User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,854
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up La Lega difende il simbolo delle radici cristiane d'Europa

    La Lega difende il simbolo delle radici cristiane d'Europa



    La presenza dei crocefissi nelle aule scolastiche costituisce "una violazione del diritto dei genitori a educare i figli secondo le loro convinzioni" e una violazione alla "libertà di religione degli alunni". Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo accogliendo il ricorso presentato da una cittadina italiana. Immediata la replica della Lega Nord.

    "La Corte europea dei diritti dell'uomo, con questa sentenza, ha calpestato i nostri diritti, la nostra cultura, la nostra storia, le nostre tradizioni e i nostri valori". Lo afferma il senatore Roberto Calderoli, ministro per la Semplificazione Normativa e coordinatore delle segreterie nazionali della Lega Nord. "In ogni caso - garantisce Calderoli - i crocifissi da noi resteranno sulle pareti delle nostre scuole, dove sono sempre stati, così come continueremo ad avere i presepi o a festeggiare il Natale, perché siamo orgogliosi di questi nostri simboli e del loro significato e perché fanno parte di ognuno di noi".

    Sulla stessa linea il collega ministro delle Politiche agricole, Luca Zaia: "In attesa di conoscere le motivazioni attraverso le quali la Corte di Strasburgo ha deciso che i crocefissi offenderebbero la sensibilita' dei non cristiani, non posso che schierarmi con tutti coloro, credenti e non, religiosi e non, cristiani e non, che si sentono offesi da una sentenza astratta e fintamente democratica".

    Per il vice-presidente Rosi Mauro, "Se l'Europa considera il simbolo per eccellenza della propria storia e della propria tradizione un simbolo discriminatorio o irrispettoso, significa che l'Europa vuole discriminare e mancare di rispetto proprio a se stessa".

    "E' inaccettabile la sentenza della corte europea dei diritti dell'uomo. A casa nostra nessuno puo' imporci regole che sono contro la nostra storia e la nostra cultura nemmeno quegli organismi europei che dimostrano di essere sempre piu' distanti dal credo e dalla volonta' dei nostri popoli", incalza il capogruppo al Senato Federico Bricolo.

    Mentre il presidente dei deputati leghisti, Roberto Cota, commenta: "'Francamente non ne capisco nemmeno le motivazioni giuridiche -aggiunge- perche' si vuole imporre un modello di societa' a tavolino senza identita' e senza valori. Poi non ci si lamenti se certe istituzioni europee sono percepite fuori dalla realtà".

    (03/11/2009)
    Lega Nord Padania per l'Indipendenza della Padania


    carlomartello

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    10,854
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Lega difende il simbolo delle radici cristiane d'Europa

    L'Europa e il crocefisso, la cristianofobia al potere

    di Massimo Introvigne


    Ci siamo. Da diverso tempo si accumulavano i segnali di un prossimo colpo delle istituzioni europee contro il cristianesimo e la Chiesa Cattolica. Qualche mese fa, il 4 marzo 2009, avevo avuto occasione di partecipare come esperto a Vienna a una conferenza dell’OSCE (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa) dove era stato lanciato l’allarme su una montante «cristianofobia», che in diversi Paesi non si limitava più alla propaganda ma si esprimeva in leggi e sentenze contro la libertà religiosa e di predicazione dei cristiani e contro i loro simboli. L’attacco anticristiano si era finora svolto in modo prevalentemente indiretto, attraverso la proclamazione di presunti «nuovi diritti»: anzitutto, quello degli omosessuali a non essere oggetto di giudizi critici o tali da mettere in dubbio che le unioni fra persone dello stesso sesso debbano godere degli stessi riconoscimenti di quelle fra un uomo e una donna. Tutelando gli omosessuali non solo – il che sarebbe ovvio e condivisibile – da violenze fisiche, ma da qualunque giudizio ritenuto discriminante ed etichettato come «omofobia», le istituzioni europee violavano fatalmente la libertà di predicazione di tutte quelle comunità religiose, Chiesa Cattolica in testa, le quali hanno come parte normale del loro insegnamento morale la tesi secondo cui la pratica omosessuale è un disordine oggettivo e uno Stato bene ordinato non può mettere sullo stesso piano le unioni omosessuali e il matrimonio eterosessuale.

