User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,605
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Autostrada Valdastico; serve davvero?

    Sono un architetto paesaggista, ...

    Sono un architetto paesaggista, uno di quelli, per capirci, che non vede solo strade e case, ma anche prati, giardini, ville e aree ricreative. Ho letto con apprensione e disagio una lettera, pubblicata su un quotidiano di Padova il 7 giugno 2005, a favore della realizzazione dell'autostrada Valdastico Sud, bocciata, in queste settimane, dal T.A.R.

    La motivazione, sostenuta da alcune categorie, che giustifica la costruzione è lo sviluppo economico di aree "disagiate" come quella di Montagnana, storicamente escluse dal circuito infrastrutturale necessario all'industria. Chiedo, e mi chiedo, ma questi signori, queste categorie, vedono nel futuro del paese un'Italia fatta solamente ed unicamente di strade e industrie?

    Hanno mai sentito parlare del "giardino d'Europa", che era, purtroppo, la denominazione del nostro paese fino all'inizio del Novecento? Non ci è stato insegnato fin dalle scuole elementari che il turismo, oggi più che mai di tipo ecologico e culturale, è un'importante risorsa economica dell'Italia?

    Non è il caso di valorizzare certe zone di pregio come quella vicentina-berica e Bassa Padovana caratterizzate da un territorio ancora incredibilmente integro con importanti emergenze storico ambientali, tra le quali inestimabili ville palladiane, giardini storici, importanti zone umide, ecc.; anziché comprometterle irreversibilmente?

    Il problema non è fare o non fare una grande strada, bensì valorizzare le straordinarie risorse economiche ancora presenti in certe zone d'Italia uniche al mondo, come quelle planiziali-pedecollinari interessate dall'impatto ambientale dell'autostrada Valdastico Sud.

    La soluzione è una corretta e lungimirante gestione del patrimonio pubblico, nazionale e mondiale affinché diventi "industria turistico-culturale" e non una rumorosa cesura d'asfalto costellata di capannoni che hanno già compromesso buona parte di quel Veneto, declamato da illustri viaggiatori, come una terra di acque, di verde natura rigogliosa e arte sapiente.

    Stefano Lonardo


    Questo intervento mi trova completamente d’accordo; come più volte ho sostenuto stiamo letteralmente massacrando le ultime aree ancora integre sotto l’aspetto ambientale.
    Mi domando cosa si deve pretendere da un territorio che è tra i più antropizzati, industrializzati, cementificati e inquinati del mondo.
    La piena occupazione è stata raggiunta e mi domando perché dovremmo costruire nuove industrie, case e infrastrutture di ogni genere per i vari Alì e Vassili.
    Purtroppo anche la Lega Nord sta spingendo affinché la nuova autostrada sia realizzata, in pieno accordo con sinistra, centro, destra.
    Sono stranamente accomunati dalla passione per la la ruspa e la betoniera, tragici simboli di una economia malata che per prosperare, non sa andare oltre l’aggressione al territorio.

    fonte: Il Gazzettino Sabato, 11 Giugno 2005

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Jun 2004
    Messaggi
    3,135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Vero, e di conseguenza ritengo
    piuttosto salutare l'attuale crisi economica.

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    4,076
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    per fortuna sono riusciti a bloccarla per unpo' di tempo....

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,605
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da PINOCCHIO
    per fortuna sono riusciti a bloccarla per unpo' di tempo....

