User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 25
  1. #1
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,491
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Radio Vaticana: rosso profondo

    Da Repubblica

    SANTA SEDE: PREOCCUPA IL "ROSSO" DELLA RADIO VATICANA
    Priva di pubblicita' e di canoni di abbonamento, la Radio Vaticana e' da sempre in "rosso". Ma si trattava negli anni precedenti di un disavanzo ritenuto fisiologico. Oggi la situazione suscita invece una maggiore preoccupazione se nel comunicato del Consiglio dei cardinali per lo studio dei problemi organizzativi ed economici della Santa Sede si parla esplicitamente di "un notevole impegno finanziario", che e' stato utilizzato "per sostenere la Radio Vaticana, contribuendo alla copertura di meta' dei costi di esercizio dell'Emittente". "In sede di esame dei Bilanci - continua la nota - gli eminentissimi cardinali hanno affrontato l'argomento dei mezzi di comunicazione sociale ed in particolare della Radio Vaticana. Questi strumenti svolgono un importante servizio d'informazione sull'attivita' ed insegnamento del Santo Padre e della Chiesa universale, nonche' di formazione pastorale specialmente verso quei Paesi che dispongono di limitate possibilita' per l'evangelizzazione, ma - conclude il comunicato dei cardinali - impegnano ingenti risorse finanziarie e richiedono continue innovazioni tecnologiche".



    La cosa non potrà che far piacere agli abitanti vicini che da anni si cuccano le radiazioni elettromagnetiche che i proprietari di tale radio non si curano certo di limitare.

    Mi ha molto meravigliato la reazione (non reazione) del governicchio italiano, che si è limitato a dire "è un paese estero, non possiamo impedirgli di mettere le antenne dove gli pare".

    Io avrei costruito una discarica puzzolente proprio vicino al confine, giusto per risposta.
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Oli []
    Moderatore


    **********************

    meno male che sotto al nik c'è scritto MODERATORE........se Oli non fosse stato moderatore come avrebbe reagito?

    appare evidente che si parla senza sapere.così tanto per il gusto di aprire bocca e tirare fiato senza preoccuparsi se....in questo caso, la tastiera sia collegata anche al cervello......

    Data pubblicazione: 2005-05-10

    “L’elettrosmog non esiste, se non in Italia”, afferma il professor Battaglia

    Sulla condanna a “Radio Vaticana”, il ricercatore parla di “reato di procurato allarme”

    ROMA, martedì, 10 maggio 2005 (ZENIT.org).- Padre Pasquale Borgomeo S.J., Direttore generale della “Radio Vaticana”, e il cardinale Roberto Tucci, Presidente del Comitato di gestione della Radio sono stati condannati a dieci giorni di arresto, con sospensione della pena, in base alla sentenza di primo grado del processo intentato contro la emittente pontificia per presunto inquinamento elettromagnetico.

    La condanna disposta dal Giudice Luisa Martone, del Tribunale di Roma, il 9 maggio, comprende anche il pagamento delle spese processuali, mentre un risarcimento dei danni nei confronti delle parti civili dovrebbe essere liquidato in separata sede.

    Soddisfatti i pubblici Ministeri, Gianfranco Amendola e Stefano Pesci, mentre grande è lo sconcerto suscitato dalla sentenza tra gli scienziati e le associazioni ambientaliste, oltre alle autorità istituzionali.

    In una nota diffusa il 9 maggio dal Ministero degli esteri Italiano, la Commissione bilaterale tra l'Italia e la Santa Sede per la soluzione dei problemi legati all'intensità delle emissioni elettromagnetiche della stazione “Radio Vaticana” di Santa Maria di Galeria ha ribadito che “I livelli di emissione di Radio Vaticana continuano ad essere al di sotto dei limiti di legge”.

    “La Commissione ha preso atto con compiacimento dei risultati delle misurazioni congiunte effettuate nei mesi di gennaio-marzo di quest'anno nell'area circostante l’emittente di Santa Maria di Galeria”, si legge di seguito.

