SAN BENEDETTO DEL TRONTO - Grande commozione in curva nord per la giornata dedicata a Massimo "Cioffi" Bruni. Il settore del Riviera è stato intitolato ufficialmente allo sfortunato supertifoso rossoblù scomparso lo scorso novembre. I suoi amici "ultras" hanno fatto veramente le cose in grande stile. Un maxi striscione ed un monumento all'ingresso della curva a testimonianza della grande solidarietà esistente tra i supporters di fede rossoblù. Allo scoprimento della piramide con rappresentata la "Sfinge" (logo storico degli ultras rossoblù) erano presenti anche i parenti più stretti di Cioffi, gli zii Paolo e Mirella Bruni che poi hanno assistito alla partita in tribuna a fianco del presidente del Centro Coordinamento Club Livio Righetti. C’erano anche i rappresentanti delle forze dell'ordine e il presidente della Samb Umberto Mastellarini, ed il rito è stato officiato da don Stefano Iacono. La squadra e il tecnico Ballardini, invece, si erano incontrati con i tifosi, dinanzi al monumento, sabato mattina. «Dedichiamo questa vittoria -ha detto capitan Colonnello al termine della partita- a Cioffi e agli splendidi tifosi della curva nord che, anche nei momenti di difficoltà, non ci hanno fatto mancare il loro importante sostegno».