    Ma non ci sarà speranza di salvare quel prezioso lembo di terra tra i colli Berici e colli Euganei.
    Stamattina a RPL il sottosegretario all'AMBIENTE Stefani, ha detto che il progetto deve andare avanti perché così vuole il 90% della popolazione.
    Non credo sia assolutamente vero perché le manifestazioni e i comitati sono tutti contro; non ne conosco di favorevoli, forse li conosce il sottosegretario che istituzionalmente dovrebbe protegge l'ambiente!
    Una ascoltatrice ha fatto un ottimo intervento su questa vicenda, sottolineando che il Veneto non ha bisogno di ulteriori cementificazioni che serviranno in definitiva per produrre di più, per poi portare più soldi a roma.
    E' stata criticata severamente dal sottosegretario all'AMBIENTE a cui si è accodato il solito ascoltatore che torna a casa tardi perché le strade sono intasate e quindi sono necessarie altre autostrade.
    Trovare soluzioni alternative per risparmiare territorio dalla continua devastazione, nemmeno a parlarne.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    17 Jul 2003
    Località
    laddove fabbricano la nebbia
    Messaggi
    173
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mi spiace ma non son molto d'accordo con te! E' vero che sviluppo non vuol solo dire cemento e asfalto, ma è anche vero che per far arrivare turisti a visitare le nostre terre, si debbano creare le condizioni migliori (anche viabilistiche) affichè essi arrivino sul posto.
    Ora, io non sono un progettista, ma mi risulta che quest'autostrada è già stata strutturata prevedendo il minimo impatto ambientale, con tratti percorsi a livelli più bassi dei terreni che attraversa.
    Di comitati per il no è facile che se ne creino, succede ovunque per qualsiasi nuova costruzione o impianto, bastano un po' di ambientalisti che alimentano i residenti più prossimi a questo progetto, a volte con tesi piuttosto terroristici. Tieni conto che la Valdastico andrebbe a connettersi con la Transpolesana, ovvero una superstrada che attraversa tutto il Polesine, collegando Verona a Rovigo. Questa stessa superstrada dovrebbe essere prolungata fino a Taglio di Po, all'altezza della S.S. Romea. Per il Delta del Po polesano, sarebbe un bell'aiuto al turismo se i vicentini potessero arrivarci in un'ora d'auto anzichè in 2/3h come adesso... Allo stesso tempo nelle zone "depresse" economicamente dell'alto Polesine, si stanno organizzando importanti investimenti per: 1 attività di logistica legate alla navigabilità del Canal bianco-Tartaro per il trasporto merci gomma-acqua; 2 per creare zone residenziali in periferia per i vicentini che lascierebbero il centro caotico e trasferirsi qui a soli 20 minuti d'auto dalla loro città.

  6. #6
    Ecogiustiziere Insubre
    Data Registrazione
    05 Apr 2004
    Località
    Dove c'è bisogno di me, in Insubria
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Asterix
    Mi spiace ma non son molto d'accordo con te! E' vero che sviluppo non vuol solo dire cemento e asfalto, ma è anche vero che per far arrivare turisti a visitare le nostre terre, si debbano creare le condizioni migliori (anche viabilistiche) affichè essi arrivino sul posto.
    Non sono d'accordo su questo, il discorso non è così semplice. In Irlanda, ad esempio, non c'è un filo d'autostrada (tranne che tra Dublino e l'aeroporto), eppure l'isola è verdissima, incontaminata e d'estate trabocca ovunque di turisti. E guidare senza autostrade è comunque piacevole (anzi, è meglio così).
    Un discorso pressoché analogo vale per la Scozia.
    Iunthanaka
    Conte della Martesana

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    4,076
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sì dai ancora cemento, fabbriche, zone industriali, appartamenti, centir commerciali, che bello, e dopo ci si lamenta dell'immigrazione e delle morti di tumore.
    A xe propio vero che i veneti i se merita de crepare tajani!

    MA COME CAZZO SI PUò PENSARE DI AUMENTARE LE PRESENZE TUTISTICHE IN VENETO SE SI CONTINUA A TRASFORMARLO IN UNA GRANDE DISCARICA?

  8. #8
    Ecogiustiziere Insubre
    Data Registrazione
    05 Apr 2004
    Località
    Dove c'è bisogno di me, in Insubria
    Messaggi
    3,516
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da PINOCCHIO
    Sì dai ancora cemento, fabbriche, zone industriali, appartamenti, centir commerciali, che bello, e dopo ci si lamenta dell'immigrazione e delle morti di tumore.
    A xe propio vero che i veneti i se merita de crepare tajani!

