User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    SENATORE di POL
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    23,784
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito L'inquisizione anticattolica: dibattito fra ebrei italiani

    da www.ilfoglio.it

    " Israel critica Luzzatto
    Prof., ebreo, progressista dice no all’intolleranza degli ideologi liberal
    “Capisco il fastidio per il vittimismo cattolico, ma occorre lucidità. Il capo delle comunità ebraiche sbaglia”
    --------------------------------------------------------------------------------
    Roma. “Comprendo le motivazioni psicologiche che hanno spinto Amos Luzzatto a quel tipo di reazione, ma non condivido le conclusioni”. Giorgio Israel, saggista e docente all’Università La Sapienza, giustifica in parte l’intervista al Corriere del Presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche sul caso Buttiglione e sulla “nuova inquisizione anticristiana” denunciata dal cardinale Renato Martino: “Pesa un senso d’invadenza che la Chiesa ha spesso dimostrato e che può far sembrare curiosa la protesta di sentirsi perseguitati”. Secondo Israel c’è una “difficoltà psicologica di molti ebrei di mettersi dalla stessa parte. Ci vuole molta lucidità per farlo. Ma è una lucidità obbligatoria”. Tuttavia, la vicenda Buttiglione non ha niente a che fare con l’insofferenza per il clericalismo, “non è stato accusato di aver avanzato progetti di gestione inficiati da un simile atteggiamento, ma è stato bocciato per le sue opinioni. Sarebbe come bocciare un commissario alle questioni alimentari perché pensa che mangiare maiale è peccato ”. Secondo Israel è difficile negare che Buttiglione sia rimasto vittima di un pensiero “politically correct”, che guarda con sospetto alle religioni salvo una, quella islamica: “In Spagna, cassata l’ora di religione nelle scuole, il governo ha assunto un centinaio d’insegnanti islamici”. Anche il figlio di Israel, esentato dall’ora di religione, ha dovuto subire un corso alternativo di lettura del Corano: “ E’ un laicismo servile che si inginocchia davanti alle nuove culture. E quando dico nuove intendo quelle che non fanno parte delle radici storiche dell’Occidente ”. E’ una manifestazione di quell’odio di sé tipico dell’Europa fuoriuscita dai totalitarismi di cui parla Furet. Non sbaglia Luzzatto quando cita le altre culture, oltre a quella cristiana: “Ma sono marginali nella nostra storia, incluso l’Islam. Diciamolo a costo di sollevare i clamori dei beoti e degli ignoranti. L’Europa si è fondata sui pilastri greco – latino ed ebraico– cristiano. Certamente l’Islam ha contribuito alla scienza e alla filosofia, ma come ha osservato Koyré, ‘la rivoluzione scientifica è avvenuta nell’ambito dell’occidente cristiano e non nell’Islam, che è regredito e questo è quel che conta davvero’”. E’ l’Europa del laicismo postmoderno, che rifiuta se stessa, improntata alla derisione dei valori forti, il politically correct che secondo lo storico Chartier altro non è che “una forma di marxismo debole delle società opulente”. Ha raccolto i rottami del marxismo perdendone però i connotati forti, riducendosi a una filosofia relativista.

    Un nuovo maccartismo
    Si tratta di lobby, come dice Martino? Difficile dirlo per Israel. Quello che sa è che due suoi libri sono stati respinti con la motivazione che esprimevano una forma di riscoperta religiosa: “Si trattava invece di una critica del materialismo e del meccanicismo”. Ricorda poi quei colleghi francesi che gli davano del criminale perché si rifiutava di giustificare i kamikaze. Un collega lo ha invitato ad una conferenza chiedendogli di presentarlo come contrario al Muro israeliano: “Gli ho risposto di no ed è caduto l’invito. E’ il nuovo maccartismo o piuttosto il nuovo stalinismo”. Campioni di quest’ideologismo spoglio sono Spagna e Francia: “La prima è il laboratorio di un ritorno a forme di anticlericalismo da anni trenta. La Francia vive un repubblicanesimo svuotato, è un guscio vuoto. Dentro l’uovo è entrato il comunitarismo, che sgretola il tessuto sociale ed è abilmente manipolato da intellettuali islamici come Tariq Ramadan”. Edmund Burke lo chiamava “gergo dell’ipocrisia”. Si confonde il rispetto delle minoranze con una società aggregato di minoranze libere di fare quello che vogliono: “Chi vuole fare procreazione la faccia come gli pare, se Tor Bella Monaca diventa a maggioranza islamica perché non lasciare che viga la sharia?”. Si rischia di cestinare l’intero liberalismo occidentale: “Se passa questa linea abbiamo chiuso”. Nella generale ondata anticattolica anche l’ebraismo può essere colpito: “ Ha ragione Ferrara, il nuovo antisemitismo si sta sviluppando in questo contesto. Bisogna riconoscere l’esistenza di un comune pericolo che rischia di affondare la speranza stessa di vivere liberamente, che gli ebrei si sono conquistati dalla fine del ‘700 in avanti, negli Stati Uniti e nell’Europa illuminista ”.
    "

