User Tag List

Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 78
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    07 Jul 2004
    Località
    La mia terra
    Messaggi
    532
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Cattolicesimo o luteranesimo?

    Ieri, come mi succede talvolta, sono andata a Messa nella mia città.
    Il tema delle Scritture verteva sulla ricchezza, notoriamente avulsa, ovviamente solo in linea teorica , agli ideali della Chiesa cattolica.
    L'"articolo di fondo" del giornalino che serve ai fedeli per seguire le letture e quant'altro, che ricordo è stampato dai Paolini di Alba e che si trova in decine di migliaia di chiese ed è letto da milioni di persone, recitava testualmente:

    "La ricchezza per noi cristiani presenta un duplice volto. Da un lato é ricompensa che Dio riserva al giusto fedele alla Sua legge.
    - omissis - "

    La Chiesa Cattolica paladina del più becero capitalismo, interconfessionalmente prona al luteranesimo, che esalta la ricchezza come premio alla persona "buona" in questa terra, anticipo di quello che avrà nella vita eterna

    La povera gente che vive ad esempio con una miserrima pensione, oltre a patire "di qua", deve guardare da oggi con ulteriore preoccupazione all'"al di là", in quanto l'attuale indigenza è sicuramente una punizione preventiva che Dio riserva a chi non "é giusto, fedele alla Sua legge"
    Raffaella

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    più arcipreti, meno arcigay
    Data Registrazione
    03 Jun 2004
    Località
    Tra la verità e l'errore non c'è nessuna via di mezzo, tra questi due poli opposti non c'è che un immenso vuoto. Colui che si pone in questo vuoto è altrettanto lontano dalla verità di colui che è nell'errore (J. Donoso Cortes)
    Messaggi
    19,845
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    perchè aprire un 3d quando non si capiscono le Sacre Scritture?

    Iddio ricompensa chi Gli è fedele, così come spesso lo prova (v. caso di Giobbe) per i Suoi imperscrutabili scopi.

    Altro è invece dire, come i calvinisti d'antan, che chi è ricco è amato da Dio, il che è falso (e oltretutto genera robe paramarxistiche, serie "chi è ricco è ladro).

    "è più facile che un cammello..."

  3. #3
    Cattolico Resiliente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Avete il novo e ’l vecchio Testamento, e ’l pastor de la Chiesa che vi guida; questo vi basti a vostro salvamento. Se mala cupidigia altro vi grida, uomini siate, e non pecore matte, sì che ’l Giudeo di voi tra voi non rida! (Dante: Paradiso Canto V)
    Messaggi
    6,174
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Cara Raffaella,
    sono i frutti del famigerato Concilio Vaticano II.
    Wojtyla, inoltre, con vent'anni di falso pontificato incentrato su steinerismo e antropologia dissennata, ecumenismo becero, falsa carità pelosa e interessata, deriva giudaizzante e scandali profusi giornalmente, ha fatto il resto.
    Non c'è da stupirsi quindi se oggi i punti di riferimenti sono cambiati ed quelli che ieri erano i nemici mortali della Chiesa oggi sono diventati le malferme colonne portanti della catechesi di satana.
    Gli eretici non sono più eretici ma "fratelli separati", gli scismatici sono diventati "fratelli uniti con comunione imperfetta" (ossimoro), i deicidi giudei sono diventati i "fratelli maggiori" e via di questo passo.
    Per questo, oggi, un cattolico degno di questo nome non può che radicarsi ancor maggiormente alla tradizione bimillenaria dell'autentico magistero ecclesiastico, ed attendere con fede che le promesse di Cristo si realizzino. "non praevalebunt"!.
    Bellarmino

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    07 Jul 2004
    Località
    La mia terra
    Messaggi
    532
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Dreyer
    perchè aprire un 3d quando non si capiscono le Sacre Scritture?

    Iddio ricompensa chi Gli è fedele, così come spesso lo prova (v. caso di Giobbe) per i Suoi imperscrutabili scopi.

    Altro è invece dire, come i calvinisti d'antan, che chi è ricco è amato da Dio, il che è falso (e oltretutto genera robe paramarxistiche, serie "chi è ricco è ladro).

