User Tag List

Pagina 1 di 14 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 135
  1. #1
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito I nostri "certi lavori" non li vogliono fare

    per smentire questo luogo comune....

    Sabato, 4 Settembre 2004
    dal gazzettino del nord-est



    Nuovi disoccupati disposti a tutto
    Aumentate del 15 per cento le richieste di lavoro a "Insieme Si Può": sono italiani e maschi

    Nuovi disoccupati, non più giovanissimi, con famiglia a carico, e magari un mutuo da pagare. Stanno diventando un piccolo esercito, tanto da dare vita a un fenomeno che rischia di preoccupare amministratori e politici locali. Ma non solo. Perchè questi nuovi disoccupati potrebbero scatenare preoccupanti tensioni sociali. I quaranta-cinquantenni, espulsi dalle fabbriche, sono infatti disposti a fare qualsiasi cosa pur di portare uno stipendio a casa. Non hanno ambizioni, nè sogni nel cassetto; sono pronti a misurarsi con mestieri che non hanno mai esercitato prima e non disdegnano di frequentare corsi di formazione pur di acquisire la professionalità necessaria ad esercitare nuove mansioni.
    A registrare il fenomeno non sono soltanto osservatori provinciali e liste di collocamento. La cooperativa "Insieme Si Può", fornisce un valido termometro della situazione: i numeri parlano di 3mila e 500 richieste di lavoro presentate ogni anno in cooperativa. Ma quest'anno, da aprile, l'offerta di lavoro è aumentata del 15 per cento. E quello che è ancora più strano è che a mettersi in coda sono soprattutto italiani. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, infatti, gli italiani sono cresciuti del 12 per cento, passando dal 45 al 57 per cento del totale. E le sorprese sono appena cominciate. Perchè la percentuale di uomini in cerca di occupazione si è decuplicata, passando dal 2-3 per cento del 2003 al 20 per cento dell'anno in corso. «Si tratta di italiani, licenziati o messi in mobilità, che cercano una ricollocazione nel sociale sapendo che questo è un settore che assorbe ancora mano d'opera» spiegano alla cooperativa "Insieme Si Può". E aggiungono un altro dato. Le richieste di iscrizione ai prossimi corsi per operatore socio-sanitario sono 560 con un aumento del 20 per cento rispetto agli ultimi corsi del 2003. Gli iscritti sono al 60 per cento italiani e al 40 per cento stranieri, confermando la tendenza registrata lo scorso anno. Quello che cambia è, invece, la richiesta di iscrizione da parte di italiani, di età compresa tra i 45 e i 55 anni, che sono aumentati del 20 per cento.

    Rina Biz, presidente della cooperativa, cerca di dare una spiegazione e una logica a dati che rischiano di diventare preoccupanti. E preende ad esempio il fenomeno della nuova disoccupazione, soprattutto maschile. «È finito il periodo delle vacche grasse, durante il quale si potevano sprecare energie e risorse. Adesso, anche il nostro tessuto industriale rischia di creare disoccupazione ed è qualcosa a cui non siamo abituati» esordisce. Per proseguire: «Abbiamo sempre creduto nel modello americano, dove chi lascia un lavoro ne trova un altro nel giro di 24 ore, invece ci rendiamo conto che il 40-50enne non si ricicla più. Se perde un posto non ne trova un altro tanto in fretta. Ma ha la famiglia da mantenere, i bambini che vanno a scuola e l'affitto da pagare. Deve guadagnare». Perciò, si chiede: «A queste persone cosa diciamo? Stiamo zitti rischiando che di dare vita a una guerra fra poveri per il posto di lavoro? Con il pericolo aggiuntivo che si scatenino tensioni tra italiani e stranieri?».

