User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 41
  1. #1
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Talking L'eterno referendum per diventare Svizzeri

    Qui addirittura gli si vuol dare il voto senza avere la cittadinanza....leggete un pò in Svizzera.....






    Svizzera, il referendum sulla cittadinanza
    minaccia il lungo sogno degli italiani

    Rischi di nuove delusioni dopo anni di attesa. E spunta l’ombra del razzismo


    Vittima di una delle tantissime leggine locali arbitrarie e assurde che dovrebbero finalmente essere regolate da norme valide per tutti se domenica prossima passassero i «sì» a due referendum. «Sì» che solo due mesi fa sembravano sicuri, ma che oggi, dopo una forsennata campagna xenofoba del Partito Popolare Svizzero, sono ad alto rischio. Sono decenni che gli italiani che qui vivono e lavorano e possono vantarsi di aver contribuito al benessere della Confederazione chiedono i diritti politici. E da decenni devono fare i conti con gli strascichi di una ostilità antica. Erede di quelle petizioni oscene («Il Maulbeerweg e la Isteinerstrasse sono diventati invivibili a causa degli italiani che li frequentano») firmate dai «bravi cittadini» di Basilea, dove i nostri non avevano accesso alle sale d’aspetto di terza classe. Di quegli improvvisi scoppi di violenza razzista che, dopo la Grande Caccia all’italiano del 1896, sono stati registrati fino al 1974, quando un tribunale condannò a 18 mesi (dopo un processo di una sola udienza!) l’assassino di Alfredo Zardini, ammazzato a pugni e calci solo perché italiano. Di quel rifiuto di accogliere le mogli e i figli dei nostri lavoratori, arrivati a rappresentare un decimo della popolazione elvetica e costretti a tenere ancora alla metà degli anni Settanta 30 mila bambini clandestini barricati nelle case. Erede infine di 7 referendum xenofobi, quattro dei quali scatenati da James Schwarzenbach, un editore di buone letture che si compiaceva di somigliare a Sartre, ma era razzista fino al midollo. Referendum bocciati, grazie a Dio. E non c’è un italiano che di ciò non renda merito alla saggezza degli svizzeri, che in un recente sondaggio hanno riconosciuto come positivo il nostro contributo economico e culturale spazzando via con l’88% il giudizio negativo d’un sondaggio identico fatto nel ’68, quando diceva di apprezzarci solo il 26%.
    Ma insieme fu bocciato nell’81 anche il referendum che estendeva agli immigrati i diritti sul lavoro dei cittadini elvetici. E altre due consultazioni popolari (nel 1983 e nel 1994, quando il sì raccolse il 52% complessivo, ma mancò la doppia maggioranza necessaria per il no di alcuni cantoni) per dare agli immigrati la «cittadinanza agevolata». Lo stesso tema sul quale si vota domenica.
    Il cammino, per chi come Armando e Giuseppina Colatrella, originari di Avellino, sono arrivati nel 1960, è stato lunghissimo. Anni di precariato come stagionali, con contratti che prevedevano non solo il divieto di passare da un’azienda all’altra, ma perfino di smettere di fare il tornitore per fare il falegname. Poi il «permesso B» rinnovabile di anno in anno. Poi la concessione di un agognato diritto alla residenza con il «Permesso C». Il quale, però, non dà il diritto al passaporto rosso con la croce bianca. La cittadinanza, infatti, ottenuta fino ad oggi da meno di un terzo dei circa 450 mila italiani che vivono in territorio elvetico, è affidata ancora a un sistema complicatissimo. E viene concessa non dalla stato, ma da ogni comune sulla base di scelte locali che devono solo rispettare tre parametri fissati dalla legge federale: può essere data solo a chi vive in Svizzera da almeno 12 anni, non è pericoloso per la sicurezza dello stato e conosce la realtà in cui vive. Tutte regole che, come si è visto nel caso delle stalle di Thalwil ognuno interpreta a modo suo. Basti dire che dei comuni dei Grigioni chiedono agli aspiranti svizzeri di essere residenti lì da 20 anni.
    Armando e Giuseppina Colatrella, come ha denunciato il giornale La Pagina di Zurigo, sono finiti ad esempio nel tritacarne di Emmen, un paesotto vicino a Lucerna dove gli amministratori locali hanno avuto una pensata solo da pochissimo spazzata via: quella di lasciar decidere alla gente (questo sì, questo no...) a chi concedere la cittadinanza. I nostri due pensionati, dopo 44 anni di lavoro nella Confederazione, si sono dunque ritrovati in un opuscolo distribuito a tutti gli abitanti con una scheda di tutti coloro che avevano chiesto il passaporto rosso. Con foto, nome, cognome, attività, giudizio del commissario dopo l’esame: «Io ho fatto solo la prima elementare. Sono un poveraccio. Un operaio», racconta Armando. «Fatico a parlare l’italiano. E’ logico che non leggo bene il tedesco». I compaesani, tra i quali vive e fatica e va al caffè da 27 anni, gli hanno sbattuto la porta: bocciato con 4.796 no e 2.330 sì. Come bocciati in massa sono stati gli slavi, i marocchini...
    Una crudeltà stupida e gratuita. Al punto di indignare non solo l’opinione pubblica progressista, ma anche i moderati. I quali, anche sotto la spinta di italo-svizzeri come Fiammetta Montagnani Jahreiss, della Commissione per la naturalizzazione, stanno dando l’anima per far passare i due quesiti di domenica. Col primo «sì», a parte l’abbassamento da 12 a 8 anni del tempo di residenza preteso, potrebbero avere il passaporto i figli di immigrati che, nati o no in Svizzera, hanno assorbito la sua cultura per almeno cinque anni di scuola. Col secondo, lo otterrebbero in automatico i figli dei figli degli immigrati, cioè i neonati della terza generazione.
    Pareva fatta, pareva. Ma i sondaggi, che davano fino a poche settimane fa i «sì» al 70%, dicono che ancora una volta gli immigrati potrebbero andare incontro a una delusione. Colpa del terrorismo internazionale. Del conservatorismo svizzero. Di una campagna violentissima scatenata dall’unico partito contrario, quello di Christoph Blocher. Il quale, dopo il trionfo elettorale dell’anno scorso sponsorizzato dalle grandi banche che adorano la sua idea di fare del segreto bancario un cardine costituzionale, è oggi ministro della Giustizia e della Polizia. E ha fatto diffondere manifesti in cui si vedono mani scure e addirittura nere (nere: orrore!) che afferrano la bandierina svizzera. Guai però a dirgli che è razzista. Ma come: un uomo di buone letture come lui?