    "è più facile che un cammello..."
    Apro un 3d per denunciare quella che io considero una scelleratezza, riportando un'affermazione che si può e si deve attribuire a chi regge questa povera Chiesa post-conciliare.
    Non si può citare Giobbe per provare che la ricchezza serve a Dio per i suoi imperscrutabili scopi: non li scorgo, sebbene mi sforzi, nella dovizia di mezzi concessa a Bush ovvero, per restare qui in zona, a certo Briatore....
    In secundis, caro Dreyer, la tua supponenza mi urta un po': ricorda che la cultura è come la marmellata, meno ce n'é e più la si stende.
    Raffaella

  5. #5
    più arcipreti, meno arcigay
    Data Registrazione
    03 Jun 2004
    Località
    Tra la verità e l'errore non c'è nessuna via di mezzo, tra questi due poli opposti non c'è che un immenso vuoto. Colui che si pone in questo vuoto è altrettanto lontano dalla verità di colui che è nell'errore (J. Donoso Cortes)
    Messaggi
    19,845
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Raffaella
    Apro un 3d per denunciare quella che io considero una scelleratezza, riportando un'affermazione che si può e si deve attribuire a chi regge questa povera Chiesa post-conciliare.
    Non si può citare Giobbe per provare che la ricchezza serve a Dio per i suoi imperscrutabili scopi: non li scorgo, sebbene mi sforzi, nella dovizia di mezzi concessa a Bush ovvero, per restare qui in zona, a certo Briatore....
    In secundis, caro Dreyer, la tua supponenza mi urta un po': ricorda che la cultura è come la marmellata, meno ce n'é e più la si stende.
    sul leit-motiv della Chiesa postoconciliare etc. non mi soffermo perchè tanto è inutile, la propaganda dei catastrofisti ha già parlato per bocca di bellarmino.

    La ricchezza Dio la dà a chi vuole e serve eccome ai Suoi disegni: citerei, invece che equivoci personaggi di oggi, l'esempio di quel giovane il quale era figlio di avviati commercianti e conduceva una vita cristiana molto superficiale preferendo i divertimenti a Dio: ovviamente costui era pieno di soldi.
    Senonchè un bel giorno quel tale si rese conto che la sua vita così era sprecata, e che la ricchezza Dio gliel'ha concessa per usarla bene: ecco allora che uscito di chiesa si veste di sacco e impiega i suoi averi per il culto divino e per i poveri.

    Ovviamente, San Francesco è solo uno dei tanti casi, che dimostra come non è importante ai fini della salvezza essere ricchi o poveri, ma come si è fatto fruttare ciò che Dio ci ha dato, che sia un talento o dieci talenti.
    Se si è usata la propria ricchezza per il bene, Dio ci ricompenserà; altrimenti ci danneremo.
    Giobbe era ricco, divenne povero e gli morirono tutti gli eredi, ma a chi lo esortava a rinnegare Dio rispose: "il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore".

    La ricchezza è, come ogni occasione che Dio ci dà, il mezzo per giungere alla salute eterna o all'eterna dannazione.

    Quanto al secondo punto...più che aprire un 3d buona cosa sarebbe stata fermare un sacerdote e domandargli lumi, piuttosto che interpretare da sè col rischio di addossare una colpa alla Gerarchia che per divina disposizione regge la Chiesa.

    Ovviamente, faccio ammenda se mai ho dato impressione di supponenza.

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    07 Jul 2004
    Località
    La mia terra
    Messaggi
    532
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Dreyer
    sul leit-motiv della Chiesa postoconciliare etc. non mi soffermo perchè tanto è inutile, la propaganda dei catastrofisti ha già parlato per bocca di bellarmino.

    La ricchezza Dio la dà a chi vuole e serve eccome ai Suoi disegni: citerei, invece che equivoci personaggi di oggi, l'esempio di quel giovane il quale era figlio di avviati commercianti e conduceva una vita cristiana molto superficiale preferendo i divertimenti a Dio: ovviamente costui era pieno di soldi.
    Senonchè un bel giorno quel tale si rese conto che la sua vita così era sprecata, e che la ricchezza Dio gliel'ha concessa per usarla bene: ecco allora che uscito di chiesa si veste di sacco e impiega i suoi averi per il culto divino e per i poveri.

