User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23

Discussione: Quali prospettive?

  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    09 Apr 2004
    Messaggi
    11,861
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Quali prospettive?

    il quesito è semplice.
    ci definiamo sinistra ANTI-CAPITALISTA.

    ma compagni , il sogno è sempre il comunismo?
    se si , quale tipo?

    o ci limitiamo e limiteremo a lottare per migliore il presente e conservare il passato?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    10,614
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    l'ho detto altre volte e lo ripeto qui...
    io anelo ad un modello di societa' non dominata dal dio denaro, dove le persone danno il loro massimo contributo allo stato in termini di produttivita' e ricevono beni secondo le necessita'...
    e non parlo necessariamente di uguaglianza , tanto piu' che i tentativi finora compiuti hanno portato ad un livellamento verso il basso, mentre sarebbe auspicabile un innalzamento..
    inoltre, ben venga la privatizzazione, sotto il controllo statale.

  3. #3
    Bestia in via d'estinzione...
    Data Registrazione
    21 Apr 2004
    Località
    "Molti canti ho sentito nella mia terra natìa, canti di gioia e di dolor. Ma uno mi s' è inciso a fondo nella memoria ed è il canto del comune lavorator"...spettrale residuo di quegli estatici giorni rivoluzionari!
    Messaggi
    6,997
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Quali prospettive?

    In origine postato da alemaggia
    il quesito è semplice.
    ci definiamo sinistra ANTI-CAPITALISTA.

    ma compagni , il sogno è sempre il comunismo?
    se si , quale tipo?

    o ci limitiamo e limiteremo a lottare per migliore il presente e conservare il passato?
    Ti spiego io come la vedo:
    io sono favorevole alla Rivoluzione del Proletariato o del Popolo in generale;io apprezzo ciò che fece il grande Berlinguer a suo tempo quando cercò di coinvolgere nell'ideologia Comunista anche le classi medie, xkè secondo me chi non è un privilegiato o che non è un ricco dovrebbe essere unito nella lotta contro costoro.Comunque tornando al mio discorso, secondo me la Rivoluzione è necessaria quando le Libertà del Popolo sono messe in serio pericolo dai cosidetti potenti(nel caso in cui il pericolo non sia la massimo, secondo il Proletariato deve cercare la sua strada per via moderata, attraverso le Riforme giuste!Non certo quelle mergheritine o dei DS, ma lacuni che voleva fare il PCI e che Rifondazione sta portando avanti);cmq una volta vinta la Rivoluzione deve tornare al più presto la normalità con la Democrazia e Libertà in tutte le sue forme. Il nostro principale obiettivo comunque dev'essere quello di creare il grande sogno del Socialismo Mondiale(di cui parlo + avanti nel discorso);aspettando la realizzazione quindi del Comunismo in tutti i paesi del mondo(anche se ci vorranno 100anni io, almeno, aspetterò!)dovremo applicare i seguenti metodi: l'abolizione della proprietà privata e dei mezzi di produzione, che non dovranno essere eliminati, ma bensì superati;poi naturalmente dare le stesse possibilità a tutti e in tutti i campi della Vita;distribuire equamente tutte le risorse;e creare, soprattutto, il Federalismo dei Comuni Indipendenti, cioè mi spiego: l'Unità del Paese non verrà affatto compromessa(come vorrebbero quei bastardi della lega), ma si creerà una struttura nella quale ogni Comune(anke i + piccoli)farà da sè(lavoro, istruzione, opere pubbliche, ecc ecc. e dove ognuno si aiuterà a vicenda e ci sarà spirito di gruppo)e alla fine ogni operato farà sì che il Paese possa funzionare; in questo modo, secondo me e molti altri che conosco, si potrà creare il Comunismo applicato che ha fallito in urss, visto che se ci pensate bene il fallimento del Comunismo nell'ex unione sovietica si ha avuto per colpa che si voleva fare tutto su scala troppo vasta, invece + sono piccole le comunità dove si applica, + realizzabile è il Comunismo(es. vedete nell'Antichità forme di Comunismo ci sono state, ma sono fallite o sono cessate di esistere quando i villaggi sono diventati sempre + grandi).Questo per quanto riguarda a livello nazionale, a livello mondiale, invece, si dovrà realizzare il grande sogno del Socialismo Mondiale(come dicevo proprio sopra)cioè l'edifcazione del Comunismo nei modi descritti sopra e, dopodichè, cominciare a dare più importanza all'Essere più che all'avere, in questo modo anche l'economia mondiale subirà un cambiamento e il denaro comincerà a perdere valore e si potrà finalmente realizzare la Parità e l'Uguaglianza in tutto e per tutto!E a chi mi dirà"ma è giusto che chi si fa il culo x studiare ap er avere un riconoscimento, stia + in alto di chi invece non ha fatto nulla!" io risponderò "magari qualcuno non ha avuto le stesse possibilità perchè non era un privilegiato e quindi ognuno dovrà essere messo alla pari di altri;chi ssceglierà di fare un lungo percorso di studi, non lo farà + x uno scopo di lucro, ma x se stesso, x la cultura personale e questi, all'interno della Società, dovranno avere posti giuda che possano aiutare e giudare meglio il Popolo(però senza essere privilegiate o altro: NIENTE PRIVILEGIATI!)"...capisci il mio pensiero Ale?

