User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Lega Nord e Euroregione

    E' di oggi la notizia che la Lega Nord Veneto ha minacciato Galan di uscire dalla CdL se questo continuera' a sostenere lo sviluppo dell' Euroregione.
    Motivazione: "Non vediamo come Carinziani, Sloveni e Croati possano aiutarci ad opporci allo strapotere romano".

    Ma vogliono perdere anche l' ultimo voto?

    Pensiero, digli che cambino pusher

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Forse non dovrei pronunciarmi perchè non conosco a sufficienza il contesto veneto, friulano e giuliano, ma mi sembra che fra comunità padana e comunità slovena non corra buon sangue dalle tue parti. Se poi ci aggiungiamo anche la Croazia, che nemmeno è in Europa, le ragioni della Lega non mi sembrano del tutto malvage. In fin dei conti l'euroregione che sognamo è quella padana, quella che vede uniti i popoli del Nord, pur nel rispetto delle minoranze interne, non una padano-slava.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da ZENA
    mi sembra che fra comunità padana e comunità slovena non corra buon sangue dalle tue parti. Se poi ci aggiungiamo anche la Croazia, che nemmeno è in Europa, le ragioni della Lega non mi sembrano del tutto malvage. In fin dei conti l'euroregione che sognamo è quella padana, quella che vede uniti i popoli del Nord, pur nel rispetto delle minoranze interne, non una padano-slava.
    * Zena, grazie dell' osservazione, che mi permette di spiegare qualcosa di fondamentale per le nostre parti, soprattutto in FVG.

    1. Si tratta di terre con una lunga tradizione asburgica, membre di un Impero in cui ognuno era liberissimo di parlare e scrivere la lingua che voleva, di mangiare crauti, cevapcici o pastasciutta.
    In Veneto, che i Veneti mi correggano se sbaglio, tale influsso e' MOLTO mitigato dal glorioso ricordo della Serenissima. Per un Veneto e' molto piu' immediato il riferimento a San Marco che al Sole delle Alpi. Per un Triestino, il riferimento alternativo all' itaglia puo' essere solo quello all' aquila bicipite.

    2. L' Euroregione in questione ricalca il concetto asburgico di "unita' nella diversita'" dal punto di vista storico-culturale, e quello - ora piu' importante - di complementarita' delle economie. Qui, nel nostro budello, o stretti dal confine come Gorizia, se ci isoliamo, finiamo ancora peggio di come stiamo.

    3. I rapporti tra venetofoni e slavofoni sono stati avvelenati sia dai fascisti (Gonars) che dagli jugoslavi (foibe). Qualche partito, tipo AN, continua a versare benzina sul fuoco di quell' odio di un tempo, che pero' non e' piu' sentito dalla gente sotto i 60. Ora credo che entrambe le parti hanno capito che tirare fuori opposti nazionalismi (Mussolini vs. Tito) porta solo ad opposte violenze e a far rivivere i fantasmi del passato. Nell' ambiente culturale non legato alla Lega Nazionale (= AN = esuli istriani a caccia di risarcimenti) da almeno 10 anni le comunita' venetofona e slavofona collaborano senza problemi.

    4. In quanto alla Croazia, si tratterebbe delle Contee dell' Istria e di Fiume e dintorni, di antica radice veneta. C'e' soprattutto una ragione economica alla base della partecipazione della Croazia: il sistema portuale alto-adriatico, di cui fa parte Fiume. Se la si isola, entra in concorrenza con Trieste e Capodistria e, disponendo di migliori infrastrutture e di tariffe piu' basse, vince la gara.

    5. Non ci sono solo Veneti, Friulani e Slavofoni nel progetto: ci sono anche Carinziani. Ormai, sicuramente in tutto il FVG e probabilmente anche nel Veneto orientale, la nuova prosperita' della Carinzia, le facilitazioni per le PMI, le società miste transfrontaliere, l' assistenza sanitaria condivisa, sono poli di grande attrazione. Se da noi chiedi: "Volete Milano o Klagenfurt come capitale?", sta tranquillo che, almeno in FVG, pochi risponderebbero "Milano"

    Saluti

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Mitteleuropeo
    * Zena, grazie dell' osservazione, che mi permette di spiegare qualcosa di fondamentale per le nostre parti, soprattutto in FVG.

    1. Si tratta di terre con una lunga tradizione asburgica, membre di un Impero in cui ognuno era liberissimo di parlare e scrivere la lingua che voleva, di mangiare crauti, cevapcici o pastasciutta.
    In Veneto, che i Veneti mi correggano se sbaglio, tale influsso e' MOLTO mitigato dal glorioso ricordo della Serenissima. Per un Veneto e' molto piu' immediato il riferimento a San Marco che al Sole delle Alpi. Per un Triestino, il riferimento alternativo all' itaglia puo' essere solo quello all' aquila bicipite.

