User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Piano UE:servono 20 milioni di immigrati

    Frattini presenta le proposte per uniformare le norme europee
    Immigrati, l’Ue studia una «carta verde»
    I contenuti del Libro sulla migrazione economica. «Entro il 2030 ci sarà bisogno di 20 milioni di extracomunitari»
    DAL NOSTRO INVIATO
    STRASBURGO - Le principali soluzioni ipotizzate vanno da una «green card» (carta verde), assegnata agli immigrati extracomunitari un po’ come avviene negli Stati Uniti, fino a una specie di Borsa per far incontrare la domanda e l’offerta di manodopera dall’estero. Sono contenute nel Libro verde sulla «migrazione economica», presentato dal vicepresidente e commissario europeo per la Giustizia Franco Frattini, che è stato adottato a Strasburgo dalla Commissione per rilanciare il tentativo di armonizzare le regole sull’immigrazione nei 25 Paesi membri.
    Questo documento punta ad aprire il dibattito su un argomento che ha generato divisioni a livello politico e nell’opinione pubblica. Scaturisce da una specifica sollecitazione avanzata dal Consiglio europeo dei governi. Cerca di arrivare a una proposta formale a cavallo dell’estate e a ottenere risultati concreti entro il 2005. Premette che la Costituzione dell’Ue mantiene ai singoli Paesi il diritto di definire le quote d’immigrazione.

    IMPORTANZA ECONOMICA - Il commissario per l’Occupazione, Vladimir Spidla, ha fatto capire l’importanza economica di affrontare con efficacia questa problematica quantificando in 20 milioni di immigrati la necessità di forza lavoro nei 25 Paesi membri entro il 2030. Secondo Frattini l’Ue «deve incoraggiare la società civile a guardare all’immigrazione economica come a un’opportunità, non come a una minaccia». L’ex ministro italiano ha invitato a evitare ogni forma di «intolleranza». Ha aggiunto che la regolamentazione dei flussi di manodopera in ingresso nell’Ue può integrare efficacemente l’azione di contrasto all’immigrazione illegale e alla tratta di esseri umani, che a Bruxelles intendono condurre varando l’Agenzia per il controllo delle frontiere e intervenendo direttamente nei Paesi di provenienza e di transito (principalmente in Nord Africa).

    OPPOSIZIONE TEDESCA - L’attuale Commissione di Bruxelles è conscia che il tentativo analogo di quella presieduta da Romano Prodi è naufragato sull’opposizione di Paesi come la Germania. E che proposte come quelle della «green card» non sono state accolte con entusiasmo in Francia. Punta comunque a coinvolgere nel dibattito tutte le parti in causa, comprese le associazioni degli imprenditori e i sindacati.
    Frattini ha cercato di rassicurare sulle conseguenze dell’eventuale armonizzazione delle regole. «Non vuol dire aprire le porte indiscriminatamente alle migrazioni economiche nell’Ue e non impedisce, né limita, le competenze dei singoli Stati membri - ha spiegato il commissario per la Giustizia - ma sottolinea la necessità di un approccio europeo a questo tema senza il quale rischiamo di vedere crescere il numero di clandestini che verrebbero a situarsi ai margini delle nostre società. Non si può immaginare uno spazio comune di libertà e sicurezza dell’Ue senza procedure comuni a livello europeo che regolino l’ingresso degli immigrati economici». È stato precisato che, in ogni caso, gli immigrati generalmente vengono assunti per lavori che gli europei non sono più disponibili a svolgere.

    BORSA DEL LAVORO - Oltre alla proposta della «green card», il Libro verde apre la discussione sull’esigenza di far incontrare la domanda delle imprese (soprattutto per una manodopera «flessibile») con l’ampia offerta disponibile in molti Stati extracomunitari. Invita a valutare l’istituzione di un meccanismo simile a quello della Borsa e l’opportunità di indire aste sulla disponibilità di posti di lavoro.
    Considera se favorire e finanziare direttamente nei Paesi terzi la formazione delle professionalità richieste nell’Unione europea. Cerca di conciliare la priorità da attribuire ai disoccupati comunitari con l’esigenza di non discriminare gli immigrati extracomunitari. Frattini ha ricordato esplicitamente che «lo spirito di solidarietà» deve caratterizzare l’azione dell’Europa nella gestione dei flussi migratori e che l’immigrazione clandestina va contrastata con la prevenzione e non con la repressione. «L’unica cosa che l’Unione europea non farà mai - ha dichiarato il commissario per la Giustizia - è mettere le cannoniere nel Mediterraneo».