    Shalom

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    **********
    Data Registrazione
    04 Jun 2003
    Messaggi
    23,775
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Condivisibile sotto alcuni aspetti l'articolo. Meno condivisibile è il metodo di gettare ovunque, anche quando non li riguardi, l'ombra dell'antisemitismo. Si parlava, nella vicenda dell'on.le Buttiglione, dell'ostilità verso il cristianesimo ed il cattolicesimo in special modo. Non si vede cosa c'entri l'antisemitismo. Evidentemente, da parte ebraica, questo è un leitmotiv costante, quasi un retropensiero, tirato in ballo sempre, assai spesso a sproposito, anche quando le "vittime" non sono ebraiche nè israeliane.
    Così anche incomprensibile è il richiamo a radici anche "ebraiche" della cultura occidentale. Pure questo richiamo francamente non lo capisco. In Europa, infatti, la cultura ebraica ha costituito un'esigua minoranza, tale comunque da non incidere nè lasciare significative tracce nella cultura predominante. Penso all'arte, all'architettura ed alla musica. Anche qui, probabilmente, si vuole tirare in ballo ciò che non è stato per chi sa quale recondito fine politico.
    Discutibile infine mi sembra il titolo dell'articolo che rievoca l'Inquisizione abbinata ad "anticattolica". Trattasi di una contraddizione in termini. Infatti, l'Inquisizione è stato un fenomeno essenzialmente cattolico, che ha lasciato nel nostro ordinamento giuridico istituti veri esempi di civiltà giuridica. Di conseguenza, combinare l'anticattolicesimo europeo attuale con l'Inquisizione mi pare una scelta assai infelice. Insomma, un vero e proprio minestrone insipido. Vero è che, comunque, nell'immaginario collettivo, propagandato dagli iniqui laicisti illuministi, l'Inquisizione sia stata, a sproposito, dipinta a tinte fosche. Ma qui si tratta di leggende nere, prive di riscontri storici fondati e che la migliore storiografia d'oggi sta rivalutando e riscoprendo. Però questo è un altro discorso ...

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Oct 2004
    Messaggi
    13,224
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' falso. Buttiglione è stato accusato perché vuole applicare le sue opinioni su tempi DELLA VITA PRIVATA a tutti.
    La legge sulla fecondazione assistita non è una opinione...
    La bocciatura della legge sul divorzio breve non è una opione...
    La contrarietà a leggi che consentano l'eutanasia non è una opinione...
    In tutte queste vicende politiche, che non si limitano a sole opinioni, Buttiglione è stato l'ispiratore della iniziativa legislativa o della sua bocciatura.
    Si condanna Buttiglione per quella che è la sua capacità di imporre agli altri il "io non lo farei e quindi tu non lo devi fare".
    Saluti liberali...

