User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: La Vera Napoli

  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Sep 2010
    Messaggi
    1,211
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La Vera Napoli

    Non è facile parlare della terra del sole: così ricca di colori e di emozioni. Non è facile parlare della mia Napoli, senza lasciarmi coinvolgere e travolgere dalla commozione. Non ci sono parole che bastino a descrivere quello che si può provare quando si entra nello spirito di questa città. Provo a raccontare la mia Napoli, attraverso le sensazioni che la città, la gente, i colori, i profumi e gli odori mi trasmettono.

    Seguimi in questo mio viaggio, accompagnato dalla bellissima "era de maggio", come colonna sonora. Ti aiuterò a scoprire nuovi posti e nuove sensazioni. Ti porterò in luoghi mai visitati, ti parlerò di storie mai raccontate.. Mille immagini di uno splendore quasi indescrivibile e che solo chi riesce a ritrovarle nell'anima e nell'aria di Napoli, può capirle per la meraviglia e le sensazioni forti che lasciano...

    Nella mia Napoli, ogni giorno e' un bel giorno, ogni giorno e' un giorno da ricordare. Ogni giorno vissuto in questa città e' un giorno speciale...

    Napoli è viva... Napoli è così piena e così vitale, che la nostra mente, incapace di cogliere e godere tutto contemporaneamente, finisce per rilassarsi e svuotarsi, gustando solo una cosa per volta e facendosi scivolare addosso tutto il resto. D'altronde, sotto le ceneri del Vesuvio è vivo più che mai la filosofia epicurea e infatti, tempo fa, quando un giornalista ha chiesto ad un gruppo di 5 amici, seduti al tavolo di una vineria, mentre gustano un rosso corposo, se avessero paura del vulcano, questi hanno risposto: "e vabbuò, si scicoppia u Vesuvio ce trova felici e cuntenti e po' tra ruimil'ann ce venen pur a veré int o museo cu 'stu bicchier in man!"

    La filosofia napoletana non ha eguali nel mondo. Seguimi in questo viaggio e cercherò di trasmetterti alcune di quelle sensazioni attraverso una semplice descrizione di luoghi, abitudini e situazioni.

    Arrivare a Napoli alle 16, senza più speranza di mangiare qualcosa di decente e trovare la fila fuori "Da Michele 'u zuzzuso"... Passare la domenica per le vie del centro, trascinandosi in un fiume di turisti, che vanno controcorrente e che si riconoscono dall'ombrello giallo alzato...

    Abitare nei vicoli di spaccanapoli ed avere una vicina che ascolta tutto il giorno "dicintencell vuje... " e la sera butta il sacchetto dell'immondizia dalla finestra, centrando sempre il cassonetto scoperchiato... Scappare da una vecchia casa nei quartieri spagnoli perché infestata dai "munacielli"... che si divertono a farti i dispetti...

    Passare per forcella e guardare la folla di turisti giapponesi che fotografano con le loro Nikon le lacrime di Maradona, racchiuse nei barattoli di vetro, mentre comprano l'aria di Napoli sottovuoto... pagandola a peso d'oro!

    Fumarsi una sigaretta con una combriccola di teatranti sui gradini di Piazza Bellini... Chiacchierare con il proprio salumeriere sulle teorie di Giordano Bruno mentre lui ti sta incartando la mozzarella di bufala.

    Andare a studiare a casa di un ragazzo conosciuto all'università e scoprire che quello è un chiattillo, discendente di una ricca e nobile famiglia, dal doppio cognome e la sua casa che è un susseguirsi di saloni, dai cieli alti e affrescati, era il covo dei rivoluzionari antiborbonici.

    Mangiare la frittatina di maccheroni appena fritta per strada, davanti "Di Matteo" mentre si aspetta che il cameriere si affacci e grida: "7 persone Rossi". Trovare traffico alle quattro del mattino in una normalissima giornata infrasettimanale.

    Sentirsi chiamare dai venditori mentre attraversi il mercato della Pignasecca tra motorini che sfrecciano, puzza di pesce, contenitori di olive in ammollo, interiora di maiale bollite e appese tra limoni in un chiosco gocciolante di acqua, un frastuono di voci e di musica, che fuoriesce dalle finestre aperte..

    Alzare gli occhi e vedere file di bucato appena lavato appeso da un palazzo ad un altro... e balconi che al posto dei classici gerani, hanno corone di peperoncino e di aglio... Fare la pausa pranzo su Via Caracciolo, tra l'odore dei taralli sugna e pepe, una granita al limone, le caldarroste, le pannocchie di mais bollite e i pezzi di torroni grossi e colorati...

    Andare a prendere l'aperitivo alle 14:00, pranzare alle 140 e cenare alle 220 (questo è dovuto al fatto che a Napoli il giorno dura circa 28 ore)... Andare da Piazza S. Pasquale a Piazza dei Martiri e incontrare decine di persone conosciute... Fermarsi a prendere il caffè appena macinato a via dei Mille, tra uno shopping e l'altro...

