User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Luterani italiani e referendum

    REFERENDUM/ I LUTERANI DIFENDONO RUINI: HA FATTO MOLTO BENE
    14/06/2005 - 14:05
    Pastore Astfalck vede con favore future modifiche alla legge


    Città del Vaticano, 14 giu. (Apcom) - I Luterani italiani fanno quadrato attorno al cardinale Camillo Ruini: "ha fatto molto bene ad esprimersi ed invitare gli italiani all'astensione". In sintonia con la Cei, soddisfatti per l'andamento del voto referendario, aprono anche spiragli a future modifiche alla legge 40. "E' stata una decisione democratica, ma la questione non è ancora chiusa. In futuro va seguita con attenzione e credo che ci sarà sicuramente una modifica della legge in Parlamento, perché la ricerca e la nostra società sono in continuo movimento". Il pastore Jurgen Astfalk, decano della Chiesa evangelica luterana in Italia, giorni prima delle consultazioni aveva dichiarato la propria volontà di astenersi.

    "Siamo in uno Stato laico - ha affermato il pastore interpellato da Apcom - e si deve accettare che tutti i gruppi della società possano esprimersi in merito. Il cardinale Ruini aveva tutto il diritto di prendere una posizione in merito. Anche a favore dell'astensione, metodo comunque contemplato dalla nostra costituzione. Lo hanno fatto Pera e Casini - ha sottolineato - perché non poteva farlo anche Ruini?".
    copyright @ 2005 APCOM

    Link


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    11 May 2005
    Località
    Genova
    Messaggi
    2,968
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    seventh heaven....i know there's no greater feeling than the love of a family....

    ecc ecc ecc

    scusate ma ci stava proprio bene...fossero tutti come i camden!!!!

  3. #3
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by MiladyN
    seventh heaven....i know there's no greater feeling than the love of a family....

    ecc ecc ecc

    scusate ma ci stava proprio bene...fossero tutti come i camden!!!!

    a noooooooooo aspè io non sono Pentecostale e non ho il dono delle lingue....che me traduci???
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    11 May 2005
    Località
    Genova
    Messaggi
    2,968
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Caterina63
    a noooooooooo aspè io non sono Pentecostale e non ho il dono delle lingue....che me traduci???
    è la sigla del telefilm su italia uno seventh heathen appunto che si svolge tutto sui casini della famiglia di un reverendo... zeppo di buonismo gratuito un po' paradossale.... qui han detto la kiesa luterana e così mi sono venuti in mente...ora Thomas mi bannerà xkè sono un po' OT....

  5. #5
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    rientriamo in discorso allora così non ti banna

    leggete che ha scritto invece un Pentecostale di FAMA........
    AVVERTO CHE LA VOCE NELLE PARENTESI con la sigla NDR.... E' IL MIO COMMENTO....... Fraternamente Caterina LD

    INCREDIBILE......ECCOLA LA VERA PAURA CHE ANIMA I FONDAMENTALISTI PENTECOSTALI.....non vogliono che cattolici ed evangelici si uniscano nelle battaglie morali.......
    ...LEGGETE ......

    SPECIALE REFERENDUM - Come si sono comportati gli Evangelici?

    [ICN-News 14/06/05, 13:00]

    LA TENTAZIONE DI UN EVANGELISMO NEO-CON

    Leonardo De Chirico (era favorevole ai 4 "si")



    Giocando un po’ col linguaggio, si potrebbe dire che il referendum sulla fecondazione assistita non si è “impiantato” ed è fallito. Il fronte astensionista si è imposto in modo schiacciante, ma chi ha veramente vinto? Anche se il non voto è la sommatoria di diverse motivazioni (astensionismo fisiologico, sfiducia nello strumento referendario, scarso appeal di un tema “complesso”, ecc.), una delle componenti della sconfitta del referendum sembra essere stato il ritorno dei “valori della vita” che sono stati difesi in particolare dal mondo cattolico.

    Come si sono comportati gli evangelici? E’ difficile dirlo con precisione (ndr: ci credo, ogni pastore ha detto la sua e c'è chi ha detto che non esistono prove nella Scrittura). A pelle, però, l’impressione è che il dato italiano generale sia molto simile a quello relativo al mondo evangelico. Nel piccolo, l’evangelico medio (non) ha votato come i suoi concittadini. Forse, alcuni non hanno votato per sfiducia o disinteresse, molti altri perché convinti di difendere la vita da concezioni e pratiche che parevano minare le convinzioni tradizionali.