    Alla riunione della Commissione hanno preso parte rappresentanti ed esperti dei Ministeri dell'Ambiente, delle Comunicazioni e della Salute, il Direttore Generale ed esperti dell'Agenzia per la Protezione dell’Ambiente e i Servizi Tecnici (APAT), insieme a Dirigenti e tecnici della “Radio Vaticana”.

    Solidarietà al cardinale Roberto Tucci, e a padre Pasquale Borgomeo, è stata espressa da Carlo Stagnaro, Direttore del Dipartimento Ecologia di mercato dell''Istituto Bruno Leoni, (www.brunoleoni.it), il quale ha dichiarato: "Questa sentenza segnala una preoccupante distanza tra i tribunali e la realtà scientifica”.

    “Non solo non v'è alcuna evidenza che l'esposizione al cosiddetto inquinamento elettromagnetico possa causare danni sanitari – ha continuato –: tutti i principali organismi scientifici mondiali, compresa l'Organizzazione Mondiale della Sanità, affermano esattamente il contrario".

    Stagnaro ha commentato: "La scienza non può essere scritta nelle aule di giustizia e il fatto che questo accada è segno di una preoccupante deriva del nostro sistema giudiziario. I giudici preferiscono sentenze ‘politicamente corrette’ a dati scientificamente inoppugnabili".

    La professoressa Paola Girdino, docente di Principi di Ingegneria Elettrica all’Università di Genova, ha invece ricordato che “l’Organizzazione Mondiale della Sanità, (OMS) nel 1998 ha inserito i campi elettromagnetici a bassa frequenza nella classificazione stabilita dallo IARC (associazione internazionale per gli agenti cancerogeni) e li ha posizionati, dopo 20 anni di ricerca, in una classe chiamata B2, una classe dove compaiono anche cioccolata, caffè e saccarina”.

    “Si tratta quindi di fattori la cui ‘sospettabilità’ su base scientifica è prossima allo zero”, ha quindi chiarito.

    Per capire il senso e le implicazioni di una sentenza per cui la “Radio Vaticana” ha già espresso l’intenzione di ricorre in appello, ZENIT ha intervistato il professor Franco Battaglia, docente di Chimica dell’Ambiente all’Università di Modena, Vicepresidente dell’Associazione Galileo 2001, nonché autore di diversi saggi sul tema e membro di commissioni scientifiche che hanno studiato gli effetti delle radiazioni elettromagnetiche sulla salute umana.

    Il tribunale di Roma ha condannato due dirigenti della “Radio Vaticana” per l'annosa questione dell'inquinamento elettromagnetico. Lei ha seguito la vicenda sin dall'inizio, qual è il suo parere in proposito?

    Battaglia: Sono sconcertato. Viviamo in un Paese ove le leggi e i testi di fisica, biologia, medicina –di scienza in genere – sono riscritti nelle aule dei parlamenti e dei tribunali. Un rischio che paventai – esattamente con le parole appena dette – già cinque anni fa e che si sta tramutando in danno.

    Purtroppo, quello dell'elettrosmog non è l'unico caso: l'effetto serra, l'inquinamento da Ogm, la cura Di Bella (con tutto il rispetto del prof. Di Bella, delle sue buone intenzioni, e del comprensibile desiderio di suo figlio di veder affermata la memoria del padre), l'omeopatia, sono solo esempi di campo d'intervento del legislatore o degli organi giudiziari in totale contrasto col parere della comunità scientifica accreditata.

    Qual è l'entità dell'inquinamento elettromagnetico causato dalla “Radio Vaticana”, e quali sono i rischi per la salute?

    Battaglia: L'organo internazionale deputato a esprimere parere sui rischi da esposizione alle onde elettromagnetiche (e.m.) è l'Icnirp ( International Commission on Non-Ionizing Radiation Protection ). Esso individua il valore dei campi e.m. per la cui esposizione si manifestano innocui effetti biologici e quindi suggerisce la soglia da non superare, ponendola generalmente 50 volte inferiore a quel valore. Nel caso delle onde della “Radio Vaticana” l'Icnirp suggerisce una soglia di campo elettrico di 32 Volt/metro.

