User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Iscritto
    Data Registrazione
    15 Sep 2004
    Località
    PDN
    Messaggi
    138
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Quelli che... odiano il Manifesto di Odalengo

    Letto sulla rubrica "le vostre e-mail" del sito www.padania.to.it

    -----Messaggio originale-----
    Da: Paul Bronski [mailto: paulbronskiATyahoo.com]
    Inviato: martedì 19 ottobre 2004 14.22
    A: lega torino nord
    Oggetto: Re: Aggiornamento www.padania.to.it

    Gentili amici e fratelli padani,

    da diversi mesi ricevo la Vs. posta elettronica, e ciò

    mi fa particolare piacere perché mi consente di capire

    sempre di più come va il mondo, e come noi piemontesi

    siamo dei perfetti masochisti.

    A parte il fatto che non so chi vi abbia dato la mia

    e-mail (particolare non da poco), Vi dirò sinceramente

    e amichevolmente che nel prossimo futuro Vi aspetto

    alla resa dei conti.

    Sì, perché avete rotto talmente le scatole che adesso

    per forza di cose tocca a Voi.

    Nei prossimi congressi (provinciale e nazionale) io mi

    aspetto che tutti i componenti del Manifesto scendano

    in campo, cioè finalmente si "manifestino".

    E si candidino.

    E, se è vero che sono la maggioranza dei leghisti in

    Piemonte, che siano eletti.

    E, una volta eletti, siano PERFETTI nel loro incarico

    istituzionale.

    Dal canto mio, se qualcuno di Voi sarà eletto, sarò il

    peggior pungolatore dei Vostri morbidi didietro, e

    come me vi pungoleranno molti altri militanti e

    sostenitori che da anni viaggiano per il Piemonte

    pancia a terra per spingere sul Federalismo e sui

    valori padani. Tutte quelle persone che ora "sgobbano"

    e non hanno neanche il tempo per criticare, al

    contrario di ciò che invece fate Voi, come Vostro

    hobby preferito.

    Cordialmente, Vi aspetto.

    Fraternamente, Vi saluto.

    Paolo Moglia

    (Rivoli)

    ----------------------------------

    Risposta tecnica.

    La Sua e-mail è stata ricavata dalle liste dei destinatari delle mail inviate dalla Lega Provinciale. Può richiederne in qualsiasi momento la cancellazione, come già segnalato in calce ad ogni comunicazione.


    Saluti Padani,


    Maurizio Gasparello

    ------------------------------------


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Nuovo Iscritto
    Data Registrazione
    04 Sep 2004
    Località
    Piemonte (PDN)
    Messaggi
    12
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Caron dimonio
    Letto sulla rubrica "le vostre e-mail" del sito www.padania.to.it

    -----Messaggio originale-----
    Da: Paul Bronski [mailto: paulbronskiATyahoo.com]
    Inviato: martedì 19 ottobre 2004 14.22
    A: lega torino nord
    Oggetto: Re: Aggiornamento www.padania.to.it

    Gentili amici e fratelli padani,

    ... come noi piemontesi siamo dei perfetti masochisti.

    ... perché avete rotto talmente le scatole che adesso

    per forza di cose tocca a Voi.

    ....

    Dal canto mio, se qualcuno di Voi sarà eletto, sarò il

    peggior pungolatore dei Vostri morbidi didietro, e

    come me vi pungoleranno molti altri militanti e

    sostenitori che da anni viaggiano per il Piemonte

    pancia a terra per spingere sul Federalismo e sui

    valori padani. Tutte quelle persone che ora "sgobbano"

    e non hanno neanche il tempo per criticare, al

    contrario di ciò che invece fate Voi, come Vostro

    hobby preferito.

    Cordialmente, Vi aspetto.

    Fraternamente, Vi saluto.

    Paolo Moglia

    (Rivoli)

    ------------------------------------
    Gentile signor Moglia,

    La invito a rileggere i nomi dei firmatari del Manifesto di Odalengo.
    Se non risultano di sua conoscenza, la informo che si tratta, tutta, di gente che milita nella Lega da almeno un decennio, nel corso del quale ha consumato pancia e piedi correndo attraverso il Piemonte per risvegliare le coscienze dei propri connazionali.
    Non è elegante elencare qui ciò che è stato fatto e sofferto (a volte anche inutilmente) ma, se la cosa può interessarla, provi a chiedere di UNA iniziativa del Movimento a cui si sia mancato: dal referendum per l'indipendenza a quello per i partiti padani, dall'organizzazione delle feste alla scrittura di giornalini locali, alla presenza in radio e in televisione (per quello che personalmente mi riguarda), alle manifestazioni federali di Milano, Roma (due notti in treno di entusiasmo e massacro), Verona (contro Papalia), Modena (per i Serenissimi), Torino (contro l'immigrazione), alla presenza a Pontida, alla partecipazione alla scuola politica di Chiuduno, al sostegno finanziario a RPL e a Etere padano, alla raccolta firme per le elezioni, all'affissione dei manifesti, all'organizzazione di convegni alla galleria d'arte moderna di Torino, ai depositi alla Credinord, ai piccoli comizi in piazze deserte, alle liti in famiglia, all'ostilità dei colleghi, al distacco di cari amici per via della scelta politica fatta e via fort.
    Non volevo dilungarmi ed invece l'ho fatto. Vorrà perdonarmi, ma il mio "morbido didietro" si è proprio ribellato al suo dire un po' facilone.

