User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Totila
    Ospite

    Predefinito Meccanismi della truffa bancaria.

    La strategia delle banche senzadenaro è molto
    semplice. Si basa sulla creazione di denaro che non
    esiste e che viene prestato alla gente e agli
    imprenditori in cambio di interessi. Ciò crea un
    enorme debito a carico dei governi, delle aziende e
    della popolazione in generale che sono, così,
    facilmente controllabili. Essenziale per il sistema è
    stato permettere ai banchieri di prestare denaro che
    non possiedono. Se voi o io abbiamo un milione di
    euro, possiamo prestare un milione di euro. Ma se una
    banca ha un milione di euro può prestarne dieci volte
    tanto e oltre, ottenendo in cambio degli interessi. Se
    soltanto una frazione di tutta la gente che ha
    depositato del denaro in una banca oggi andasse a
    prelevarlo, le banche chiuderebbero nel giro di
    mezz'ora, perché non potrebbero far fronte a quelle
    richieste. Che in banca ci siano i soldi è solo una
    leggenda, una delle solite truffe. Quando andate in
    banca e chiedete un prestito, la banca non stampa una
    sola banconota nuova, né conia una sola nuova moneta.
    Si limita a scrivere sul vostro conto corrente la
    cifra del prestito. Da quel momento pagate gli
    interessi alla banca su quelle che sono solo cifre
    digitate su uno schermo. Eppure, se non riuscite a
    rifondere quel prestito inesistente la banca può
    rivalersi su di voi in modo del tutto legale,
    appropriandosi del vostro patrimonio, che invece
    esiste, della vostra casa, della vostra terra, della
    vostra auto e di tutti i vostri beni, secondo il
    valore calcolato sulla base di quella cifra registrata
    sullo schermo - più interessi. Inoltre, dal momento
    che il denaro non viene messo in circolazione dai
    governi ma da banche private che elargiscono prestiti
    ai clienti, sono quelle stesse banche a controllare
    quanti soldi sono in circolazione. Attraverso questo
    sistema le banche private, controllate dalle solite
    famiglie
    [http://disinformazione.it/Nuovo%20Ordine%20Mondiale.htm],
    decidono quanto denaro mettere in circolazione.

    In questo modo possono determinare periodi di
    prosperità o di crisi a loro piacimento. La stessa
    cosa succede con i mercati finanziari, all'interno dei
    quali queste famiglie spostano ogni giorno miliardi di
    miliardi di dollari, determinando così la risalita o
    il crollo dei titoli azionari. li crollo dei titoli
    non avviene casualmente - avviene perché qualcuno lo
    fa avvenire. Perché le banche dovrebbero fare tutto
    questo quando hanno investito così tanti soldi proprio
    in quei titoli? Be', se sapete che si sta avvicinando
    un crollo, visto che siete voi a deciderlo, venderete
    quando il valore è massimo e ricomprerete a crollo
    avvenuto. In questo modo potrete aumentare
    notevolmente il vostro patrimonio, acquistando intere
    società a una frazione del costo che esse avevano
    prima del crollo da voi architettato.

    La maggior parte del "denaro" in circolazione non è
    denaro reale, non sono banconote o monete. Si tratta
    solo di cifre che da un conto corrente passano a un
    altro per via elettronica attraverso bonifici bancari,
    carte di credito e assegni. Più denaro, elettronico o
    in altra forma, è in circolazione, più l'attività
    economica si sviluppa, più prodotti vengono comprati e
    venduti, più aumenta il reddito delle persone e più
    posti di lavoro si creano. Ma la strategia finanziaria
    attuata dalle banche senzadenaro prevede sempre che a
    un periodo di prosperità indotto dalla concessione di
    numerosi prestiti segua poi una depressione o un
    crollo. Economisti e corrispondenti economici
    strapagati, la maggior parte dei quali non ha idea di
    ciò che veramente accade, vi diranno che ogni boom e
    ogni crisi rientrano in una sorta di "ciclo economico"
    naturale. Non è così.

