User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Lefevriano in attesa
    Data Registrazione
    02 Jun 2005
    Messaggi
    619
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    oui, la Maria di Tinos ha anche una curiosa leggenda. Se Poliedrico desidera raccontarla, sarebbe bello: io lo farei ma non so se è giusta la mia versione
    †Extra Ecclesia nulla salus†

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    memoria storica
    Data Registrazione
    17 Feb 2005
    Messaggi
    2,680
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    e... tu fai, al massimo ti correggerà

  3. #3
    Christus Alpha et Omega
    Data Registrazione
    09 Sep 2003
    Località
    La città di Dionisio e di Damaris
    Messaggi
    134
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Hindefuns63
    oui, la Maria di Tinos ha anche una curiosa leggenda. Se Poliedrico desidera raccontarla, sarebbe bello: io lo farei ma non so se è giusta la mia versione
    Beh, secondo la leggenda, nel 1822, una santa religiosa, di nome Pelaghìa, del monastero ortodosso di Kechrovùnio, fu favorita da parecchie visioni della Santa Vergine, che le indicava di parlare col vescovo Gabriele e con le autorità dell'isola perché vi facessero degli scavi un una chiesa in rovina allo scopo di trovarvi una sua icona.

    I lavori di ricerca iniziarono immediatamente fra l'entusiasmo di tutta la popolazione; nel settembre 1822 e il 1° gennaio 1823 fu posta la prima pietra di una chiesa consacrata alla Zoodòcho Pighì, cioè alla Sorgente che dona la vita. Finalmente il 30 gennaio 1823 fu scoperta in due pezzi l'icona dell'Annunciazione: l'arcangelo Gabriele offre a Maria con la mano sinistra un giglio a tre fiori e tende la mano destra verso il cielo; la Vergine in ginocchio con la mano destra sul petto distende la sinistra in basso lungo il corpo.

    In tutta l'isola vi fu una grande esplosione di gioia. Numerosi fedeli, il vescovo, il clero e le autorità civili accorsero a venerare l'immagine e si verificarono guarigioni prodigiose di mali incurabili e di cecità totale.

    I competenti in storia ecclesiastica rivelarono che la sacra icona apparteneva ad una chiesa bizantina distrutta nel X secolo dai Turchi, per cui tutti i presenti si meravigliarono nel constatare che per più di 850 anni l'icona era restata sepolta nel suolo e né la terra né l'umidità l'avevano minimamente alterata. Dopo la scoperta fu decisa la costruzione d'una grande chiesa a fianco della cappella di Zoodòcho Pighì, utilizzando marmi e colonne degli antichi templi di Delos e del tempio di Nettuno di Tinos.

    Il santuario fu terminato nel 1830 e, dopo averlo arricchito nel suo interno d'oro e di pietre preziose, vi si pose la santa icona. Nel 1835, un decreto reale lo dichiarò: Pellegrinaggio di tutti gli ortodossi, mentre i cattolici l'hanno chiamato la "Lourdes dell'Egeo" per la sua ideale somiglianza alla spiritualità caratteristica del santuario dei Pirenei: penitenza, conversione, riconciliazione, fiducia e speranza nell'intercessione della Vergine Maria per tanti afflitti e malati.

    Nel 1972, un altro decreto reale ha definito l'isola di Tinos "Isola Sacra" in onore della sua icona miracolosa. Il santuario è una candida mole, circondato da vasti locali per l'accoglienza di pellegrini e da una doppia scalinata; domina col suo campanile il capoluogo che si estende ad anfiteatro su una tranquilla baia.

    Nell'interno, verso il centro, si erge il trono dell'Evanghelìstria, un ricco tabernacolo mar_moreo, che contiene l'icona della Vergine Annunziata quasi completamente coperta di gioielli tanto che appena se ne può distinguere il sacro volto.

    Vi si accede direttamente per un viale spazioso asfaltato che, in ricorrenze solenni, diventa il teatro di scene particolarmente commoventi: giovani che salgono, trascinandosi ginocchioni; adulti in tuniche nere per sciogliere un voto; malati distesi sui loro lettini, all'ora della processione, perché la sacra effigie si posi sui loro corpi; pellegrini che le indirizzano ad alta voce invocazioni e suppliche.

    Nell'interno il pellegrino anche più superficiale si sente commosso, quasi suggestionato dall'atmosfera di fede che vi si respira: ex voto di ogni genere, specialmente navi in miniatura, sono appesi dovunque; candele e lumi ad olio risplendono in ogni angolo; fedeli a piedi nudi che versano dell'olio profumato o fanno delle incensazioni davanti all'edicola sacra.

    Sull'isola è presente anche un santuario cattolico, Nostra Signora di Brysi.

    Cordialità
    Canterò per sempre le meraviglie del Signore

  4. #4
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mi sono permesso di separare il 3d in quanto era O.T. e per dare più visibilità alla leggenda che poliedrico ci ha raccontato.

    Grazie!

  5. #5
    Christus Alpha et Omega
    Data Registrazione
    09 Sep 2003
    Località
    La città di Dionisio e di Damaris
    Messaggi
    134
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ringrazio Thomas per la maggior visibilità sulla Madonna di Tinos,
    meta di continuo pellegrinaggio degli ortodossi e dei cattolici greci!

    Ecco uno scorcio della chiesa principale

    Canterò per sempre le meraviglie del Signore

  6. #6
    Christus Alpha et Omega
    Data Registrazione
    09 Sep 2003
    Località
    La città di Dionisio e di Damaris
    Messaggi
    134
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Canterò per sempre le meraviglie del Signore

  7. #7
    memoria storica
    Data Registrazione
    17 Feb 2005
    Messaggi
    2,680
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by poliedrico
    Ecco uno scorcio della chiesa principale

    bè, però architettonicamente sembra una stazione delle Ferrovie Nord!

 

 

Discussioni Simili

  1. La leggenda di WdM.
    Di Willy di MC nel forum Fondoscala
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 16-11-08, 22:25
  2. Giovanna Maria Cherchi: Deus ti salvet Maria davanti al Papa.
    Di merello nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10-09-08, 00:36
  3. Potere Verginizzante Di Maria Santisima Per Maria Valtorta
    Di luigi maria op (POL) nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 20-06-08, 02:15
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-09-06, 18:45
  5. La Leggenda di Atlantide
    Di ISKANDER nel forum Destra Radicale
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 27-08-06, 11:45

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226