    Ovviamente, San Francesco è solo uno dei tanti casi, che dimostra come non è importante ai fini della salvezza essere ricchi o poveri, ma come si è fatto fruttare ciò che Dio ci ha dato, che sia un talento o dieci talenti.
    Se si è usata la propria ricchezza per il bene, Dio ci ricompenserà; altrimenti ci danneremo.
    Giobbe era ricco, divenne povero e gli morirono tutti gli eredi, ma a chi lo esortava a rinnegare Dio rispose: "il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore".

    La ricchezza è, come ogni occasione che Dio ci dà, il mezzo per giungere alla salute eterna o all'eterna dannazione.

    Quanto al secondo punto...più che aprire un 3d buona cosa sarebbe stata fermare un sacerdote e domandargli lumi, piuttosto che interpretare da sè col rischio di addossare una colpa alla Gerarchia che per divina disposizione regge la Chiesa.

    Ovviamente, faccio ammenda se mai ho dato impressione di supponenza.
    Il sacerdote cui tu fai cenno era in realtà un monsignore che ha aperto le danze, si fa per dire, ricordando ai fedeli che le offerte raccolte sarebbero state interamente devolute al seminario.
    Ed ha aggiunto, , che più soldi daremo più santi diventeranno i nostri sacerdoti: non più soldi = più sacerdoti, come sarebbe in qualche modo comprensibile, ma più soldi = più santità
    Meglio postare, che chiedere "lumi" ad un santo di cotal guisa....
    Raffaella

  7. #7
    Movimento Sociale Italiano
    Data Registrazione
    21 Jun 2004
    Messaggi
    384
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La Chiesa Cattolica paladina del più becero capitalismo
    Queste sentenze aprioristiche e supurficiali non sono degne della tua intelligenza, credimi. Non si può pensare alla Chiesa solo al Vaticano, esistono anche sacerdoti in Occidente che a fatica mandano avanti la propria parrocchia (faccio parte della chiesa come fedele e come animatore salesiano perciò so quel che dico), ci sono poi i missionari in giro per il mondo ad aiutare gli sfruttati del capitalismo, c'è Madre Teresa di Calcutta il cui processo di canonizzazioen è stato accelerato, ci sono vari vescovi occidentali, soprattutto quelli che lavorano in sud-america, che compiono la loro missione apostolica come poveri e fra i poveri e i loro libri sono violenti attacchi al liberal-capitalismo (ti consiglio di leggere i libri di padre Alex Zanotelli), senza dimenticare alla "Dottrina Sociale della Chiesa" (per chi no lo sapesse è ispirata dagli Atti degli Apostoli) che condanna con la stessa forza sia il comunismo che il liberal-capitalismo. Quando si parla di Chiesa non si può subito pensare a ricchezze, cazzo per sostenere l'oratorio nel mio paese non sappiamo mai dove prendere i soldi (infatti paragono, da questo profilo, l'oratorio con la mia sezione della Fiamma )... Posso a limite accettare la distinzione fra Vaticano (veramente criticabile per il suo operato dissennato e disorientato) e la Chiesa(=Popolo di Dio). Inoltre le Sacre Letture possono essere lette individualmente ma non sono così semplici da interpretare.
    In quanto al luteranesimo, ammetto che inizialmente era una protesta legittima, ma poi si è trasformata in un mezzo di potere e in una fra le peggiori eresie.

  8. #8
    Socialismo e Nazione
    Data Registrazione
    06 Nov 2003
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,399
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Domenica prossima, invece di andare in chiesa a sentire le solite solfe, se è una bella giornata, ti consiglio una bella passeggiata in bicicletta.
    Pedala tranquillamente, respirando l'aria del mattino e facendo da gioioso bersaglio ai raggi del sole.
    Ti sentirai in pace con te stessa, a contatto con la natura e lontana anni luce da tutte quelle sciocchezze.

