User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Santa Sede: Servizio petrino

    INSIEME A PIETRO
    Parlando alla diplomazia vaticana guidata dal cardinale Sodano Benedetto XVI ha ribadito che l’annuncio comporta l’abbandono di ogni forma di potere e ambizione personale

    «Il nostro lavoro è aprire le porte a Cristo»

    Nel discorso di ieri alla Segreteria di Stato il Papa ne ha rimarcato l'enorme dedizione al servizio del Vangelo

    Da Roma Salvatore Mazza

    www.avvenire.it

    Un «numero di persone così piccolo», impegnate in un «lavoro grandissimo per la Chiesa universale». Un lavoro che abbraccia tutto il mondo, ma diverso da tutti gli altri a esso assimilabili in quanto «noi non lavoriamo per difendere un potere... non lavoriamo per il prestigio, non lavoriamo per fare crescere una ditta», ma «per aprire le porte a Cristo».

    A poco più di un mese dalla sua elezione, Benedetto XVI ha voluto incontrare ieri mattina i superiori e gli officiali della segretaria di Stato, guidati dal cardinale Segretario di Stato Angelo Sodano, presenti anche i vertici delle due sezioni della Segreteria monsignor Leonardo Sandri, sostituto, con l'Assessore monsignor Gabriele Caccia, e il «ministro degli esteri» monsignor Giovanni Lajolo, con il sottosegretario monsignor Pietro Parolin.

    È stato un lungo, cordiale incontro con i suoi primi e più stretti collaboratori, svoltosi nella biblioteca della Segreteria di Stato. Incontro al quale Papa Ratzinger è arrivato «senza parole scritte - ha detto improvvisando un breve saluto - ma con nel cuore sensi di viva gratitudine e anche con l'intenzione di imparare. A mano a mano - ha infatti aggiunto - imparo qualcosa sulla struttura della Segreteria di Stato e soprattutto ogni giorno arriva una mole di documentazione, di lavoro che qui viene svolto. Così posso vedere dalla molteplicità, densità e anche competenza che si nasconde in questi lavori, quanto viene fatto qui in questi uffici».

    «Anche se non possiamo normalmente vivere la vita degli angeli - ha quindi proseguito - ma piuttosto la vita dei "pesci", degli uomini, tuttavia proprio così facciamo il nostro dovere. Se si pensa alle grandi amministrazioni internazionali, per esempio, all'amministrazione europea, della quale monsignor Lajolo mi ha dato il numero degli impiegati, noi siamo realmente in numero molto ridotto. E fa grande onore alla Santa Sede il fatto che un numero di persone così piccolo faccia un lavoro grandissimo per la Chiesa universale. Questo grande lavoro fatto da un numero non grande di persone dimostra l'assiduità e la dedizione con la quale realmente si lavora».

    Così «alla competenza e alla professionalità del lavoro che viene fatto qui, si aggiunge anche un aspetto particolare: fa parte della nostra professionalità - ha sottolineato - l'amore per Cristo, per la Chiesa, per le anime. Noi non lavoriamo, come dicono molti del lavoro, per difendere un potere. Non abbiamo un potere mondano, secolare. Non lavoriamo per il prestigio, non lavoriamo per far crescere una ditta o qualcosa di simile. Noi lavoriamo realmente perché le strade del mondo siano aperte a Cristo».

    Così «tutto il nostro lavoro, con tutte le sue ramificazioni, alla fine serve proprio perché il suo Vangelo, e così la gioia della redenzione, possa arrivare nel mondo. In questo senso - ha detto il Papa - anche nei piccoli lavori di ogni giorno, apparentemente poco gloriosi, noi ci facciamo, per quanto possiamo, collaboratori della Verità, cioè di Cristo, nel suo operare nel mondo, affinché realmente il mondo divenga il Regno di Dio. Posso quindi soltanto dire un grande grazie. Insieme - ha concluso Benedetto XVI - facciamo il servizio che è proprio del Successore di Pietro, il "servizio petrino": confermare i fratelli nella fede» .
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito TESTO INTEGRALE

    INCONTRO CON I SUPERIORI E GLI OFFICIALI DELLA SEGRETERIA DI STATO

    DISCORSO DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI

    Sabato, 21 maggio 2005




    Eminenza,
    Eccellenze,
    Cari Collaboratori e Collaboratrici,

    Sono venuto senza parole scritte, ma con nel cuore sensi di viva gratitudine e anche con l'intenzione di imparare. Man mano imparo qualcosa sulla struttura della Segreteria di Stato e soprattutto ogni giorno arriva una mole di documentazione, di lavoro fatto in questa Segreteria di Stato. Così posso vedere dalla molteplicità, densità e anche competenza che si nasconde in questi lavori, quanto viene fatto qui, in questi uffici. Anche se non possiamo normalmente vivere la vita degli angeli - per far riferimento alle parole argute del Cardinale Segretario di Stato - ma piuttosto la vita dei "pesci", degli uomini, tuttavia proprio così facciamo il nostro dovere. Se si pensa alle grandi amministrazioni internazionali, per esempio all'amministrazione europea, della quale Mons. Lajolo mi ha dato il numero degli impiegati, noi siamo realmente in numero molto ridotto. E fa grande onore alla Santa Sede il fatto che un numero di persone così piccolo faccia un lavoro grandissimo per la Chiesa universale. Questo grande lavoro fatto da un numero non grande di persone dimostra l'assiduità e la dedizione con la quale realmente si lavora. Alla competenza e alla professionalità del lavoro che viene fatto qui, si aggiunge anche un aspetto particolare, una professionalità particolare: fa parte della nostra professionalità l'amore per Cristo, per la Chiesa, per le anime. Noi non lavoriamo - come dicono molti del lavoro - per difendere un potere. Non abbiamo un potere mondano, secolare. Non lavoriamo per il prestigio, non lavoriamo per far crescere una ditta o qualcosa di simile. Noi lavoriamo realmente perché le strade del mondo siano aperte a Cristo. E tutto il nostro lavoro, con tutte le sue ramificazioni, alla fine serve proprio perché il suo Vangelo, e così la gioia della Redenzione, possa arrivare nel mondo. In questo senso, anche nei piccoli lavori di ogni giorno, apparentemente poco gloriosi, noi ci facciamo - come ha detto il Cardinale Sodano - per quanto possiamo, collaboratori della Verità, cioè di Cristo, nel suo operare nel mondo, affinché realmente il mondo divenga il Regno di Dio.

    Posso quindi soltanto dire un grande grazie. Insieme facciamo il servizio che è proprio del Successore di Pietro, il "servizio petrino": confermare i fratelli nella fede.
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

 

 

Discussioni Simili

  1. La Santa Sede e Obama
    Di Carnby nel forum Cattolici
    Risposte: 330
    Ultimo Messaggio: 03-06-09, 01:19
  2. I gay e la Santa Sede: un nuovo scontro
    Di Augustinus nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 21-12-08, 12:16
  3. Obama E Santa Sede
    Di luigi maria op (POL) nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 06-11-08, 03:50
  4. Santa Sede e Due Sicilie
    Di Gufo Reale nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 26-05-07, 02:00
  5. Fax Alla Santa Sede
    Di Affus nel forum Cattolici
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 13-03-06, 15:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226