    La sentenza «Lautsi c. Italie» del 3 novembre 2009 della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo segna il passaggio della cristianofobia dalla fase indiretta a una diretta. Non ci si limita più a colpire il cristianesimo attraverso l’invenzione di «nuovi diritti» che, proclamando il loro normale insegnamento morale, le Chiese e comunità cristiane non potranno non violare, ma si attacca la fede cristiana al suo cuore, la croce. I giudici di Strasburgo – dando ragione a una cittadina italiana di origine finlandese – hanno affermato che l’esposizione del crocefisso nelle aule scolastiche italiane viola i diritti dei due figli, di undici e tredici anni, della signora Lautsi, li «perturba emozionalmente» e nega la natura stessa della scuola pubblica che dovrebbe «inculcare agli allievi un pensiero critico». Ove tornasse in Finlandia, la signora Lautsi dovrebbe chiedere al suo Paese natale di cambiare la bandiera nazionale, dove come è noto figura una croce, con quale perturbazione emozionale dei suoi figlioli è facile immaginare. Basta questa considerazione paradossale per capire come, per qualunque persona di buon senso, la croce a scuola o sulla bandiera non è uno strumento di proselitismo religioso ma il simbolo di una storia plurisecolare che, piaccia o no, non avrebbe alcun senso senza il cristianesimo. In Italia la signora Lautsi intascherà cinquemila euro dai contribuenti – un piccolo omaggio della Corte di Strasburgo – e avrà diritto di far togliere i crocefissi dalle aule dove studiano i figli. Certo, ci sarà l’appello, e giustamente il nostro governo rifiuterà di applicare questa sentenza ridicola e folle. Ma le «toghe rosse» italiane si sentiranno incoraggiate dai colleghi europei. Che non sono tutti «stranieri» dal momento che uno dei firmatari della sentenza è il giudice italiano a Strasburgo, il dottor Vladimiro Zagrebelsky, campione – insieme al fratello minore Gustavo – del laicismo giuridico nostrano.

    Login | Facebook


    carlomartello

  3. #3
    ...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    24,313
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    6

    Thumbs up Rif: La Lega difende il simbolo delle radici cristiane d'Europa

    Il Comune di Ardea compra i crocifissi «In dono a tutte le scuole»

    Il sindaco della cittadina: il simbolo non si tocca perché rappresenta le radici della nostra civiltà


    ROMA - «Il crocifisso nelle scuole non si tocca perché rappresenta le radici della nostra civiltà, uno dei simboli dell'unità del nostro paese. E in difesa di questi valori, diciamo no alla decisione della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo: come Comune di Ardea abbiamo acquistato dei crocifissi che daremo in dono nelle scuole del nostro territorio». È quanto dichiara il sindaco di Ardea, Carlo Eufemi, a margine delle celebrazioni della 'Commemorazione dei Caduti di Tutte le Guerrè che si è svolta mercoledì ad Ardea nell'ambito della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate. «Questo gesto - conclude Eufemi - è necessario proprio per difendere ciò che per noi e per il nostro paese è simbolo di un'antica tradizione alla base dei nostri valori».