    Egol

    VIVA IL COMUNISMO!
    VIVA IL GRANDE SOGNO DEL SOCIALISMO MONDIALE!
    VIA IL '68!
    VIVA LA RESISTENZA!
    VIVA CHè GUEVARA!
    VIVA IL VERO COMUNISMO!

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    26 Aug 2013
    Messaggi
    14,308
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Quali prospettive?

    In origine postato da Eegol
    Ti spiego io come la vedo:
    io sono favorevole alla Rivoluzione del Proletariato o del Popolo in generale;io apprezzo ciò che fece il grande Berlinguer a suo tempo quando cercò di coinvolgere nell'ideologia Comunista anche le classi medie, xkè secondo me chi non è un privilegiato o che non è un ricco dovrebbe essere unito nella lotta contro costoro.Comunque tornando al mio discorso, secondo me la Rivoluzione è necessaria quando le Libertà del Popolo sono messe in serio pericolo dai cosidetti potenti(nel caso in cui il pericolo non sia la massimo, secondo il Proletariato deve cercare la sua strada per via moderata, attraverso le Riforme giuste!Non certo quelle mergheritine o dei DS, ma lacuni che voleva fare il PCI e che Rifondazione sta portando avanti);cmq una volta vinta la Rivoluzione deve tornare al più presto la normalità con la Democrazia e Libertà in tutte le sue forme. Il nostro principale obiettivo comunque dev'essere quello di creare il grande sogno del Socialismo Mondiale(di cui parlo + avanti nel discorso);aspettando la realizzazione quindi del Comunismo in tutti i paesi del mondo(anche se ci vorranno 100anni io, almeno, aspetterò!)dovremo applicare i seguenti metodi: l'abolizione della proprietà privata e dei mezzi di produzione, che non dovranno essere eliminati, ma bensì superati;poi naturalmente dare le stesse possibilità a tutti e in tutti i campi della Vita;distribuire equamente tutte le risorse;e creare, soprattutto, il Federalismo dei Comuni Indipendenti, cioè mi spiego: l'Unità del Paese non verrà affatto compromessa(come vorrebbero quei bastardi della lega), ma si creerà una struttura nella quale ogni Comune(anke i + piccoli)farà da sè(lavoro, istruzione, opere pubbliche, ecc ecc. e dove ognuno si aiuterà a vicenda e ci sarà spirito di gruppo)e alla fine ogni operato farà sì che il Paese possa funzionare; in questo modo, secondo me e molti altri che conosco, si potrà creare il Comunismo applicato che ha fallito in urss, visto che se ci pensate bene il fallimento del Comunismo nell'ex unione sovietica si ha avuto per colpa che si voleva fare tutto su scala troppo vasta, invece + sono piccole le comunità dove si applica, + realizzabile è il Comunismo(es. vedete nell'Antichità forme di Comunismo ci sono state, ma sono fallite o sono cessate di esistere quando i villaggi sono diventati sempre + grandi).Questo per quanto riguarda a livello nazionale, a livello mondiale, invece, si dovrà realizzare il grande sogno del Socialismo Mondiale(come dicevo proprio sopra)cioè l'edifcazione del Comunismo nei modi descritti sopra e, dopodichè, cominciare a dare più importanza all'Essere più che all'avere, in questo modo anche l'economia mondiale subirà un cambiamento e il denaro comincerà a perdere valore e si potrà finalmente realizzare la Parità e l'Uguaglianza in tutto e per tutto!E a chi mi dirà"ma è giusto che chi si fa il culo x studiare ap er avere un riconoscimento, stia + in alto di chi invece non ha fatto nulla!" io risponderò "magari qualcuno non ha avuto le stesse possibilità perchè non era un privilegiato e quindi ognuno dovrà essere messo alla pari di altri;chi ssceglierà di fare un lungo percorso di studi, non lo farà + x uno scopo di lucro, ma x se stesso, x la cultura personale e questi, all'interno della Società, dovranno avere posti giuda che possano aiutare e giudare meglio il Popolo(però senza essere privilegiate o altro: NIENTE PRIVILEGIATI!)"...capisci il mio pensiero Ale?

    Egol

    VIVA IL COMUNISMO!
    VIVA IL GRANDE SOGNO DEL SOCIALISMO MONDIALE!
    VIA IL '68!
    VIVA LA RESISTENZA!
    VIVA CHè GUEVARA!
    VIVA IL VERO COMUNISMO!
    Campa cavallo che l'erbe cresce !

    Sveglia ! altrimenti perdi il tram per il lavoro !

    Un saluto.


    Ricordati di Federico II°.Cosa aveva fatto oltre al manuale di caccia con il falcoe ?