  4. #4
    SENATORE di POL
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    23,784
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Augustinus
    Condivisibile sotto alcuni aspetti l'articolo. Meno condivisibile è il metodo di gettare ovunque, anche quando non li riguardi, l'ombra dell'antisemitismo. Si parlava, nella vicenda dell'on.le Buttiglione, dell'ostilità verso il cristianesimo ed il cattolicesimo in special modo. Non si vede cosa c'entri l'antisemitismo. Evidentemente, da parte ebraica, questo è un leitmotiv costante, quasi un retropensiero, tirato in ballo sempre, assai spesso a sproposito, anche quando le "vittime" non sono ebraiche nè israeliane.
    Così anche incomprensibile è il richiamo a radici anche "ebraiche" della cultura occidentale. Pure questo richiamo francamente non lo capisco. In Europa, infatti, la cultura ebraica ha costituito un'esigua minoranza, tale comunque da non incidere nè lasciare significative tracce nella cultura predominante. Penso all'arte, all'architettura ed alla musica. Anche qui, probabilmente, si vuole tirare in ballo ciò che non è stato per chi sa quale recondito fine politico.
    Discutibile infine mi sembra il titolo dell'articolo che rievoca l'Inquisizione abbinata ad "anticattolica". Trattasi di una contraddizione in termini. Infatti, l'Inquisizione è stato un fenomeno essenzialmente cattolico, che ha lasciato nel nostro ordinamento giuridico istituti veri esempi di civiltà giuridica. Di conseguenza, combinare l'anticattolicesimo europeo attuale con l'Inquisizione mi pare una scelta assai infelice. Insomma, un vero e proprio minestrone insipido. Vero è che, comunque, nell'immaginario collettivo, propagandato dagli iniqui laicisti illuministi, l'Inquisizione sia stata, a sproposito, dipinta a tinte fosche. Ma qui si tratta di leggende nere, prive di riscontri storici fondati e che la migliore storiografia d'oggi sta rivalutando e riscoprendo. Però questo è un altro discorso ...
    L'antisemitismo esiste, e tra certi pseudocattolici "integralisti" è quasi pane quotidiano. Nell'articolo si fa riferimento all'antisemitismo per evidenti motivi che attengono alla polemica indiretta tra Israel e il presidente delle comunità israelitiche italiane, volta a chiarire la matrice comune fra certo moderno antisemitismo e l'attuale laicismo pseudoprogressista anticattolico.
    Del resto a lamentarsi del fatto che gli ebrei denunciano, del tutto legittimamente, e a proposito, come dimostrano i fatti di cronaca e la storia contemporanea, l'antisemitismo .......dovrebbero esser solo gli antisemiti.

    Shalom

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Oct 2004
    Messaggi
    13,224
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Augustinus
    l'Inquisizione è stato un fenomeno essenzialmente cattolico, che ha lasciato nel nostro ordinamento giuridico istituti veri esempi di civiltà giuridica.
    Goirdano Bruno bruciato vivo, Galieli costretto a rinnegare le sue scoperte, i processi alle streghe??

  6. #6
    Iterum rudit leo
    Data Registrazione
    09 Jun 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,661
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Augustinus
    Così anche incomprensibile è il richiamo a radici anche "ebraiche" della cultura occidentale.
    In verità, sarebbe necessaria una maggiore chiarezza, se cioè con ebraismo si intenda quello prima della venuta di Cristo o quello successivo. Se si vuole indicare il secondo, è di tutta evidenza come la cultura ebraica sia stata minoritaria ed ininfluente nella creazione di un'identità europea, ma se pensiamo al primo possiamo concludere (un po' provocatoriamente, lo concedo) che il cristianesimo non è altro che il nuovo nome dell'ebraismo e che pertanto alle basi della civiltà europea vi sia anche una radice giudaica portata dalla diffusione stessa della Buona Novella.

  7. #7
    SENATORE di POL
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    23,784
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il cristianesimo nella misura in cui ha respinto le eresie marcionite e antigiudaizzanti che volevano cancellare l'Antico Testamento e ogni riferimento all'origine ebraica......... è ANCHE universalizzazione dell'ebraismo. La distinzione fra ebraismo precristiano e ebraismo successivo alla Resurrezione del Cristo, se è necessaria sul piano meramente religioso, è alquanto discutibile su quello storico-culturale. Fatta sempre la precisazione che dell'ebraismo precristico è sopravvissuto solo il rabbinismo farisaico (col l'estinzione di sadducei, esseni, zeloti...).

    Shalom

  8. #8
    **********
    Data Registrazione
    04 Jun 2003
    Messaggi
    23,775
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Pieffebi
    L'antisemitismo esiste, e tra certi pseudocattolici "integralisti" è quasi pane quotidiano. Nell'articolo si fa riferimento all'antisemitismo per evidenti motivi che attengono alla polemica indiretta tra Israel e il presidente delle comunità israelitiche italiane, volta a chiarire la matrice comune fra certo moderno antisemitismo e l'attuale laicismo pseudoprogressista anticattolico.
    Del resto a lamentarsi del fatto che gli ebrei denunciano, del tutto legittimamente, e a proposito, come dimostrano i fatti di cronaca e la storia contemporanea, l'antisemitismo .......dovrebbero esser solo gli antisemiti.