    2. L' Euroregione in questione ricalca il concetto asburgico di "unita' nella diversita'" dal punto di vista storico-culturale, e quello - ora piu' importante - di complementarita' delle economie. Qui, nel nostro budello, o stretti dal confine come Gorizia, se ci isoliamo, finiamo ancora peggio di come stiamo.

    3. I rapporti tra venetofoni e slavofoni sono stati avvelenati sia dai fascisti (Gonars) che dagli jugoslavi (foibe). Qualche partito, tipo AN, continua a versare benzina sul fuoco di quell' odio di un tempo, che pero' non e' piu' sentito dalla gente sotto i 60. Ora credo che entrambe le parti hanno capito che tirare fuori opposti nazionalismi (Mussolini vs. Tito) porta solo ad opposte violenze e a far rivivere i fantasmi del passato. Nell' ambiente culturale non legato alla Lega Nazionale (= AN = esuli istriani a caccia di risarcimenti) da almeno 10 anni le comunita' venetofona e slavofona collaborano senza problemi.

    4. In quanto alla Croazia, si tratterebbe delle Contee dell' Istria e di Fiume e dintorni, di antica radice veneta. C'e' soprattutto una ragione economica alla base della partecipazione della Croazia: il sistema portuale alto-adriatico, di cui fa parte Fiume. Se la si isola, entra in concorrenza con Trieste e Capodistria e, disponendo di migliori infrastrutture e di tariffe piu' basse, vince la gara.

    5. Non ci sono solo Veneti, Friulani e Slavofoni nel progetto: ci sono anche Carinziani. Ormai, sicuramente in tutto il FVG e probabilmente anche nel Veneto orientale, la nuova prosperita' della Carinzia, le facilitazioni per le PMI, le società miste transfrontaliere, l' assistenza sanitaria condivisa, sono poli di grande attrazione. Se da noi chiedi: "Volete Milano o Klagenfurt come capitale?", sta tranquillo che, almeno in FVG, pochi risponderebbero "Milano"

    Saluti
    Il problema rimane però uno: tra Lombardia e Carinzia la Lega Nord sceglie la Lombardia, o meglio: l'unione tra le regioni padane. Altrimenti il ruolo stesso della Lega come progetto che unisce, nel rispetto delle diversità, le comunità del Nord, viene meno. Io non discuto la legittimità del progetto euro-regionale che tu hai illustrato se questi è condiviso a livello locale e territoriale, ma è chiaro che non si possono proporre alla gente strategie diverse e incompatibili, pena la totale assenza di serietà. Quindi: o la Lega Nord abdica e lascia campo libero all'autonomismo filo-carinziano e filo-sloveno, di matrice progressista e quindi di dubbio valore etno-culturale e di dubbia attinenza con la localizzazione dello stato sociale, oppure deve competere con questo progetto creando un asse tra il Triveneto e la Padania occidentale. Certo, è inutile nascondersi che questo asse è in forte difficoltà, ma qualora volessimo rinunciarvi non rimarrebbe che ritornare ai movimenti autonomistici di carattere locale, destinati a fuoriuscire dal gioco politico vero e proprio e quindi a perdere ogni "notiziabilità", specie in un sistema bipolare o comunque proporzional-corretto.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da ZENA
    o la Lega Nord abdica e lascia campo libero all'autonomismo filo-carinziano e filo-sloveno, di matrice progressista e quindi di dubbio valore etno-culturale e di dubbia attinenza con la localizzazione dello stato sociale, oppure deve competere con questo progetto creando un asse tra il Triveneto e la Padania occidentale.
    * In fondo, almeno a TS, la Lega ha sempre utilizzato come simbolo la bandiera austriaca con l' alabarda di Trieste e in Veneto il Leone di San Marco. Oltre Padova, parlare di "Padania" non e' mai stato facile. Era piu' possibile ai tempi in cui la Lega offriva un' alternativa concreta, ma ora che si e' appiattita su FI, la "Padania" ha perso molta attrattivita'. Mi ricordo alla fondazione della mia Associazione (2001), come fu difficile far digerire alla base l' alleanza con Veneto Repubblica Federale PADANA ! Ci volle un intervento diretto dalla Carinzia!
    Adesso il mio timore e' che, se la Lega si chiude all' Euroregione, dimenticando, tra l' altro, le idee di Miglio, finisce con non raccattare piu' nemmeno un voto. Qui, come in Veneto, chi votava Lega era o Venetista-Serenissimo o Mitteleuropeo .
    Se questi temi ora vengono cavalcati (e messi in pratica) da Cittadini per il Presidente e da Galan (forzista "anomalo", per come lo vedo io), la Lega non puo' rinnegare le sue origini in campo locale. E' difficile far votare agli autonomisti di case nostre un Partito che, a fatti, diventa sempre piu' romano.
    In quanto allo stato sociale, sia la Carinzia che la Slovenia hanno sistemi molto piu' avanzati di quelli della repubblica italiana, al cui governo siedono Maroni e Calderoli