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    07 Jul 2004
    Località
    La mia terra
    Messaggi
    532
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da jovgio
    Queste sentenze aprioristiche e supurficiali non sono degne della tua intelligenza, credimi. Non si può pensare alla Chiesa solo al Vaticano, esistono anche sacerdoti in Occidente che a fatica mandano avanti la propria parrocchia (faccio parte della chiesa come fedele e come animatore salesiano perciò so quel che dico), ci sono poi i missionari in giro per il mondo ad aiutare gli sfruttati del capitalismo, c'è Madre Teresa di Calcutta il cui processo di canonizzazioen è stato accelerato, ci sono vari vescovi occidentali, soprattutto quelli che lavorano in sud-america, che compiono la loro missione apostolica come poveri e fra i poveri e i loro libri sono violenti attacchi al liberal-capitalismo (ti consiglio di leggere i libri di padre Alex Zanotelli), senza pensare alla "Dottrina Sociale della Chiesa" (per chi no lo sapesse è ispirata dagli Atti degli Apostoli) che condanna con la stessa forza sia il comunismo che il liberal-capitalismo. Quando si parla di Chiesa non si può subito pensare a ricchezze, cazzo per sostenere l'oratorio nel mio paese non sappiamo mai dove prendere i soldi (infatti paragono, da questo profilo, l'oratorio con la mia sezione della Fiamma )... Posso al limite accettare la distinzione fra Vaticano (veramente criticabile per il suo operato dissennato e disorientato) e la Chiesa(=Popolo di Dio). Inoltre le Sacre Letture possono essere lette individualmente ma non sono così semplici da interpretare.
    In quanto al luteranesimo, ammetto che inizialmente era una protesta legittima, ma poi si è trasformata in un mezzo di potere e in una fra le peggiori eresie.
    Caro Jovgio,

    non eccepisco sui preti di frontiera che faticano a gestire le loro parrocchie in quanto perennemente in bolletta, mi riferisco piuttosto alla nomenclatura di "questa" chiesa, che vive nell'opulenza in dispregio agli insegnamenti di Cristo.
    Ieri vedevo alla tele il cardinal Giordano, che per rifare il pavimento al suo oratorio privato in curia a Napoli spese alcuni anni fa la bazzeccola di duecentocinquanta milioni di lire, con la gente del Sanità che non riesce a combinare il pranzo con la cena
    Ho letto un paio di mesi fa un bellissimo libro di Raoul Follereau, "La civilté des feux rouges", e ti posso garantire che questi sono i cattolici cui fare riferimento, con Madre Teresa di Calcutta e moltissimi altri...
    Le curie con migliaia di ettari di terreno gestiti dai fittavoli, con migliaia di palazzi, e case, e appartamenti, con un capitale di valore incommensurabile, che cresce ogni anno di più: queste sono le assurdità della chiesa che sta tramandando la parola di Cristo, non meravigliamoci se poi, come ieri, l'età media dei fedeli sia abbondantemente sopra i 50 anni.
    I giovani detestano l'ipocrisia, "questa" chiesa ne é pregna: forse sarò superficiale, probabilmente la mia poca intelligenza non mi permette di valutare appieno la realtà delle cose, ma la sensazione è che il distacco della gente dalla religione cattolica sia dovuto anche e soprattutto ad una gestione manageriale che ammorba l'aria che si respira in luoghi che dovrebbero essere deputati al sacro e non al mercimonio
    Raffaella

  10. #10
    più arcipreti, meno arcigay
    Data Registrazione
    03 Jun 2004
    Località
    Tra la verità e l'errore non c'è nessuna via di mezzo, tra questi due poli opposti non c'è che un immenso vuoto. Colui che si pone in questo vuoto è altrettanto lontano dalla verità di colui che è nell'errore (J. Donoso Cortes)
    Messaggi
    19,845
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Raffaella
    Il sacerdote cui tu fai cenno era in realtà un monsignore che ha aperto le danze, si fa per dire, ricordando ai fedeli che le offerte raccolte sarebbero state interamente devolute al seminario.
    Ed ha aggiunto, , che più soldi daremo più santi diventeranno i nostri sacerdoti: non più soldi = più sacerdoti, come sarebbe in qualche modo comprensibile, ma più soldi = più santità
    Meglio postare, che chiedere "lumi" ad un santo di cotal guisa....
    in effetti...

    ad ogni modo, i monsignori passano ma la Bibbia resta.

 

 
Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 05-02-11, 19:02
  2. "Cardinal" Martini e il Luteranesimo
    Di luigi maria op (POL) nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25-05-08, 23:11
  3. Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 24-05-08, 08:23
  4. Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 21-03-07, 12:01
  5. Il luteranesimo e l'etica del lavoro
    Di asburgico nel forum Padania!
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 01-03-04, 10:46

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226