User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Località
    Brèsa
    Messaggi
    2,808
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La caduta del muro di Berlino e il confronto impietoso

    La faccio breve perchè non ho una gran voglia di scrivere.

    Comunque: nel 1989 cade il muro di Berlino e tutto l'Est Europa è devastato economicamente parlando.

    Nel 2009 l'Est Europa comunista supera il Sud Itaglia che mai è stato in un regime comunista.


    Fate voi.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La caduta del muro di Berlino e il confronto impietoso

    Da una parte europei dall'altra nordafricani.



  3. #3
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,206
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: La caduta del muro di Berlino e il confronto impietoso

    Sarebbe ora di edificare un bel muro sulla Linea Gotica.
    E di allargare il Fosso del Chiarone.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  4. #4
    Forumista
    Data Registrazione
    13 Sep 2009
    Messaggi
    371
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La caduta del muro di Berlino e il confronto impietoso

    Pensate che a Trieste, i tromboni filoitagliani (e ce ne sono, ahime', un fottio, quasi tutti importati) la menano sempre con la civile itaglia, terra di santi e navigatori da contrapporsi all'orribile Slovenia piena di puzzolenti comunisti infoibatori.

    Inutile dirvi che la Slovenia (come gia' scrissi) ha superato nel giro di pochi anni il meridione italiano sotto ogni aspetto e statistica e che Lubjana e' attualmente un piccolo gioiellino Mitteleuropeo, pulitissima, civile e nient'affatto pericolosa.
    Non proprio come Napoli, Palermo o Crotone.....

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Località
    Brèsa
    Messaggi
    2,808
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La caduta del muro di Berlino e il confronto impietoso

    Citazione Originariamente Scritto da Triestin Visualizza Messaggio
    Pensate che a Trieste, i tromboni filoitagliani (e ce ne sono, ahime', un fottio, quasi tutti importati) la menano sempre con la civile itaglia, terra di santi e navigatori da contrapporsi all'orribile Slovenia piena di puzzolenti comunisti infoibatori.

    Inutile dirvi che la Slovenia (come gia' scrissi) ha superato nel giro di pochi anni il meridione italiano sotto ogni aspetto e statistica e che Lubjana e' attualmente un piccolo gioiellino Mitteleuropeo, pulitissima, civile e nient'affatto pericolosa.
    Non proprio come Napoli, Palermo o Crotone.....

    La Slovenia era ovvio.
    Adesso è il turno degli altri Paesi dell'Est.
    Polonia,Slovacchia e Rep. Ceca in primis.

    Poi verrà il turno di Romania e Bulgaria.


    Nell'anno 3000 il Sud Itaglia sarà ancora lì a chiedere i fondi d'assistenza all'Europa perchè poverini sono messi male.

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,824
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: La caduta del muro di Berlino e il confronto impietoso

    Certo, ma non consideriamo solo ed esclusivamente l'est Europa: guardate che dalla caduta del muro in poi, a crescere a ritmi elevati è stata anche tutta l'area del Mediterraneo: non so se qualcuno di voi ha presente cos'è attualmente Istanbul, una metropoli (tra l'altro molto occidentalizzata), retta da una serie di pmi, da gente giovane aggressiva che ha voglia di investire.
    Anche il Marocco negli ultimi 10 anni è cresciuto al ritmo del 6% l'anno...fra un pò crescerà anche l'Africa subsahariana, e l'unica zona a non crescere dell'universo mondo resterà il suditaglia
    Gladstone: " Se il popolo d'Inghilterra avesse dovuto attendere le libertà dal ricorso ai mezzi legali, esso le aspetterebbe ancora"

  7. #7
    phasing out
    Data Registrazione
    08 Nov 2009
    Messaggi
    1,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La caduta del muro di Berlino e il confronto impietoso

    Citazione Originariamente Scritto da Dragonball Visualizza Messaggio
    Nell'anno 3000 il Sud Itaglia sarà ancora lì a chiedere i fondi d'assistenza all'Europa perchè poverini sono messi male.
    1) Attenzione, i fondi che chiedono "all'Europa" sono fondi generati grazie alle tasse pagate dal pantalone Padano decerebrato. O voi pensate che Inglesi, Irlandesi, Danesi, Olandesi, Tedeschi si svenino per mantenere i marrazzi, i mastelli, i cosentini, e le discariche a cielo aperto del nostro tzudde?

    2) il nostro tzudde non regge il confronto con alcun popolo. Io credo che l'economia dell'Iraq sia più dinamica di quella del nostro tzudde. Qui c'è un miscuglio di criminalità capillare, inbreeding antropologico e culturale, e altezzosa prosopopea itagliona: il secondo popolo più straccione d'Europa, a un'incollatura dai nomadi, è sempre pronto a dispensare letture magistrali di civlità e cultura all'universo mondo. Un paradosso pressoché indecifrabile.

