User Tag List

Pagina 11 di 40 PrimaPrima ... 10111221 ... UltimaUltima
Risultati da 101 a 110 di 396

Discussione: Il Comunismo del Gulag

  1. #101
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Nov 2003
    Messaggi
    4,895
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La democrazia nasce dal basso , quella che viene imposta dall'alto, specialmente con le bombe, è una dittatura, e comunque non una democrazia libera, se già non c'era prima. Afghanistan e Irak sono gli ultimi due esempi.....


    Ma lascia dire queste stronzate a Agnoletto e Casarini i NAZIpacifisti!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #102
    membro
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Località
    Como Muggiò
    Messaggi
    6,049
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da tigermen
    La democrazia nasce dal basso , quella che viene imposta dall'alto, specialmente con le bombe, è una dittatura, e comunque non una democrazia libera, se già non c'era prima. Afghanistan e Irak sono gli ultimi due esempi.....


    Ma lascia dire queste stronzate a Agnoletto e Casarini i NAZIpacifisti!



  3. #103
    kid
    kid è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    23 Oct 2009
    Messaggi
    9,385
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito c'era un fesso

    che si chiamava Carlo Marx che spiegava che la violenza era la leva della storia ed aveva un esempio di questo genere, nella rivoluzione francese, un caso di democrazia dal basso. Nell'Italia assoggettata all'impero austriaco o divisa nelle ultime costruzioni di origine feudali, ducati e principati vari, vennero le armate rivoluzionarie francesi ad importare i valori democratici e rivoluzionari sulla punta delle baionette. E i nostri avi che furono protagonisti del risorgimento usarono bombe, pistole e fucili per scontrarsi con i vari regimi oppressivi. Poi uno dei principali artefici dell'epopea risorgimentale, tal Giuseppe Mazzini, criticando i furori della rivoluzione, sostenne che la democrazia non si erige sulla punta delle baionette e quindi si oppose al marxismo in linea teorica per lo meno, salvo che quando costituì la repubblica romana a fronte dell'aggressione delle truppe dell'Oudinot, il suo generale Garibaldi ne avrebbe avuto bisogno di qualche migliaio in più, per difendere la più importante esperienza repubblicana italiana dell'800. Tralascio dal ricordare poi, che senza le bombe americane sarebbe stato per lo meno difficile convertire l'europa nazifascista degli anni '30 al sistema democratico. Al popolo tedesco ed al popolo italiano infatti la dittatura piaceva parecchio. Ma è chiaro che il mondo di Dario è quello idilliaco di Virgilio ed io sono pagato come Giuliano Ferrara.

  4. #104
    Noi siamo il vento
    Data Registrazione
    15 Sep 2002
    Località
    Roma Capitale
    Messaggi
    84,696
    Mentioned
    2123 Post(s)
    Tagged
    78 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito

    In origine postato da calvin
    ...E i nostri avi che furono protagonisti del risorgimento usarono bombe, pistole e fucili per scontrarsi con i vari regimi oppressivi. Poi uno dei principali artefici dell'epopea risorgimentale, tal Giuseppe Mazzini, criticando i furori della rivoluzione, sostenne che la democrazia non si erige sulla punta delle baionette e quindi si oppose al marxismo in linea teorica per lo meno, salvo che quando costituì la repubblica romana a fronte dell'aggressione delle truppe dell'Oudinot, il suo generale Garibaldi ne avrebbe avuto bisogno di qualche migliaio in più, per difendere la più importante esperienza repubblicana italiana dell'800. Tralascio dal ricordare poi, che senza le bombe americane sarebbe stato per lo meno difficile convertire l'europa nazifascista degli anni '30 al sistema democratico. Al popolo tedesco ed al popolo italiano infatti la dittatura piaceva parecchio. Ma è chiaro che il mondo di Dario è quello idilliaco di Virgilio ed io sono pagato come Giuliano Ferrara.
    Calvin, sono un pò sbigottito.
    Non prendo in considerazione Carlo Marx, perchè, come dici tu, era un fesso e l'ideatore di una ideologia criminale. E le "armate rivoluzionarie francesi" non mi sembrano un esempio calzante.

    Io non ho detto che la democrazia si instaura nei salotti borghesi. Non escludo l'uso della forza. Chiaramente i nostri avi usarono "bombe, pistole e fucili". Ma i nostri avi erano il popolo, venivano dal basso. Non erano estranei che venivano ad "importare" la democrazia.