  6. #6
    Bovaro padano
    Data Registrazione
    28 Jul 2003
    Località
    ovunque dove non ci siano afroterroni
    Messaggi
    767
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se posso dire anche la mia , inserendomi tra il dibattito di due figli di due gloriose decadute, da semplice padano terra-acqueo ( civita' villanoviana delle palafitte !!) devo esprimere il mio disaccordo sulla posizione della LN veneta.
    A naso mi sembra un comportamento centralista tipo romano, proprio quello che si vuole combattere.
    Se il glorioso popolo veneto vuole federarsi con i carinziani, lo facciano, ne hanno tutto il diritto e magari anche qualche affinita' storicamente documentata.
    Dove sta scritto che la Padania che, come ho espresso in altra sede mi appare un'espressione geografica-culturale, ma non etnica, debba essere forzatamente costituita da certe aree/ popoli
    solo quelli e per forza quelli.
    Per favore non facciamo anche noi il centralismo padano o Milano ladrona.
    Ragioniamo su questo , pleeease!!!!!

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Mitteleuropeo
    * In fondo, almeno a TS, la Lega ha sempre utilizzato come simbolo la bandiera austriaca con l' alabarda di Trieste e in Veneto il Leone di San Marco. Oltre Padova, parlare di "Padania" non e' mai stato facile. Era piu' possibile ai tempi in cui la Lega offriva un' alternativa concreta, ma ora che si e' appiattita su FI, la "Padania" ha perso molta attrattivita'. Mi ricordo alla fondazione della mia Associazione (2001), come fu difficile far digerire alla base l' alleanza con Veneto Repubblica Federale PADANA ! Ci volle un intervento diretto dalla Carinzia!
    Adesso il mio timore e' che, se la Lega si chiude all' Euroregione, dimenticando, tra l' altro, le idee di Miglio, finisce con non raccattare piu' nemmeno un voto. Qui, come in Veneto, chi votava Lega era o Venetista-Serenissimo o Mitteleuropeo .
    Se questi temi ora vengono cavalcati (e messi in pratica) da Cittadini per il Presidente e da Galan (forzista "anomalo", per come lo vedo io), la Lega non puo' rinnegare le sue origini in campo locale. E' difficile far votare agli autonomisti di case nostre un Partito che, a fatti, diventa sempre piu' romano.
    In quanto allo stato sociale, sia la Carinzia che la Slovenia hanno sistemi molto piu' avanzati di quelli della repubblica italiana, al cui governo siedono Maroni e Calderoli
    A Genova diremmo che avete un pò troppe musse...
    Comunque, fra lega nord e venetisti mi sembra che il Veneto sia più propenso all'idea padana,pur con tutti i "se" legati al pieno rispetto delle prerogative locali che gli autonomisti seri, leghisti o no, pongono anche qui in Liguria. Nessuno vuole una Padania lombardo-centrica, e questo deve rimanere un punto fermo del movimento tutto, anche in chiave di futura organizzazione interna. Il Friuli e la Venezia Giulia sono sicuramente realtà a loro stanti: non a caso stiamo parlando di una regione la cui specialità è riconosciuta perfino dallo stato italiano. Certo la Lega Nord in quanto tale deve comunque vigilare, perchè di certe persone può essere pericoloso fidarsi: guarda qui a Genova che, appena hanno sentito parlare di "devolution", invece di deliberare la tutela dell'idioma locale (anzi privato pubblicamente di ogni riconoscimento e di ogni valore), hanno pensato di dare il voto agli immigrati con un colpo di mano, in dispregio ad ogni consultazione democratica e in deroga a ogni principio di autonomia fiscale (se vuoi dare diritti, come dici Oneto, li paghi di tasca tua), a tutte quelle condizioni insomma che sole avrebbe eventualmente giustificato una simile iniziativa. Quindi fate attenzione che certe cose che escono dalla porta non rientrino, più potenti di prima, dalla finestra.

 

 

Discussioni Simili

  1. Se Bossi fonda altra lega un sollievo per Lega Nord e tutto il Nord
    Di alessandro74 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 16-04-13, 16:03
  2. Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 10-12-12, 17:05
  3. «C'è sempre un leghista più a nord», Lega Nord contro Lega Ticinese
    Di Swiss Army knife nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 03-10-10, 10:45
  4. Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 06-04-10, 10:48
  5. Proposta della lega nord.500 euro in più agli alpini del nord
    Di regnodinapoli86 nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 28-10-08, 17:25

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226