User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Ritorno a Strapaese
    Data Registrazione
    21 May 2009
    Messaggi
    4,767
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Mussolini e la Massoneria

    Benito Mussolini e la Massoneria Internazionale

    (tratto da "La mia vita", l'unica autobiografia di Benito Mussolini)

    "............Avevo gia detto in varie occasioni ai fascisti, che consideravo e considero sempre l'aristocrazia d'Italia, che il nostro ideale religioso aveva in se stesso attributi morali di primaria importanza. Avevo affermato di condannare la concezione sterile, assurda e artificiale dell'anticlericalismo vizioso o ostentato. Quella tendenza non solo ci teneva in una situazione morale di inferiorità rispetto agli altri popoli, ma divideva anche gli italiani in campo religioso in diverse scuole di pensiero. Sopratutto ci sottometteva a un potere corruttore, sinistro e tortuoso come quello della massoneria politica internazionale, distinta dalla massoneria conosciuta nei paesi anglosassoni.

    Avevo voluto mostrare come il problema dei rapporti tra Stato e Chiesa in Italia non doveva essere considerato insolubile e spiegare come fosse necessario creare, dopo un esame oggettivo, sereno e imparziale, un'atmosfera di comprensione, capace di dare al popolo italiano una fonte di vita e armonia tra fede religiosa e vita civile.

    I fascisti, in quanto persone intelligenti degne dell'epoca in cui vivevano, mi seguirono in questo nuovo concetto della politica religiosa. A esso si aggiunse la nostra guerra contro la massoneria nella forma in cui questa era conosciuta in Italia. Era una guerra di fondamentale importanza e il fascismo fu quasi unanime nella decisione di combatterla fino alla fine.

    Non dimentichiamoci che i massoni in Italia hanno sempre rappresentato una distorsione, non solo nella vita politica, ma nei concetti spirituali. Tutta la forza della massoneria era diretta contro le politiche papali, ma questa battaglia non rappresentava un ideale vero e profondo. Lo società segreta, da un punto di vista pratico, poggiava su un'associazione di mutua adulazione, di mutuo soccorso, di perniciosi nepotismi e favoritismi. Per diventare potente e per portare avanti i propri traffici clandestini, la massoneria si era servita della debolezza dei governi liberali che si erano susseguiti in Italia dal 1870 estendo le sue macchinazioni nella burocrazia, nella magistratura, nel campo dell'istruzione e anche nell'esercito, in modo da poter dominare i gangli vitali dell'intera Nazione. Il suo carattere segreto nel ventesimo secolo, i suoi incontri misteriosi, ripugnanti per le nostre meravigliose comunità con la loro luce del sole e il loro amore per la verità, dava alla setta il carattere di corruzione, un disonesto concetto di vita senza programma, senz'anima, senza valore morale.

    L'antipatia che nutro per quella disgustosa forma di associazione risale alla mia gioventù. Molto tempo addietro al congresso socialista di Ancona del 1914, avevo posto ai miei compagni il dilemma: socialisti o massoni? Quel punto di vista aveva ottenuto un completo trionfo nonostante la forte opposizione dei socialisti massoni. Più tardi durante il fascismo, avevo fatto lo stesso atto di forza. Ci volle del coraggio. Obbedii all'imperativo categorico della mia coscienza e non ad alcuno opportunismo. Il mio atteggiamento non aveva niente in comune con lo spirito anti-massonico dei gesuiti. Loro agivano per difendersi.

    Per la mia politica lineare, metodica e coerente, l'odio della setta massonica mi perseguita anche ora.

    La massoneria di quel tipo è stata sconfitta in Italia, ma opera e cospira dietro la maschera dell'antifascismo internazionale. Fallisce profondamente nei suoi tentativi di sconfiggermi. Cerca di infangarmi, ma l'insulto non raggiunge il bersaglio. Macchine, complotti e crimini, gli assassini reclutati non decidono il mio destino. Va in giro a raccontare pettegolezzi sulla mia debolezza e sulle sofferte malattie organiche del mio corpo, ma io sono più vivo e più forte che mai.

    Questa è una guerra senza quartiere, della quale sono un veterano. Ogni volta che ho voluto cauterizzare le situazioni difficili nella vita politica italiana, ogni volta che ho voluto dare una rettitudine morale sincera, franca e leale a chi lavora in politica, ho sempre avuto contro di me la nostra massoneria. Comunque quella associazione, che in altri tempi fu molto potente, è stata da me battuta. Contro me non ha vinto e non può vincere. Gli italiani hanno vinto questa battaglia per me. Loro hanno trovato la cura per questa lebbra."

    Benito Mussolini
    "Non posso lasciarti né obliarti: / il mondo perderebbe i colori / ammutolirebbero per sempre nel buio della notte / le canzoni pazze, le favole pazze". (V. Solov'ev)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Palato fine
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Al ristorante
    Messaggi
    2,196
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Mussolini e la Massoneria

    OT: sei di Firenze?

  3. #3
    Ritorno a Strapaese
    Data Registrazione
    21 May 2009
    Messaggi
    4,767
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Mussolini e la Massoneria

    Sei il secondo che me lo chiede:sofico:, cmq no, non sono di Firenze, il riferimento al Caffè delle Giubbe Rosse, è dettato dal fatto che lì si riunivano i futuristi...
    "Non posso lasciarti né obliarti: / il mondo perderebbe i colori / ammutolirebbero per sempre nel buio della notte / le canzoni pazze, le favole pazze". (V. Solov'ev)

  4. #4
    Destra Apocalittica
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    2,234
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Mussolini e la Massoneria

    A proposito della massoneria e di Firenze, domani sera venerdì 6 novembre proprio nel capoluogo toscano, si terrà presso la chiesa di Borgo Ognissanti una conferenza dal titolo "Perchè la chiesa cattolica dice no alla massoneria" indetta da Alleanza Cattolica.

  5. #5
    Palato fine
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Al ristorante
    Messaggi
    2,196
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Mussolini e la Massoneria

    Citazione Originariamente Scritto da Dr. Caligari Visualizza Messaggio
    Sei il secondo che me lo chiede:sofico:, cmq no, non sono di Firenze, il riferimento al Caffè delle Giubbe Rosse, è dettato dal fatto che lì si riunivano i futuristi...
    Ah ok.. solamente perchè anch'io sono un amante dei caffè storici.. ma a Firenze non ho ancora avuto occasione di passare.

 

 

Discussioni Simili

  1. Duello Gramsci-mussolini Su Massoneria & Fascismo
    Di Eskimo63 nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 24-07-08, 18:56
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-07-08, 19:18
  3. la massoneria a mussolini
    Di Murder_King nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-08-07, 15:36
  4. Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 03-06-07, 11:34

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226