User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Oct 2004
    Messaggi
    13,224
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito XX settembre festa nazionale?

    Perché non ripristinare la festa del XX settembre, abrogata dal fascismo per ossequiarie il vaticano e chiudere la questione romana?
    Sarebbe una festa nazionale, ossia di tutti perché:
    1) ha liberato i cattolci dal potere temporale che le impediva la cura delle anime.
    2) ha librato l'Italia dall'oppressione vaticane
    3) ha sancito il compimento dell'Unità Nazionale e il ricongiungimento di Roma col resto dell'Italia.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Obama for president
    Data Registrazione
    10 Apr 2003
    Località
    Venezia
    Messaggi
    29,096
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    magari

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Finchè i liberali tifosi della Casa delle Libertà avranno come loro leader Berlusconi e finchè i liberali tifosi dell'Ulivo avranno Rutelli come loro leader, mi sembra una chimera!
    Per questo occorre una presenza liberale alternativa a questo centrodestra e a questo centrosinistra. E i liberali che tifano per gli uni e per gli altri rendono difficile una presenza liberale radicalmente alternativa.
    b.

  4. #4
    Radicalpignolo
    Data Registrazione
    16 Apr 2004
    Località
    www.radicalweb.it
    Messaggi
    18,344
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Beppi
    Finchè i liberali tifosi della Casa delle Libertà avranno come loro leader Berlusconi e finchè i liberali tifosi dell'Ulivo avranno Rutelli come loro leader, mi sembra una chimera!
    Per questo occorre una presenza liberale alternativa a questo centrodestra e a questo centrosinistra. E i liberali che tifano per gli uni e per gli altri rendono difficile una presenza liberale radicalmente alternativa.
    b.

    Pienamente d'accordo. Liberali da soli. Ma da soli veramente, mai con i socialisti.
    Saluti liberali.

    Ciao, Liberamente.

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Oct 2004
    Messaggi
    13,224
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    http://www.italialaica.it/cgi-bin/ne...w.pl?id=003740

    XX SETTEMBRE, BRECCIA DI PORTA PIA

    La “Consulta per il libero pensiero e la laicità delle istituzioni della città di Roma” ha commemorato l’avvenimento


    Discorso della consigliera Franca Ekert Coen - Breccia di Porta Pia 20 settembre 2004



    La data del 20 settembre del 1870 può essere vista da due diverse angolature.

    La prima è quella della storia nazionale italiana: conquistare Roma significava conquistare l’unica possibile capitale di una neonata nazione fino a pochi anni prima lacerata dalle divisioni.

    Questo concetto della centralità di Roma nel grande disegno dell’unificazione nazionale emerge con forza dalle parole pronunciate nel corso di un dibattito parlamentare del 1861 in cui venne riferito: “Roma è la sola città d’Italia che non abbia memorie esclusivamente municipali; tutta la storia di Roma dal tempo dei Cesari al giorno d’oggi è la storia di una città la cui importanza si estende infinitamente al di là del suo territorio. Di una città, cioè, destinata ad essere la capitale di un grande stato”.

    Spicca qui con chiarezza l’idea di una Roma con una vocazione sovranazionale, una Roma non racchiusa “in memorie esclusivamente municipali” ma che poteva invece rappresentare simbolicamente e politicamente le realtà di tutti gli altri stati della penisola: una città che proprio in virtù di essere stata capitale di un impero e, in seguito, capitale universale del Cristianesimo aveva tutte le carte in regola per proclamarsi “super partes”, e come tale per essere additata a centro ideale della nuova nazione.

    Già molti anni prima Mazzini l’aveva indicata come luogo di elezione per la costruzione di una nuova Italia, un’ Italia repubblicana: dopo la Roma dei Cesari e quella dei papi, la terza Roma di Mazzini sarebbe dovuta essere quella del popolo inteso come parte attiva nell’affermazione dei principi di libertà di coscienza e di pensiero, oltre che ovviamente di libertà politica. Roma designata quindi -ma fuori da Roma- come unica possibile capitale di una Italia finalmente unita.

    La seconda angolatura da cui guardare a questo 20 settembre è però anche quella della città stessa, della Roma dei romani, che assistono alla fine del potere temporale del papa, alla fine di una teocrazia che, per secoli, seppur con momenti altalenanti di apertura ad istanze moderatamente laiche, aveva pervasivamente condizionato nel bene e nel male le coscienze, i comportamenti, le abitudini, dei suoi sudditi.

