User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,613
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito D'Alema battuto da Catherine Ashton

    Nomine Ue: Van Rompuy presidente,
    D'Alema battuto da Catherine Ashton


    Sfuma all'ultimo la candidatura italiana per la carica di ministro
    degli Esteri: «Auguri a tutti, un onore essere stato candidato»


    ROMA (19 novembre) - La nuova Europa disegnata dal Trattato di Lisbona avrà nel mondo l'immagine del premier Herman Van Rompuy e di Catherine Ashton, nominati dai leader europei rispettivamente primo presidente stabile della Ue e primo nuovo Alto rappresentante della politica estera, sorta di ministro unico degli esteri della Ue. Contro le previsioni pessimistiche della vigilia, su maratone notturne e divisioni incolmabili tra i troppi interessi da far quadrare, la presidenza svedese di turno della Ue ha imposto il proprio ticket, emerso come vincente, dopo una breve consultazione tra i leader.

    L'esito positivo del vertice è apparso quasi scontato dopo la decisione a sorpresa degli otto governi socialisti della Ue di candidare la britannica laburista Catherine Asthon, 53 anni, commissaria al commercio estero nella Commissione di Josè Manuel Durao Barroso, titolata baronessa, che ha di fatto scalzato l'ex premier italiano Massimo D'Alema nel ruolo di ministro degli Esteri. Una mossa con la quale si sono neutralizzate due potenziali mine. La prima, rappresentata dall'insistenza del primo ministro britannico Gordon Brown sul nome dell'ex premier Tony Blair, temuto da diversi Paesi (inclusi Francia e Germania) perché considerato una guida «troppo forte», che poteva fare ombra agli Stati nazionali. E rifiutato da altri per la sua scelta di affiancare George W.Bush nella guerra contro l'Iraq, nel 2003. La seconda, temutissima da Barroso, che deve passare al vaglio del Parlamento europeo, rappresentata dalla lobby rosa: le eurodeputate dei cinque più grandi parlamentari e molte eurovip hanno condotto una campagna di pressione a favore di candidature femminili, che alla fine è stata ascoltata: da oggi l'Europa ha la sua Madame Pesc, la sua Hillary Clinton.

    Herman Van Rompuy. Il risultato è un ticket che non entusiasma nessuno, ma che neppure scontenta troppo: molto "politically correct" e sufficientemente europeista. Un basso profilo, non pericoloso, che consente alla nuova Europa di decollare senza troppi traumi, a piccoli passi, come sempre. I grandi sostenitori di Van Rompuy, cristiano democratico fiammingo, di 62 anni, sono stati il presidente francese Nicolas Sarkozy e la cancelliera tedesca Angela Merkel. Ma il merito di avere chiuso in modo indolore una partita che poteva essere molto controproducente per l'immagine dell'Europa nel mondo, è del premier svedese Fredrik Reinfeldt che con la tenacia e la pazienza di un "diesel", ha portato a sintesi i tanti interessi e i diversi equilibri. Il risultato è lontano alle grandi aspettative del dibattito lanciato otto anni fa per riformare le istituzioni europee e che puntava a dare all'Europa un suo George Washington. I cittadini europei dovranno accontentarsi di Van Rompuy, il cui più grande merito - secondo diversi osservatori - è di non essere stato premier abbastanza per farsi nemici. Ornitologo e appassionato compositore di haiku (una brevissima poesia formata solo da tre versi), Van Rompuy è riuscito a far fare la pace alle comunità fiamminga e francofona, guadagnandosi la fama di bravo negoziatore.

    Caroline Ashton. Le diplomazie mondiali - alla ricerca di un numero di telefono unico per parlare con i 27 - dovranno accontentarsi di quello della baronessa Ashton, una lunga carriera politica nelle file e nel governo britannico laburista, ma senza alcuna esperienza di Foreign Office. E' attualmente commissaria al Commercio estero della Ue. Come Alto rappresentante, diventerà anche vice presidente dell'esecutivo e capo del nuovo servizio diplomatico europeo.