    Vede, signor Moglia, dopo tutto questo, vedendo il Movimento piemontese sciogliersi e un patrimonio di entusiamo e consenso (si guardi intorno, e conti!) gettato alle ortiche dall'operato della nostra attuale dirigenza siculo-pugliese (per dati e dettagli consulti, se crede, il sito www.padania.to.it), le primarie negate, le cariche cumulate, la militanza ritirata a chi si è permesso di criticare, le sezioni chiuse per lo stesso motivo, le 'squadre' di amici sistemate a stipendio in regione, le manovre di palazzo per l'assessorato, finito poi a Farassino con il suo bel programma di identità piemontese (legga anche quello se già non l'ha fatto), l'approvazione dell'aumento del proprio stipendio, il tentativo di portare da 60 a 80 il numero dei consiglieri regionali, l'approvazione entusiastica del nuovo statuto regionale che pare uscito da un'assemblea di sessantottini e dove non si parla di lingua piemontese, i trionfalismi stupidi di chi crede che tutti gli altri siano stupidi etc., qualcuno ha incominciato a dire BASTA. Certamente non alla Lega (siamo piemontesi e testardi) ma sicuramente a questo gruppetto incapace, isterico, con membri sotto osservazione, politicante all'italiana ed estraneo alla cultura della nostra gente.

    Ci dispiace averle rotto le scatole con il nostro "hobby preferito" delle critiche, che peraltro crediamo siano state educate e costruttive (indirizzate per iscritto al Segretario federale).
    Se lei ritiene che lo stato del Movimento in Piemonte sia "normale", le invidiamo il suo ottimismo. Ma allora per trovare un masochista cerchi molto, molto vicino a lei...

    Gruppo di Odalengo (S.S.)

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    12 Apr 2002
    Località
    parma
    Messaggi
    3,105
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [QUOTE]In origine postato da Gruppo_Odalengo
    Gentile signor Moglia,

    La invito a rileggere i nomi dei firmatari del Manifesto di Odalengo.
    Se non risultano di sua conoscenza, la informo che si tratta, tutta, di gente che milita nella Lega da almeno un decennio, nel corso del quale ha consumato pancia e piedi correndo attraverso il Piemonte per risvegliare le coscienze dei propri connazionali.
    Non è elegante elencare qui ciò che è stato fatto e sofferto (a volte anche inutilmente) ma, se la cosa può interessarla, provi a chiedere di UNA iniziativa del Movimento a cui si sia mancato: dal referendum per l'indipendenza a quello per i partiti padani, dall'organizzazione delle feste alla scrittura di giornalini locali, alla presenza in radio e in televisione (per quello che personalmente mi riguarda), alle manifestazioni federali di Milano, Roma (due notti in treno di entusiasmo e massacro), Verona (contro Papalia), Modena (per i Serenissimi), Torino (contro l'immigrazione), alla presenza a Pontida, alla partecipazione alla scuola politica di Chiuduno, al sostegno finanziario a RPL e a Etere padano, alla raccolta firme per le elezioni, all'affissione dei manifesti, all'organizzazione di convegni alla galleria d'arte moderna di Torino, ai depositi alla Credinord, ai piccoli comizi in piazze deserte, alle liti in famiglia, all'ostilità dei colleghi, al distacco di cari amici per via della scelta politica fatta e via fort.
    Non volevo dilungarmi ed invece l'ho fatto. Vorrà perdonarmi, ma il mio "morbido didietro" si è proprio ribellato al suo dire un po' facilone.

    Vede, signor Moglia, dopo tutto questo, vedendo il Movimento piemontese sciogliersi e un patrimonio di entusiamo e consenso (si guardi intorno, e conti!) gettato alle ortiche dall'operato della nostra attuale dirigenza siculo-pugliese (per dati e dettagli consulti, se crede, il sito www.padania.to.it), le primarie negate, le cariche cumulate, la militanza ritirata a chi si è permesso di criticare, le sezioni chiuse per lo stesso motivo, le 'squadre' di amici sistemate a stipendio in regione, le manovre di palazzo per l'assessorato, finito poi a Farassino con il suo bel programma di identità piemontese (legga anche quello se già non l'ha fatto), l'approvazione dell'aumento del proprio stipendio, il tentativo di portare da 60 a 80 il numero dei consiglieri regionali, l'approvazione entusiastica del nuovo statuto regionale che pare uscito da un'assemblea di sessantottini e dove non si parla di lingua piemontese, i trionfalismi stupidi di chi crede che tutti gli altri siano stupidi etc., qualcuno ha incominciato a dire BASTA. Certamente non alla Lega (siamo piemontesi e testardi) ma sicuramente a questo gruppetto incapace, isterico, con membri sotto osservazione, politicante all'italiana ed estraneo alla cultura della nostra gente.

    Ci dispiace averle rotto le scatole con il nostro "hobby preferito" delle critiche, che peraltro crediamo siano state educate e costruttive (indirizzate per iscritto al Segretario federale).
    Se lei ritiene che lo stato del Movimento in Piemonte sia "normale", le invidiamo il suo ottimismo. Ma allora per trovare un masochista cerchi molto, molto vicino a lei...

    Gruppo di Odalengo (S.S.)
    [/QUOTE


    Ottima risposta! Da gente che dimostra a chi lo ha dimenticato cosa significa essere leghisti

 

 

Discussioni Simili

  1. per quelli che "manifesto come cavolo mi pare".
    Di pantagruel nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 83
    Ultimo Messaggio: 13-12-08, 20:52
  2. Tutti quelli che odiano allouin....
    Di Kraut nel forum Fondoscala
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 17-10-07, 20:49
  3. Manifesto di Odalengo - Rinnovamento Leghista
    Di Shaytan (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 26-10-05, 22:25
  4. La verità:odiano la Lira perchè inconsciamente odiano loro stessi
    Di Dragonball (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 06-06-05, 17:37
  5. Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 04-01-05, 09:10

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226