    Ritengo che il modo di vedere di Mazzini fosse più che corretto (dipenderà dalla mia fede giovanile di repubblicano "mazziniano" e poco lamalfiano?) e il fatto che abbia usato la forza per difendere "la più importante esperienza repubblicana italiana dell'800" sia più che coerente. Era esattamente un altro esempio di democrazia "dal basso".

    L'esempio poi della seconda guerra mondiale è del tutto strumentale. La democrazia in Italia e in Germania C'ERA GIA' PRIMA dell fascismo e del nazismo. Italiani e tedeschi sapevano bene cos'era la democrazia. La maggior parte dei paesi Arabi non ne ha la più pallida idea, e NON PUOI BUTTARGLI L A DEMOCRAZIA IN TESTA INSIEME ALLE BOMBE. Purtroppo la cosa è molto più difficile.

    Io non so se sei pagato quanto Giuliano Ferrara, mi auguro, per te, di si.

  5. #105
    Noi siamo il vento
    Data Registrazione
    15 Sep 2002
    Località
    Roma Capitale
    Messaggi
    84,696
    Mentioned
    2123 Post(s)
    Tagged
    78 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito

    In origine postato da AngelodiCentro
    ...è vero, tutti hanno diritto ad un giusto processo, infatti è giusto riconoscere diritti giuridici a questi detenuti ed eliminare gli abusi. cosa che negli USA è possibile perché si tratta di una democrazia liberale....
    DA qui si evince chiaramente che non hai capito un cazzo, oppure che non conosci le cose, oppure che le strumentalizzi per aver ragione.

    Qualsiasi sia la realtà, è del tutto inutile continuare a parlare con tipi come te.

    Potrebbe esserti utile leggere la risposta che Calvin ha dato al mio stesso post. Forse avresti la possibilità di capire che cosa una persona intelligente poteva intelligentemente obiettare. Purtroppo però la tua intelligenza è mille miglia lontana da quella di Calvin. Studia, forse puoi ancora migliorare.

  6. #106
    kid
    kid è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    23 Oct 2009
    Messaggi
    9,385
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito dario scusa ma tu sopravvaluti la democrazia europea

    prima del fascismo, visto per come viene spazzata via dall'interno e dall'esterno, non solo ma come attraverso la via democratica, non sono golpisti hitler e mussolini, si arrivi alla conversione popolare al totalitarismo. Le armate francesi del bonaparte sono l'esempio più prossimo nella storia all'esperienza irachena. Gli italiani salvo qualche minoranza mazziniana e buonarrotiana erano come le masse arabe all'epoca, con gli epigoni della santa inquisizione invece dei profeti della jihad. E per quanto discussa e discutibile l'azione militare francese ha dato dei frutti. Perchè le idee camminano veloci. Anche l'Iraq di oggi nonostante le bombe ne sta dando, trovati qualche fonte di informazione più completa di quella dei nostri telegiornali e giornali e vedrai che c'è una evoluzione politica straordinaria per un paese in quelle condizioni. Poi io di Marx ho sempre avuto e continuo ad avere grande considerazione, indipendentemente dai punti di dissidio espliciti. E' la sinistra che mi pare l'abbia dimenticato, quella pacifista mi sembra ispirata da don Gelmini, non dal fondatore della prima internazionale.

  7. #107
    Noi siamo il vento
    Data Registrazione
    15 Sep 2002
    Località
    Roma Capitale
    Messaggi
    84,696
    Mentioned
    2123 Post(s)
    Tagged
    78 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: dario scusa ma tu sopravvaluti la democrazia europea

    In origine postato da calvin
    prima del fascismo, visto per come viene spazzata via dall'interno e dall'esterno, non solo ma come attraverso la via democratica, non sono golpisti hitler e mussolini, si arrivi alla conversione popolare al totalitarismo. Le armate francesi del bonaparte sono l'esempio più prossimo nella storia all'esperienza irachena. Gli italiani salvo qualche minoranza mazziniana e buonarrotiana erano come le masse arabe all'epoca, con gli epigoni della santa inquisizione invece dei profeti della jihad. E per quanto discussa e discutibile l'azione militare francese ha dato dei frutti. Perchè le idee camminano veloci. Anche l'Iraq di oggi nonostante le bombe ne sta dando, trovati qualche fonte di informazione più completa di quella dei nostri telegiornali e giornali e vedrai che c'è una evoluzione politica straordinaria per un paese in quelle condizioni. Poi io di Marx ho sempre avuto e continuo ad avere grande considerazione, indipendentemente dai punti di dissidio espliciti. E' la sinistra che mi pare l'abbia dimenticato, quella pacifista mi sembra ispirata da don Gelmini, non dal fondatore della prima internazionale.
    Specialmente Mussolini ha però trovato terreno fertile con la protesta dei reduci 15-18 e la solita manfrina anticomunista mangiabambini. I tedeschi invece si sono fatti illudere dal ritorno della Grande Germania del chiodo.

