User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29
  1. #1
    Sposo di Teodolinda
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria: futura terra deislaminizzata
    Messaggi
    1,321
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito E questi vogliono fare pure il ponte....

    Imagistrati indagano da Eboli allo Stretto, lungo 443 chilometri
    La camorra controlla il primo tratto, in Calabria c'è la 'ndrangheta
    Salerno-Reggio, i cantieri dei boss
    La mappa degli appalti mafiosi

    dal nostro inviato ATTILIO BOLZONI

    REGGIO CALABRIA - La stanno ricostruendo loro la più grande via del Meridione. La stanno rifacendo con i loro camion e con le loro ruspe, con le pietre delle loro cave, con i loro prestanome e con il loro cemento scadente. Si chiama autostrada del Sud ma è l´autostrada dei boss. Misura 443 chilometri. È il corpo di reato più lungo d´Italia. È tutto asfalto mafioso da Salerno fino a Reggio. Cantiere sterminato dove i lavori non finiscono mai, opera promessa dove si viaggia ancora a passo di mulo come lungo un sentiero.
    È il più colossale affare delle nostre mafie in attesa del Ponte che verrà. È «sotto inchiesta» dal primo all´ultimo metro l´A3, provincia dopo provincia e svincolo dopo svincolo.

    Indaga la Finanza a Battipaglia e a Eboli, la Dia a Cosenza, indagano i carabinieri a Catanzaro, indaga la polizia a Palmi e a Villa San Giovanni. Un lotto è un processo, una gara d´asta è un rinvio a giudizio. Dietro ogni curva c´è una cosca che si avventa sulla terza corsia, è camorra nel primo tratto ed è %u2018ndrangheta giù nelle Calabrie, un percorso che disegna il potere del crimine, le betoniere e gli escavatori che segnalano le «famiglie» dominanti sul territorio, cartina stradale che diventa organigramma mafioso.

    Ci sono i Giffoni, i Chirillo, i Mancuso, ci sono i Bellocco e gli Iannazzo, i signori del sub appalto, i capi e i loro «sottopanza» si sono impadroniti di tutto ciò che sta intorno a una delle «infrastrutture strategiche» che dovrebbe cambiare il Paese. E´ finita nelle loro mani l´autostrada del Sud. Come era finita nelle loro mani anche quella mappa ancora prima che arrivasse a Roma, al ministero dei Trasporti. Sopra erano tratteggiati i viadotti sospesi sulle fiumare, i raccordi che si arrampicano sulla Sila, le lunghe gallerie che corrono sotto l´Aspromonte. Era il progetto per l´ammodernamento dell´«asse Salerno Reggio» che i boss avevano ricevuto in dono da qualcuno già nel 1998, quando aveva inizio il sogno e l´incubo di questo tragitto tortuoso che attraversa mezza Penisola. Cantieri aperti e subito abbandonati, ditte fallite, deviazioni continue, code infinite, il traffico a senso unico come nelle antiche «trazzere» del regno borbonico.

    E loro che erano sempre là. Sempre appostati ai bordi dell´autostrada. E´ stato un super testimone che si chiama Piero Speranza - un piemontese che ha riciclato in Toscana i soldi dei trafficanti calabresi - a raccontare per la prima volta come i «mammasantissima» si sono impossessati dell´A 3. Ci fu un summit in una villa di campagna a Torremezzo di Falconara, in provincia di Cosenza. E i boss si misero subito quasi d´accordo. Era l´agosto di sei anni fa. Da quel momento ogni fornitura di calcestruzzo e ogni movimento di terra li ha assicurati la %u2018ndrangheta. In principio ci fu qualche regolamento di conti. Poi, tanti erano i soldi che hanno fatto scoppiare la pace.

    Fanno estorsioni alle imprese che non sono amiche, gonfiano fatture, scaricano materiale di scarsa qualità sotto il manto stradale, corrompono funzionari Anas, impongono guardianie. E pretendono sempre il 3 per cento da ogni lavoro altrui. «E´ la tassa di impatto ambientale Calabria», ha confessato uno dei maggiorenti della mafia di Castrovillari, un commercialista oggi pentito. Il suo nome è Antonio Di Dieco. E´ lui che rivelato i meccanismi della spartizione sulle faccende dell´autostrada. Quando un giorno ha allungato gli artigli sull´appalto di 400 milioni di euro per la realizzazione del collegamento tra Morano e Tarsia, il commercialista si era già fatto i suoi conti: «Un terzo che ammontava a quattro milioni di euro era per me, un terzo toccava alla famiglia di Rosarno e un terzo li ho consegnati a un imprenditore che doveva ammorbidire pezzi grossi dell´Anas e uomini politici».

