SENAGO - Un presidio-gazebo per manifestare la solidarietà del Carroccio al maresciallo dei carabinieri Francesco Pavanello, l’eroe che una settimana fa a Senago (Milano) ha sventato una rapina ai danni di un ristorante, affrontando disarmato tre banditi albanesi: la Lega Nord l’ha organizzato per oggi pomeriggio dalle 15 alle 18, proprio a Senago. «Il nostro presidio - ha spiegato il capogruppo leghista al Pirellone. Davide Boni - vuole testimoniare la nostra solidarietà al maresciallo e più in generale a tutti i ragazzi delle forze dell’ordine che ogni giorno devono vivere sulla propria pelle i rischi derivanti dalla criminalità».
«Una criminalità - ha continuato il segretario provinciale della Lega Nord, Marco Rondini - che aumenta purtroppo proporzionalmente all’aumento dell’immigrazione nel nostro Paese. Non si tratta di razzismo, ma della semplice constatazione di ciò che sta accadendo nelle nostre città, in molti casi abbandonate ala politica terzomondista della sinistra, che mettono la sicurezza all’ultimo posto dei loro programmi. Siamo stufi di questo buonismo e scendiamo in piazza anche per difendere il nostro diritto di difenderci». E che sia stanca alla gente di questo stillicidio di violenze lo conferma anche il capogruppo leghista in consiglio comunale, Riccardo Pase: «È tempo di dire “basta” a questa situazione, i cittadini sono stufi di vivere in questo clima: le forze dell’ordine fanno fin troppo, ma se le amministrazioni di sinistra se ne fregano è tutto inutile».


[Data pubblicazione: 18/12/2004]