User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Angelus del Papa: Gesù, Verbo Incarnato, morto e risorto, è il centro della storia.

    28 Novembre 2004
    VATICANO
    Papa: Gesù Cristo centro della storia nell’Avvento e nell’Eucarestia

    Giovanni Paolo II prega per la pace nell’Ucraina



    Città del Vaticano (AsiaNews) – Con l’inizio dell’anno liturgico, Giovanni Paolo II invita tutti i fedeli a contemplare il “Cristo presente nell’Eucarestia”. Il Papa ha già dato il via all’Anno dell’Eucarestia , iniziato con il Congresso eucaristico a Guadalajara (Messico), lo scorso ottobre. Quest’oggi all’Angelus, egli ha esortato gli italiani a preparare il Congresso Eucaristico nazionale (Bari 21-29 maggio 2005), dal titolo "Senza la Domenica non possiamo vivere". Dopo la preghiera mariana il papa ha salutato i fedeli nella piazza San Pietro. Fra essi egli ha voluto ricordare in particolare i fedeli ucraini presenti.. Prendendo spunto dalla loro presenza, ma senza riferirsi in modo esplicito alle tensioni in Ucraina dopo le elezioni della scorsa settimana, il papa ha detto di assicurare la sua “preghiera per la pace nel loro Paese”.

    Ecco il testo completo delle parole del papa prima dell’Angelus:



    “Inizia oggi, prima Domenica di Avvento, un nuovo anno liturgico, durante il quale contempleremo con particolare fervore il volto di Cristo presente nell’Eucaristia. Gesù, Verbo incarnato, morto e risorto, è il centro della storia. La Chiesa lo adora e coglie in Lui il senso ultimo ed unificante di tutti i misteri della fede: l’amore di Dio che dona la vita.

    In Italia, proprio in questi giorni, prende avvio il cammino di preparazione al XXIV Congresso Eucaristico Nazionale, che si svolgerà a Bari dal 21 al 29 maggio 2005. "Senza la Domenica non possiamo vivere": è il tema di quest’importante incontro ecclesiale che, per provvidenziale coincidenza, viene a dare ancor più rilievo all’Anno dell’Eucaristia.

    Invito la Comunità ecclesiale d’Italia a prepararsi con grande cura a tale appuntamento spirituale, riscoprendo "con nuovo vigore il senso della Domenica: il suo «mistero», il valore della sua celebrazione, il suo significato per l’esistenza cristiana ed umana" (Lett. ap. Dies Domini, 3).

    Maria Santissima, "Donna eucaristica" e Vergine dell’Avvento, ci renda tutti pronti ad accogliere con gioia il Cristo che viene, e a celebrarne degnamente la presenza sacramentale nel Mistero eucaristico”.

    fonte: asianews.it

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

  3. #3
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

  4. #4
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il Papa prega, la Chiesa è con la piazza


    CITTÀ DEL VATICANO - Bandiere ucraine e sciarpe arancioni sono comparse ieri per la seconda volta in Vaticano, durante la preghiera dell’«Angelus», com’era avvenuto mercoledì all’udienza generale. E per la seconda volta il Papa ha invocato l’aiuto del Cielo «per la pace» in Ucraina. «Il mio pensiero - ha detto Wojtyla - va anche ai pellegrini ucraini presenti in questa piazza. A essi assicuro la mia preghiera per la pace nel loro Paese».
    Mercoledì il Papa aveva parlato a un altro gruppo di ucraini presenti all’udienza - che sventolavano le sciarpe arancioni dei sostenitori di Viktor Yushchenko - assicurando «voi e tutto il popolo ucraino che in questi giorni prego in modo particolare per la vostra amata Patria».
    Giovanni Paolo usa parole prudenti, per non dare l’impressione di parteggiare tra i due contendenti. Ma gli ucraini «pellegrini», o che vivono a Roma e che vanno ad ascoltarlo agitando i colori di Viktor Yushchenko non hanno dubbi su chi intendono sostenere. E dubbi non ne ha neanche la comunità cattolica ucraina, che conta sei milioni di fedeli, quasi tutti residenti nella parte occidentale del Paese.
    A sostegno dei manifestanti di Yushchenko si è pronunciata la massima autorità di quella comunità, il cardinale Lubomyr Husar, parlando a nome del Sinodo della sua Chiesa: «E’ gente coraggiosa, responsabile e pronta a sacrificarsi. Dovrebbe essere onorata e la sua voce ascoltata, perché la voce del popolo è la voce di Dio». Husar chiedeva anche alle autorità dello Stato di «non far ricorso alla forza contro il popolo».
    Questa dichiarazione è di mercoledì scorso. Giovedì il cardinale l’ha così commentata in un’intervista alla Radio Vaticana: «Abbiamo pubblicato un appello alla gente: abbiamo visto le irregolarità durante il conteggio dei voti. La popolazione deve resistere e chiedere che giustizia sia fatta».
    Sulla stessa posizione di appoggio ai manifestanti pro Yushchenko sono due delle tre Chiese ortodosse ucraine: quella autocefala (che cioè fa capo a se stessa) e quella che ubbidisce al metropolita Filarete, che si è proclamato «patriarca dell’Ucraina» ed è stato scomunicato dal Patriarca di Mosca.
    La maggiore delle Chiese ortodosse, che ubbidisce al Patriarcato di Mosca, sostiene invece - almeno ufficialmente, ma con un seguito non compatto della base - il candidato filorusso Yanukovich. La massima autorità di questa Chiesa, il metropolita Vladimir, si era dichiarato a favore del candidato filorusso già durante la campagna elettorale e mantiene ora quella posizione. La prudenza del Vaticano - che condivide la presa di posizione del cardinale Husar - si spiega con la preoccupazione di non inasprire il contenzioso con il Patriarcato di Mosca e di non fornire un’arma polemica agli ucraini filorussi, che accusano Yushchenko di essere una pedina dell’Occidente.

    Luigi Accattoli


    Corriere della Sera - 30 Novembre 2004

 

 

Discussioni Simili

  1. Gesu' e' veramente risorto!
    Di Torvast nel forum Cattolici
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-04-07, 00:14
  2. Il primo comunista della Storia? SATANA INCARNATO IN MARX...
    Di liber nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-01-06, 12:05
  3. Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 16-01-06, 19:25
  4. Angelus del Papa: accogliamo la presenza viva di Gesù
    Di Thomas Aquinas nel forum Cattolici
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-05-05, 18:34
  5. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 27-02-05, 15:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226