User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 47
  1. #1
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Laicità dello Stato, ma fino a qual punto?

    Obiezioni del dopo-referendum
    Solidarietà con tutti. E il concepito?


    Paolo Nepi

    www.avvenire.it

    Se nessuno ha voglia di trionfalismi, qualcuno tuttavia straparla. Il dopo-referendum insomma fa riflettere.
    Colpisce anzitutto il paradigma con cui tutti i sostenitori del sì commentano il risultato. Le cause starebbero in una inedita invadenza della Chiesa, protesa verso un nuovo oscurantismo etico e culturale.

    Si paventa una perdita di libertà e di diritti faticosamente acquisiti. L'astensione delle donne dal voto del 13 giugno, secondo Dacia Maraini, scrittrice dallo sguardo delicato e sensibile, sarebbe da ricondurre ad una strana forma di masochismo femminile, dettato dalla ricerca disperata di padri potenti e protettivi.

    Non si coglie, in queste letture, la percezione della crisi di quegli «ideali» moderni di emancipazione che spesso hanno perseguito un modello solo immaginario di umanità, lasciando l'individuo in compagnia della propria solitudine.


    Un secondo punto tocca il tema della laicità. I promotori dei referendum, prima, ma specialmente dopo il referendum, hanno accusato tutti gli altri di rappresentare una minaccia alla laicità dello Stato.

    Laicità che si pone tra i termini caratterizzanti il mondo moderno rispetto alla medievale Respublica Christiana. In quest'ultima era assente la parola, non però la nozione di laicità. La quale era rappresentata dalla dimensione della realtà terrestre rispetto a quella celeste.

    Nei tempi moderni la nozione si estende ed acquista un significato più ampio, designando inizialmente, con il venir meno dell'unità religiosa dell'Europa, il riconoscimento del pluralismo delle culture e delle fedi religiose. Viene successivamente codificata nel concetto di Stato laico, nel senso di aconfessionale, quale si sviluppa con l'affermarsi del pensiero e della prassi democratica.

    La laicità diviene allora anche specchio della coscienza popolare: delle sue certezze e dei suoi dubbi, dei suoi vizi e delle sue virtù, delle sue speranze e delle sue paure, senza esclusione di alcuno.

    Per capirci:

    non ci sono, all'interno di un corretto uso della laicità, verità da promuovere (quelle della scienza) ed altre da delimitare (quelle dell'etica e della religione).
    Ma se questa è la laicità, non si può non rilevare l'uso ideologico che se ne è fatto in occasione del referendum. Eppure, l'esperienza di questi ultimi anni, in merito alla legislazione su temi eticamente molto sensibili, conferma la necessità di non equivocare.

    Non è che la legge 194 sarebbe laica mentre la legge 40 sarebbe confessionale. Neanche la legge 40 rappresenta, sul piano legislativo, la perfetta traduzione del pensiero della Chiesa in materia. In entrambi i casi, si tratta di leggi varate da uno stato laico, al termine di un confronto laico condotto tra le diverse posizioni, con il raggiungimento di un punto di equilibrio ottenuto attraverso il democraticraticissimo criterio della maggioranza.


    Un cenno infine su sinistra ed etica.

    In questa circostanza è riemersa infatti una sinistra radicale che fa dei diritti, intesi soprattutto come diritti individuali, il punto di non ritorno della propria visione etica. I diritti della ricerca scientifica, del ricercatore, del medico, i diritti della donna, i diritti alla paternità e alla maternità…

    Ma è possibile che una cultura che si autodefinisce solidaristica, e si colloca a questo titolo a difesa dei più deboli, non percepisca che non ha tenuto quasi mai conto, nei propri ragionamenti, del concepito, di colui cioè che è più debole e si raccomanda fin dal suo inizio all'attenzione solidale di tutti, e non solo all'affetto di coloro che legittimamente, ma in certi casi anche ossessivamente, lo desiderano?

    *******************

    Rispondendo a chi aveva parlato di una troppo ingerenza della Chiesa a danno della laicità dello Stato, risponde il card. Ruini: "Dipende da cosa si intende per laicità dello Stato”, ha sottolineato il porporato “se con la parola laicità si intende estromissione delle religioni dalla sfera pubblica e civile, allora non possiamo essere d'accordo con il concetto di laicità”.

    “Se invece con laicità si intende libertà per tutti, e quindi anche per la Chiesa come per chiunque altro abbia qualcosa da proporre alla gente, allora siamo pienamente per la laicità, e la laicità non corre alcun pericolo", ha aggiunto.

    Per quanto riguarda le paure paventate dai referendari su una volontà di cavalcare l’onda degli esiti referendari per poi poter mettere mano alla legge sull'aborto, Ruini ha chiarito: "Non so chi si è inventato questa piccola favola sul nostro attuale o programmato intervento contro la legge 194”.

    “Noi certamente siamo contro l'aborto, ma non vogliamo modificare la legge (Ruini ha spiegato in secondo intervento che non è compito della Chiesa modificare le Leggi di uno Stato, ma che compito della Chiesa è dare un indirizzo moralmente ed eticamente valido per tutti gli uomini e le donne, nota mia). Auspicheremmo, soltanto, che nell'applicazione della legge si tenga conto il più possibile dell'importanza di favorire la vita", ha quindi concluso.