    Ma non era la prima volta che si verificava una frattura di tale intensità: non mi sembra fuor di luogo ricordare oggi quella breve ma fondamentale esperienza della Repubblica Romana giacobina del 1798-99, troppo spesso dimenticata dai più, quando invece si trattò davvero del primo esperimento di governo laico nella città che per il mondo intero era la Città Santa per antonomasia.

    In quella occasione molti romani ebbero per la prima volta accesso alle cariche politiche da cui erano stati sempre esclusi, molti altri si videro riconosciuti diritti fondamentali di libertà e di uguaglianza di cui erano stati fino ad allora privi, come nel ben noto caso degli ebrei.

    Ed esattamente 51 anni dopo, il 9 febbraio del 1849, si ripeteva un secondo, seppur brevissimo esperimento di governo laico nella città del papa: la seconda Repubblica Romana.

    Per due volte quindi i romani laici avevano conosciuto una diretta partecipazione alla vita politica della loro città: una partecipazione che a partire dal 20 settembre 1870 sarebbe divenuta permanente e definitiva . Nessuno mise in discussione l’autorità spirituale del papa: fu detto in occasione del dibattito parlamentare del 1861 citato precedentemente: “ Noi riteniamo che l’indipendenza del pontefice, la sua dignità e l’indipendenza della Chiesa possano tutelarsi mercé la separazione dei due poteri, mercé la proclamazione del principio di libertà applicato lealmente, largamente, ai rapporti della società civile colla religiosa”.

    Se questo della politicizzazione di ampie porzioni della popolazione romana è uno degli aspetti più macroscopici dell’unificazione di Roma all’Italia, ve n’è un altro di straordinaria importanza: il passaggio dallo status di capitale della cristianità a capitale di uno Stato moderno, liberale, significò il riconoscimento dello stesso trattamento giuridico a confessioni religiose diverse. Significò l’introduzione del matrimonio civile, l’unico riconosciuto dallo Stato, significò la nascita delle prime scuole laiche con insegnanti laici. Questo fa capire perché la “Consulta delle religioni” e la “Consulta per il libero pensiero e la laicità delle istituzioni della città di Roma” abbiano voluto ricordare insieme questa data.

    Ricordare il 20 settembre 1870 significa, come recita la proposta di legge per il ripristino della festa nazionale per l’anniversario della presa di Porta Pia, abolita dal fascismo in ossequio e come corollario dei Patti lateranesi del 1929, ”significa riaffermare la laicità dello stato, in quanto tale, deve essere di tutti e riaffermare che la libertà religiosa è prima di tutto un diritto individuale che la costituzione garantisce ad ogni persona di qualsiasi credo”.

    Franca Eckert Coen



    (23-9-2004)

  6. #6
    Homo faber fortunae suae
    Data Registrazione
    03 Mar 2003
    Località
    Gussago
    Messaggi
    4,237
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: XX settembre festa nazionale?

    In origine postato da aguas
    1) ha liberato i cattolci dal potere temporale che le impediva la cura delle anime.
    di diritto ma paraticamnete non di fatto

    2) ha librato l'Italia dall'oppressione vaticane
    Ne ha fatto solo mutare la forma
    3) ha sancito il compimento dell'Unità Nazionale e il ricongiungimento di Roma col resto dell'Italia.
    la + grave disgrazia della storia

  7. #7
    più unico che raro
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,609
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: XX settembre festa nazionale?

    In origine postato da Elendil



    la + grave disgrazia della storia
    che battutona

  8. #8
    Homo faber fortunae suae
    Data Registrazione
    03 Mar 2003
    Località
    Gussago
    Messaggi
    4,237
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: XX settembre festa nazionale?

    In origine postato da Liberalix
    che battutona


  9. #9
    più unico che raro
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,609
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: Re: XX settembre festa nazionale?

    In origine postato da Elendil



  10. #10
    Liberale
    Ospite

    Predefinito

    Elendil e Liberalix vi richiamo all'ordine per la prima volta....

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. XX settembre: altro che festa nazionale!
    Di legio_taurinensis nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 09-01-20, 19:28
  2. 20 Settembre festa nazionale: siete favorevoli?
    Di alexeievic nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 106
    Ultimo Messaggio: 28-09-08, 03:54
  3. Mozione per la festa nazionale del 20 Settembre
    Di Emoned nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 54
    Ultimo Messaggio: 22-09-08, 17:52
  4. 20 settembre 1870, festa nazionale
    Di NOGARIBALDI nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-09-08, 09:09
  5. XX settembre Festa Nazionale
    Di aguas nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 20-09-05, 05:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226