    Questo è il valore – ultrasicuro – adottato in tutto il mondo. L’allora ministro Willer Bordon volle arbitrariamente abbassare la soglia suggerita dall'Icnirp sino a 6 V/m. Ne conseguì che “Radio Vaticana” si trovò fuori legge, visto che occasionalmente superava il valore imposto da Bordon.

    Oggi, “Radio Vaticana” ha abbassato la potenza di trasmissione, invia il segnale su ripetitori in territorio del Principato di Monaco (ove, come nel resto del mondo, vengono seguiti i suggerimenti dell'Icnirp), e da lì trasmette in tutto il mondo. All'Italia questa "servitù" costa più di mezzo miliardo di vecchie lire l'anno. L’elettrosmog non esiste, se non in Italia.

    Gli avvocati della “Radio Vaticana” hanno sostenuto di aver rispettato i limiti internazionali di emissione, e di non essere processabili perché la Radio gode della extraterritorialità prevista dai Patti Lateranensi. Secondo lei cosa avrebbe dovuto fare l’emittente della Santa Sede per difendersi dalle accuse?

    Battaglia: Non sono avvocato, ma se fossi dirigente di “Radio Vaticana”, avrei contrattaccato denunciando per procurato allarme comitati, politici, associazioni sedicenti ambientaliste o per la difesa dei consumatori. I rapporti di tutti gli organi scientificamente accreditati sono inequivocabili. A suo tempo, il Ministro della Sanità istituì una Commissione per esprimere un parere sui casi di leucemia a Cesano e addebitati alla Radio.

    La Commissione disse che non vi era alcun legame credibile e ne faceva parte un oncologo che ora è direttore dell'Agenzia internazionale per la Ricerca sul Cancro. Un rapporto dell'Oms recita che "non vi è alcuna ragione per ritenere che i campi e.m. a radiofrequenza inducano o promuovano il cancro".

    Il rapporto della Commissione internazionale istituita dal governo ha messo nero su bianco che le leggi italiane vanno cambiate. Potrei continuare, ma credo che sia abbastanza per chiedere che si valuti l'esistenza del reato di procurato allarme.

    Cosa può fare un governo responsabile?

    Battaglia: Adeguare immediatamente i limiti di esposizione ai valori suggeriti dalla scienza. Cosa che, ripeto, hanno fatto tutti i Paesi del mondo.
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  3. #3
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Catastrofismo, che passione!
    di Valerio Fioravanti


    Un prete e un cardinale, dirigenti di Radio Vaticana, sono stati condannati a dieci giorni per “getto pericoloso di cose”, ossia l’articolo del nostro vecchio codice che più si avvicina al concetto moderno di “elettrosmog”.

    Nel nostro paese attecchiscono tutte le teorie catastrofiste che nascono nel mondo. Abbiamo l’inquinamento da antenne telefoniche, da cavi elettrici, da radom, da uranio impoverito, da eternit, eccetera.

    Dopo tanto conformismo, possiamo vantare una quasi-esclusiva. “Quasi” nel senso che ce l’hanno anche gli americani, ma loro lo usano solo per fare film, noi invece lo prendiamo sul serio. L’inquinamento da Cia.

    Dopo 30 anni qualcuno dice che Pasolini è stato ucciso dalla Cia? Subito si riapra l’indagine, subito si indaghi sulla nuova pista!
    Povera patria, cantava Battiato! ()

    ****************
    Roma, 10 mag. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - “In mancanza di dati che escludano o confermino il rapporto fra leucemia ed elettrosmog deve prevalere il principio della prudenza”, evitando di creare “allarmismi ingiustificati”.

    E’ quanto consiglia il pediatra Italo Farnetani, docente dell’università degli studi di Milano Bicocca, dopo la condanna a 10 giorni di carcere, con sospensione della pena, di due dirigenti di Radio Vaticana nell’ambito dell’inchiesta sull’inquinamento elettromagnetico prodotto dall’emittente radiofonica.