    Ivo Caizzi

    12 gennaio 2005

    Da notare che adesso si parla di necessità di immigrati per una UE a 25 Paesi,ovvero nemmeno i lavoratori dei nuovi Paesi appena entrati bastano.
    Insomma vogliono per forza arabizzare e negrizzare a forza il Continente,e il bello è che a presentare tale progetto è un ex ministro del governo Berlusconi...
    Ma dove potremo vivere tranquilli in futuro?Forse solo alle isole Svalbard?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    allevatore
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    campagna lombardo-veneta
    Messaggi
    4,930
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Piano UE:servono 20 milioni di immigrati

    In origine postato da Dragonball
    Forse solo alle isole Svalbard?
    Ma è proprio un chiodo fisso eh?

  3. #3
    Veneto
    Data Registrazione
    01 May 2002
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Piano UE:servono 20 milioni di immigrati

    In origine postato da Dragonball
    Frattini presenta le proposte per uniformare le norme europee
    Immigrati, l’Ue studia una «carta verde»
    I contenuti del Libro sulla migrazione economica. «Entro il 2030 ci sarà bisogno di 20 milioni di extracomunitari»
    DAL NOSTRO INVIATO
    STRASBURGO - Le principali soluzioni ipotizzate vanno da una «green card» (carta verde), assegnata agli immigrati extracomunitari un po’ come avviene negli Stati Uniti, fino a una specie di Borsa per far incontrare la domanda e l’offerta di manodopera dall’estero. Sono contenute nel Libro verde sulla «migrazione economica», presentato dal vicepresidente e commissario europeo per la Giustizia Franco Frattini, che è stato adottato a Strasburgo dalla Commissione per rilanciare il tentativo di armonizzare le regole sull’immigrazione nei 25 Paesi membri.
    Questo documento punta ad aprire il dibattito su un argomento che ha generato divisioni a livello politico e nell’opinione pubblica. Scaturisce da una specifica sollecitazione avanzata dal Consiglio europeo dei governi. Cerca di arrivare a una proposta formale a cavallo dell’estate e a ottenere risultati concreti entro il 2005. Premette che la Costituzione dell’Ue mantiene ai singoli Paesi il diritto di definire le quote d’immigrazione.

    IMPORTANZA ECONOMICA - Il commissario per l’Occupazione, Vladimir Spidla, ha fatto capire l’importanza economica di affrontare con efficacia questa problematica quantificando in 20 milioni di immigrati la necessità di forza lavoro nei 25 Paesi membri entro il 2030. Secondo Frattini l’Ue «deve incoraggiare la società civile a guardare all’immigrazione economica come a un’opportunità, non come a una minaccia». L’ex ministro italiano ha invitato a evitare ogni forma di «intolleranza». Ha aggiunto che la regolamentazione dei flussi di manodopera in ingresso nell’Ue può integrare efficacemente l’azione di contrasto all’immigrazione illegale e alla tratta di esseri umani, che a Bruxelles intendono condurre varando l’Agenzia per il controllo delle frontiere e intervenendo direttamente nei Paesi di provenienza e di transito (principalmente in Nord Africa).

    OPPOSIZIONE TEDESCA - L’attuale Commissione di Bruxelles è conscia che il tentativo analogo di quella presieduta da Romano Prodi è naufragato sull’opposizione di Paesi come la Germania. E che proposte come quelle della «green card» non sono state accolte con entusiasmo in Francia. Punta comunque a coinvolgere nel dibattito tutte le parti in causa, comprese le associazioni degli imprenditori e i sindacati.
    Frattini ha cercato di rassicurare sulle conseguenze dell’eventuale armonizzazione delle regole. «Non vuol dire aprire le porte indiscriminatamente alle migrazioni economiche nell’Ue e non impedisce, né limita, le competenze dei singoli Stati membri - ha spiegato il commissario per la Giustizia - ma sottolinea la necessità di un approccio europeo a questo tema senza il quale rischiamo di vedere crescere il numero di clandestini che verrebbero a situarsi ai margini delle nostre società. Non si può immaginare uno spazio comune di libertà e sicurezza dell’Ue senza procedure comuni a livello europeo che regolino l’ingresso degli immigrati economici». È stato precisato che, in ogni caso, gli immigrati generalmente vengono assunti per lavori che gli europei non sono più disponibili a svolgere.

