User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Iscritto
    Data Registrazione
    27 Apr 2005
    Località
    COSENZA
    Messaggi
    128
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La prospettiva per il meridione!

    Sin dalla sconfitta di Manfredi (1266), dovuta anche questa al tradimento, il Sud è vittima delle usure e delle sopraffazioni toscopadane.
    I 130 anni di governo borbonico suggeriscono che l’indipendenza è pagante; la situazione attuale fa immaginare che, forse, è possibile, oltre che vantaggiosa.

    Per ulteriore chiarezza, si rimanda al programma separatista del 4 settembre 2004 sottoscritto presso le Ferriere di Mongiana, visibile sul sito:



    www.eleaml.org


    BLIX

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Jun 2004
    Messaggi
    3,190
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La prospettiva per il meridione!

    In origine postato da =BLIX=
    Sin dalla sconfitta di Manfredi (1266), dovuta anche questa al tradimento, il Sud è vittima delle usure e delle sopraffazioni toscopadane.
    I 130 anni di governo borbonico suggeriscono che l’indipendenza è pagante; la situazione attuale fa immaginare che, forse, è possibile, oltre che vantaggiosa.

    Per ulteriore chiarezza, si rimanda al programma separatista del 4 settembre 2004 sottoscritto presso le Ferriere di Mongiana, visibile sul sito:



    www.eleaml.org


    Bossi è d'accordo ??
    Chiediglielo subito se no ti cazzia, dai.

  3. #3
    padania libera (-:FASP :-)
    Data Registrazione
    18 Feb 2004
    Località
    Medhleàn Padania
    Messaggi
    4,916
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: La prospettiva per il meridione!

    In origine postato da fanfulla
    Bossi è d'accordo ??
    Chiediglielo subito se no ti cazzia, dai.
    ho... ancrora il pornografo mazzillato in circolazzione....

    altre e-mail da farci vedere?

  4. #4
    la ricerca della bellezza nascosta
    Data Registrazione
    03 May 2005
    Località
    Calabria Citeriore - Regno delle Due Sicilie
    Messaggi
    1,943
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito bravo Blix

    daccordo sulla revisione storica dell'esperienza borbonica.
    Un invito a guardare anche verso il medio oriente alla luce dei recenti sviluppi per la pace israelo-palestinese.
    Un grande medio-oriente porrebbe il sud Italia in una posizione strategicamente molto interessante

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    36,452
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sessanta anni di Svimez: un osservatorio sul Meridione

    Martedì 12 dicembre, ore 11,00, a Roma, presso la Sala delle Conferenze della Biblioteca nazionale, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, si svolge una manifestazione per ricordare i 60 anni della costituzione della Svimez. Vi partecipa il segretario nazionale del Pri Francesco Nucara. Ricordiamo che la Svimez, Associazione per lo sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno, costituita a Roma il 2 dicembre 1946, ha per statuto "lo scopo di promuovere, nello spirito di una efficiente solidarietà nazionale e con una visione unitaria, lo studio delle condizioni economiche del Mezzogiorno d'Italia, al fine di proporre concreti programmi di azione intesi a creare e a sviluppare le attività industriali più rispondenti alle esigenze accertate". L'attività della Svimez si pone su due linee. La prima è costituita dall'analisi sistematica e articolata della struttura e dell'evoluzione dell'economia del Mezzogiorno e dello stato di attuazione delle politiche di sviluppo. La seconda linea di attività si basa sulla realizzazione di iniziative di ricerca sui vari aspetti del problema meridionale, finalizzate sia ad esigenze conoscitive ed analitiche sia alla definizione di elementi e criteri utili ai fini dell'orientamento degli interventi di politica economica regionale e nazionale. Insomma, una sorta di "think - tank", per dirla con termine anglosassone (che ha visto, fra gli altri, i nomi di Morandi, Giordani, Paratore, Cenzato, Saraceno) dove si producevano - e si producono - approfonditi documenti intesi come base di riflessione e anche di intervento per quanto riguarda eventuali provvedimenti governativi. Ad esempio, non è da sottovalutare, nella storia della Svimez, l'influenza che questo istituto di ricerca ebbe nella "Nota aggiuntiva" che Ugo La Malfa presentò nel 1962, nella quale la "genesi meridionalistica" della politica di piano è ben presente.

    tratto da http://www.pri.it

  6. #6
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da =BLIX= Visualizza Messaggio
    I 130 anni di governo borbonico suggeriscono che l’indipendenza è pagante; la situazione attuale fa immaginare che, forse, è possibile, oltre che vantaggiosa.
    Ditemi dove devo firmare per l'idipendenza del zudde che provvedo IMMEDIATAMENTE. Subitissimo.

    Poi che comica sentir parlare qualche meridionale dei soprusi "toscopadani"... e non citare nelle inculate rifilate ai vostri popoli dai sabboja... mah.
    In ogni caso ti ricordo che i 50 anni di invasione allogena qui da noi hanno portato eventualmente l'ago della bilancia dalla parte opposta, nettamente.

  7. #7
    l'occasione fa l'uomo italiano
    Data Registrazione
    19 Sep 2006
    Messaggi
    2,814
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    BE MY GUESTS!

    Citazione Originariamente Scritto da =BLIX= Visualizza Messaggio
    Sin dalla sconfitta di Manfredi (1266), dovuta anche questa al tradimento, il Sud è vittima delle usure e delle sopraffazioni toscopadane.
    I 130 anni di governo borbonico suggeriscono che l’indipendenza è pagante; la situazione attuale fa immaginare che, forse, è possibile, oltre che vantaggiosa.

