User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
  1. #1
    Ministrare non Ministrari
    Data Registrazione
    26 Sep 2004
    Località
    Non mortui laudabunt te Domine: neque omnes qui descendunt in infernum. Sed nos qui vivimus, benedicimus Domino, ex hoc nunc et usque in sæculum.
    Messaggi
    868
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    TELEGRAMMA DI CORDOGLIO DEL SANTO PADRE PER LE VITTIME DEGLI ATTENTATI TERRORISTICI A LONDRA , 07.07.2005

    (da http://212.77.1.245/news_services/bu...=16769&lang=it)
    TELEGRAMMA DI CORDOGLIO DEL SANTO PADRE PER LE VITTIME DEGLI ATTENTATI TERRORISTICI A LONDRA

    Pubblichiamo di seguito il telegramma di cordoglio del Santo Padre Benedetto XVI per le vittime degli attentati terroristici di questa mattina a Londra, fatto pervenire all’Arcivescovo di Westminster, Em.mo Card. Cormac Murphy O’Connor, tramite il Cardinale Angelo Sodano, Segretario di Stato:

    TELEGRAMMA DEL SANTO PADRE

    TO HIS EMINENCE CARDINAL CORMAC MURPHY O’CONNOR
    ARCHBISHOP OF WESTMINSTER

    DEEPLY SADDENED BY THE NEWS OF THE TERRORIST ATTACKS IN CENTRAL LONDON THE HOLY FATHER OFFERS FERVENT PRAYERS FOR THE VICTIMS AND FOR ALL THOSE WHO MOURN. WHILE HE DEPLORES THESE BARBARIC ACTS AGAINST HUMANITY HE ASKS YOU TO CONVEY TO THE FAMILIES OF THE INJURED HIS SPIRITUAL CLOSENESS AT THIS TIME OF GRIEF. UPON THE PEOPLE OF GREAT BRITAIN HE INVOKES THE CONSOLATION THAT ONLY GOD CAN GIVE IN SUCH CIRCUMSTANCES.

    CARDINAL ANGELO SODANO
    SECRETARY OF STATE

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ATTENTATO A LONDRA: DICHIARAZIONE DEI VESCOVI ITALIANI


    "Di fronte agli attacchi terroristici che questa mattina hanno devastato alcune zone della città di Londra la Chiesa italiana esprime profondo dolore e vivo cordoglio ai familiari delle vittime e vicinanza ai numerosissimi feriti. Queste azioni disumane, prive di ogni giustificazione, che oggi feriscono il popolo della Gran Bretagna, colpiscono anche l’intera umanità e costituiscono un pericoloso attentato alla civiltà. Le comunità ecclesiali sono invitate ad unirsi nella preghiera al Santo Padre per "invocare la consolazione che solo Dio può dare in tali circostanze" e ad operare affinché, malgrado tutto, crescano tra gli uomini vincoli di solidarietà, giustizia e pace, in grado di liberare l’umanità da simili barbare e aberranti manifestazioni di violenza". Questo il testo integrale della dichiarazione della presidenza della Cei, diffuso nel pomeriggio di oggi, sull’attacco a Londra. Sempre nel pomeriggio, il capo della polizia londinese, nel corso di una conferenza stampa, ha fornito i numeri di un primo bilancio degli attentati: 33 le vittime, 4 le esplosioni, 45 persone ferite in modo grave, 300 ferite lievemente. Non si ha ancora notizia delle vittime del bus esploso. Non c'è stata alcuna rivendicazione né avviso degli attentati.


    Agenzia Sir

  3. #3
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ATTENTATO A LONDRA: CARD. MURPHY O’CONNOR, "DOMANI A WESTMINSTER MESSA DI SUFFRAGIO"


    "Sono orrendamente sconcertato dalle notizie di questo attacco a gente innocente. Sto tornando da Roma con un messaggio di Benedetto XVI in cui esprime preghiera e vicinanza a tutti le persone colpite". Sono le prime parole del card. Murphy O’Connor, primate della Chiesa cattolica di Inghilterra e Galles, dopo la strage, oggi, di Londra ad opera di terroristi. "Preghiamo per tutti quelli che stanno soffrendo per questa atrocità e domani sera (17.30 locali), nella cattedrale di Westminster celebreremo una messa per tutte le vittime ed i loro familiari" ha concluso il cardinale.


