User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Ecogiustiziere Insubre
    Data Registrazione
    05 Apr 2004
    LocalitÓ
    Dove c'Ŕ bisogno di me, in Insubria
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Batasuna invita a votare per il PCTV

    Spagna: Batasuna ritira sue liste
    E chiede di votare partito comunista terre basche

    (ANSA) - MADRID, 8 APR - Il partito indipendentista basco Batasuna, fuorilegge, ha annunciato oggi il ritiro delle sue liste dal voto del 17 aprile. Batasuna, a chi e' stato impedito ufficialmente di partecipare alle elezioni regionali basche, chiede inoltre di votare il partito Comunista delle terre basche (Pctv). La decisione di Batasuna fa seguito alla decisione delle autorita' di non mettere fuori legge Pctv perche' non vi sono prove che sia la continuazione di Batasuna o abbia rapporti con l'Eta.

    ę Copyright ANSA Tutti i diritti riservati 2005-04-08 13:15
    Iunthanaka
    Conte della Martesana

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    4,076
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Batasuna invita a votare per il PCTV

    In origine postato da Iunthanaka
    Spagna: Batasuna ritira sue liste
    E chiede di votare partito comunista terre basche

    (ANSA) - MADRID, 8 APR - Il partito indipendentista basco Batasuna, fuorilegge, ha annunciato oggi il ritiro delle sue liste dal voto del 17 aprile. Batasuna, a chi e' stato impedito ufficialmente di partecipare alle elezioni regionali basche, chiede inoltre di votare il partito Comunista delle terre basche (Pctv). La decisione di Batasuna fa seguito alla decisione delle autorita' di non mettere fuori legge Pctv perche' non vi sono prove che sia la continuazione di Batasuna o abbia rapporti con l'Eta.

    ę Copyright ANSA Tutti i diritti riservati 2005-04-08 13:15

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Mar 2002
    LocalitÓ
    Verona
    Messaggi
    2,066
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bah, significa solo che alcuni degli uomini di "Batasuna" che erano stati tenuti "congelati" sono entrati con i comunisti baschi, o semplicemente c' erano giß. Strategie per un obbiettivo. Grazie a dio c'Ú ancora qualcuno che lo ha e che con coerenza e palle lo persegue. Nonostante 'sta "garra" nel gloriarsi di dirsi comunisti...GORA EUSKADI, EUSKADI TA ASKATASUNA.

    Paolo

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Dec 2002
    LocalitÓ
    piemonte
    Messaggi
    324
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito L'indipendentismo deve seguire vie democratiche

    In origine postato da Wotan
    Bah, significa solo che alcuni degli uomini di "Batasuna" che erano stati tenuti "congelati" sono entrati con i comunisti baschi, o semplicemente c' erano giß. Strategie per un obbiettivo. Grazie a dio c'Ú ancora qualcuno che lo ha e che con coerenza e palle lo persegue. Nonostante 'sta "garra" nel gloriarsi di dirsi comunisti...GORA EUSKADI, EUSKADI TA ASKATASUNA.

    Paolo
    Ragazzi con tutta la simpatia per l'indipendentismo basco e il rispetto per la izquierda aberztale (sinistra patriottica) non si pu˛ stringere l'occhiolino a Batasuna o a qualsiasi associazione rappresenti la faccia legale degli assassini dell'ETA.
    Sono dei terroristi schifosi, colpevoli di omicidi non solo a danno delle forze di occupazione spagnole,ma anche verso civili tra cui donne e bambini innocenti.
    La loro visione di controllo del territorio Ŕ fascio-comunista: nei paesi dell'entroterra basca si vive come in un incubo e ci˛ a spinto molta parte della popolazione a rifugiarsi nelle braccia dei partiti spagnolisti del PP o del PSE (partito socialista de Euskadi difensore del mai compiuto statuto d'autonomia).

    Il nostro sostegno deve andare inequivocabilmente al PNV, il partito indipendentista basco che persegue la libertÓ del popolo euskaldun (parlante basco senza discriminazione sull'origine etnica) con metodi democratici.
    Un movimento che raccoglie la maggioranza degli abitanti di origine e d'adozione (circa il 30% della popolazione Ŕ fatta da immigrati, la cui gran parte si sente parte di Euskadi e parla la lingua in segno di rispetto).
    Persone che vogliono lavorare e vivere in pace, lottando senza violenza per affermare la sovranitÓ di questa grande Regione senza ammazzare nessuno (ricordo a tutti che ETA ha ucciso molti nazionalisti democratici e parecchi ertzainas,poliziotti indipendentisti, scatenando la repulsione della stragrande maggiornza della poblÓtion).

