User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Unhappy Brescia:fallisce un'azienda al giorno

    Da http://www.corriere.it/edicola/index...ARDIA&doc=BIOG


    BRESCIA
    Ogni giorno fallisce un’azienda


    BRESCIA - Fallimenti in continua accelerazione in provincia di Brescia. A fine marzo 2005 le società arrivate al capolinea hanno raggiunto quota 83, praticamente una al giorno nel primo trimestre di quest’anno. Un risultato superiore rispetto a quello registrato nei primi tre mesi del 2004 (settantaquattro fallimenti da gennaio a marzo), il peggiore negli ultimi dieci anni. Dati che confermano le difficoltà per il sistema produttivo bresciano, evidenziate anche dall’andamento della cassa integrazione: nonostante la frenata di marzo (meno dieci per cento rispetto allo stesso mese dell’anno prima), nei primi tre mesi di quest’anno le ore autorizzate dall’Inps provinciale hanno già superato 1,6 milioni, in crescita dell’11 per cento nel confronto con lo stesso periodo dell’anno prima, soprattutto per l’utilizzo della cassa ordinaria. Nei primi tre mesi di quest’anno le ore autorizzate in provincia sono state oltre un milione contro le 930.342 dei primi tre mesi del 2004.







    Da http://www.giornaledibrescia.it/gior...ONOMIA/T2.html



    In marzo sono 35 le aziende dichiarate fallite dal Tribunale di Brescia. Nei primi tre mesi dell’anno i provvedimenti sono 83 Crisi, ne fallisce una al giorno Cassa Integrazione: +18% rispetto al 1° trimestre dell’anno scorso



    Claudio Venturelli

    BRESCIA



    Fallisce un’azienda al giorno. La sezione fallimentare presso il Tribunale di Brescia, guidata da Antonio Cumin, in marzo ha dichiarato il fallimento di 35 società. Il dato si assomma alle 39 di febbraio e alle 9 sentenze di gennaio, per un totale di 83 fallimenti in tre mesi. Trend ancora negativo - L’andamento dei Fallimenti, nonostante l’impennata dei mesi di febbraio e marzo, non si discosta molto dal primo bimestre del 2004, quando il Tribunale di Brescia dichiarò fallite 46 società. Il computo dei dodici mesi dello scorso anno, quindi, portò al risultato di 316 fallimenti. Ancorchè poco significativo da un punto di vista statistico, il dato di febbraio/marzo raggela l’ottimismo raccolto nel primo mese dell’anno, quando il totale di 9 fallimenti ha fatto sperare in una significativa inversione di tendenza, tale da prospettare un’arresto nella dinamica delle società o attività al «capolinea». Non c’è comunque dubbio sul fatto che, come già si è avuto modo di verificare soprattutto nel corso dell’ultimo semestre 2004, il sistema economico bresciano stia accusando seriamente il colpo. I numeri offrono uno scenario del tutto simile a quello della congiuntura negativa manifestatasi negli anni Novanta. La situazione, quindi, rimane in un terreno assolutamente incerto. Basti il confronto con tre anni fa, per comprendere come l’impennata dei fallimenti sia davvero significativa. Il totale del 2002, infatti, fu di 182 società, «poche» rispetto alle 316 dello scorso anno. Purtroppo le previsioni del 2005 sono in linea, anzi, rafforzano le ipotesi di chi teme un peggioramento ulteriore, quasi strutturale, della situazione. La tipologia prevalente delle società fallite è quella delle srl, la formula giuridica delle Pmi. È la struttura d’azienda che più risente oggi del protrarsi di una delle peggiori crisi economiche dal dopoguerra ad oggi. Cassa Integrazione: + 18% - Trimestre nero anche per la Cassa Integrazione. Confermando un trend costantemente in ascesa, le procedure autorizzate dall’Inps di Brescia sono in aumento sia per la Cig ordinaria (crisi congiunturale), sia per quella straordinaria, che denota situazioni oggettivamente critiche in molte aziende. Il raffronto prodotto dall’ufficio statistica dell’ente, infatti, denuncia - nel raffronto fra il primo trimestre 2004 e analogo periodo del 2005 - un monte ore complessivo di Cig pari a 1,6 milioni, in aumento del 18% sul trimestre gennaio-marzo 2004. In particolare la Cig ordinaria (1,08 milioni di ore) cala nel tessile, ma aumenta nei settori collegati, con un più 506% per pelli e cuoio (da 3.978 a 24.112 ore), e con un + 59% nell’abbigliamento (da 60 a 90mila ore). È sufficiente che la chimica abbia un periodo, seppur transitorio, di malessere che i numeri salgono in modo esponenziale, da 3.500 a 40mila ore autorizzate, il balzo risulta essere del 1048%. Le ore autorizzate in metallurgia sono 66mila (+21%), nella meccanica 571mila (8%). Aumentano invece del 21% sul trimestre 2004 le ore di cassa integrazione straordinaria, che passano da 434mila a 526mila. L’aumento è in particolare nel comparto meccanico che passa da 127mila a 398mila ore autorizzate, segnando un +211%. Cala vistosamente la domanda di Cigs della metallurgia (-100%) da 84mila a 20 ore e dei tessili (-71%). In quest’ultimo settore, però, è bene ricordare come ormai sia fortissima l’incidenza della mobilità, non conteggiata nelle ore di cassa integrazione. La situazione, quindi, semmai può definirsi consolidata in uno stato negativo quasi strutturale, quindi non lascia trasparire (almeno per ora) segnali che possano definirsi in controtendenza. Secondo gli analisti per questo dovrà attendere il secondo semestre.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    23 Feb 2005
    Località
    Lomello
    Messaggi
    598
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Brescia:fallisce un'azienda al giorno

    Ma cosa dici ? Berlusconi ci ha detto che va tutto bene e sono gli italiani a non aver capito cosa ha fatto (cosa che ha detto anche la nomenklatura leghista)

  3. #3
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Tutto quello che succede di negativo oggi e fino al maggio 2006 e' sempre
    ancora tutto colpa del governo Prodi, finito nel maggio 2001. Poi dal maggio 2006,
    sara' automaticamente colpa del nuovo governo di sinistra

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 234
    Ultimo Messaggio: 16-10-13, 19:38
  2. FORZA NUOVA BRESCIA: Brescia si svuota. Brescia sta morendo.
    Di Mariottide nel forum Destra Radicale
    Risposte: 71
    Ultimo Messaggio: 11-02-08, 17:23
  3. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 10-02-08, 18:02
  4. Azienda in un giorno: istruzioni operative
    Di brunik nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 26-01-07, 13:17
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-01-06, 16:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226