User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19
  1. #1
    Veneto indipendente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Serenissima Euganea
    Messaggi
    5,951
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Hahahah... La Mi£izia Veneta contesta el principe dei mona

    Riporto da DAGOSPIA.

    L’OCCHIO DI OLGHINA – FILI-BUSTO DI SAVOIA CONTESTATO: “NON È IL PRINCIPE DI VENEZIA!”- HA INVENTATO UN “GALÀ” - CON COTILLON? - ED ORA LO ASSOCIA ALLE TRAGEDIE DEL MONDO…





    Olghina di Robilant per Dagospia


    Forza veneziani e “venetisti”! Campeggia l’annuncio sui quotidiani veneti che Emanuele Filiberto questa sera a Palazzo Bragadin verrà contestato. Secondo alcuni ci saranno due gruppi: il “Congresso veneto” e la “Milizia veneta”, ma se l’anima dei veneziani ribolle davvero ve ne saranno di più, diversi e molto ben motivati.

    “Non è il principe di Venezia!” tuonano. Hanno ragione, non lo é. Mi spiace lo abbiano detto a voce alta solo adesso. Meglio tardi che mai.
    “A Venezia i principi erano soltanto i dogi!” strillano. “Il titolo appartiene da sempre ai soli patrizi veneziani designati alla carica dogale!” Aggiungo io che ai Dogi, essendo Dogi, non serviva davvero il titolo principesco. Erano sovrani della città e questo bastava e sovrastava qualsiasi ambizione nobiliare. A Venezia le grandi famiglie erano designate semplicemente quali patrizi o nobili della Serenissima.

    Il titolo di “Principe di Venezia”, farsesco e quasi derisorio, nato probabilmente da una battuta di Umberto II al battesimo del nipote, andava cestinato – immediatamente - da quei Savoia se avessero avuto anche solo un briciolo di cultura, senso del grottesco ed autostima. Non ne hanno. La loro sfacciataggine non ha limiti. Leggo infatti che questo giovanotto non solo ha avuto la triste idea di scegliere l’8 Settembre come data per la sua ‘festa’ e premiazione per un qualche museo di Mosca, oggi ha avuto la spudoratezza di aggiungere alle motivazioni della serata un “omaggio alle vittime dell’Ossezia con la fondazione di una cineteca in Ossezia”!

    Quanto opportunismo è tollerabile da parte di queste persone? Filiberto vi aggiungerà anche un “omaggio alle pacifiste italiane rapite in Iraq?”. Perché no? Tra tre giorni potrebbe correre a New York per inventarsi un “galà” in omaggio alle Torri Gemelle, ma dubito che gli americani si lascerebbero irretire, lo riempirebbero di contumacie e forse di botte. Non conosce il senso del pudore e della decenza questo Savoia. L’immane tragedia che ha sconvolto il mondo non va citata e tanto meno allegata a qualsivoglia festeggiamento.

    Oggi le centinaia di bambini morti possono ricevere solo lacrime, cordoglio, e preghiere, possibilmente silenziose. Se qualcuno vuole aiutare quelle famiglie la cui disgrazia non trova aggettivi adeguati, al massimo può mettersi le mani in tasca, la propria tasca e non quelle altrui sia chiaro, svuotarla e correre sul luogo, possibilmente a volto coperto per non farsi riconoscere, ed elargire ogni suo avere e la propria anima per soccorrere.

    Soccorso che è comunque una goccia nel mare (una cineteca, anche se piena di film di Walt Disney non è esattamente quanto serve al momento caro signor Filibusto o berto che sia..). Ma ‘usare’ la notizia per inserirla in un programma festivo significa raggiungere il fondo della meschineria. Il senso di nausea prosciuga le lacrime che mi giungono al solo accendere la televisione anche troppo ricolma di questo notiziario spaventoso.

    Ma ecco aggiungersi vergogna alla vergogna. Il “Gazzettino”, che sforna ‘strassi’ di sua scelta ai veneziani da mezzo secolo, si concede un paginone di sviolinate dedicate a quel Savoia ed alla novità annessa all’Ossezia. Mi viene in mente il grido veneziano degli straccivendoli “Chi ga strassi toca bessii!” (a chi ha stracci toccan soldi). E’ così questo triste scambio, sia per i savoiardi che per chi li osanna indebitamente. O chi si inchina quando non dovrebbe.

    Dunque anche il quotidiano, a suo tempo veneziano ed oggi con redazione a Mestre, di orchestrali dell’entroterra alla conquista della laguna (ne so qualcosa avendoci scritto ed avendovi subito il più aggressivo ‘mobbing’ della sua storia proprio per la mia nascita aristo-veneziana che i redattori non sapevano digerire…provino a dire il contrario! ) si aggiunge a quel codazzo di pochi affamati di notorietà che si riempiono la bocca con “Il principe di Venezia”.

    La ritengo un’indecenza e con me tantissimi veneziani che mi telefonano indignati. Al mio ‘occhio’ e la mia voce viene offerto solo questo spazio. Spero che domani altri spazi più ampi ristabiliscono misure e dignità. Venezia non merita davvero questo piombo che, diversamente dai ‘Piombi’ di Palazzo Ducale, non imprigiona i rei ma affonda la città nelle alghe come il cemento infiltrato a suo tempo sotto i palazzi di Canal Grande dai più stupidi ingegneri del Comune..