    Agenzia Sir

  4. #4
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ATTENTATO A LONDRA: ARCIVESCOVO DI CANTERBURY "HO PARLATO CON I MUSULMANI, SIAMO TUTTI UNITI NEL CONDANNARE IL TERRORISMO"


    "Subito dopo quanto è successo, ho passato la mattinata con colleghi musulmani e amici del West Yorkshire ed eravamo tutti uniti nel condannare questo male e nel condividere sentimenti di affetto e vicinanza con coloro che ne sono stati colpiti in qualche modo. Questa solidarietà e questo comune sentire è vitale per tutti noi in questo tempo di dolore, sofferenza e rabbia". Lo ha detto l’arcivescovo di Canterbury, capo della Comunione anglicana, Rowan Williams, esprimendo - a margine di un incontro interreligioso - "orrore e profondo dolore". "I raccapriccianti eventi di Londra questa mattina – ha detto l’arcivescovo – ci hanno scioccato tutti. Per questo voglio prima di tutto estendere la mia personale vicinanza e condoglianza a chiunque stia soffrendo in questo momento". L’arcivescovo ha quindi lanciato un appello ai leader religiosi: "Noi come comunità di fede dobbiamo continuare a lavorare insieme per il benessere della nostra nazionale e per una comprensione condivisa della vita alla quale Dio ci ha chiamati".

    Agenzia Sir

  5. #5
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ATTENTATO A LONDRA: SI PREGA NELLA ST. PAUL CATHEDRAL. DA QUESTA MATTINA CHIESE APERTE PER DARE RIFUGIO E AIUTO


    Anche gli anglicani si ritrovano in preghiera. La centralissima cattedrale di St. Paul - chiusa alle visite – è rimasta aperta tutto il pomeriggio (fino alle 17, ore locale) per permettere solo preghiere private. Alle 16, sono stati recitati i vespri. Erano invitate a partecipare "persone di fede e di buona volontà". La cerimonia è stata presieduta dal vescovo di Londra, Richard Chartres.
    "E’ un giorno triste per Londra – ha detto -. I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno ai feriti, a coloro che hanno perso un loro caro e alle forze di emergenza che hanno risposto con immediatezza all’urgenza". Il vescovo Chartres ha poi spiegato in un comunicato che "il clero londinese si è affiancato ai servizi di emergenza fin da questa mattina presto e le chiese sono state chiuse nelle aree colpite e sono state aperte per dare rifugio, aiuto e preghiere".


    Agenzia Sir

  6. #6
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ATTENTATO A LONDRA: LA SOLIDARIETÀ DEI VESCOVI TEDESCHI


    In un telegramma inviato al card. Murphy O’Connor, il card. Karl Lehmann, presidente della Conferenza episcopale tedesca, dichiara: "Abbiamo appreso con turbamento e tristezza le notizie sui criminosi attentati terroristici a Londra. La nostra profonda partecipazione va alle vittime innocenti di questa violenza indicibile ed inumana. I vescovi tedeschi e tutti i fedeli assicurano a Lei e a tutte le persone del Suo Paese la nostra presenza e solidarietà. Voglia Dio donare forza in queste difficili ore a Lei e soprattutto ai familiari delle vittime".

    Agenzia Sir

  7. #7
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ATTENTATO A LONDRA: CARD.O’BRIEN (SCOZIA) SCRIVE A BLAIR E VESCOVI INGLESI