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    LA VALLE DEL VENTO
    Messaggi
    470
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    poche idee ma confuse.....

    io dico,non lavora nessuno,ci facciamo passare 100 euro al mese a testa e mangiamo cipolle e radici...

    questo è il vero comunismo,vedi cina thailandia viet nam cambogia cuba unione sovietica ecc...

    finchè dura...poi emigriamo negli usa...o magari in libia che è più vicina...


  6. #6
    smrt fašismu
    Data Registrazione
    23 Mar 2004
    Località
    Socijalisticka Federativna Republika Jugoslavija
    Messaggi
    2,947
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se Rif Com è la continuazione del PCI, Bevtinotti è Vladimir Lenin!!



    sveglia! i veri eredi del PCI stanno nel PdCI!

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    09 Apr 2004
    Messaggi
    11,861
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da veterokom
    Se Rif Com è la continuazione del PCI, Bevtinotti è Vladimir Lenin!!



    sveglia! i veri eredi del PCI stanno nel PdCI!

    ehhhhh si come no...
    eredi perche?
    perche negan ancora le foibe e stalin secondo loro era un filantropo?
    e il bello che poi siedon da anni al tavolo con certa gentaglia..
    ma..va be..
    sorvoliamo.

    partito della RIFONDAZIONE comunista.
    in 13 anni abbiamo navigato a vista , cercando di migliorare l esistente , non di rivoluzionario.

    che fare dunque in questo contesto?

    innanzitutto smuoversi dalla ferma posizione attuale.


    1 emancipazione del modello di sviluppo dal petrolio e puntare sull idrogeno e sul solare.
    2 organizzazione federale su base comunale , in una visione in cui i municipi sono la sede della democrazia diretta.
    3 organizzazione del lavoro su base cooperativistica.
    vere cooperative costituite tra soci di pari dignita e diritti.
    non le false cooperative di oggi.

    su questi 3 punti poi sviluppare un qualcosa.

    3 punti a mio avviso rivoluzionari , sopratutto il discorso dell idrogeno , potrebbe essere il mezzo x arrivare a un ugualianza mondiale.

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    26 Aug 2013
    Messaggi
    14,308
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da alemaggia
    ehhhhh si come no...
    eredi perche?
    perche negan ancora le foibe e stalin secondo loro era un filantropo?
    e il bello che poi siedon da anni al tavolo con certa gentaglia..
    ma..va be..
    sorvoliamo.

    partito della RIFONDAZIONE comunista.
    in 13 anni abbiamo navigato a vista , cercando di migliorare l esistente , non di rivoluzionario.

    che fare dunque in questo contesto?

    innanzitutto smuoversi dalla ferma posizione attuale.


    1 emancipazione del modello di sviluppo dal petrolio e puntare sull idrogeno e sul solare.
    2 organizzazione federale su base comunale , in una visione in cui i municipi sono la sede della democrazia diretta.
    3 organizzazione del lavoro su base cooperativistica.
    vere cooperative costituite tra soci di pari dignita e diritti.
    non le false cooperative di oggi.

    su questi 3 punti poi sviluppare un qualcosa.

    3 punti a mio avviso rivoluzionari , sopratutto il discorso dell idrogeno , potrebbe essere il mezzo x arrivare a un ugualianza mondiale.
    Benissimo le cooperative.Soci e non semplici salariati.Poi ci sarebbe anche il corporativismo.........Del resto in Emilia abbiamo gia' esempi di grande rilievo e portata.In Toscana no:occorre gente di buon carattere e tollerante.

    Gli altri due punti non saprei.Chiaro che il Comune e' la vera patria dell'italiano.

    Dipendere meno da petrolio.bene ma scontato.Tutti lo vogliono.

  9. #9
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da veterokom

    sveglia! i veri eredi del PCI stanno nel PdCI!
    Della serie "io sono più comunista di te"

  10. #10
    smrt fašismu
    Data Registrazione
    23 Mar 2004
    Località
    Socijalisticka Federativna Republika Jugoslavija
    Messaggi
    2,947
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da yurj
    Della serie "io sono più comunista di te"
    Non ho detto questo. Ho detto che in Rif Com si trovano culture politiche (DP, la IV internazionale, ex socialisti massimalisti come bertinotti) che nulla hanno a che fare con la storia del comunismo italiano (inteso come tradizione del PCI).

    Rif Com è portatrice di culture "altre" rispetto alla storia del PCI. Puoi negarlo?

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Quali prospettive per la DR?
    Di Malaparte nel forum Destra Radicale
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 27-06-11, 11:44
  2. Regionali: quali prospettive?
    Di black-rebel nel forum Destra Radicale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 16-01-10, 13:10
  3. Quali prospettive per i laici?
    Di Cabraizinho nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 13-05-07, 14:53
  4. e ora quali sono le prospettive?
    Di eleichem (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 27-06-06, 14:24
  5. quali prospettive
    Di alfonso (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-06-06, 20:09

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226