    Le parole opportunistiche adoperate dal Filiberto non vanno accettate o digerite. Ha inventato un “galà” - con cotillon? - ed ora lo associa alle cronache ed alle tragedie del mondo. Vorrei vederlo incedere lungo il ‘Ponte dei Sospiri’, come accadeva a suo tempo per quelli come lui, con l’obbligo a vita di leggere e responsabilizzarsi incatenato in quelle prigioni.

    Nessuna tolleranza per chi si permette di adoperare la morte di trecento bambini. Sono furiosa. Più della Fallaci. Via! Andate via, tornate in Svizzera per favore, sparite. Non so cos’altro dire.


    Dagospia 08 Settembre 2004
    ____________________________________________
    Fioldoncan, cosa che me toca lexare!
    Pinsipe de Venesia... ... Xe mejio che te torni in Svisara prima che te mande in mona de to mare.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ospite

    Predefinito

    Principe di nabbule sarebbe meglio per lui... terrone dentro...

  3. #3
    The Kount
    Ospite

    Predefinito

    dal Gazzettino di oggi:

    VENEZIA La prima edizione del premio è stata attribuita a Naum Klejman del museo del cinema di Mosca
    «Altro che Principe, qui solo Dogi»
    Il congresso della "Nation Veneta" contesta i Savoia all'esordio della Fondazione

    Venezia
    «I Savoia non sono principi di Venezia!»

    Mentre Emanuele Filiberto festeggiava nei saloni di palazzo Bragadin la prima uscita della sua fondazione, denominata appunto "Principe di Venezia", fuori del portone della residenza veneziana di Pierre Cardin ieri sera è andata in scena una tranquilla manifestazione di protesta, organizzata da un gruppetto di cultori delle Repubblica Serenissima, impegnati a distribuire volantini: «I principi di Venezia sono solo i Dogi, eletti dal Maggior Consiglio: no alla buffonata dei Savoia».

    Nella calle che conduce al palazzo ha fatto capolino anche uno striscione di contestazione che la polizia ha cercato di far rimuovere perchè ritenuto offensivo: «Savoja canaje». Alla fine gli agenti si sono limitati ad identificare le persone che lo hanno esposto, nell'eventualità che il "principe" voglia sporgere querela.

    «Se l'erede di casa Savoia fosse venuto in laguna a titolo personale non avremmo nulla da ridire - ha spiegato il presidente del Congresso de la Nazion Veneta, Albert Gardin, nel corso di una conferenza stampa - ma la rivendicazione di un titolo nobiliare veneziano da parte dei sabaudi è un insulto per i veneti che continuano ad inseguire la loro millenaria libertà ed indipendenza. Emanuele Filiberto ha soltanto cercato un palcoscenico internazionale; visibilità a buon mercato. Spera di poter conquistare Venezia con un banchetto...»

    «Gli attuali Savoia non hanno nulla di nobile - ha aggiunto Gabriele Riondato, segretario del Comitato per le celebrazioni storiche della Milizia veneta - e soprattutto sono sideralmente distanti dal potersi fregiare del titolo di principi di Venezia in quanto illegittimo e partorito dopo il referendum-truffa del 1866».

    Il volantinaggio è proseguito per un paio di ore, fino a quando i duecento ospiti sono entrati nel palazzo. Il galà è iniziato attorno alle 21, con i saluti e il discorso di presentazione di Emanuele Filiberto, al quale hanno fatto da sottofondo le urla dei manifestanti.

    Il rampollo di casa Savoia, accompagnato dalla moglie Clotilde e sostenuto dal padre, Vittorio Emanuele e dalla madre Marina Doria, ha illustrato il significato del premio "Principe di Venezia", attribuito in questa prima edizione a Naum Klejman, fondatore e direttore del museo del cinema di Mosca. «C'è un museo a Mosca che rischia di chiudere, eterno custode di un patrimonio incalcolabile, ancora da scoprire e da studiare, che vanta ben 400 mila documenti e oggetti della storia del cinema - ha spiegato Emanuele Filiberto - La fondazione che presiedo ha voluto donare un premio di 40 mila euro al museo del cinema di Mosca affinché non chiuda, e perché sulle lezioni del passato possa costruire un futuro sempre più eccellente».

    La fondazione contribuirà inoltre alla realizzazione di una cineteca in Ossezia, per dare ai bambini di Beslan «una speranza e un po' di sogno con film che non hanno mai visto come ET di Spielberg - ha spiegato - perchè la fantasia dà forza alla creatività. E chi crea non distrugge».

    Alla cena, preparata da Arrigo Cipriani, c'era tutta la Venezia che conta, anche se alcuni nobili hanno dato forfait. Non è mancata la moglie del sindaco Paolo Costa e neppure Marco Mueller, direttore della 61.ma edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica del Lido. Tra i vip i registi Quentin Tarantino e Amos Gitai.