    "Profonda vicinanza a tutti coloro che sono stati colpiti da questi spaventosi attacchi terroristici con la promessa delle nostre preghiere e pensieri in questo momento traumatico. Come qualsiasi altra persona sono profondamente scioccato dalle scene di violenza, panico e confusione che sono oggi sotto i nostri occhi". Sono le parole del cardinale Keith Patrick O’Brien, arcivescovo di St Andrews ed Edinburgo e presidente della Conferenza episcopale scozzese, appena appresa la notizia degli attentati terroristici a Londra. In questi giorni la Chiesa cattolica scozzese è stata tra i protagonisti delle mobilitazioni pacifiche della società civile in vista dell’incontro dei G8 a Gleneagles. Il card. O’Brien ha anche scritto al primo ministro Tony Blair e al cardinale Cormac Murphy O’Connor, presidente della Conferenza episcopale di Inghilterra e Galles, per assicurare il sostegno e la vicinanza della Chiesa scozzese. A Blair il cardinale O’Brien dice di "pregare per chi è morto nel vile attacco terrorista": "Uniamo i nostri pensieri a coloro che hanno sofferto e agli innocenti coinvolti in questi eventi, che hanno tutto il nostro sostegno, e diamo lo stesso sostegno a coloro che rappresentano la legge e l’ordine nella nostra comunità". Al cardinale Murphy O’Connor si rivolge invece ricordando che "meno di una settimana fa avevano marciato insieme nella manifestazione pacifica ‘Make poverty history’, alla vigilia dell’attuale meeting dei G8 in Scozia": "Ora i londinesi hanno subito un vile attacco terrorista. Le mie preghiere e la mia vicinanza sono con voi e con la vostra gente, specialmente coloro che stanno soffrendo in qualsiasi modo".


    Agenzia Sir

  8. #8
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Le reazioni della chiesa

    Benedetto XVI: «Atti barbarici contro l'umanità»



    di Salvatore Mazza




    Sgomento, dolore, solidarietà. E l’invocazione alla «consolazione che solo Dio può dare in circostanze così dure» davanti a questi «atti barbarici contro l’umanità». Benedetto XVI ha voluto esprimere tutti i suoi sentimenti nel telegramma inviato, a firma del cardinale Segretario di Stato Angelo Sodano a poche ore dagli attentati che hanno sconvolto Londra, all’arcivescovo di Westminster cardinale Cormac Murphy-O’Connor. «Profondamente addolorato – si legge nel testo del telegramma – dalle notizie degli attacchi terroristici nel centro di Londra, il Santo Padre offre ferventi preghiere per le vittime e per tutti coloro che stanno soffrendo. Mentre deplora questi atti barbari contro l’umanità chiede di porgere alle famiglie di coloro che sono stati colpiti la sua spirituale vicinanza in questo momento di dolore. Sul popolo della Gran Bretagna invoca la consolazione che solo Dio può donare in queste circostanze».

    Più tardi, intervistato dal Tg5, lo stesso cardinale Sodano ha spiegato come «ovviamente anche il Santo Padre ha appreso questa dolorosa notizia con profonda tristezza, come tutti noi qui in Vaticano. Subito il Papa ha inviato un telegramma di condoglianze per le tante vittime, incaricando il cardinale Murphy O’Connor, l’arcivescovo di Westminster in Londra, di trasmettere alle famiglie la sua partecipazione in quest’ora di prova». Tuttavia, ha messo in evidenza il Segretario di Stato vaticano «ciò che più preoccupa tutti noi cattolici, e anche noi qui nella Santa Sede, è questo momento di odio che è alla base di questi eccidi, che è alla base di questi efferati delitti». E, rispondendo alla domanda se la risposta adeguata a questi eventi tragici sia "la parola o l’uso delle armi", Sodano ha osservato che «gli stati hanno dei doveri specifici di difesa dei loro cittadini. Noi come uomini di Chiesa abbiamo il dovere di ricordare la via del dialogo, la via dell’intesa e poi la via dell’incontro, perché nel cuore umano c’è in tutti l’aspirazione al bene.

    Certo – ha scandito ancora il porporato – dobbiamo poi lavorare oltre che pregare». Infatti «il Vangelo cristiano è un Vangelo di pace e non ci stancheremo mai nonostante le sconfitte dei momenti dolorosi di annunciare al mondo questo Vangelo». E «di qui, anche da Roma, dalle rive del Tevere – ha quindi detto Sodano – rivolgiamo questo appello ai tanti uomini di buona volontà che ci sono in tutte le religioni. Nel nome dello stesso Padre che è nei cieli dobbiamo terminare questo scontro di civiltà, dobbiamo inaugurare un’era nuova per la nostra umanità. Siamo tutti fratelli nel nome dello stesso Padre che sta nei cieli, e quest’odio deve terminare». Di «attentato alla civiltà» ha parlato anche la Conferenza episcopale italiana, che in un comunicato della presidenza sottolinea come «di fronte agli attacchi terroristici che questa mattina hanno devastato alcune zone della città di Londra, la Chiesa italiana esprime profondo dolore e vivo cordoglio ai familiari delle vittime e vicinanza ai numerosissimi feriti». Si tratta di «azioni disumane» e «prive di ogni giustificazione», che «oggi feriscono il popolo della Gran Bretagna» ma, insieme, «colpiscono anche l’intera umanità e costituiscono un pericoloso attentato alla civiltà».