    Van Rompuy: ascolterò tutte le parti. «Anche se mi è difficile lasciare la guida del mio Paese, accetto la decisione e ringrazio dell'onore. Assumerò l'incarico con entusiasmo»: sono queste le prime parole pronunciate a Bruxelles, a conclusione del vertice straordinario dell'Ue, dal premier belga Herman Van Rompuy. «L'Europa è un'unione di valori ed ha la responsabilità di giocare un ruolo importante nel mondo» ha detto Van Rompuy, affermando di non avere fatto nulla per essere nominato a questo incarico, ma di avere accettato la nomina «con entusiasmo e convinzione». Il premier belga, che assumerà la sua funzione il primo gennaio del 2010 per un periodo di due anni e mezzo rinnovabili per altri due e mezzo, ha assicurato di volere essere un presidente «all'ascolto» di tutte le parti, di volere restare discreto, giocando un ruolo di facilitatore e di creatore di consenso tra tutti i partner, anche su questioni spinose. Tra queste, l'adesione della Turchia alla Ue, sulla quale lui stesso si è dichiarato contrario. In proposito, Van Rompuy ha detto che nel suo ruolo le sue opinioni personali non hanno alcuna importanza.

    Ashton: «Io inesperta? Giudicatemi per quanto saprò fare». «Sono onorata e privilegiata» per l'incarico assegnato» ha detto Catherine Ashton, dicendosi felice di essere la prima donna Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza comune. Catherine Ashton ha respinto con convinzione le critiche di chi la ritiene poco qualificata in campo diplomatico. «Non dico che quanto farò sarà perfetto, ma vi chiedo di giudicarmi per quello che saprò fare» ha detto nel suo primo esordio in sala stampa, nel corso del quale ha rivendicato l'esperienza maturata in campo internazionale durante gli incarichi ricoperti nei governi laburisti.

    D'Alema: è stato un onore essere candidato. «Faccio i migliori auguri alle persone che sono state nominate - ha detto in serata Massimo D'Alema - E' stato un onore essere stato candidato per un incarico così prestigioso in un momento così importante per l'Europa».

    Nomine Ue: Van Rompuy presidente, D'Alema battuto da Catherine Ashton - Il Messaggero
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,694
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: D'Alema battuto da Catherine Ashton

    :gluglu:

    :gluglu:

    :gluglu:

    :gluglu:

    :gluglu:

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    453
    Mentioned
    49 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: D'Alema battuto da Catherine Ashton

    Dopo tutte le pirlate di Prodi come presidente della commissione europea, col cavolo
    che si pigliavano un altro italiota. :hihi::hihi::hihi:


  4. #4
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: D'Alema battuto da Catherine Ashton

    Per me è stato proprio il suo "filoarabismo" che
    rendendolo inviso ai sionisti gli ha fatto perdere
    il ministero.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    453
    Mentioned
    49 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: D'Alema battuto da Catherine Ashton

    Citazione Originariamente Scritto da Nazionalistaeuropeo Visualizza Messaggio
    Per me è stato proprio il suo "filoarabismo" che
    rendendolo inviso ai sionisti gli ha fatto perdere
    il ministero.
    Esatto, anche questo ha pesato moltissimo.
    Meglio un'altra ciabattona filo sionista alla Angela Merkel. :hihi:

  6. #6
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: D'Alema battuto da Catherine Ashton


  7. #7
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: D'Alema battuto da Catherine Ashton

    Citazione Originariamente Scritto da Josef Visualizza Messaggio
    Esatto, anche questo ha pesato moltissimo.
    Meglio un'altra ciabattona filo sionista alla Angela Merkel. :hihi:
    Meglio per loro

    p.s=ma non era Eurabia?

  8. #8
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: D'Alema battuto da Catherine Ashton


    La famosa passeggiata del "dallemah"
    coi ministri Hezbollah(anche se è solo uno,ma
    la stampa disse.. ministri)che gli costerà
    qualche problemino politico.

    p.s=Anni fa nel governo Prodi doveva essere
    designato come ministro tale Asor Rosa,intellettuale
    di sinistra che definì "una perversione" l'entità sionista.
    Stranamente(...)la sua nominà saltò e al suo posto
    fu scelto Mussi,faccio presente che prima della scelta
    di Mussi ci furono i "consigli" di esponenti giudei sionisti..

  9. #9
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,694
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: D'Alema battuto da Catherine Ashton

    massì, chissenefrega,
    il personaggio è già borioso di suo (al pari di certi nuovi nazionalisti-parassiti- straccioni itagliani) ci mancava un incarico del genere, avrebbero rotto le p... per 20 anni di file

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Nov 2009
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: D'Alema battuto da Catherine Ashton

    Non so cosa ci sia da brindare.

    L' Europa ha eletto 2 lecchini.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-01-14, 07:53
  2. Il pompino sospetto di Lady Ashton.
    Di amerigodumini nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 28-10-11, 22:04
  3. Ashton sulla democrazia in Ucraina e Bielorussia
    Di l'inquirente nel forum Politica Estera
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 29-09-11, 16:49
  4. Je suis Catherine De Neuve!
    Di Drunkabilly nel forum Fondoscala
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 10-10-02, 00:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226