    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Forza Svizzera!

    Italienisch raus!

  3. #3
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    che vergogna, e ridete pure

  4. #4
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito






  5. #5
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da yurj
    che vergogna, e ridete pure
    io non rido, ma apprezzo che ancora esista uno Stato che si chiami con questo nome ...c'è da dire comunque che il buon Stella come il suo solito quando si parla di immigrati ci ricama su del suo

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    4,076
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    gli itagliani si meritano questo e altro.

  7. #7
    Ecogiustiziere Insubre
    Data Registrazione
    05 Apr 2004
    Località
    Dove c'è bisogno di me, in Insubria
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da yurj
    che vergogna, e ridete pure
    Mona d'un mona che non sei altro , e perchè dovremmo piangere, visto che le discriminazioni riguardano gli I-TAGLIANI????
    Iunthanaka
    Conte della Martesana

  8. #8
    Ospite

    Predefinito

    In origine postato da Cypress Hill
    una volta vicino Zurigo, dove ero andato per un festival di musica, una ragazza ha avuto un crisi.
    Una volta mio cugggggggino ha seminato la pula in motorino.

    Una volta mio cuggggggggggggino ha fatto a cazzotti con tre più grandi di lui e li ha fatti scappare.

    Una volta mio cuggggggggggino si è trombato Julia Roberts nella cabina di prova dell'Esselunga.

    Una volta mio cugggggggino si è fatto l'eroina e ha parlato con Dio.

  9. #9
    Mr
    Mr è offline
    Pulchra Paucis
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Singapore
    Messaggi
    7,886
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Cypress Hill
    E da qui cito la frase di un mio amico DELL'ALTA BRIANZA:

    MEGLIO NAPOLETANO CHE SVIZZERO.

    e detto da gente come lui, ho detto tutto
    mi permetto di copiarti il maiuscolo

    E ALLORA VACCI E NON ROMPERE I COGLIONI

    PS
    Grazie allo ius sanguinis svizzero, in qualche anno se mi gira posso ottenere la cittadinanza. Ci si può sempre fare un epnsiero per il futuro...

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non vedo perche' queste leggi svizzere debbano stupire. In Germania (senza origini tedesche) occorrono 10 anni di residenza per poter richiedere la cittadinanza (puo' essere rifiutata senza motivazione), 15 per aver un diritto ad ottenerla (= puo' essere rifiutata solo per motivi gravissimi, non capita quasi mai), fadina penale pulita e parlare e scrivere (sotto dettatura) tedesco accettabilmente. Chiedono troppo?

 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 11-11-13, 23:16
  2. L'ultima tentazione di Como: "Vogliamo diventare svizzeri"
    Di Abbott nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 23-06-10, 15:20
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-10-08, 21:34
  4. Le Elezioni si avviano a diventare un Referendum su Berlusconi. Vittoria in arrivo
    Di FalcoConservatore nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 27-03-08, 18:12
  5. ...'sti svizzeri già festeggiano...
    Di mosongo nel forum Fondoscala
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 21-03-08, 17:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226