    Fino a qualche tempo fa, c´era pure un contabile unico che ritirava i «ricavi» della Salerno-Reggio per poi consegnarli ai capi. Un incarico di fiducia. Ma Francesco Amodio parlava assai quando viaggiava sulla sua lussuosa automobile per incassare mazzette da svincolo a svincolo, parlava e parlava mentre una microspia sistemata sotto il cruscotto della sua Mercedes registrava ogni sospiro. Alla fine dell´indagine ne arrestarono 48, molti mafiosi, il direttore del compartimento dell´Anas della Calabria Michele Vigna e il responsabile tecnico generale dell´ente Michele Minenna, ingegneri, costruttori di «riferimento» dei clan. Li stanno processando tutti in queste settimane. E mentre li stanno processando ce ne sono altri fuori che hanno già ricominciato a ingrassarsi con gli stessi sub appalti.

    Sempre il 3 per cento. Tranne dalle parti di Lametia Terme e di Vibo Valentia dove si sale a volte fino al 10 per cento, dove una trentina di imprese in odore di `ndrangheta si arricchiscono con i ponti e con i tunnel.
    Ma è muovendosi sulla Salerno-Reggio Calabria verso giù che si trovano le tracce delle «famiglie» più influenti, che si scopre l´identità dei loro rappresentanti, che prendono forma le consorterie. Un´altra trentina di società tutte intrecciate ai «don» hanno il monopolio assoluto dei lavori tra Gioia Tauro e Palmi, un´altra ventina sono quelle che trafficano con gli inerti e le cave nell´ultimo troncone prima della Sicilia, a Bagnara e a Villa.

    E´ la %u2018ndrangheta padrona. Come lo è la camorra più su nella Piana del Sele, dove ha fatto saltare in aria gru e baracche di quegli imprenditori che non la dovevano neanche sfiorare l´A 3, la loro autostrada.
    E´ tutta regno delle mafie questa grande arteria che è sempre un inferno di «lavori in corso», cammino deformato dal tempo e dall´incuria, una di quelle grandi opere finite nella «Legge Obiettivo» come la Variante di valico o come il Passante di Mestre, l´Alta velocità, gli interporti, le metropolitane, le stazioni ferroviarie al Nord e gli acquedotti al Sud. Tanti progetti e pochissimi soldi in cassa. «Uno smisurato piano senza le sufficienti risorse finanziarie», scrive nel suo libro «Uscire dal tunnel» il deputato salernitano Tino Iannuzzi, responsabile della Margherita per le Infrastrutture, uno che conosce passo dopo passo la storia della famigerata A 3. Sui ritardi nel completamento dell´autostrada Iannuzzi, carte alla mano spiega: «Su 443 chilometri i lavori non sono ancora iniziati su più di 200. E mancano 3 miliardi di euro per potere finanziare tutto il progetto».

    Quanto costerà alla fine la Salerno Reggio Calabria è difficile anche immaginarlo, c´è una danza di cifre ufficiali dentro le quali è faticoso districarsi, si intuisce solo che il suo prezzo definitivo sarà un po´ meno del doppio di quanto avevano pronosticato all´inizio. A Berlusconi e al suo ministro Lunardi non è servito unificare in 7 macro lotti quei 72 micro lotti che c´erano quando il governo dell´Ulivo avviò l´allargamento della terza corsia, disastroso il risultato: lentezze, pasticci, crac di imprese. Secondo alcuni tecnici, i lavori in certi tratti avanzano attualmente per 7 chilometri l´anno. Andando avanti così arriveremo a Reggio Calabria non prima del 2035. E non è servito neanche affidare l´autostrada al «general contractor», come vuole la Legge obiettivo. Costi fermentati comunque e comunque sub appalti sempre preda delle organizzazioni criminali calabresi.
    Quelle che adesso cominciano a voltarsi dall´altra parte. Verso la Sicilia. Verso il Ponte.

    La Repubblica
    (22 marzo 2005)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    04 Mar 2005
    Messaggi
    349
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Si parla,si parla,si parla ma se le cose si sanno perche' non cambia niente?forse perche' conviene a tutti?come qualche bell'imprenditore nordista che fa affaroni con qualche boss mafioso?

    Chiacchere....chiacchere...chiacchere.

    Ma le case abusive lungo i fiumi padani chi le fa?

