User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29
  1. #1
    Enciclopedista
    Data Registrazione
    18 Apr 2004
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,627
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Per le opposizioni i cittadini pagheranno di più che in passato
    La Margherita: "Il Paese sta tornando indietro di trent'anni"
    Fisco, la Gad attacca il governo
    'Nel 2005 più tasse per 6 miliardi'

    ROMA - Una stangata da 6,356 miliardi di euro.
    A tanto, secondo i calcoli dell'opposizione, ammonta l'aumento delle tasse destinato a pesare sulle tasche degli italiani nel 2005. Ma gli effetti della politica economica messa in piedi dal governo si faranno sentire anche nel 2006 (per 4,439 miliardi) e nel 2007 (per 2,689 miliardi). Insomma, per il centrosinistra la riduzione delle aliquote Irpef inserita nella Finanziaria rappresenta soltanto "uno slogan" e sarà pagata dai cittadini con l'aumento della tassazione indiretta e le cosiddette "tasse invisibili": mancata restituzione del fiscal drag e maggiore imposizione sul Tfr.

    La controffensiva delle opposizioni sulle tasse arriva con una conferenza stampa di tutti i responsabili economici dei partiti della Grande Alleanza Democratica. In particolare, secondo l'opposizione, nel 2005 gli italiani sborseranno 1,239 miliardi in più per bolli e tariffe, 992 milioni in più per la casa al netto del condono edilizio, 3,314 miliardi in più per studi di settore e concordato fiscale, 500 milioni in più per le sigarette, 485 milioni in più per i giochi e 2,803 miliardi in più per imposte varie. Una cifra cui si aggiungono i 2,687 miliardi di "tasse invisibili", per un totale di 12,020 miliardi, a fronte di una riduzione Irpef per 5,664 miliardi.


    "Il paese", dice Roberto Pinza della Margherita, "sta tornando indietro di 30 anni, quando si agiva sulle imposte indirette. Una tassazione ingiusta perchè colpisce tutti indistintamente, a prescindere dal livello del reddito, e fa sentire i suoi effetti soprattutto sulle fasce più deboli. Due sono le cose: o il governo è incapace o, per la prima volta, c'è un governo davvero di destra che accresce l'iniquità sociale".


    (21 dicembre 2004)
    Diderot

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Enciclopedista
    Data Registrazione
    18 Apr 2004
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,627
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bolli. Stangata di 1.120 milioni di euro, che salgono a 1.320 dal 2007; si tratta di un aumento di bolli, imposte di registro, tasse di concessione governative, imposte ipotecarie e catastali. Tra questi tributi figurano le marche per il passaporto e per i brevetti, il bollo applicato sui conti correnti e i tributi speciali richiesti per le visure catastali. La decisione su quanto aumenteranno i singoli balzelli sarà presa entro gennaio. In aumento anche le accise per le sigarette.


    Acconti tasse. Aumentano gli acconti che il fisco chiederà sulle imposte da pagare per l'anno 2006. In in alcuni casi - per l'Irap e l'Ires - l'aumento trasformerà di fatto l'acconto nel pagamento integrale dell'imposta. L'acconto Irpef sarà invece del 99%. L'effetto sarà un incremento delle entrate di 640 milioni di euro.

    Condono edilizio. Tra le coperture per il taglio delle tasse c'è lo slittamento al 2005 dei pagamenti della seconda e terza rata del condono edilizio (2 miliardi).
    Diderot

  3. #3
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito

    In origine postato da Diderot
    Bene. Parliamo, per esempio, di quanto sono aumentate le spese statali in questa legislatura e di quanto è aumentato il debito pubblico.
    Avete le cifre precise ? Come va l'avanzo primario ?
    Questa finanziaria riduce la spesa pubblica di 12 miliardi, un punto di Pil. La spesa pubblica è passata dal 48,4% del 2004 al 47,4% del 2005. E il fatto più significativo è il calo della spesa corrente, comprensiva degli interessi sul debito. Siamo passati dal 44,9% al 44%. Questo vuole dire che il governo i interviene sugli sprechi e mantiene inalterato il livello degli investimenti nelle infrastrutture, investimenti che in questi tre anni sono stati significativamente aumentati.Si è cominciato ad invertire una brutta rotta,che io personalemnte non ho mai negato essere tale...piccoli passi ma molto significativi.