    E’ possibile fare qualche riflessione sugli scenari che potrebbero aprirsi sulla scia di questa vera o presunta convergenza tra evangelici e cattolici? Per farlo, è utile ricordare cosa sta accadendo negli Stati Uniti. Negli USA, il “movimento per la vita” è il viatico principale dell’impressionante riavvicinamento tra evangelici e cattolici che si è registrato negli ultimi anni. (ndr: Ma come "impressionante"??? invece di essere FELICE!!!ma più avanti capirete il perchè, sembra che abbiamo due Bibbie diverse...) L’apparente convergenza sui “valori della vita” ha acquisito un’importanza straordinaria. Sembra che lo statuto dell’embrione sia diventato più importante della dottrina della salvezza e che molti evangelici siano più attenti a difendere la “sacralità della vita” del principio cristiano del sola Scrittura. (ndr: avete capito il pensiero DIABOLICO? come dire: LA SALVEZZA E' SOLO PER CHI E' NATO E DIVENTERA' EVANGELICO E NON PER CHI DOVRA' NASCERE....SE NASCE BENE....SE NON NASCE AMEN!! ANTEPORRE LA BIBBIA ALLA SACRALITA' DELLA VITA UMANA E' SOLO UN PENSIERO DIABOLICO: IL VERBO SI E' FATTO CARNE, BAMBINO E NON LETTERA E NON SCRITTURA...). Il dialogo in corso (la serie “Evangelici e cattolici insieme”) dà per scontato che sul piano etico vi sia piena sintonia tra evangelici e cattolici e che rimangano delle divergenze su quello teologico, peraltro superabili con una dose di buona volontà ecumenica. Sul piano politico, questa coalizione morale ha sostenuto l’orientamento “neo-con” che è l’humus culturale dell’attuale amministrazione Bush.

    Ora, nel movimento che ha sostenuto l’astensione al referendum si sta cercando un collegamento col mondo “neo-con” americano. Già si preannunciano manifestazioni a livello nazionale per saldare i due gruppi sulla base dei presunti valori comuni a difesa della sacralità della vita (ndr: per questa persona la VITA NON E' SACRA FINO A QUANDO NON E' NATA...). L’idea è di trapiantare anche in Italia e in Europa la coalizione tra evangelici e cattolici che ha cambiato il volto dell’America. Riusciranno questi tentativi d’incoraggiare un fronte neo-conservatore guidato dai cattolici pro-vita ma aperto a tutti gli esponenti di altre confessioni che sposano il medesimo orientamento? Da quanto si è potuto leggere in queste settimane, molti evangelici italiani sono a loro agio con le posizioni cattoliche sulla “sacralità della vita”. Confondendo il principio biblico della dignità della vita con la difesa di una visione biologista della stessa, molti saranno attratti dall’ipotesi di “combattere” per la vita anche nel nostro Paese. (ndr: alt....fermi...confondendo??? avete forse letto un firerimento biblico fino ad oggi che dica CHE LA VITA NON E' SACRA DAL SUO CONCEPIMENTO? quindi NON dovremmo combattere per difendere la vita che deve nascere........ma si può combattere per difendere GLI ADULTI......e si può combattere per difendere la Bibbia......no comment!)



    Si possono fare alcune riflessioni critiche? Eccone due.