    Uscire con un'amica su una vecchia vespa senza caschi, sfrecciando davanti ai vigili che ti danno anche indicazione ...

    E poi come non ricordare l'arte di questa nostra bellissima città? L'arte, quella vera, quella che viene dall'anima di cui è così piena la nostra bella città... Quell'arte che ci consola, ci solleva, ci orienta, ci disorienta, ci cura... quell'arte a volte ricca di superstizioni... .quell'arte che si respira nei vicoli del centro storico, tra i pastori di San Gregorio Armeno, e nella Napoli bene di Posillipo o di San Martino... l'arte dei palazzi storici, delle chiese, dei chioschi, delle piazze, dei monumenti, dei cimiteri...

    Stare a Napoli è come vivere perennemente con il cuore in vacanza... .E' nella mia Napoli che ritrovo e seguo il mio cuore ogni giorno ... .In quella mia Napoli che vi invito a visitare...

    Art pubblicato su digiland da matuelle

    http://digiland.libero.it/dispartico...a=&artID=11434




    jamme jamme

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Sep 2010
    Messaggi
    1,211
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Notare che i viggili danno pure le indicazzuni

  3. #3
    The Kount
    Ospite

    Predefinito

    Let the napalm rain !!!

  4. #4
    Ecogiustiziere Insubre
    Data Registrazione
    05 Apr 2004
    Località
    Dove c'è bisogno di me, in Insubria
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La Vera Napoli

    In origine postato da Emish
    Non è facile parlare della terra del sole: così ricca di colori e di emozioni. Non è facile parlare della mia Napoli, senza lasciarmi coinvolgere e travolgere dalla commozione. Non ci sono parole che bastino a descrivere quello che si può provare quando si entra nello spirito di questa città. Provo a raccontare la mia Napoli, attraverso le sensazioni che la città, la gente, i colori, i profumi e gli odori mi trasmettono.

    Seguimi in questo mio viaggio, accompagnato dalla bellissima "era de maggio", come colonna sonora. Ti aiuterò a scoprire nuovi posti e nuove sensazioni. Ti porterò in luoghi mai visitati, ti parlerò di storie mai raccontate.. Mille immagini di uno splendore quasi indescrivibile e che solo chi riesce a ritrovarle nell'anima e nell'aria di Napoli, può capirle per la meraviglia e le sensazioni forti che lasciano...

    Nella mia Napoli, ogni giorno e' un bel giorno, ogni giorno e' un giorno da ricordare. Ogni giorno vissuto in questa città e' un giorno speciale...

    Napoli è viva... Napoli è così piena e così vitale, che la nostra mente, incapace di cogliere e godere tutto contemporaneamente, finisce per rilassarsi e svuotarsi, gustando solo una cosa per volta e facendosi scivolare addosso tutto il resto. D'altronde, sotto le ceneri del Vesuvio è vivo più che mai la filosofia epicurea e infatti, tempo fa, quando un giornalista ha chiesto ad un gruppo di 5 amici, seduti al tavolo di una vineria, mentre gustano un rosso corposo, se avessero paura del vulcano, questi hanno risposto: "e vabbuò, si scicoppia u Vesuvio ce trova felici e cuntenti e po' tra ruimil'ann ce venen pur a veré int o museo cu 'stu bicchier in man!"

    La filosofia napoletana non ha eguali nel mondo. Seguimi in questo viaggio e cercherò di trasmetterti alcune di quelle sensazioni attraverso una semplice descrizione di luoghi, abitudini e situazioni.

    Arrivare a Napoli alle 16, senza più speranza di mangiare qualcosa di decente e trovare la fila fuori "Da Michele 'u zuzzuso"... Passare la domenica per le vie del centro, trascinandosi in un fiume di turisti, che vanno controcorrente e che si riconoscono dall'ombrello giallo alzato...

    Abitare nei vicoli di spaccanapoli ed avere una vicina che ascolta tutto il giorno "dicintencell vuje... " e la sera butta il sacchetto dell'immondizia dalla finestra, centrando sempre il cassonetto scoperchiato... Scappare da una vecchia casa nei quartieri spagnoli perché infestata dai "munacielli"... che si divertono a farti i dispetti...

    Passare per forcella e guardare la folla di turisti giapponesi che fotografano con le loro Nikon le lacrime di Maradona, racchiuse nei barattoli di vetro, mentre comprano l'aria di Napoli sottovuoto... pagandola a peso d'oro!

    Fumarsi una sigaretta con una combriccola di teatranti sui gradini di Piazza Bellini... Chiacchierare con il proprio salumeriere sulle teorie di Giordano Bruno mentre lui ti sta incartando la mozzarella di bufala.