    Shalom
    Io francamente questa matrice comune tra anticattolicesimo ed antisemitismo non la vedo.
    A proposito. Mi viene in mente una celebre scena del colossal "Quod vadis?" degli anni '50, dove Nerone, interpretato da sir Peter Ustinov, piangendo la morte dell'amico Petronio, chiede a Tigellino un "lacrimatoio", dove conserva "una lacrima per l'amico" ed una per lui.
    Fuor di metafora, il voler richiamare queste pseudo matrici comuni dei due fenomeni mi pare proprio come il voler far scorrere una lacrima per i cattolici ed una per loro, gli ebrei.
    In verità, i due fenomeni non sono affatto omologabili nè assimilabili, checchè ne dicano i due rabbini, che sono di parte. Il vittimismo li porta a sentirsi "vittime" pur quando non lo siano ... . Bah ... va' a capire certa gente ...

  9. #9
    **********
    Data Registrazione
    04 Jun 2003
    Messaggi
    23,775
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Pieffebi
    Il cristianesimo nella misura in cui ha respinto le eresie marcionite e antigiudaizzanti che volevano cancellare l'Antico Testamento e ogni riferimento all'origine ebraica......... è ANCHE universalizzazione dell'ebraismo. La distinzione fra ebraismo precristiano e ebraismo successivo alla Resurrezione del Cristo, se è necessaria sul piano meramente religioso, è alquanto discutibile su quello storico-culturale. Fatta sempre la precisazione che dell'ebraismo precristico è sopravvissuto solo il rabbinismo farisaico (col l'estinzione di sadducei, esseni, zeloti...).

    Shalom
    Il Cristianesimo, anche da un mero punto di vista storico-culturale, è qualcosa di diverso e distinto rispetto all'ebraismo, almeno a partire dalla distruzione del tempio di Gerusalemme e dal sinodo ebraico di Jamnia (o Javne) del I-II sec. d.C., riunito su iniziativa di rav. Johanan ben Zakkaj, che prese decisamente e volle espressamente distinguersi dalla "setta" cristiana.
    D'altro canto, la differenza tra ebraismo e cristianesimo, dà luogo alla distinzione tra i due testamenti: il Vecchio (o Antico) Testamento e il Nuovo Testamento, non foss'altro perchè Cristo, con la sua passione, morte e resurrezione, ha abolito il sacrificio "antico" e lo ha sostituito con quello nuovo, con la Nuova Alleanza.
    A parte comunque che l'ebraismo pre-cristiano non è affatto sopravvissuto, atteso che esso si è estinto definitivamente con la distruzione di Gerusalemme e con l'abominazione della desolazione sul Tempio, vorrei far osservare che l'odierno ebraismo prende le mosse da quel lontano sinodo di rabbini sopra richiamato. Anche sotto quest'aspetto, pur volendosi richiamare a tradizioni precedenti, esso rappresenta qualcosa di nuovo rispetto a quanto esisteva prima. Anche per questo, a rigore, è improprio trasformare il cristianesimo in una sorta di "filone" dell'ebraismo ... .

  10. #10
    SENATORE di POL
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    23,784
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il cristianesimo non è l'ebraismo? Bella scoperta. Tuttavia l'Antico Testamente è parte integrante e sostanziale delle Sacre Scritture delle comunità cristiane fin dalle origini (quando il Nuovo era ancora in formazione!) e prelude ed annuncia il Nuovo Testamento
    L'ebraismo antico si è estinto? Del tutto falso storicamente, si sono estinte solo le correnti sopra elencate. Si è trasformato? Panta Rei.

    Shalom

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Italiani NO, ebrei SI
    Di Miles nel forum Destra Radicale
    Risposte: 68
    Ultimo Messaggio: 03-05-10, 18:52
  2. I rabbini italiani e la preghiera per gli Ebrei
    Di Outis nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-12-08, 16:10
  3. Ebrei Italiani leali Italiani o Israeliani ?
    Di Marcellus nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-08-06, 20:13
  4. Per Fini OK da ebrei italiani in Israele
    Di Orazio Coclite nel forum Destra Radicale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 11-11-04, 18:06
  5. Gli ebrei italiani e l'inquisizione anticattolica: dibattito
    Di Pieffebi nel forum Imperial Regio Apostolico Magnifico Senato
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-10-04, 13:38

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226