    Ibarretxe Ŕ il Lehendakari (Governatore) che ha promosso la libera associazione di Euskadi alla Spagna,ottenendo la maggioranza dal parlamento basco e scatenando le furie di Madrid.
    In dettaglio la coalizione PNV-EA (partito di centro +sinistra moderata) da lui guidata ha ben governato (Euskadi Ŕ al 7░ posto per PIL europeo, l'amministrazione ha un grado di efficienza dei servizi svizzera) e ha coraggiosamente promosso ,rischiando grosso, il referendum per fare di Euskadi il 25░ libero Stato europeo.
    Con le elezioni regionali del 18 Aprile si avrÓ di fatto il responso su questa proposta fondamentale per la causa di tutti gli indipendentisti del vecchio continente.
    .
    Loro sono l'esempio per l'autonomismo moderato europeo non i bombaroli comunisti, anche se Ŕ ovviamente da condannare la decisione del governo spagnolo di mettere fuorilegge Herri Batasuna, ovvero un movimento che rappresenta comunque tra il 15 e il 20 % della popolazione basca.

    Quando un movimento terrorista rappresenta legalmente 1/5 della popolazione, l'unica via Ŕ la trattativa altrimenti lo scontro Ŕ destinato a perpetuarsi all'infinito.


    Quello che impressiona di questo stupendo Paese Ŕ che non solo le classi lavoratrici appoggiano la causa indipendentista .
    Anche gran parte della borghesia ricca (industria siderurgica,miniere,armatori) appoggia per dovere di patria il nazionalismo moderato e solidale, pur conscia che avrebbe molto + da guadagnarci alleandosi con il potere centrale di Madrid.
    Questo fa riflettere quando si pensa a tutti gli industriali settentrionali pronti ad abbandonare la causa padana appena si prospetta la possibilitÓ di ricevere da roma un piatto di lenticchie
    GORA EUZKADI ETA EZ (FORZA PAESI BASCHI NON AL TERRORISMO DELL'ETA).

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Mar 2002
    LocalitÓ
    Verona
    Messaggi
    2,066
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L'indipendentismo deve seguire vie democratiche

    In origine postato da piemont
    Ragazzi con tutta la simpatia per l'indipendentismo basco e il rispetto per la izquierda aberztale (sinistra patriottica) non si pu˛ stringere l'occhiolino a Batasuna o a qualsiasi associazione rappresenti la faccia legale degli assassini dell'ETA.
    Sono dei terroristi schifosi, colpevoli di omicidi non solo a danno delle forze di occupazione spagnole,ma anche verso civili tra cui donne e bambini innocenti.
    La loro visione di controllo del territorio Ŕ fascio-comunista: nei paesi dell'entroterra basca si vive come in un incubo e ci˛ a spinto molta parte della popolazione a rifugiarsi nelle braccia dei partiti spagnolisti del PP o del PSE (partito socialista de Euskadi difensore del mai compiuto statuto d'autonomia).

    Il nostro sostegno deve andare inequivocabilmente al PNV, il partito indipendentista basco che persegue la libertÓ del popolo euskaldun (parlante basco senza discriminazione sull'origine etnica) con metodi democratici.
    Un movimento che raccoglie la maggioranza degli abitanti di origine e d'adozione (circa il 30% della popolazione Ŕ fatta da immigrati, la cui gran parte si sente parte di Euskadi e parla la lingua in segno di rispetto).
    Persone che vogliono lavorare e vivere in pace, lottando senza violenza per affermare la sovranitÓ di questa grande Regione senza ammazzare nessuno (ricordo a tutti che ETA ha ucciso molti nazionalisti democratici e parecchi ertzainas,poliziotti indipendentisti, scatenando la repulsione della stragrande maggiornza della poblÓtion).

    Ibarretxe Ŕ il Lehendakari (Governatore) che ha promosso la libera associazione di Euskadi alla Spagna,ottenendo la maggioranza dal parlamento basco e scatenando le furie di Madrid.
    In dettaglio la coalizione PNV-EA (partito di centro +sinistra moderata) da lui guidata ha ben governato (Euskadi Ŕ al 7░ posto per PIL europeo, l'amministrazione ha un grado di efficienza dei servizi svizzera) e ha coraggiosamente promosso ,rischiando grosso, il referendum per fare di Euskadi il 25░ libero Stato europeo.
    Con le elezioni regionali del 18 Aprile si avrÓ di fatto il responso su questa proposta fondamentale per la causa di tutti gli indipendentisti del vecchio continente.
    .
    Loro sono l'esempio per l'autonomismo moderato europeo non i bombaroli comunisti, anche se Ŕ ovviamente da condannare la decisione del governo spagnolo di mettere fuorilegge Herri Batasuna, ovvero un movimento che rappresenta comunque tra il 15 e il 20 % della popolazione basca.

    Quando un movimento terrorista rappresenta legalmente 1/5 della popolazione, l'unica via Ŕ la trattativa altrimenti lo scontro Ŕ destinato a perpetuarsi all'infinito.