    MA COME CAZZO SI PUò PENSARE DI AUMENTARE LE PRESENZE TUTISTICHE IN VENETO SE SI CONTINUA A TRASFORMARLO IN UNA GRANDE DISCARICA?
    Straquoto, Pinocio.
    Iunthanaka
    Conte della Martesana

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,605
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da PINOCCHIO
    Sì dai ancora cemento, fabbriche, zone industriali, appartamenti, centir commerciali, che bello, e dopo ci si lamenta dell'immigrazione e delle morti di tumore.
    A xe propio vero che i veneti i se merita de crepare tajani!

    MA COME CAZZO SI PUò PENSARE DI AUMENTARE LE PRESENZE TUTISTICHE IN VENETO SE SI CONTINUA A TRASFORMARLO IN UNA GRANDE DISCARICA?


    Vedo che è difficile far passare certi concetti. Molti veneti sono convinti abitare in Australia con a disposizione milioni di Kmq. di terre vergini ancora inesplorate.
    Non si accorgono che la ressa sulle strade dipende dal fatto che in un piccolo territorio insistono tante, troppe persone che devono lavorare, produrre, divertirsi, insomma un pendolarismo per lavoro, affari, turismo che nessuna nuova strada potrà mai risolvere.
    Le ragioni di Asterix sembrano a prima vista ragionevoli, ma non si accorge che spostare migliaia di persone in un altro luogo, avrà l'effetto di creare in poco tempo le stesse condizioni del luogo che hanno lasciato.
    Il Veneto è ormai saturo di infrastrutture e di abitanti; ogni intervento che nelle intenzioni si pone come obbiettivo di decongestionare un'area, si risolve col distruggerne un'altra che andrà ad aggiungersi al caos generalizzato e diffuso in tutto il nordest.
    Io ho sempre sostenuto che gli immigrati qui non devono arrivare per una ragione semplicissima; non ci sono già più spazi vitali per tutti quelli che vi abitano.
    Leggo con sgomento i giornali locali, quando in pompa magna, la piccola o grande, pur sempre miserabile amministrazione comunale, annuncia l'avvio della nuova area industriale o abitativa e nello stesso tempo deve affrontare i problemi di vivibilità connessi al traffico, al rumore. all'inquinamento, sollevati dagli stessi comitati cittadini di quel comune!!
    Sembra una commedia degli equivoci, eppure sono ormai decenni che si tenta di conciliare la continua espansione industriale, edilizia, veicolare, antropica connessa all'invasione extracomunitaria, con le esigenze della salute, del rilancio del turismo, della difesa dei monumenti artistici etc.
    Si vuol capire una volta e per sempre che dobbiamo fermarci e riflettere sulle cause ed effetti della nostra diffusa incoerenza e follia collettiva?
    Non possiamo avere tutto e il suo contrario.
    E la politica dov'é?
    Voi che cosa ne pensate?
    Sono amareggiato per la scelta della Lega Nord di dare il proprio appoggio alla struttura autostradale della Valdastico Sud.
    Devo aggiungere che purtroppo in questo caso si è costituita una sorta di santa alleanza di TUTTE le forze politiche che con ragioni più o meno interessate, spingono per la realizzazione di questa opera che distruggerà una delle ultime oasi di verde della nostra amata pianura veneta.
    Si intende che questa opera è propedeutica a quella successiva perché fra qualche anno si dirà che è insufficiente e allora.............

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In parte la Valdastico dovrebbe sfociare anche in Trentino e da come la vedo io qui nessuno vede di buon occhio questa soluzione per vari motivi. Ambientale in primis.
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Serve davvero una nuova legge elettorale?
    Di Ikeo nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 09-02-08, 08:02
  2. Infrastrutture - A chi serve l’autostrada Tirreno-Brennero?
    Di Zdenek nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 24-10-07, 15:14
  3. TAV, Valdastico e democrazia
    Di Gundam nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 08-11-05, 23:41
  4. Autostrada Valdastico; serve davvero?
    Di Maxadhego nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-06-05, 02:05
  5. Valdastico: siete favorevoli?
    Di Shaytan (POL) nel forum Trentino Alto Adige/Süd Tirol
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-06-02, 06:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226