    Primo. Non è vero che l’evangelismo e il cattolicesimo abbiano la stessa base etica. Solo gli ingenui dal punto di vista teologico e culturale possono sostenere la piena sintonia (ndr: dunque avremmo DUE BIBBIE CHE CI DAREBBERO DUE VISIONI DIVERSE DELL'ETICA E DELLA MORALE....C'è SOLO UN PROBLEMA: L'ETICA E LA MORALE CATTOLICA HANNO 2000 ANNI DI STORIA, QUELLA EVANGELICA DI CUI PARLA QUESTO ILLUMINATO SIGNORE HA CIRCA DUE SECOLI E MENO DI STORIA, anzi solo 50 anni di storia giacchè neppure i protestanti storici sono arrivati a tanto tranne che in questi ultimi anni......Non siamo ingenui.il diavolo fa le pentole ma non i coperchi...). Purtroppo molti evangelici americani sembrano pensarlo. Lo penseranno anche gli italiani? La realtà è che se la teologia è diversa (e lo è in quanto è fondata su presupposti alternativi!), anche l’etica lo è allo stesso modo. La “sacralità della vita” può apparire biblica, ma è gravida di residuati idolatrici. L’etica biblica della vita è radicalmente diversa, anche se vi possono essere punti di avvicinamento, peraltro presenti anche nei confronti di altre concezioni della vita.
    (ndr: MA COME FA AD ESSERCI UNA TEOLOGIA DIVERSA SULLA MORALE E SULL'ETICA SE ABBIAMO UNA SOLA BIBBIA? e ristamo punto e a capo: con quale diritto INTERPRETANO LA BIBBIA A SECONDA DELLE MODE? )

    Secondo. Sul versante dell’etica, è ormai chiaro che il cattolicesimo spinge per inglobare l’evangelismo conservatore (ndr: si tranquillizzi....abbiamo prima di che pensare alle cose di "casa nostra"....). Con i protestanti storici “intellettuali”, il cattolicesimo dialoga su questioni teologiche (vedi la “Dichiarazione congiunta” coi luterani sulla giustificazione del 1999), riuscendo a farsi riconoscere come fratello maggiore. Con gli evangelicali (più sprovveduti sul piano teologico), si muove per avvolgerli nelle briglie dell’etica della “sacralità della vita”. Il risultato è che il cattolicesimo mira ad espandere la propria cattolicità e a ribadire la sua centralità. I metodi sono diversi, ma l’obbiettivo è lo stesso. Cadranno gli evangelicali nel tranello? Negli USA, pare di sì. E in Italia? Sarà l’embrione la pietra d’inciampo che farà assopire la carica alternativa dell’evangelismo per farla rientrare nell’abbraccio cattolico?
    (ndr: ebbene si....... la PIETRA D'INCIAMPO POTREBBE ESSERE UNO STUPIDO AMMASSO DI CELLULE UMANE CHIAMATE EMBRIONE........peccato che contenga già il DNA di una PERSONA AMATA DA DIO E DA DIO CHIAMATA PER NOME PRIMA ANCORA DI NASCERE.....ma se questo signore si preoccupa più delle divisioni anzichè ricercare IL VALORE DELL'UNITA' ALMENTO CONTRO UN MONDO SCRISTIANIZZATO ci credo che continuerà a vedere tutto NERO..nero come le tenebre che lo avvolgono.....)


    Leonardo De Chirico

    Centro studi di etica e bioetica – Padova
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  6. #6
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Leggiamo ora UN COMMENTO FAVOREVOLE ALLA SOLUZIONE DA NOI SCELTA (anche se votava 4 no) di quest'altro pastore Pentecostale....... accostate i due testi questo e quello di prima e noterete che differenza c'è........Fra le parentesi con la sigla NDR è il mio commento......

    SPECIALE REFERENDUM - Il pastore Lirio Porrello: La ricerca scientifica va fatta, ma non sugli embrioni (ndr:SENZA VOLERLO, QUESTO PASTORE HA SPIEGATO ESATTAMENTE LE MOTIVAZIONI CHE HANNO MOSSO I CATTOLICI PER L'ASTENSIONE.......)

    [ICN-News 12/06/05, 15:20]In un'intervista rilasciata ad ICN-News sui referendum, Lirio Porrello, pastore de La Parola della Grazia di Palermo, la chiesa pentecostale più numerosa d'Italia ha dichiarato che la sua "preoccupazione più grande è il pericolo che si possa giungere ad una scelta etica, dove ognuno può fare quello che vuole sentendosi un pò il padrone di tutto". "Come credente, ha detto Porrello, riconosco che c'è un solo Dio, creatore e Signore, che abbiamo una sola vita, che la vita va rispettata, perché è un dono di Dio e non va manipolata in nessunb modo e non si può usare la vita a proprio vantaggio. Se lo facessimo, con un adulto parleremmo di prevaricazione; se succede tra due persone adulte, nessuno sarebbe d'accordo. E perché si può usare invece uno che non si può difendere, un embrione, per scopi che possono sembrare buoni, quando in realtà si sacrifiano delle vite per poter aiutare qualcun altro?"