    In mattinata Emanuele Filiberto si era recato al Lido per un'intervista con una troupe televisiva russa. Giunto alla Terrazza Martini dell'hotel Excelsior il rampollo di casa Savoia ha però atteso invano il giornalista, che non si è presentato.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ahahahah notevole anche il pacco del russo al "principe" della fava....

  5. #5
    Veneto indipendente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Serenissima Euganea
    Messaggi
    5,951
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Nanths
    ahahahah notevole anche il pacco del russo al "principe" della fava....
    Infatti, mi son fatto una risata.
    Piuttosto, sai come i bambini morti dell'Ossezia hanno bisogno della sua cineteca elargita durante sontuosi pranzi?
    Ma che vada a dar via el cu!

  6. #6
    a mia insaputa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Casa mia
    Messaggi
    2,342
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma che si tratta così "er principino"? Lui fa di tutto per imbucarsi, seguito dal codazzo parassitario/MONArchico e voi lo contestate?
    Ma questa è lesa maestà!!
    VERGOGNA!!
    Anch'io vorrei ledere un pochino.. perchè a me no??
    MAESTA' la supplico, provi ad automarchesizzarsi o ad autoducatarsi nel mantovano.. non se ne pentirà!! In quanto a tirar moccoli,vedrà,i suoi futuri sudditi non son secondi a nessuno!!

    Attenzione:
    Si rende noto che il latore della presente si è appena autoproclamato Imperatore di Plutone, nonchè Dio delle Amanite falloidi..
    Siete pregati di rivolgervi a lui nel modo dovuto.
    Diversamente,tramite Santa Alleanza col principino dei miei gioielli di famiglia di cui sopra,sarete invasi dal Regio Esercito Serenissimo e duramente puniti per lesa maestà e/o divinità..
    'nsomma, lo dico a mmio cuggino....


    Se vedòm!
    Se vedòm!

  7. #7
    Veneto indipendente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Serenissima Euganea
    Messaggi
    5,951
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Prìncipi senza princìpi!...
    Valore ZERO!

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Jun 2004
    Messaggi
    3,135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    I veneziani che stasera contesteranno quello li'
    hanno tutta la mia simpatia.

  9. #9
    a mia insaputa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Casa mia
    Messaggi
    2,342
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Comunque, parlando seriamente, “Sua Inutilità” non dovrebbe essere contestato.
    Essendo evidente che il gioco che stanno provando a fare le canaglie savoiarde è il solito e stra-utilizzato “Mi metto in mostra ad ogni minima occasione e faccio di tutto purchè si parli di me” (e sorvoliamo sulle ovvie finalità), sarebbe stato meglio evitare di far cagnara ( più che legittima ma troppo utile ai “galantuomini” ) e,se non ignorarlo, sputtanare il nobiluomo pubblicamente (dalle torte al letame),con i saluti di San Marco.
    Ci guadagna in immagine anche la milizia?
    Sperèm; ma chi quelle immagini le utilizza sa fin troppo bene cosa è “bene” far vedere e cosa no..
    Mi auguro che non si facciano fregare..


    Se vedòm!
    Se vedòm!

  10. #10
    Veneto indipendente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Serenissima Euganea
    Messaggi
    5,951
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Gatto rognoso
    Comunque, parlando seriamente, “Sua Inutilità” non dovrebbe essere contestato.
    Essendo evidente che il gioco che stanno provando a fare le canaglie savoiarde è il solito e stra-utilizzato “Mi metto in mostra ad ogni minima occasione e faccio di tutto purchè si parli di me” (e sorvoliamo sulle ovvie finalità), sarebbe stato meglio evitare di far cagnara ( più che legittima ma troppo utile ai “galantuomini” ) e,se non ignorarlo, sputtanare il nobiluomo pubblicamente (dalle torte al letame),con i saluti di San Marco.
    Ci guadagna in immagine anche la milizia?
    Sperèm; ma chi quelle immagini le utilizza sa fin troppo bene cosa è “bene” far vedere e cosa no..
    Mi auguro che non si facciano fregare..


    Se vedòm!
    Può essere vero però, se nessuno protesta, secondo me è peggio.
    La pubblicità sui giornali ce l'avrebbe comunque e... tutto sarebbe filato liscio. Invece alla festa hanno sì partecipato dei nobili itagliofili, ma altri nobili veneziani, pur invitati, l'hanno disertata. Qualcuno di questi nobili partecipa spesso alle manifestazioni che vanno contro la storia e la dignità dei veneziani (ad esempio, per l'acquisto della statua di napoleone da parte della Cassa di Risp. di Venezia: lì c'ero anch'io).
    Per me hanno fatto benissimo, dai: fanculo principi!
    E' bene che qualcuno si indigni e si scomodi per andare fino a Venezia per far sapere a tutti che c'è un pesce che emana una gran puzza. I giornali hanno giustamente dato spazio a tutti, compresi quelli che protestavano.

    Guardati questo documento pescato da Dagospia al momento del rientro dei savoia (spero che non sia troppo rimpicciolito e che si possa leggere).


 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 05-07-14, 10:24
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-08-08, 20:54
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-12-07, 18:25

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226