  3. #3
    Padania libera dai padioti
    Data Registrazione
    14 Jun 2002
    Messaggi
    2,329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da liotru
    Si parla,si parla,si parla ma se le cose si sanno perche' non cambia niente?forse perche' conviene a tutti?come qualche bell'imprenditore nordista che fa affaroni con qualche boss mafioso?

    Chiacchere....chiacchere...chiacchere.

    Ma le case abusive lungo i fiumi padani chi le fa?
    Le fanno i sottosviluppati come te.

    Eh a prosposito di chiacchere.Ciaciarun


    E non dimenticarti pirlotto che gli imprenditori del nord che fanno affari con i vostri imprenditori sono anche i vostri più grandi amici.

    Quindi che cazzo vuoi da noi

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    04 Mar 2005
    Messaggi
    349
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io non voglio proprio niente da voi,ancora non l'avevi capito .

    Il punto e' proprio questo,i vostri imprenditori non si dovrebbero muovere dalla padania,poi vediamo come mangiano

    Pirlottono,quelli sono piu' intelligenti di te

  5. #5
    Veneto
    Data Registrazione
    01 May 2002
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da liotru
    Io non voglio proprio niente da voi,ancora non l'avevi capito .

    Il punto e' proprio questo,i vostri imprenditori non si dovrebbero muovere dalla padania,poi vediamo come mangiano

    Pirlottono,quelli sono piu' intelligenti di te
    Art. 5 hi ha i soldi ha vinto.Basta chiudere il rubinetto per 30 gg.

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    04 Mar 2005
    Messaggi
    349
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Chiudi chiudi.Socchiudi gli occhiucci e' osserva da dive vengono i soldini degli imprenditori padani,pero' guarda attentamente e' mi dirai se conviene o no il federalismo spietato.Non mi sembra che gli imprenditori padani stiano facendo fuoco e fiamme per avere il federalismo fiscale integrale

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Sep 2010
    Messaggi
    1,211
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da liotru
    Io non voglio proprio niente da voi,ancora non l'avevi capito .

    Il punto e' proprio questo,i vostri imprenditori non si dovrebbero muovere dalla padania,poi vediamo come mangiano

    Pirlottono,quelli sono piu' intelligenti di te
    Bella questa, il nord ora fa i soldi grazie al sud, ma dove vivi? Un solo anno senza i ns soldi e il sud torna con i carri trainati dai buoi, altro che autostrade

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    04 Mar 2005
    Messaggi
    349
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Emish
    Bella questa, il nord ora fa i soldi grazie al sud, ma dove vivi? Un solo anno senza i ns soldi e il sud torna con i carri trainati dai buoi, altro che autostrade

    Bello ma tu lo sai come li faceva Ferruzzi i soldi ?

    Ti ripeto,dai un occhiata in giro e' poi mi dirai.I vostri imprenditori continuano a non fare il diavolo a 4 per il federalismo fiscale,perche'?

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Sep 2010
    Messaggi
    1,211
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da liotru
    Bello ma tu lo sai come li faceva Ferruzzi i soldi ?

    Ti ripeto,dai un occhiata in giro e' poi mi dirai.I vostri imprenditori continuano a non fare il diavolo a 4 per il federalismo fiscale,perche'?
    Ora salta fuori che vi abbiamo sempre depredato eh? ma quando la finite di dire cazzate? sempre a piangere, ma ti rendi conto delle migliaia di miliardi mandati per aiutarvi ( ma un po di orgoglio non l'avete?) avete ricivuto somme da capogiro e siete rimasti sempre allo stesso livello, ma ora sta finendo la cuccagna paisa'

  10. #10
    Padania libera dai padioti
    Data Registrazione
    14 Jun 2002
    Messaggi
    2,329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da liotru
    Bello ma tu lo sai come li faceva Ferruzzi i soldi ?

    Ti ripeto,dai un occhiata in giro e' poi mi dirai.I vostri imprenditori continuano a non fare il diavolo a 4 per il federalismo fiscale,perche'?
    Per lo stesso motivo per cui non lo fanno i "vostri"

    Per questo sono così amici

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-07-13, 07:47
  2. Non vogliono il PONTE ma intanto i prezzi del traghettamento..
    Di Panzerjaeger nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 12-08-09, 23:22
  3. ponte sullo stretto: lo vogliono i siciliani?
    Di maxymo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 02-06-08, 15:24
  4. I sindaci diessini vogliono fare pure i questori
    Di cyber81 nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 08-09-07, 14:58
  5. E vogliono pure il canone!
    Di Bèrghem nel forum Padania!
    Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 22-08-07, 16:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226