Sul monte Moschitta nei pressi di Caltagirone nell'anno 1945 il 29 dicembre accadde qualcosa che, come testimoniato da alcuni personaggi orbitanti nel progetto di Nazione Siciliana come Natale Turco nel suo libro "l'essenza della questione siciliana" e Concetto Gallo nella sua intervista a E.Magri, in un verso o nell'altro, ci fanno riflettere su una cosa davvero importante e cioè sui fattori che hanno concorso affinche noi divenissimo cittadini di una regione a Statuto Speciale. Sul Monte Moschitta il 29 dicembre l'Esercito volontario per l'indipendenza della Sicilia <EVIS> fù accerchiato da soldati e carabinieri agl'ordini dei generali Ronco e Fiumara e dal colonello Mazzone comandante la legione territoriale di Messina (cenni di Natale Turco) e si svolse una battaglia che ha portato le istituzioni italiane di quel tempo a prendere in considerazione la concessione alla Sicilia di un'ampia autonomia per sopire la richiesta indipendentista (leggete il libro L'essenza della questione siciliana, e siate critici, riflettendo sul perche la Sicilia è dotata di ampia autonomia tradita ).


Dopo questa vicenda nel mese di Maggio alla Sicilia fù concessa un'autonomia che come sappiamo verrà osteggiata tantissimo fino a rendere la Sicilia una regione italiana ordinaria per moltissima parte ma ormai la richiesta indipendentista era stata indebolita.

Quest'anno il 29 Dicembre raduniamoci in quel monte, leggiamoci lo Statuto Speciale, riflettiamo sul tradimento istituzionale di quel che può essere chiamato accordo con le istituzioni italiane.
Ognuno di noi rifletta su quel che possiamo fare affinche questa nostra vicenda storica che ci ha portato ad avere una posizione giuridica con lo Stato italiano particolare, non sia dimenticata ma anzi sia utile a far prendere in considerazione alla nostra rappresentanza politica contemporanea quei diritti violati.

Questo invito al raduno è rivolto indistintamente a tutti, aldilà dei ruoli coperti e dello schieramento politico.
Invitate più persone possibili.


Cell. 389 7886893