    Il Comune di Ardea compra i crocifissi «In dono a tutte le scuole» - Corriere Roma
    Ultima modifica di Cuordy; 04-11-09 alle 15:26

  4. #4
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Rif: La Lega difende il simbolo delle radici cristiane d'Europa

    Citazione Originariamente Scritto da Cuordileone Visualizza Messaggio
    Il Comune di Ardea compra i crocifissi «In dono a tutte le scuole»

    Il sindaco della cittadina: il simbolo non si tocca perché rappresenta le radici della nostra civiltà


    ROMA - «Il crocifisso nelle scuole non si tocca perché rappresenta le radici della nostra civiltà, uno dei simboli dell'unità del nostro paese. E in difesa di questi valori, diciamo no alla decisione della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo: come Comune di Ardea abbiamo acquistato dei crocifissi che daremo in dono nelle scuole del nostro territorio». È quanto dichiara il sindaco di Ardea, Carlo Eufemi, a margine delle celebrazioni della 'Commemorazione dei Caduti di Tutte le Guerrè che si è svolta mercoledì ad Ardea nell'ambito della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate. «Questo gesto - conclude Eufemi - è necessario proprio per difendere ciò che per noi e per il nostro paese è simbolo di un'antica tradizione alla base dei nostri valori».

    Il Comune di Ardea compra i crocifissi «In dono a tutte le scuole» - Corriere Roma
    Molto bravi
    Spero però non sia solo una trovata propagandistica. Il Crocifisso non bisogna solo comperarlo e appenderlo al muro, bisogna guardarlo e trarne ispirazione ed insegnamenti, anzitutto. E supplicarne la sua Misericordia.
    “Pray as thougheverything depended on God. Work as though everything depended on you.”

  5. #5
    Moderato con i moderati
    Data Registrazione
    04 May 2005
    Località
    Bolzano/Bozen
    Messaggi
    39,282
    Mentioned
    94 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Lega difende il simbolo delle radici cristiane d'Europa

    Citazione Originariamente Scritto da Cuordileone Visualizza Messaggio
    «Questo gesto - conclude Eufemi - è necessario proprio per difendere ciò che per noi e per il nostro paese è simbolo di un'antica tradizione alla base dei nostri valori».
    La tradizione del crocifisso nelle scuole è alla base dei valori di eufemi? E se lo si toglie, cosa rimane? Niente, par di capire..... hefico: :gluglu:

  6. #6
    ART
    ART è offline
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    EU
    Messaggi
    7,974
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Lega difende il simbolo delle radici cristiane d'Europa

    Citazione Originariamente Scritto da carlomartello Visualizza Messaggio
    L'Europa e il crocefisso, la cristianofobia al potere

    Ci siamo. Da diverso tempo si accumulavano i segnali di un prossimo colpo delle istituzioni europee contro il cristianesimo e la Chiesa Cattolica.
    "L'Europa" e le "istituzioni europee" non centrano assolutamente niente: questa Corte dipende dal Consiglio d'Europa, un'organizzazione internazionale che non ha niente a che fare con l'UE.

  7. #7
    Moderato con i moderati
    Data Registrazione
    04 May 2005
    Località
    Bolzano/Bozen
    Messaggi
    39,282
    Mentioned
    94 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Lega difende il simbolo delle radici cristiane d'Europa

    Citazione Originariamente Scritto da ART Visualizza Messaggio
    "L'Europa" e le "istituzioni europee" non centrano assolutamente niente: questa Corte dipende dal Consiglio d'Europa, un'organizzazione internazionale che non ha niente a che fare con l'UE.
    Bravo, art! Speriamo che i termini della questione entrino in testa a tutti coloro che finora l'hanno misinterpretata.... hefico: :gluglu:la questio

 

 

Discussioni Simili

  1. Radici Cristiane fuori e dentro l'Europa
    Di Celtic nel forum Conservatorismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-10-06, 20:48
  2. Lega Nord: No Alla Turchia In Europa- Si Alle Radici Cristiane
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-11-04, 17:23
  3. Europa: Radici Solo Cristiane
    Di Jenainsubrica nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 31-03-04, 23:21
  4. Mentre l'Europa occulta le radici cristiane
    Di krentak the Arising! nel forum Cattolici
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-01-04, 22:37

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226