    Mi sembra invece che fra Napoleone, Mazzini e inquisizione ci siano dei lassi di tempo non trascurabili. Se mi parli di idee, invece, siamo perfettamente d'accordo.

    Iraq: quanto auspichi sarebbe forse possibile ove gli americani cedessero il comando all'ONU e intervenisse la comunità internazionale. Ma penso che Bush e Blair (e anche Berlusconi e l'ENI) proprio non abbiano intenzione di mollare il controllo della regione, altrimenti perchè avrebbero speso tanti miliardi? Ma tu pensi davvero che Bush si sia mosso per andare a LIBERARE gli iracheni? Io no, mi dispiace. Ma noto che non sono il solo, neanche fra gli americani.

    Per quanto riguarda Marx siamo d'accordo, la mia era più che altro una battuta.

  8. #108
    kid
    kid è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    23 Oct 2009
    Messaggi
    9,385
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito no dario io credo che Bush

    si sia mosso per un problema di sicurezza internazionale non avendo la certezza che l'Iraq fosse un paese ed un regime inoffensivo rispetto all'escaletion terroristica culminata con l'11 settembre. Se l'Europa avesse compreso questo problema dovuto al fatto che Saddam non collaborava alle richieste dell'onu di mostrare il disarmo reale del suo paese e si fosse unita agli usa nella linea della fermezza forse Saddam avrebbe ceduto e mostrato il suo bluff. Allora si sarebbe evitata la guerra. L'Europa ha scelto di mettere alle strette gli americani che hanno perso il controllo. Ma il problema democratico l'hanno posto ed è un bene a mio modesto avviso che si sia posto nei termini per i quali i regimi dittatoriali nel mondo sanno di essere sotto schiaffo dalle democrazie. Nel giro di un anno se si normalizza la situazione vedrai che gli americani si ritireranno e in medioriente vi sarà un regime dittatoriale in meno.

    Il lasso di tempo fra la rivoluzione francese ed il risorgimento c'è, eccome, hai ragione. E' il tempo necessario per far cavalcare le idee della democrazia. Basta pensare che ancora mnel 1815, quando Napoleone torna dall'Elba, Murat mobilità i napoletani ed invia un messaggio agli italiani a prendere le armi contro l'oppressore austriaco per la libertà e l'indipendenza del loro paese e i nostri patrioti accorrono.

  9. #109
    Noi siamo il vento
    Data Registrazione
    15 Sep 2002
    Località
    Roma Capitale
    Messaggi
    84,696
    Mentioned
    2123 Post(s)
    Tagged
    78 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito

    Non sono d'accordo sulle motivazioni di Bush. Ti pregherei di leggere questo post di Ago, e qualcuno dei 3d che parlano del PNAC (Project for the New American Century) e vedrai che certe idee e certi PIANI DI GUERRA erano ben precedenti all'11 Settembre.
    http://www.politicaonline.net/forum/...724#post907799

    Per quanto riguarda Murat, continui a farmi esempi che vengono dal basso , in cui il popolo oppresso si ribella, non arrivano i liberatori dall'alto.

  10. #110
    kid
    kid è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    23 Oct 2009
    Messaggi
    9,385
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito murat era il re di napoli

    non mi sembra proprio un esempio dal basso, tant'è che il popolo non si è mai ribellato e l'unità d'Italia è stata fatta con i generali francesi e la condiscendenza del vaticano e tante balle su porta pia, quaranta sei anni dopo. Sul risorgimento "rivoluzione incompiuta" l'analisi di Gramsci è anche la mia. Sui progetti dei neocons possiamo discutere all'infinito, il punto è che l'azione militare usa avviene dopo l'11 settembre, non prima e che nel '91 potendo pur rovesciare l'iraq Bush padre preferisce dare un'occasione a Saddam e seguire i consigli di Gorbaciov.

 

 
Pagina 11 di 40 PrimaPrima ... 10111221 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 14-08-13, 12:19
  2. Ma il gulag tropicale non è un gulag?
    Di Hypersilver nel forum Politica Estera
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-01-12, 16:20
  3. Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 19-10-09, 22:32
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-11-05, 01:26
  5. COMUNISMO: i gulag esistono ancora
    Di republican nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-02-03, 23:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226