    Quindi, qual è la preoccupazione maggiore per te di fronte alla scelta referendaria?


    Per intanto è già preoccupante che ci siano delle leggi permissive. Ci si dimentica, ad esempio, che c'è una legge che consente di abortire se lo si vuole. Quindi, qualcuno può decidere della vita di un'altra persona e lo stato lo garantisce. Quindi pe me si tratta addirittura di andare può a fondo della questione referendaria; dobbiamo fare un passo indietro. Questi questi referendari aprono delle discussioni molto forti dal punto di vista teologico. L'essere umano, per me, al momento della fecondazione, è già un essere umano; se quindi decidiamo d'interrompere stiamo facendo qualcosa che non va fatta.


    Di questo parlrerei più in là. Intanto m'interessa sapere se per il credente debba porsi il problema di avere un riferimento bibliico o se può basarsi sulle proprie convinzioni.


    Se partiamo dall'idea che la vita è un dono di Dio, allora non si può far dire a Lui qualcosa di diverso. Il problema qui è che prevale la propria idea politica sulla Scrittura.


    Siamo più precisi: secondo te abbiamo abbastanza affermazioni bibliche che possano convalidare una scelta?


    Se posso esprimere il mio pensiero sul voto... per me la Scrittua è più che sufficiente (ndr: faccio osservare che un altro pastore evangelico sosteneva che le prove non ci sono e diceva: Se non troviamo un sicuro riferimento nelle Scritture. Invece come leggiamo le Scritture PARLANO sembra sparito da alcune Bibbie evangeliche il Salmo 21 e il salmo 138...). Il problema di fondo qui è che l'uomo si reputa padorne di tutto. Io non credo che Dio consenta questo all'uomo. Dio ha dato all'uomo potere sulla terra, ma non gli ha dato potere sugli altri esseri umani; gli ha detto "Domina sulla terra, domina sugli animali". Quindi l'uomo non può usare potere sugli altri esseri umani per i suoi obiettivi, per i suoi scopi umani. L'uomo deve rispettare i suoi limiti.


    Rita Levi Montalcini dice che l'embrione è solo un ammasso di cellule.


    Ed io non sono d'accordo su questo. Anche lei è stata un ammasso di cellule. Se l'avessero ammazzata ci sarebbe oggi? In quell'ammasso di cellule c'è la potenzialità di diventare essere umano. Io non sono d'accordo di chiamarlo un ammasso di cellule perché c'è un progetto preciso, c'è un DNA che stabilisce già dove andrà a finire.


    Come voterà la chiesa evangelica secondo te?


    Non lo so; so che la legge che dà una grande permissività è molto pericolosa. Quindi io penso che bisognerebbe votare quattro NO. (ndr: ABBIAMO FATTO MEGLIO..ABBIAMO FATTO FALLIRE QUESTO SCEMPIO )


    Fecondazione eterologa. Qual è la tua posizione?

    Io credo che ognuno ha il diritto di sapere chi è suo padre, chi è sua madre. Per me è consigliabile l'adozione (ndr: E' QUANTO SUGGERISCE LA CHIESA CATTOLICA).


    Un fronte compatto, vigoroso sul NO significherebbe anche un limite alla ricerca scientifica.


    Io credo che la ricerca scientifica vada fatta, ma non sugli embrioni. Si può farla sulle cellule embrionali però tratte dal cordone ombelicale.


    ******************

    Fraternamente Caterina
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

 

 

Discussioni Simili

  1. REFERENDUM PER L'ABOLIZIONE DEI PRIVILEGI DEI POLITICI ITALIANI
    Di Andreone nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 23-06-11, 09:18
  2. Luterani italiani aprono alle coppie gay
    Di anarchico_dissacratore nel forum Laici e Laicità
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 28-04-10, 21:33
  3. Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 15-09-05, 02:35
  4. Il 45 per cento degli italiani voterebbe sì al referendum
    Di Roderigo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 18-05-03, 20:42
  5. La metà degli italiani non sa che ci sarà il referendum
    Di brunik nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-05-03, 13:16

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226