    A questo punto la Biz suggerisce: «È venuto il momento di leggere il futuro attraverso la ricerca, di fare sistema per capire quali sono i punti deboli del nostro tessuto produttivo, e di confrontarci per trovare soluzioni, alimentando il pensiero politico e la progettualità». Perchè il sociale potrà assorbire una parte dei lavoratori allontanati dall'industria. Ma, da solo, non potrà reggere l'onda d'urto. «Il sociale è legato al territorio, perchè le malattie e le povertà non si delocalizzano. E in questo settore i lavoratori italiani sono accolti a braccia aperte perchè hanno una cultura dell'assistenza che gli stranieri non hanno ancora assimilato, come la rigidità in materia d'igiene. Ma, attenzione perchè anche questo settore rischia la saturazione e allora non ci saranno più paracaduti» ammonisce il presidente della cooperativa.

    Valeria Lipparini



    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    What am I doing here?
    Data Registrazione
    11 Apr 2004
    Messaggi
    37,582
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Fanno bene.

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 May 2010
    Messaggi
    13,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E com'è che le badanti sono tutte extracomunitarie?

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    16 Apr 2009
    Località
    vicino Roma
    Messaggi
    20,225
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: I nostri "certi lavori" non li vogliono fare

    In Origine Postato da pensiero
    .....

    Ma, attenzione perchè anche questo settore rischia la saturazione e allora non ci saranno più paracaduti» ammonisce il presidente della cooperativa.

    Valeria Lipparini


    Non fatevi illusioni! Se non si sblocca il sistema che consente di poter sfruttare masse di lavoratori alla fame senza alcuna tutela in paesi con costi della vita molto diversi dal nostro non c’è soluzione!

    Inutile creare dazi o limitazioni al commercio generici che sono sempre stati fallimentari. Per riequilibrare il sistema occorre intervenire in modo diverso ed organico con una collaborazione europea ed USA.

    Non ci sono alternative facili.

    Saluti

  5. #5
    Capitan Harlock
    Ospite

    Predefinito

    In Origine Postato da beppe2
    E com'è che le badanti sono tutte extracomunitarie?
    Così come anche i raccoglitori stagionali ortofrutticoli e molti manovali nei cantieri?
    Vacci tu a lavorare dieci ore al giorno senza contratto e assicurazione per la miseria di 10/15 euro.
    L'immigrazione indiscriminata alimenta il mercato degli schiavi mentre riduce il potere contrattuale del lavoratore italiano.
    Comunque non preoccuparti, che da qui a un decennio anche gli italiani, che grazie alle bellezze della società multirazziale saranno nel frattempo diventati molto più poveri e disperati, accetterrano le condizioni da negrieri di cui sopra.

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 May 2010
    Messaggi
    13,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da Capitan Harlock
    Così come anche i raccoglitori stagionali ortofrutticoli e molti manovali nei cantieri?
    Vacci tu a lavorare dieci ore al giorno senza contratto e assicurazione per la miseria di 10/15 euro.
    L'immigrazione indiscriminata alimenta il mercato degli schiavi mentre riduce il potere contrattuale del lavoratore italiano.
    Comunque non preoccuparti, che da qui a un decennio anche gli italiani, che grazie alle bellezze della società multirazziale saranno nel frattempo diventati molto più poveri e disperati, accetterrano le condizioni da negrieri di cui sopra.
    Le badanti sono, in maggioranza, regolarizzate ma un'italiana che sia disposta a fare la badante non la trovi neanche con il lanternino...No, che gli italiani non siano disposti a fare certi lavori non è affatto un luogo comune.
    La funzione sociale svolta dall'immigrazione è una cosa difficile da negare. Pensi forse che lo Stato italiano sarebbe in grado di risolvere il problema dell'assistenza agli anziani non autosufficienti?