    Tra l'altro, commenta Bruno Leoni del "Dipartimento Ecologia di mercato", la sentenza ha dell'assurdo perchè è al giudice e' bastata una breve camera di consiglio per accogliere in buona parte la tesi dell'accusa secondo cui Radio Vaticana, tra il 2001 e il 2002, ha creato con i suoi impianti di Santa Maria in Galeria e Cesano consistenti disturbi e ripetuti fastidi agli abitanti, come se Radio Vaticana avesse mandato in onda i suoi programmi (e dunque procurato il citato disturbo) solo in quel periodo.

    A questo punto, ha concluso nel commento, basterà condannare senza neppure un processo tutti i possessori di antenne satellitari dal momento che, la stessa Lega Ambiente che oggi gioisce per tale sentenza senza senso, è risaputo dei disturbi che esse creano, compresi i ripetitori per i cellulari dai quali, è stato provato, provengono molte onde magnetiche e ripetuti disturbi che non sappiamo fino a qual punto sono nocivi alle persone.

    **********************
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  4. #4
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Articolo molto interessante trovato su un forum:
    http://www.newsland.it/nr/browse/it...iani/84324.html

    La RAI emette in alta e bassa frequenza dal centro di Milano sin dal 1950(Corso Sempione, a duecentoottanta metri dall'Arco della Pace). I cellulari, e persino i telefoni via filo sono disturbati nel raggio di almeno un chilometro (ho vissuto in zona per diverso tempo). Nei citofoni dei portoni si può talvolta ascoltare la radio. Però, nessuna associazione di consumatori ha mai sollevato questioni. Nessuno si è mai lamentato di leucemie, invecchiamento precoce, tumori. Nessun PM ha mai chiesto condanne per attentato alla pubblica salute.

    Le antenne del Vaticano erano, sino al 1970, in piena campagna, tra Roma e Cesano. Il piano regolatore dei comuni della zona, senza minimamente tenere conto di alcun rischio per la salute, ha consentito una urbanizzazione intensa dell'area. Così, in circa 20 anni, le antenne si sono trovate in un quartiere cittadino che da Roma a Cesano non ha alcuna soluzione di continuità. Anche in questo caso, come in quello della RAI, nessuna associazione di consumatori ha fatto causa ai comuni per aver incautamente consentito di rendere edificabili zone a rischio salute. Nessun PM ha mai chiesto condanne di sindaci o assessori.

    Spiegazione della ragione:

    1. Le antenne del Vaticano sono collocate in un fondo recintato di proprietà comunale, di diverse decine di ettari. Un fondo circondato da una zona ad urbanizzazione intensiva. Tolte le antenne, quel terreno diventa un affare enorme. Considerata una edificabilità di non meno di 2 metri cubi per metro quadro, su circa 50 ettari, significa 1 milione di metri cubi edificabili. Al valore di 300 euro al metro cubo, significa che il solo terreno, cacciato via il Vaticano, varrà 300 milioni, ossia 600 miliardi di lire. L'edificazione dell'area comporta una spesa di tre-quattro volte tanto. Ossia, per imprese di costruzione e professionisti impegnati, un giro d'affari che va da 1,8 miliardi di euro a 2,4 miliardi di euro.

    Con numeri del genere, l'interesse a cacciar via il Vaticano è talmente forte, che c'è da meravigliarsi che a padre Borgomeo non abbiano dato sei anni inventandosi le prove che è un pedofilo.

    2. Invece, la RAI, a Corso Sempione, trasmette dal tetto di un palazzone stile littorio. Valore del palazzo, sui 30-40 milioni di euro. E poi, è della RAI, non c'è da costruire granché. Forse, se la Rai andasse via, qualche costruttore potrebbe tutt'al più guadagnare dai 5 ai 7 milioni nella ristrutturazione del palazzo. Briciole, che non fanno gola a pesci abbastanza grossi da montare una campagna contro la RAI. I piccoli costruttori non riescono, evidentemente, né a far ammalare di cancro o di leucemia le decine di migliaia di milanesi che vivono all'ombra della RAI, né a convincere i sacerdoti del rito ambrosiano a mandare Cattaneo a San Vittore.