    Per questo «le comunità ecclesiali sono invitate a unirsi nella preghiera al Santo Padre per "invocare la consolazione – si legge ancora nel comunicato, con la citazione di quanto scritto da Benedetto XVI nel suo telegramma al cardinale Murphy-O’Connor – che solo Dio può dare in tali circostanze", e a operare affinché, malgrado tutto, crescano tra gli uomini vincoli di solidarietà, giustizia e pace, in grado di liberare l’umanità da simili barbare e aberranti manifestazioni di violenza». Analogo il cordoglio espresso dal Vicariato di Roma, dove domenica prossima in tutte le chiese si pregherà per le vittime degli attentati.


    Avvenire - 8 luglio 2005

  9. #9
    memoria storica
    Data Registrazione
    17 Feb 2005
    Messaggi
    2,680
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    8 Luglio 2005
    Vescovo di Baghdad: “Londra non si pieghi al terrorismo nascosto nelle nostre case"

    Mons. Wardouni, vescovo ausiliare della capitale irachena, confida ad AsiaNews: “Conosciamo la molla psicologica del terrorismo, ma l’Occidente deve reagire usando la cooperazione internazionale”. Vescovo di Mosul alle vittime: "Vi siamo vicini, viviamo ogni giorno ciò che avete vissuto ieri".

    Baghdad (AsiaNews) – Monsignor Shlemon Warduni, vescovo ausiliare dei caldei di Baghdad, si unisce alle voci che in tutto il mondo condannano gli attentati che hanno colpito ieri Londra. “In profondità noi, come Chiesa e come cristiani – ha detto in un’intervista ad AsiaNews - condanniamo con tutte le nostre forze questi atti terroristici”.

    “L’esperienza diretta dell’Iraq e della sua popolazione esposta ogni giorno al terrorismo – dice – fa sì che nessuno possa gioire della presenza di terroristi in alcuna parte del mondo”. “E’ troppo presente nelle nostre vite il male rappresentato dal terrorismo – spiega – e questo è il peggiore male, perchè fatto contro gli innocenti, contro una popolazione che cerca solo di vivere una vita ordinaria”.

    L’invito che mons. Warduni rivolge al mondo è quello di “non solo condannare ma di cooperare affinché il terrorismo non aumenti e vengano scoperti i responsabili”. “Tutte le nazioni – sottolinea - si devono impegnare per scoprire queste persone, questi vermi che rappresentano una malattia pericolosa per tutto il mondo, come ha dimostrato il rapimento e, forse, l’uccisione di Ihab al Sharif, l’ambasciatore egiziano qui a Baghdad”.

    Gli attacchi di Londra non devono piegare la popolazione: “Noi siamo tristemente a conoscenza della molla psicologica del terrorismo. Uscendo da casa, non siamo sicuri di rientrarci sani e salvi, ma non per questo possiamo arrenderci supinamente alle minacce”. “Come comunità cristiana – aggiunge – possiamo fare ben poco a livello pratico, perché non abbiamo molte forze, ma siamo sempre pronti a pregare affinché il Signore dia luce a tutto il mondo”.

    Per reagire l’Occidente deve capire che il terrorismo è “come un ladro nascosto nella propria casa e molto difficile da scoprire”. “L’unica strada per combattere efficacemente il terrorismo – continua - è la buona volontà e la cooperazione, interna agli Stati ed internazionale. Non vi è bisogno di usare la forza militare in maniera sbagliata, basta usare la cooperazione ed il dialogo interno per fermare questa gente”.