    Si tratta della sistematica manipolazione attuata
    dalle banche senzadenaro per impadronirsi delle
    ricchezze del mondo. Durante un periodo di prosperità
    molta gente è indotta a contrarre sempre più debiti.
    Un'attività economica fiorente spinge le aziende a
    contrarre nuovi debiti per rinnovare i macchinari al
    fine di aumentare la produzione e soddisfare così la
    domanda. La gente chiede nuovi prestiti per comprarsi
    una casa più grande e una macchina più costosa, perché
    nutre assoluta fiducia nelle proprie prospettive
    economiche. Ma poi, al momento ritenuto più opportuno,
    le maggiori banche, alzano i tassi d'interesse per far
    cessare la richiesta di prestiti e cominciano a
    richiedere il pagamento dei prestiti insoluti. A
    questo punto concedono molti meno prestiti rispetto a
    prima. Ciò ha come effetto quello di far sparire dalla
    circolazione le unità di scambio (il denaro nelle sue
    varie forme). Quindi, anche la domanda dei prodotti
    viene azzerata e i posti di lavoro diminuiscono perché
    non ci sono abbastanza soldi in circolazione per
    alimentare la necessaria attività economica. La gente
    e gli imprenditori non guadagnano più abbastanza da
    estinguere i loro prestiti e vanno in bancarotta. A
    quel punto le banche bevisangue. osp..: sanzadenaro si
    appropriano dei loro beni reali, delle loro aziende,
    delle loro case, della loro terra, delle loro auto e
    di tutto il resto - in cambio di un prestito che non è
    stato estinto e che non è stato mai niente di più che
    una serie di cifre digitate su uno schermo.

    La stessa cosa vale per gli stati. Invece di crearsi
    il proprio denaro privo d'interessi, i governi lo
    prendono in prestito dal cartello di banche private, a
    cui pagano gli interessi e (talvolta) il capitale
    tassando la popolazione. Una notevole somma del denaro
    che pagate sotto forma di tasse va dritto alle banche
    private per estinguere i prestiti di "denaro" che i
    governi potrebbero coniare a interessi zero! Ma perché
    non lo fanno? Semplice. I banchieri controllano i
    governi tanto quanto controllano le banche. Ciò che
    chiamiamo "privatizzazione" è la vendita dei beni
    dello stato per far fronte al debito creato dalle
    banche senzadenaro.

    I paesi più poveri del mondo stanno cedendo il
    controllo delle loro terre e delle loro risorse ai
    banchieri senzadenaro perché non sono in grado di
    estinguere i sostanziosi prestiti a loro concessi ad
    arte dalle banche senzadenaro allo scopo
    d'intrappolarli in questa situazione. In questo mondo
    la povertà e il conflitto esistono solo perché sono
    necessari alla realizzazione dei piani
    [http://www.laleva.cc/economia/politicamonetaria.html].

    Il debito del "Terzo Mondo" è stato ideato come
    alternativa all'occupazione fisica dei territori:
    paesi ricchi o strategicamente importanti che durante
    il colonialismo furono occupati materialmente,
    subiscono oggi un'occupazione di tipo finanziario. Una
    volta che un paese è indebitato nei confronti di
    banche straniere, anche se il denaro è un credito
    inesistente, quel paese è costretto a cedere il
    controllo dei propri affari ai banchieri, alla Banca
    mondiale e al Fondo monetario internazionale, che poi
    ne condizionano totalmente la politica economica e
    sociale. Alla fin fine tutte le strade non solo
    conducono al solito raggiro, ma conducono anche alla
    solita parola: controllo.

    Un altro punto che mi preme sottolineare è il modo in
    cui con i nostri soldi contribuiamo al mantenimento
    della prigione. Ogni volta che mettiamo dei soldi in
    banca o li prendiamo in prestito, finanziamo la
    strategia delle banche senzadenaro. La stessa cosa
    succede quando acquistiamo i prodotti delle
    multinazionali, come il cibo, il carburante e le
    medicine che compriamo dai cartelli alimentari,
    petroliferi e farmaceutici. Pensate che tutte le volte
    che acquistiamo i prodotti dalla rete mondiale di
    società in mano alle banche - compresa la televisione
    e gli altri mezzi di comunicazione - contribuiamo a
    riempire i forzieri di chi ci tiene in prigione.

