, ma anche altrettanto affascinante...
    Ho aperto il link e ho fatto copi&incolla aprendo un 3d nel forum degli etnocristi, ma ancora nessuno ha avuto il coraggio di rispondere...
    Iunthanaka
    Conte della Martesana

 

 

Discussioni Simili

  1. L'abbiccì dell'indipendenza nazionale
    Di Legionario nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-04-12, 19:59
  2. eroe padano censurato dalla storiogafia gaicobina !
    Di Princ.Citeriore (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-01-06, 09:45
  3. Il federalismo padano e l'indipendenza Meridionale
    Di =BLIX= nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 23-06-05, 14:10
  4. Indipendenza delle comunità padano-alpine
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 15-09-04, 18:18
  5. l'eroe padano Maggiolini
    Di Scettico nel forum Padania!
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 27-06-02, 13:26

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226