    La cooperazione non riesce a fermare gli attacchi iracheni “perché si ha quasi l’impressione che in Iraq il terrorismo sia stato importato”. “Abbiamo molta paura – conclude il prelato - e dobbiamo parlare con cautela perché le nostre frontiere sono quasi aperte a tutti. Ma preghiamo per la luce del Signore”.

    Da Mosul, teatro di attentati quotidiani, esprime solidarietà e comprensione anche l’arcivescovo Paulos Faraj Rahho, che ad AsiaNews dice: “Mi sento molto vicino a queste persone e capisco in maniera profonda le sensazioni che provano perché ciò che loro hanno subito ieri si ripete purtroppo qui da noi ogni giorno”. Mons. Rahho definisce inoltre questi terribili atti “un monito ed una chiamata a coloro che guidano le nazioni di tutto il mondo, affinché rivedano la loro politica ed i loro interessi in modo da poter trovare nuove forme di collaborazione”.

    tartto da asianews.it

  10. #10
    memoria storica
    Data Registrazione
    17 Feb 2005
    Messaggi
    2,680
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    8 Luglio 2005
    A Beirut cristiani e musulmani condannano gli attentati di Londra
    di Youssef Hourany

    Beirut (AsiaNews) – Il Libano condanna in maniera unanime gli attentati che ieri hanno colpito la città di Londra e denuncia “l’alterazione dell’insegnamento dell’Islam, che rigetta la violenza in tutte le sue forme”.

    Il presidente libanese, generale Emile Lahoud, ha comunicato ieri in una nota ufficiale “la solidarietà del popolo libanese col dramma che sta vivendo la Gran Bretagna”. “Il Libano – ha scritto Lahoud nei telegrammi inviati al premier britannico Blair ed alla regina Elisabetta II - scosso anch'egli dal terrorismo comprende il dolore della Gran Bretagna e persegue la sua azione in seno alla comunità internazionale per posare le fondamenta di una pace mondiale basata sul rispetto del diritto dei popoli a vivere in pace e sicurezza”.

    Mohammad Hussein Fadlallah, guida spirituale sciita del Paese dei cedri, ha detto ad AsiaNews di “condannare gli attentati, che costituiscono crimini che nessuna religione saprebbe accettare”. “Si tratta – ha aggiunto – di una forma di barbarie rigettata in blocco dall’Islam, quali che siano i tentativi di alcuni di dargli un’impronta islamica”.

    Najib Mikati, presidente del governo uscente , ha condannato a sua volta l’atto terroristico che ha colpito dei civili ed ha dichiarato ad AsiaNews: “Noi stigmatizziamo il linguaggio della violenza alla quale ricorrono alcuni per regolare i conflitti. Questo metodo criminale non ha nulla dell’insegnamento religioso che predica la carità, la pace e il perdono”.

    Il deputato Abbas Hachem ha giudicato questi attacchi “di una barbarie cieca che colpiscono non solo la capitale britannica, ma l’umanità intera, e tentano di seminare il terrore ovunque nel mondo”. “Questo clima terrorista – ha aggiunto il deputato del Kesrouan-Jbeil – è assolutamente contrario ai nostri valori arabi e ai precetti dell’Islam ed è rifiutato da ciascun arabo e da ciascun musulmano”.

    Stessa reazione anche dallo sceicco Hassan Nasrallah, di Hezbollah, che ha denunciato “ogni atto che colpisce dei civili, che è in contraddizione con i principi umani, etici e religiosi”.

    tratto da asianews.it

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Solidarietà all'Aeronautica per la gravissima tragedia a Strasburgo
    Di FalcoConservatore nel forum Conservatorismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-10-08, 15:51
  2. Londra :solidarieta' con il Libano
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-07-06, 12:15
  3. Tragedia a Londra
    Di Stonewall nel forum Cattolici
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 12-07-05, 14:52
  4. Thread di preghiera per le vittime della tragedia di Londra.
    Di Thomas Aquinas nel forum Cattolici
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 08-07-05, 15:13
  5. Le Istituzioni della Repubblica e la tragedia in Iraq e la solidarietà internazionale
    Di Pieffebi nel forum Imperial Regio Apostolico Magnifico Senato
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 18-11-03, 16:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226