Pare ormai certo, Bush ha stravinto.
Stravinto e non semplicemente vinto.
Perchè l'affluenza alle urne è stata immensa rispetto alle solite percentuali americane, e sia alla camera che al senato i repubblicani ottengono la maggioranza assoluta.
Pensavo Kerry, sbagliavo; gli americani sono americani.
Ha vinto la sua politica, ha vinto la FICTION Bush-Osama Bin Laden. Ha vinto il petrolio, solo quello, e la sua ricerca anche nell'area protetta dell'Alaska. Ha vinto internamente le guerre che ha voluto, creato e realizzato.
Adesso potrà fare la sua politica con una forza ancora maggiore data dall'alta affluenza al voto.
L'america è con lui, e il mondo in mano alle sue idee e quelle delle lobbies sue amiche.
Non che con Kerry cambiasse tutto e radicalmente, ma era una linea più diversa, più sana, più ambientalista oserei dire.
Ma così è. Di cespuglio in cespuglio qualcosa si troverà.
Forse adesso potrà essere il vero ed autentico Bush e visto che tutti sono con lui anche io mi adeguo, telefono a Bush e gli dico: hai vinto!