    Il problema vero è la NOSTRA pochezza. Un cocktail micidiale.
    Ultima modifica di semipadano; 11-11-09 alle 23:54
    L'occasione fa l'uomo italiano

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,163
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La caduta del muro di Berlino e il confronto impietoso

    In proposito è da leggere l'intervento di Gilberto Oneto
    su Il Giornale di oggi titolato:
    "La caduta del muro? Per l'Italia non c'è nulla da festeggiare"

  9. #9
    phasing out
    Data Registrazione
    08 Nov 2009
    Messaggi
    1,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La caduta del muro di Berlino e il confronto impietoso

    Citazione Originariamente Scritto da Rotgaudo Visualizza Messaggio
    In proposito è da leggere l'intervento di Gilberto Oneto
    su Il Giornale di oggi titolato:
    "La caduta del muro? Per l'Italia non c'è nulla da festeggiare"
    se lo recuperate, potreste postarlo?
    L'occasione fa l'uomo italiano

  10. #10
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,206
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: La caduta del muro di Berlino e il confronto impietoso

    Citazione Originariamente Scritto da semipadano Visualizza Messaggio
    se lo recuperate, potreste postarlo?
    La provocazione. La caduta del Muro? Per l’Italia non c’è nulla da festeggiare
    di Redazione

    In tanti festeggiano l’anniversario della caduta del Muro di Berlino e quasi tutti hanno ottimi motivi per farlo. Non l’Italia. Prima, grazie al Muro, eravamo gli «ultimi dei primi», in una condizione di privilegio che ci permetteva di godere di tutti i vantaggi del mondo libero ma anche delle sinecure di essere i più poveri e sfigati della compagnia, ivi compresa la generale tolleranza per certi nostri comportamenti da secondo e terzo mondo. Eravamo - con la Grecia e pochi altri - finiti al di qua del muro per ragioni politiche e strategiche, con tutti i vantaggi dell’essere a fianco dei ricchi e le libertà di trasgressione concesse ai poveri. Con la caduta del Muro non siamo più gli ultimi dei primi, ma stiamo in mezzo agli ultimi che, non essendo stati viziati da una situazione di comodo privilegio, sono motivati a risalire con energia le posizioni e che perciò ogni giorno ci sorpassano. Vissuti al caldo del lato buono del muro non abbiamo l’energia di quelli che per decenni hanno cercato di scavalcarlo e che ora ci fanno un’agguerrita concorrenza. In tanti fanno meglio e più a buon mercato quello che prima facevamo noi.
    La caduta del Muro ha anche accelerato l’invasione foresta riempiendoci di immigrati albanesi, romeni, strolighi, ucraini con un effetto di trascinamento per tutti gli altri. Il Muro non tratteneva solo onesti dissidenti politici. La caduta del Muro ha messo fine al comunismo in quasi tutti i Paesi dell’altra parte, ma lo ha paradossalmente conservato qui. Eravamo già i meno liberali del mondo liberale, con il più grande Partito comunista d’Occidente, con i comunisti saldamente incistati nella società. Oggi siamo rimasti una delle poche pozzanghere di socialismo reale. Il presidente della Repubblica e il capo del maggior partito di opposizione sono vecchi sodali di quelli che comandavano vopos e carri armati. Comunisti (chiamarli post-comunisti non significa niente: sono sempre gli stessi) controllano gran parte dei mezzi di informazione, della scuola, delle università, della cultura e della magistratura. I sindacalisti hanno ancora tre buchi nel naso. Lo Stato si prende metà del reddito prodotto, abbiamo numeri «cinesi» di dipendenti pubblici, di poliziotti, di «assistiti» dallo Stato. Anche lo stemma della Repubblica, la stella con la ruota dentata (il cosiddetto «sale e tabacchi») è una delle ultime reliquie di araldica socialista.
    Il capo del governo è un «capitalista» per la vecchia sinistra ma in realtà non fa granché di liberale, non diminuisce sensibilmente l’oppressione fiscale, il numero dei dipendenti pubblici o le competenze dello Stato centrale. Resistono balzelli, tasse e pedaggi, il canone tv, il bollo auto, il bollino delle caldaie e mille altri odiosi segni di statalismo. La polizia si presenta di notte, i tribunali sono pieni di aspiranti Vysinskij. L’Habeas corpus è solo uno scampolo di «latinorum» senza grande valenza giuridica.
    Gettati a competere nel grande mercato globale, i governanti troppo spesso preferiscono rifugiarsi dietro a collaudate difese stataliste invece che affrontare con coraggio la riforma delle nostre debolezze strutturali.
    Gli ex Paesi comunisti più vispi hanno approfittato della caduta del Muro anche per scrollarsi di dosso associazioni ritenute penalizzanti. Cechia e Slovacchia, Slovenia e Croazia si sono «messe in proprio» con grandi vantaggi in libertà, democrazia e agilità nel mercato globale.
    L’Italia, costretta al congelamento istituzionale da Jalta, non ha saputo cogliere l’occasione per strutturarsi in maniera più agile e consona alla nuova realtà con riforme davvero liberali e autenticamente federaliste. Così oggi la Padania annaspa come un nuotatore costretto a gareggiare oppresso da pesi e legacci, e il meridione rinuncia all’occasione di mettersi in gioco con altre regole e mentalità.
    Insomma, non solo le macerie del vecchio Muro ci sono franate addosso ma rischiamo di usarle per ingabbiare le nostre speranze e potenzialità di libertà, sviluppo e prosperità.


    La provocazione La caduta del Muro? Per l’Italia non c’è nulla da festeggiare - Interni - ilGiornale.it del 11-11-2009
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. La caduta del muro di Berlino
    Di Astolfo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 20-11-12, 22:54
  2. Per il ventennale della caduta del Muro di Berlino
    Di Muntzer nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-11-09, 00:20
  3. MIS sulla caduta del muro di berlino
    Di GIL-GALAD nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-11-05, 15:52
  4. caduta del Muro di Berlino
    Di daca. nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 07-11-03, 02:01
  5. La caduta di Saddam equivale alla caduta del Muro di Berlino
    Di Wolare nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 20-05-03, 23:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226