    Andare a studiare a casa di un ragazzo conosciuto all'università e scoprire che quello è un chiattillo, discendente di una ricca e nobile famiglia, dal doppio cognome e la sua casa che è un susseguirsi di saloni, dai cieli alti e affrescati, era il covo dei rivoluzionari antiborbonici.

    Mangiare la frittatina di maccheroni appena fritta per strada, davanti "Di Matteo" mentre si aspetta che il cameriere si affacci e grida: "7 persone Rossi". Trovare traffico alle quattro del mattino in una normalissima giornata infrasettimanale.

    Sentirsi chiamare dai venditori mentre attraversi il mercato della Pignasecca tra motorini che sfrecciano, puzza di pesce, contenitori di olive in ammollo, interiora di maiale bollite e appese tra limoni in un chiosco gocciolante di acqua, un frastuono di voci e di musica, che fuoriesce dalle finestre aperte..

    Alzare gli occhi e vedere file di bucato appena lavato appeso da un palazzo ad un altro... e balconi che al posto dei classici gerani, hanno corone di peperoncino e di aglio... Fare la pausa pranzo su Via Caracciolo, tra l'odore dei taralli sugna e pepe, una granita al limone, le caldarroste, le pannocchie di mais bollite e i pezzi di torroni grossi e colorati...

    Andare a prendere l'aperitivo alle 14:00, pranzare alle 140 e cenare alle 220 (questo è dovuto al fatto che a Napoli il giorno dura circa 28 ore)... Andare da Piazza S. Pasquale a Piazza dei Martiri e incontrare decine di persone conosciute... Fermarsi a prendere il caffè appena macinato a via dei Mille, tra uno shopping e l'altro...

    Uscire con un'amica su una vecchia vespa senza caschi, sfrecciando davanti ai vigili che ti danno anche indicazione ...

    E poi come non ricordare l'arte di questa nostra bellissima città? L'arte, quella vera, quella che viene dall'anima di cui è così piena la nostra bella città... Quell'arte che ci consola, ci solleva, ci orienta, ci disorienta, ci cura... quell'arte a volte ricca di superstizioni... .quell'arte che si respira nei vicoli del centro storico, tra i pastori di San Gregorio Armeno, e nella Napoli bene di Posillipo o di San Martino... l'arte dei palazzi storici, delle chiese, dei chioschi, delle piazze, dei monumenti, dei cimiteri...

    Stare a Napoli è come vivere perennemente con il cuore in vacanza... .E' nella mia Napoli che ritrovo e seguo il mio cuore ogni giorno ... .In quella mia Napoli che vi invito a visitare...

    Art pubblicato su digiland da matuelle

    http://digiland.libero.it/dispartico...a=&artID=11434




    jamme jamme
    Iunthanaka
    Conte della Martesana

  5. #5
    Forumista storico
    Data Registrazione
    07 Mar 2004
    Messaggi
    42,452
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito



    Siamo passati da un eccesso all'altro.

    Meglio comunque questo "eccesso di oleografia"che le lettere di quei rompicoglioni intolleranti che scrivono sul Mattino e che si lamentano di qualunque cosa di Napoli(ad uno dava persino fastidio "l'odore di porchetta"di qualche ambulante...
    )


  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Sep 2010
    Messaggi
    1,211
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da blob21


    Siamo passati da un eccesso all'altro.

    Meglio comunque questo "eccesso di oleografia"che le lettere di quei rompicoglioni intolleranti che scrivono sul Mattino e che si lamentano di qualunque cosa di Napoli(ad uno dava persino fastidio "l'odore di porchetta"di qualche ambulante...
    )

    Ma davvero gettate le spazzature dalla finestra? e le interiora dei maiali che cosa ci fanno per strada?


  7. #7
    Forumista storico
    Data Registrazione
    07 Mar 2004
    Messaggi
    42,452
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Emish
    Ma davvero gettate le spazzature dalla finestra? e le interiora dei maiali che cosa ci fanno per strada?

    Te l'ho detto ,l'amico si è lasciato un po' prendere la mano.

    Parla persino di gente che scappa dalle case infestate dai "munacielli"(fantasmi)chè è un'antica leggenda.

    Il fatto della spazzatura dalla finestra non l'ho mai visto,magari in qualche quartiere popolare..




  8. #8
    Rossoblu Jonico
    Data Registrazione
    31 Mar 2005
    Località
    Dove il mare è colore azzurro turchese ed il vino ha un sentore sopraffino.Difensore dell'Ambiente
    Messaggi
    149
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Emish
    Notare che i viggili danno pure le indicazzuni
    Che idea avete dei tarantini?

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 02-12-09, 11:40
  2. GIUSY FERRERI, vera donna, vera artista
    Di Genyo nel forum Hdemia
    Risposte: 74
    Ultimo Messaggio: 27-01-09, 23:01
  3. Per i giornali del mondo Napoli è = Sud Italia.Ma Messina non è Napoli.
    Di ME-NONE'SICILIA nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 20-04-08, 19:10
  4. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 29-02-08, 08:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226