Al Presidente della Repubblica dello Yemen

Combattere il terrorismo ed impegnarsi per la pace


Combattere il terrorismo e impegnarsi per la pace e la giustizia "è possibile soltanto se le persone riconoscono la necessità costante di tolleranza e reciproca comprensione". Lo ha detto Giovanni Paolo II a Sua Eccellenza il Signor Ali Abdullah Saleh, Presidente della Repubblica dello Yemen, ricevuto in udienza nella mattina di venerdì 26 novembre, insieme con il Seguito. "Incoraggio i vostri sforzi - ha assicurato il Santo Padre - volti a promuovere lo spirito di dialogo franco e aperto fra le diverse religioni e i diversi popoli della Penisola Arabica". "Prego con fervore - ha concluso - affinché Dio Onnipotente possa concedere a voi e a tutto il popolo yemenita, i doni di pace, armonia e riconciliazione".


(©L'Osservatore Romano - 27 Novembre 2004)