    Il denaro che paghiamo sotto forma di tasse va a
    finanziare i piani delle banche senzadenaro. Paghiamo
    tasse su tutto: sul nostro reddito, su ciò che
    compriamo, persino su ciò che assicuriamo. Quasi tutte
    le attività umane vengono tassate. Se calcolassimo
    quanto ci rimane del nostro stipendio dopo aver pagato
    tutte queste tasse, rimarremmo stupefatti nel
    constatare quanti soldi ci sottraggono coloro che
    sostengono di servire la popolazione.

    Persino scopare viene tassato - e molto. Quando viene
    importata la gomma che serve per realizzare un
    preservativo, il governo ci mette sopra una tassa.
    L'industria che produce il preservativo deve pagare
    una tassa per aver comprato la gomma e per aver
    realizzato un certo utile dalle vendite, e il reddito
    dei dipendenti viene a sua volta tassato. Quindi
    vengono tassati gli utili della società che si occupa
    della distribuzione commerciale, come anche l'uso dei
    veicoli. Anche la paga del camionista viene tassata.
    L'incasso del negozio che vende i preservativi viene
    tassato e anche la retribuzione del commesso che li
    vende viene a sua volta tassata. Al cliente invece
    tocca pagare l'imposta sulla vendita, l'IVA, per aver
    avuto il privilegio di comprare il preservativo. È
    probabile che presto mettano anche una tassa per
    l'uso.

    Le multe per eccesso di velocità e per divieto di
    sosta sono un'altra forma di tassazione e il
    parcheggio a pagamento è un perfetto esempio di come
    siamo spinti a pagare molte volte per la stessa cosa.
    In questo caso, infatti, paghiamo le tasse per far
    costruire e riparare (cosa che spesso non succede) le
    strade; paghiamo la tassa di circolazione per poter
    usare la nostra auto; paghiamo onerose tasse al
    governo quando facciamo benzina e quando facciamo
    controllare o riparare l'auto; poi, dopo aver pagato
    tutto questo, siamo costretti a pagare per
    parcheggiare la nostra auto su quella stessa strada
    per cui abbiamo già pagato. Se non lo facciamo, siamo
    multati e anche quel denaro va a riempire le casse dei
    sistemi di governo che fanno capo alle banche
    senzadenaro. Gli autovelox non sono stati installati
    per limitare gli incidenti; per le autorità essi non
    rappresentano che un altro modo per incamerare dei
    soldi che vengono poi usati per imprigionarci sempre
    di più. Ovunque volgiate lo sguardo, vi accorgerete
    che siamo noi stessi a tenere in piedi la baracca
    delle banche senzadenaro.

    Ma non è finita qui!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    El Criticon
    Ospite

    Predefinito Forse tratto

    dal libro di M. Blondet?

  3. #3
    Totila
    Ospite

    Predefinito Re: Forse tratto

    Originally posted by El Criticon
    dal libro di M. Blondet?
    Non saprei, Criticon. Cmq ora sono in tanti a trattare di queste cose.
    Se ti interessa, vado acercare l'url.

 

 

Discussioni Simili

  1. BCE, le implicazioni della supervisione bancaria
    Di POL nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-11-13, 22:22
  2. Truffa bancaria a Belluno
    Di la sfinge nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-02-08, 15:09
  3. 17 nov a Verona: MZ contro la truffa bancaria!
    Di Antimodernità! nel forum Destra Radicale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 16-11-07, 18:43
  4. 17 nov a Verona: MZ contro la truffa bancaria!
    Di Antimodernità! nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-11-07, 21:11
  5. Come le lobbies stravolgono i meccanismi della decisione politica
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-10-02, 14:20

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226