  7. #7
    Socialismo e Nazione
    Data Registrazione
    06 Nov 2003
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,399
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La pelosa ipocrisia di beppe (con il contorno di frasette imparate alla sezione dei ds) cozza contro l'incontrovertibile dato dell'impoverimento generale degli Italiani, ossia di tutti noi.
    La tragedia Euro che ha dimezzato gli stipendi ha spinto molti verso il lavoro nero, ossia quello peggiore dei contratti da fame creati dal governo ulivista, pur di raggranellare qualche centesimo extra. Il fenomeno è destinato ad aumentare, visto che la Federconsumatori prevede un ulteriore aumento del costo della vita, per il 2004, di quattro o cinquecento euro da sommare ai rincari già registrati. Il che comporterà un aumento del costo della vita pari a più di quattro milioni di vecchie lire all'anno. Cifre che incidono fortemente e spingono alla disperazione parecchie famiglie.
    Ne consegue che gli spazi lavorativi diminuiranno sempre di più.
    Quindi sarebbe il caso di smetterla con le favolette raccontate fino ad ora. I tempi sono tragici.

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    09 Apr 2004
    Messaggi
    11,861
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da beppe2
    Le badanti sono, in maggioranza, regolarizzate ma un'italiana che sia disposta a fare la badante non la trovi neanche con il lanternino...No, che gli italiani non siano disposti a fare certi lavori non è affatto un luogo comune.
    La funzione sociale svolta dall'immigrazione è una cosa difficile da negare. Pensi forse che lo Stato italiano sarebbe in grado di risolvere il problema dell'assistenza agli anziani non autosufficienti?

    e se si continua cosi le badanti italiane..i raccoglitori di pomodori italiani ..i muratori italiani in nero livedrai alla luce del sole....
    certo l immigrazione ha una funzione sociale difficile da negare...innescare una gara al ribasso sul piano dei diritti dei lavoratori tra immigrati e italici disperati...
    interessante..
    intessante veramente...

    ah un altra cosa.
    i vecchi non si danno agli sconosciuti.
    cosi come i bambini.
    ma noi la famiglia abbiamo contribuito a sfasciarla.

  9. #9
    Socialismo e Nazione
    Data Registrazione
    06 Nov 2003
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,399
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da alemaggia
    e se si continua cosi le badanti italiane..i raccoglitori di pomodori italiani ..i muratori italiani in nero livedrai alla luce del sole....
    certo l immigrazione ha una funzione sociale difficile da negare...innescare una gara al ribasso sul piano dei diritti dei lavoratori tra immigrati e italici disperati...
    interessante..
    intessante veramente...

    ah un altra cosa.
    i vecchi non si danno agli sconosciuti.
    cosi come i bambini.
    ma noi la famiglia abbiamo contribuito a sfasciarla.
    Infatti è troppo comodo scaricare i bambini o gli anziani, spesso malati, ad un'estranea.
    Non si ha mai tempo per niente e per nessuno, neanche per stare vicino, negli ultimi giorni della sua vita, ad un genitore stanco che la vita ci ha donato.

  10. #10
    Nosce te ipsum
    Data Registrazione
    26 Jul 2004
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    4,973
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da alemaggia
    e se si continua cosi le badanti italiane..i raccoglitori di pomodori italiani ..i muratori italiani in nero livedrai alla luce del sole....
    certo l immigrazione ha una funzione sociale difficile da negare...innescare una gara al ribasso sul piano dei diritti dei lavoratori tra immigrati e italici disperati...
    interessante..
    intessante veramente...

    ah un altra cosa.
    i vecchi non si danno agli sconosciuti.
    cosi come i bambini.
    ma noi la famiglia abbiamo contribuito a sfasciarla.
    Bravo alemaggia!
    Ahi, serva Italia, di dolore ostello,
    nave senza nocchiere in gran tempesta,
    non donna di provincie, ma bordello. (Dante Alighieri Purgatorio, canto VI.).

 

 
Pagina 1 di 14 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-03-13, 14:50
  2. I lavori che non vogliono più fare...
    Di Gallows nel forum Destra Radicale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 29-11-11, 10:05
  3. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 04-09-09, 17:22
  4. "Sciacquarsi la bocca" prima di fare certi nomi....
    Di Bianca Zucchero nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 05-01-06, 00:41
  5. Un luogo comune da sfatare: i nostri certi lavori.....
    Di pensiero nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 03-05-04, 17:19

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226