  4. #4
    Enciclopedista
    Data Registrazione
    18 Apr 2004
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,627
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da silvioleo
    Il taglio delle aliquote portato avanti dal governo Berlusconi non avrà un grande significato sul piano dei numeri, ma rappresenta comunque una svolta, a livello ideologico. Abbassare la pressione fiscale, del resto, non è un fatto di efficienza economica: è una proposta di libertà, perché mira a lasciare nelle tasche dei contribuenti una parte maggiore del reddito da loro guadagnato. E questo è innegabile.

    Il governo, con questa finanziaria, non abbassa la pressione fiscale, ma solo le aliquote Irpef.
    Quasi tutti gli anni tutti i governi hanno ritoccato le aliquote Irpef.

    Nel 1973 l'aliquota massima Irpef era il 72 per cento. Nel 1986 era il 62 per cento.

    Non vedo quindi nessuna svolta storica.
    Diderot

  5. #5
    Enciclopedista
    Data Registrazione
    18 Apr 2004
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,627
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da silvioleo
    Questa finanziaria riduce la spesa pubblica di 12 miliardi, un punto di Pil. La spesa pubblica è passata dal 48,4% del 2004 al 47,4% del 2005. E il fatto più significativo è il calo della spesa corrente, comprensiva degli interessi sul debito. Siamo passati dal 44,9% al 44%. Questo vuole dire che il governo i interviene sugli sprechi e mantiene inalterato il livello degli investimenti nelle infrastrutture, investimenti che in questi tre anni sono stati significativamente aumentati.Si è cominciato ad invertire una brutta rotta,che io personalemnte non ho mai negato essere tale...piccoli passi ma molto significativi.

    Bisognerebbe dire quale è stato l'andamento della spesa pubblica negli ultimi anni.

    Si è detto che questa finanziaria attua una manovra di 24 miliardi.

    Quali spese riduce ?

    Questa finanziaria limita del 2 per cento l'aumento delle spese. E' un limite che riguarda indistintamente tutti i ministeri. Nulla viene fatto per limitare gli sprechi.

    Vengono venduti addirittura gli immobili degli enti previdenziali.
    Diderot

  6. #6
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito

    In origine postato da Diderot
    Il governo, con questa finanziaria, non abbassa la pressione fiscale, ma solo le aliquote Irpef.
    Quasi tutti gli anni tutti i governi hanno ritoccato le aliquote Irpef.

    Nel 1973 l'aliquota massima Irpef era il 72 per cento. Nel 1986 era il 62 per cento.

    Non vedo quindi nessuna svolta storica.
    Ancora con questa emerita CAZZATA?
    Guarda che sei forte!!!

    I precedenti Governi avevano (alcuni) tagliato le aliquote IRPEF, certo, ma solo PERCHE' CREAVANO NUOVE TASSE.
    Ovvero, tagliavano l'IRPEF per aumentare la tassazione in maniera diversa.

    Il Governo Berlusconi è il PRIMO che taglia l'IRPEF senza creare nuove tasse e senza aumentare quelle vecchie. Lo fa concretamente e nell'ambito di una RIFORMA GENERALE (cosa mai vista prima) che prevede tagli organici anche nei prossimi anni.

    Tirar fuori l'aumento dei bolli significa dire una sciocchezza immane, poiché i bolli sono né più né meno dei "beni di consumo", e come tali subiscono l'erosione inflattiva. Quello che, di qui al 2007, viene spacciato per l'aumento dei prezzi dei bolli, in realtà non è altro che l'adeguamento all'inflazione degli stessi.