    ***********
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Obama for president
    Data Registrazione
    10 Apr 2003
    Località
    Venezia
    Messaggi
    29,096
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    vedi caterina certe cose di zapatero sono eccessive anche per me da alcuni punti vista cioè sono giuste ma vanno oltre quello che auspico, però penso che zap abbia ragione perchè voi cattolici siete abbastanza infidi e se vi si lascia un dito vi prendete tutta la mano, quindi meglio affondare.

    qui dopo il referendum sull'aborto siamo andati a un compromesso e a distanza di anni si è pagato.

    dopo quando vedo questi fantomatici psicologi cattolici uno pensa

    http://www.elpais.es/articulo.html?d...chor=elpporsoc

  3. #3
    Obama for president
    Data Registrazione
    10 Apr 2003
    Località
    Venezia
    Messaggi
    29,096
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    pensavo fosse uno dei soliti imbroglioni la dott.sa tirone delle diete

  4. #4
    Radicalpignolo
    Data Registrazione
    16 Apr 2004
    Località
    www.radicalweb.it
    Messaggi
    18,344
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by benfy
    pensavo fosse uno dei soliti imbroglioni la dott.sa tirone delle diete


    Bello questo thread... Ci sono dentro forse i due concetti che più mi fanno schifo in assoluto.. Laicità e stato.
    Molti di voi avranno potuto leggere che ai referendum , differentemente da tutti voi, ho votato si. Ho cercato altrove di spiegare le mie motivazioni, le ragioni di una scelta sofferta e comunque netta.
    Ma di certo non ho votato si perchè sono per stato laico. Anzi..
    Sono contro lo stato, sono contro la laicità, sono contro il relativismo etico e per l'individualismo metodologico più puro.
    Mi ritrovo ad essere cittadino o servo di uno stato al quale non ho di certo aderito liberamente. Se avessi potuto, avrei scelto di vivere in una Città cristiana, basata sulla ragione naturale e sul rispetto dell'uomo, laddove per uomo si intende l'essere umano dal concepimento alla morte naturale. Ma sono nato in questa odiata repubblica socialista, e allora il mio individualismo, su temi così importanti mi ha costretto ad andare drammaticamente contro la mia volontà e contro il mio concetto di vita per dare la possibilità anche agli altri, diversi da me, di fare scelte libere. Forse ho esagerato in magnanimità, volendo regalare spazi di libertà a soggetti che volentieri mi negherebbero la libertà di essere cristiano. Ma, se così è stato, credetemi ragazzi, l' ho fatto in buona fede, e mi dispiace in ogni caso di non essere stato dalla vostra parte, così come avrei voluto e forse dovuto. Ho anteposto la libertà altrui alle mie idee, e Dio solo sa quanto mi è costato.
    In qualche modo l'ho anteposta anche al mio Dio e di questo mi vergogno. Ma l'esperienza mi è servita e mi ha fatto capire un mondo di cose su di me e su come ragionino gli italiani.
    La laicità, amici cari, è una grandissima bufala. La laicità si basa su uno stupido presupposto di fondo: afferma che tutte le idee hanno pari dignità e che non ne esiste una migliore delle altre o sicuramente giusta. Direte voi, perfetto così .. Ma allora anche quest'idea, per cui tutte le idee hanno pari dignità, non è infallibile . Anche questa è un'idea come le altre, fallibile e legittimamente contrastabile. Nessuno mi può imporre di aderirvi: nessuno mi può dire che la laicità è migliore della confessionalità dello stato, perchè costui cadrebbe in un'intollerabile contraddizione.
    La laicità non vuole essere aconfessionale: vuole imporre la confessione del nichilismo più assoluto e il relativismo etico. Vuole imporre la religione dell'assenza di valori, il caos delle idee.
    Non è vero che tutte le idee sono uguali: ce ne sono di giuste e di sbagliate. Ce ne sono di umane e disumane.
    Il pensiero debole è una minaccia: a furia di pensare debolmente, prima o poi si arriverà a non pensare più.
    La debolezza mi può anche piacere, ma non in campo etico. Ho capito che in etica serve forza e fede nelle proprie sacre e tutt'altro che relative idee, quella fede che probabilmente mi è mancata qualche giorno fà, ma che cercherò di recuperare.


    Saluti paleolibertari LIBERAMENTE

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    11 May 2005
    Località
    Genova
    Messaggi
    2,968
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    possiamo torturarlo liberamente???

  6. #6
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se siete democratici, basta che lo voglia il 50% +1.

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    11 May 2005
    Località
    Genova
    Messaggi
    2,968
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by ARI6
    Se siete democratici, basta che lo voglia il 50% +1.
    secondo me il quorum qui nn serve...arriveremmo facilmente all'unanimità!!!!!

  8. #8
    Radicalpignolo
    Data Registrazione
    16 Apr 2004
    Località
    www.radicalweb.it
    Messaggi
    18,344
    Inserzioni Blog
    5
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by ARI6
    Se siete democratici, basta che lo voglia il 50% +1.
    Speriamo non raggiungano il quorum

  9. #9
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by MiladyN
    secondo me il quorum qui nn serve...arriveremmo facilmente all'unanimità!!!!!
    Io voto contro

  10. #10
    più unico che raro
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,609
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by LIBERAMENTE

    La laicità ...vuole imporre la religione dell'assenza di valori, il caos delle idee.
    la laicità non vuole imporre un bel niente

 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. La destra e la laicita' dello stato
    Di Metapapero nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-05-09, 17:54
  2. Matrimonio e laicità dello stato
    Di teuthonic nel forum Conservatorismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-06-07, 13:16
  3. laicita' dello stato
    Di aussiebloke (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 09-03-06, 09:48
  4. Laicità dello stato
    Di ragazzosemplice nel forum Cattolici
    Risposte: 182
    Ultimo Messaggio: 19-10-05, 20:31
  5. La laicità dello stato in Francia....
    Di T34 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 13-12-03, 02:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226