    *******************
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  5. #5
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,491
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La discarica puzzolente non fa danni a nessuno, io l'avrei di certo piazzata.

    Le misurazioni fatte in passato erano tutte palle allora.....

    Ma per piacere.
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  6. #6
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,491
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Caterina63


    A questo punto, ha concluso nel commento, basterà condannare senza neppure un processo tutti i possessori di antenne satellitari dal momento che, la stessa Lega Ambiente che oggi gioisce per tale sentenza senza senso, è risaputo dei disturbi che esse creano, compresi i ripetitori per i cellulari dai quali, è stato provato, provengono molte onde magnetiche e ripetuti disturbi che non sappiamo fino a qual punto sono nocivi alle persone.

    **********************
    SI parla tanto di connessione cervello-tastiera e non ci si rende conto delle cavolate che si riportano da fonti ben informate evidentemente....

    1 - Le antenne satellitari che si vedono sui tetti o sui balconi ricevono solamente, non emettono alcunché. Si tratta solo di un disco di metallo che riflette la maggior parte della radiazione che riceve dal satellite nel fuoco dell'ellisse (serve appunto per concentrare il segnale, perché l'intensità del campo magnetico è ridottissima, se arriva dal satellite, mentre i trasmettitori di terra devono emettere con potenza migliaia di volte maggiore, figuriamoci radio vaticana, che da terra copre il mondo intero.....)

    2 - I ripetitori per cellulari non esistono, infatti si tratta di BTS, cioé stazioni radio base che tramettono e ricevono (con potenza di pochi watt) un segnale proprio, non quindi ricevuto e ripetuto.


    Quindi, prima di atteggiarti a maestrina (cosa che tanto ami fare) dei miei stivali, pensa col cervello.

    Un segnale che emesso da terra deve coprire il mondo DEVE avere una potenza molto elevata, indipendentemente dal messaggio che vogliono farti passare quelli di radio vaticana.

    Nel caso non lo sapeste (e non lo sapete), l'intensità del segnale decresce col quadrato della distanza, vi lascio immaginare quindi che potenza serve per coprire la nuova Zelanda.
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  7. #7
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,491
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Trovo anche bello il confronto con le antenne della RAI che dimostra che non si sa di cosa si sta parlando:

    le antenne RAI devono coprire una regione, forse neanche, quelle vaticane il mondo.

    Calcolando che l'intensità del campo elettromagnetico descresce con il quadrato della distanza, secondo te la potenza di emissione delle antenne rai e vaticane è lontanamente comparabile?
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  8. #8
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Oli
    La discarica puzzolente non fa danni a nessuno, io l'avrei di certo piazzata.

    Le misurazioni fatte in passato erano tutte palle allora.....

    Ma per piacere.
    vaglielo a dire a chi ha la discarica sotto casa e ha pagato con il sudore della fronte la casa in posti dove la discarica non c'era........

    per il resto non mi permetterei mai di controbattere ad un sagace maestro come te...
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  9. #9
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,491
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Caterina63
    vaglielo a dire a chi ha la discarica sotto casa e ha pagato con il sudore della fronte la casa in posti dove la discarica non c'era........

    per il resto non mi permetterei mai di controbattere ad un sagace maestro come te...
    Non si direbbe, visto che l'hai fatto 30 secondi dopo il mio post, con affermazioni ironiche poco sensate.
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  10. #10
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    .....perchè ho solo espresso una opinione ti infuochi straparlando? se leggi meglio il mio intervento si limita a due righe il resto sono INFORMAZIONI che indubbiamente ad un attento professore come te possono risultare inutili....perciò sorvola......... non farti venire un infarto per nulla

    ciao ciao.......
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. RAI: profondo rosso di 80 milioni di Euro
    Di roby68 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 07-06-07, 21:41
  2. conti: profondo rosso
    Di stuart mill nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 05-04-06, 20:27
  3. Sas chiude il 2004 in profondo rosso
    Di goafan nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-02-05, 16:20
  4. Radio Vaticana
    Di yurj nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-01-03, 01:42

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226