    Quello che impressiona di questo stupendo Paese Ŕ che non solo le classi lavoratrici appoggiano la causa indipendentista .
    Anche gran parte della borghesia ricca (industria siderurgica,miniere,armatori) appoggia per dovere di patria il nazionalismo moderato e solidale, pur conscia che avrebbe molto + da guadagnarci alleandosi con il potere centrale di Madrid.
    Questo fa riflettere quando si pensa a tutti gli industriali settentrionali pronti ad abbandonare la causa padana appena si prospetta la possibilitÓ di ricevere da roma un piatto di lenticchie
    GORA EUZKADI ETA EZ (FORZA PAESI BASCHI NON AL TERRORISMO DELL'ETA).
    ETA commise un errore madornale quando iniziˇ a mettere di mezzo i civili, ad ammazzare donne e bambini. Fece l' errore madornale di non considerare adeguatamente la forza della propaganda politica altrui da una parte e del pensiero del nulla/volemose bene/w la pace/siamo tutti democratici dall' altra.
    Negli ani '80 i russi facevano macelli in Afghanoistan massacrando civili ma per i comunisti di tutto il mondo...la causa era la causa, Gli USA armavano gli squadroni della morte in Centroamerica che ammazzavano un guerrigliero ogni 100 contadini o studenti trovati decapitati...ma cavolo, bisognava portare la democrazia. Oggi l' Irak. Perˇ i succitati avevano dalla parte loro apparati propagandistici spaventosi e i loro massacri erano pi˙ o meno giustificati da milioni e milioni (mi sia concesso) di coglioni che nel nome o della democrazia e del libero mercato o del mondo dei sogni dell' uguaglianza davano per buono tutto. In mezzo, altre vagonate di milioni che ebeti non avevano un gran che da dire. ETA negli anni '80 fece la strage di Velencia (se non vado errato) in un centro commerciale (o parcheggio del centro) e lÝ si guadagnˇ il disprezzo mondiale. E gli ebeti nel mezzo di violazioni cento volte peggiori e superiori per numero di morti e per ipocrisia adottarono il supremo disprezzo per gli assassini, canaglie etc dell' ETA.
    Secondo: ETA esiste e resiste. Prove di grandi finanziamenti da Mosca (per il passato) quasi non ve ne sono. Erano in rotta, si odiavano a vicenda. Cuba? Quella la mettono sempre di mezzo ma pi˙ di inviare quattro consulenti non ha mai fatto. Di che viveva l' ETA? E oggi? Ma sopratutto: se tutti la odiano come TUTTI dicono, come Ú arrivata sino ad oggi? Terrorizzando la popolazione? Ma se non hanno appoggio e sono schifati come non hanno potuto i GAL (gruppi antiterrorismo di liberazione) del democraticissimo PSOE di Felipe Gonzalez non sterminare sti quattro gatti?
    E tu metteresti la mano sul fuoco che l' ETAÚ stata solo un intralcio al processo di forte autonomia che i baschi hanno e di una futura indipendenza?

    Paolo

  6. #6
    Il Longobardo
    Data Registrazione
    12 Aug 2004
    LocalitÓ
    Milano
    Messaggi
    514
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'ETA Ŕ stata la risposta armata e disperata del popolo Basco alla chiusura di un discorso democratico verso l'indipendenza da parte del governo castigliano, con delle elezioni veramente libere i Baschi voterebbero a larga maggioranza per l'indipendenza.
    PADANIA INDIPENDENTE

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    4,076
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Wotan
    Bah, significa solo che alcuni degli uomini di "Batasuna" che erano stati tenuti "congelati" sono entrati con i comunisti baschi, o semplicemente c' erano giß. Strategie per un obbiettivo. Grazie a dio c'Ú ancora qualcuno che lo ha e che con coerenza e palle lo persegue. Nonostante 'sta "garra" nel gloriarsi di dirsi comunisti...GORA EUSKADI, EUSKADI TA ASKATASUNA.

    Paolo
    si infatti, questa volta sono riusciti a scavalcare i divieti spagnoli, vediamo se tutti insieme prendono il 51%.

    Su ETA, la sua azione poteva essere messa in discussione quando era possibile la partecipazione alle elezioni, ma dal momento in cui tutta l'area della sinistra patriottica Ŕ stata resa illegale la sua esistenza, quando colpisce obiettivi politici e militari Ŕ pienamente giustificata.
    Un bel colpo sarebbe se riuscissero a mandare al creatore Garcon.
    Tra l'altro non si tratta di una forza isolata, ma gode dell'appoggio del 10-15% dell'elettorato.
    Fermo restando che personalmente appoggio tutti i baschi che lottano per l'indipendenza e tutti i loro partiti e che naturalmente vedo con favore il percorso di Ibarretxe.

 

 

Discussioni Simili

  1. Burzum invita a votare Frontnational !
    Di Jumpaolo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-10-11, 01:45
  2. Berlusconi invita a votare per Pisapia
    Di dedelind nel forum Fondoscala
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-05-11, 10:59
  3. Medico che invita a votare formigoni
    Di pensiero nel forum Padania!
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01-10-05, 07:56
  4. Il FPLP invita a votare Barghouti
    Di pietro nel forum Comunismo e ComunitÓ
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-01-05, 13:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226