www.resistenze.org - popoli resistenti - cuba - 23-11-09 - n. 296


da Granma International (Versione in Italiano) - www.granma.cu

Il popolo è stanco di Yoani Sanchez

Giovani a ritmo di conga e slogan a favore della Rivoluzione hanno zittito il marito della bloguera.

Guillermo Nova

21/11/2009

Venerdì 20 novembre, Reinaldo Escobar, marito di Yoani Sanchez (la nota “dissidente” blogger NdT), ha tentato di disturbare un momento della chiusura della Fiera Universitaria del Libro e della Lettura (FULL) che si svolgeva nella centrale calle 23 nel quartiere Vedado, ma il gioco non gli è riuscito.

Mentre i giovani della capitale approfittavano delle offerte di libri a prezzi ridotti e ascoltavano la musica di gruppi di artisti dilettanti, il marito della bloguera cubana si è piazzato avanti ai rappresentanti della stampa straniera presenti per assistere alla serata giovanile, dichiarando che si trovava lì in segno di dolore per l’aggressione - presunta - alla moglie denunciata la scorsa settimana.

Ma i cubani si stanno davvero stancando di queste provocazioni, e a ritmo di conga i giovani che partecipavano all’incontro culturale hanno cominciato a gridare in maniera spontanea: “Questa strada è rivoluzionaria” e “Abbasso questa gusanera” (gusano significa verme, ed è l’insulto tipico per i traditori e mercenari come la Sánchez - NDT), “Raúl sicuro, lo yankee colpisci duro”, e altri.

La cosa più curiosa è che quegli stessi agenti di sicurezza che Yoani Sanchez ha denunciato tante volte per presunte aggressioni e maltrattamenti, hanno dovuto proteggere suo marito per non fargli soffrire le ire di un popolo che si è stancato di tante provocazioni.

La presunta aggressione che la bloguera ha denunciato è stata totalmente smentita nelle dichiarazioni in esclusiva per La Repubblica, dagli stessi medici che l’hanno assistita e che non le hanno mai trovato lesione alcuna.

La Sanchez si era procurata un referto medico compiacente.

(Fonte CPI / Traduzione Granma Int.)

Il popolo è stanco di Yoani Sanchez