    Per ulteriore chiarezza, si rimanda al programma separatista del 4 settembre 2004 sottoscritto presso le Ferriere di Mongiana, visibile sul sito:



    www.eleaml.org




    Cari amici del Tzudde, un po' ci spiace, ma cosa volete, quello che è ggiushte è ggiushte. Insomma, tutto il nostro appoggio incondizionato.

  8. #8
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,695
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da =BLIX= Visualizza Messaggio
    Sin dalla sconfitta di Manfredi (1266), dovuta anche questa al tradimento, il Sud è vittima delle usure e delle sopraffazioni toscopadane.
    I 130 anni di governo borbonico suggeriscono che l’indipendenza è pagante; la situazione attuale fa immaginare che, forse, è possibile, oltre che vantaggiosa.

    Per ulteriore chiarezza, si rimanda al programma separatista del 4 settembre 2004 sottoscritto presso le Ferriere di Mongiana, visibile sul sito:



    www.eleaml.org





    OTTIMO: a quando la secessione da questa Padania ? Se ci dite la data facciamo festa per un anno intero

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    36,452
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sud questione nazionale
    Una politica per realizzare gli impegni presi

    La giusta soddisfazione per i risultati ottenuti dal Popolo della libertà non deve impedire una riflessione più approfondita sui dati elettorali. Essi non sono stati uniformi su tutto il territorio nazionale. Silvio Berlusconi ha vinto grazie al suo carisma personale ed alla forza di un programma che non prometteva la luna.



    Ha convinto perché ha parlato non dei sogni, ma dei problemi effettivi del Paese e della pesante situazione che Romano Prodi lascia in eredità. Era quindi inevitabile che, dove più forte è il disagio sociale, la risposta sarebbe stata più determinata.

    Il Popolo della libertà ha vinto, perché il Mezzogiorno gli ha dato fiducia. Se non ci fosse stato un voto quasi plebiscitario, oggi, a salire sullo scranno di Palazzo Chigi sarebbe Walter Veltroni. Sono i dati elettorali a dimostrarlo. Nel Sud il Popolo delle libertà ha conquistato il 47,7 per cento degli elettori. Con una differenza, rispetto alle altre macro regioni del Paese, che va da un minimo di 10 punti (le regioni centrali) ad un massimo di 15, nel caso del Nord est. Anche in valori assoluti la differenza è rilevante. Nel Sud, per il Senato (ma lo stesso vale per la Camera, seppure in misura diversa), i voti conquistati in più, rispetto al Nord, sono più di 31 mila. E circa 800 mila, nei confronti del Centro.

    Di queste differenze si dovrà tenere debito conto. Il Sud ha votato compatto, garantendo a Silvio Berlusconi una leadership indiscussa, dopo aver voltato le spalle al centro sinistra. Le ragioni di questa scelta sono evidenti. Delusione per l'abbandono, incapacità dei dirigenti locali – tutti di sinistra – di garantire un minimo di governabilità. Napoli, con i suoi cumuli di spazzatura, insegna. Peggioramento delle condizioni di vita, nel momento in cui le prospettive della società italiana destano allarme ed una crescente insicurezza sociale. Insomma il tema del Mezzogiorno, del suo sviluppo, della sua crescita democratica, si impone nuovamente come uno dei punti fondamentali della prossima agenda governativa.

    Si impone – ed è questo la novità – al di fuori della retorica meridionalistica: cavallo di battaglia inconcludente di gran parte della cultura di sinistra. Non delegando ad altri il proprio destino, il popolo del Sud è sceso in campo in prima persona. Sebbene consapevole delle difficoltà del Paese, non intende rinunciare alla prospettiva di un proprio riscatto. Per questo non chiede indulgenze, ma una politica seria che traduca nei fatti impegni sempre enunciati e mai realizzati. Se il Sud è una grande risorsa nazionale, come tutti affermano, è ora di dimostrarlo, con politiche adeguate. Che sono poi quelle enunciate nel programma elettorale del Popolo della libertà: aspettative che andranno onorate.

    Il Sud, quindi, non chiede poltrone; ma un equilibrio politico in cui possa riconoscersi tutta la società italiana. Che non sia, quindi, il vento del Nord a prevaricare. L'Italia, se vuole competere a livello internazionale, come mostra l'esperienza tedesca, non può trasformarsi in una piccola patria. Deve rimanere un grande Paese. Ed il Sud, se coinvolto, è pronto a fare la sua parte.

    di Francesco Nucara
    Roma, 21 aprile 2008

    tratto da http://www.nuvolarossa.org/modules/n...p?storyid=4924

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,777
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Giusto! E infatti un serissimo federalismo fiscale è proprio quello che ci vuole per il sud, sicuramente Francesco Nucara la pensa così, noi non possiamo che supporre così, non possiamo dubitare delle sue buone intenzioni.

    Altrimenti credo proprio che la Padania vorrà fare a meno di questa preziosa "risorsa strategica" mai sfruttata che è il sud, con tanti saluti e baci al grande Paese.

 

 

Discussioni Simili

  1. Nuova Prospettiva
    Di Colonnello nel forum Destra Radicale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12-10-05, 18:31
  2. Pannella: in prospettiva nei DS...
    Di Liberalix nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 18-07-05, 23:31
  3. Prospettiva per il Mezzogiorno
    Di =BLIX= nel forum Fondoscala
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-06-05, 14:36
  4. nuova prospettiva
    Di parallelo38 nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-12-04, 14:52
  5. Prospettiva gulag
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-10-03, 21:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226