    BOIATE GALATTICHE insomma.

  7. #7
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito

    In origine postato da Diderot
    Il governo, con questa finanziaria, non abbassa la pressione fiscale, ma solo le aliquote Irpef.
    Quasi tutti gli anni tutti i governi hanno ritoccato le aliquote Irpef.

    Nel 1973 l'aliquota massima Irpef era il 72 per cento. Nel 1986 era il 62 per cento.

    Non vedo quindi nessuna svolta storica.
    sono i tecnici a dire che la pressione fiscale diminuirà,non io.Io credo che sia una svolta importante,dopo che anche quest'anno sembrava dovesse ormai saltare tutto...ognuno ovviamente la vede come vuole.

  8. #8
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito

    In origine postato da UgoDePayens
    Ancora con questa emerita CAZZATA?
    Guarda che sei forte!!!

    I precedenti Governi avevano (alcuni) tagliato le aliquote IRPEF, certo, ma solo PERCHE' CREAVANO NUOVE TASSE.
    Ovvero, tagliavano l'IRPEF per aumentare la tassazione in maniera diversa.

    Il Governo Berlusconi è il PRIMO che taglia l'IRPEF senza creare nuove tasse e senza aumentare quelle vecchie. Lo fa concretamente e nell'ambito di una RIFORMA GENERALE (cosa mai vista prima) che prevede tagli organici anche nei prossimi anni.

    Tirar fuori l'aumento dei bolli significa dire una sciocchezza immane, poiché i bolli sono né più né meno dei "beni di consumo", e come tali subiscono l'erosione inflattiva. Quello che, di qui al 2007, viene spacciato per l'aumento dei prezzi dei bolli, in realtà non è altro che l'adeguamento all'inflazione degli stessi.

    BOIATE GALATTICHE insomma.
    come di adeguamento si dovrebbe parlare piu'correttamente anche per gli studi di settore...io comunque guardo al dato della pressione fiscale,come mi ha insegnato brunik(ricordate silvio col ditino in alto? ) e quella,finalmente,dovrebbe diminuire.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Pisa
    Messaggi
    9,911
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da silvioleo
    sono i tecnici a dire che la pressione fiscale diminuirà,non io.Io credo che sia una svolta importante,dopo che anche quest'anno sembrava dovesse ormai saltare tutto...ognuno ovviamente la vede come vuole.
    Au contraire, i tecnici della Camera si lamentavano proprio del fatto che la pressione fiscale è rimasta invariata.
    Con buona pace di quel che dice Ugo, ovvero che
    Il Governo Berlusconi è il PRIMO che taglia l'IRPEF senza creare nuove tasse e senza aumentare quelle vecchie.
    There is no calamity greater than lavish desires.
    There is no greater guilt than discontentment.
    And there is no disaster greater than greed.

    Lao-Tzu

  10. #10
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito

    In origine postato da Skepto
    Au contraire, i tecnici della Camera si lamentavano proprio del fatto che la pressione fiscale è rimasta invariata.
    Con buona pace di quel che dice Ugo, ovvero che
    ancora non avete capito una mazza di quel che dicono i tecnici...posto che le loro analisi siano corrette,essi affermano che non vi sara' un ULTERIORE abbassamento della pressione fiscale dopo il taglio irpef,ma che la pressione fiscale comunque DIMINUIRA' ...quello resta comunque come risultato di questa finanziaria.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. PC Utente
    Di O'Rei nel forum Fondoscala
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 29-01-07, 17:24
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 11-01-05, 14:13
  3. Occhio a Diderot
    Di BERGAMOnazione nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-10-04, 14:55
  4. Ultimo avviso per l'utente "diderot"
    Di Nanths nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-07-04, 11:19
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-03-04, 09:40

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226