    BORSA DEL LAVORO - Oltre alla proposta della «green card», il Libro verde apre la discussione sull’esigenza di far incontrare la domanda delle imprese (soprattutto per una manodopera «flessibile») con l’ampia offerta disponibile in molti Stati extracomunitari. Invita a valutare l’istituzione di un meccanismo simile a quello della Borsa e l’opportunità di indire aste sulla disponibilità di posti di lavoro.
    Considera se favorire e finanziare direttamente nei Paesi terzi la formazione delle professionalità richieste nell’Unione europea. Cerca di conciliare la priorità da attribuire ai disoccupati comunitari con l’esigenza di non discriminare gli immigrati extracomunitari. Frattini ha ricordato esplicitamente che «lo spirito di solidarietà» deve caratterizzare l’azione dell’Europa nella gestione dei flussi migratori e che l’immigrazione clandestina va contrastata con la prevenzione e non con la repressione. «L’unica cosa che l’Unione europea non farà mai - ha dichiarato il commissario per la Giustizia - è mettere le cannoniere nel Mediterraneo».

    Ivo Caizzi

    12 gennaio 2005

    Da notare che adesso si parla di necessità di immigrati per una UE a 25 Paesi,ovvero nemmeno i lavoratori dei nuovi Paesi appena entrati bastano.
    Insomma vogliono per forza arabizzare e negrizzare a forza il Continente,e il bello è che a presentare tale progetto è un ex ministro del governo Berlusconi...
    Ma dove potremo vivere tranquilli in futuro?Forse solo alle isole Svalbard?
    Caro Dragon,
    sicuramente ricorderai le discussioni del 1998 così come credo ricordi anche i post di allora.Ebbi modo di scrivere più volte, che il disegno criminale della sinistra italiana in accordo con quella europea,era quello di legalizzare 40.000.000 di extracomunitari in dieci anni.Un europa statalista e dirigista,quindi debole,può interessare solo agli americani.Gli stessi si garantirebbero i mercati futuri dell'est europeo ed in quanto a competività non avrebbero rivali.Il famoso superstato, che tanto Bossi ha osteggiato,rischia di essere completato proprio dai suoi alleati.Bush a differenza di Clinton è foraggiato dalle multinazionali,per cui la politica americana può andare solo nella direzione di favorire le condizioni di una europa debole, quindi statalista e dirigista.Le famose affermazioni del premier al tempo in cui ricopriva la carica europea,sono ricordi bene impressi in tutti noi.Egli dichiarò che il modello di Europa a cui si sarebbe dovuti arrivare,altro non poteva essere che gli stati uniti d'europa.Se l'orientamento europeista sarà questo,il sogno di libertà non potrà più passare da roma,bensì da bruxelles.Un cambiamento politico dall'interno non sarà mai più possibile,il sistema continuerà a soppravvivere forte dell'appoggio europeo.

  4. #4
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Piano UE:servono 20 milioni di immigrati

    In origine postato da asburgico
    Ma è proprio un chiodo fisso eh?
    Mica vero: l'opzione 2 sono le Isole Farøe.

  5. #5
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Piano UE:servono 20 milioni di immigrati

    In origine postato da Zingano
    ..il disegno criminale della sinistra italiana in accordo con quella europea,.
    guarda che ,come mostra il solerte funzionario romano prestato a bruxelles .. qui i Kriminali&rinnegati non solo sono i " sinistri" .. Ci sono dentro tutti i " poteri forti" .., boiardi, industriali, preti , banchieri ect.....

    insomma tutti gli " united coulors of sassons" ..

  6. #6
    Veneto
    Data Registrazione
    01 May 2002
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: Piano UE:servono 20 milioni di immigrati

    In origine postato da larth
    guarda che ,come mostra il solerte funzionario romano prestato a bruxelles .. qui i Kriminali&rinnegati non solo sono i " sinistri" .. Ci sono dentro tutti i " poteri forti" .., boiardi, industriali, preti , banchieri ect.....

    insomma tutti gli " united coulors of sassons" ..
    Non intendevo questo.Nel 1998 l'Europa era guidata a sinistra.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-09-13, 17:16
  2. Risposte: 290
    Ultimo Messaggio: 22-05-13, 10:54
  3. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 22-07-04, 12:31
  4. Gli immigrati servono? Ci sono già!
    Di Ichthys nel forum Padania!
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 13-03-02, 14:05
  5. Gli immigrati servono? Ci sono già!
    Di Ichthys nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-03-02, 23:42

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226