User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    27 Apr 2005
    Messaggi
    510
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Fratelli di Gerusalemme

    ACCORDO TRA SANTA SEDE E FRANCIA

    Oggi, 12 luglio 2005, è stato firmato in Vaticano, tra la Santa Sede e la Repubblica francese, rappresentate rispettivamente da S.E. Mons. Giovanni Lajolo, Segretario per i Rapporti con gli Stati, e da S.E. il Sig. Pierre Morel, Ambasciatore di Francia presso la Santa Sede, un "Avenant" (cioè una modifica) alle Convenzioni diplomatiche del 14 maggio e dell’8 settembre 1828 e agli "Avenants" del 4 maggio 1974 e del 21 gennaio 1999, relativi alla chiesa e al convento della Trinità dei Monti.

    Ricordando il carattere francese di questa significativa Fondazione, l’Accordo internazionale esprime riconoscimento per l’opera ivi svolta, con particolare zelo e competenza, dalla Società del Sacro Cuore di Gesù, fin dal 1828.

    Prendendo atto dell’impossibilità per la suddetta Società di continuare tale missione, la chiesa e il convento della Trinità dei Monti vengono affidati, a partire dal 1 settembre 2006, alla Fraternité monastique des Frères de Jérusalem e alla Fraternité monastique des Soeurs de Jérusalem.


    Auguri ai nuovi arrivati
    http://jerusalem.cef.fr/NOUVEAU/Accueil_FR.php
    Gilbert

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    27 Apr 2005
    Messaggi
    510
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Intervista al Fondatore

    Avvenire, 27 settembre 2003


    I monaci nel cuore delle città d’Europa Storia sempre viva»

    Pierre Marie Delfieux, fondatore delle Fraternità di Gerusalemme: necessaria una presenza di fraternità e preghiera

    Da Parigi Lorenzo Fazzini

    Lo sguardo è di quelli che colpiscono per la loro semplice intensità; la profonda umanità che lo anima affonda le sue radici in una comunione con l’Assoluto, fatta di silenzio e intimità. Père Pierre-Marie Delfieux iniziò il giorno di Ognissanti del 1975, proprio qui tra queste navate di Saint Gervais dove lo incontriamo, l’avventura di «monaco nel cuore della città e nel cuore di Dio». E cominciò il cammino delle Fraternità monastiche di Gerusalemme (vedi articolo a fianco).
    André Malraux ha scritto: «Il XXI secolo sarà religioso o non sarà». Nel suo ultimo libro lei afferma: «Il mondo di domani sarà cristianizzato, se lo saranno le città». Vedendo ciò che stanno diventando le nostre città, possiamo ancora essere ottimisti?
    Le città nella storia hanno avuto sempre un ruolo prioritario nello sviluppo della civiltà e della religione. Gesù stesso è stato un cittadino modello. Non credo che le città di oggi siano in rovina: tutta la società è perturbata e forse scossa, come sempre, dai dolori del "parto". È stato già detto tutto sul calo della pratica religiosa, sullo sconvolgimento dei valori morali e sulla diminuzione delle vocazioni. Ma, accanto a tutto questo, spuntano e crescono molti germi di speranza, in particolare nelle città. Ad ogni modo, penso che la presenza e il ritorno di un monachesimo urbano, giovane e vivo, sia fondamentale, forse addirittura essenziale, per la rinascita del cristianesimo e per il suo irradiamento evangelico. Sono i monasteri, e in particolare quelli urbani, che hanno evangelizzato l’Europa nel corso dei secoli. Bisogna che questo continui ad essere vero anche oggi, nel nostro contesto attuale, in risposta a ciò che la Chiesa, esplicitamente, chiede e che il mondo, segretamente, attende.
    Dopo il Vaticano II si constata un rinnovamento significativo della vita monastica. E molti suoi esponenti sono molto ascoltati o letti, non solo in seno alla comunità ecclesiale. Come spiega il fenomeno?
    I nostri contemporanei fanno sempre più l ’esperienza, a volte amara, spesso deludente, che tutto, quaggiù, rimane relativo e imperfetto, nonostante tutte le promesse o gli incitamenti a voler costruire un paradiso sulla terra senza Dio. Più che mai, quindi, suscitano interesse coloro che possono affermare che c’è qualcosa al di là della morte, una gioia possibile per i nostri cuori, una pace promessa alle nostre anime, già ora sulla terra. Sono ascoltati quelli che possono dire che la preghiera continua ad essere una forza, l’amore fraterno una grazia, e, globalmente, il Vangelo di Cristo una parola di verità e di vita eterna. Il cristianesimo ha un futuro meraviglioso davanti a sé, all’altezza della grande intelligenza del suo insegnamento e della misura alta della sua morale. È questo che cerca di testimoniare, gioiosamente e pacificamente, la vita monastica.
    Lei scrive: «Non si può essere completamente cristiani oggi se non si è dei "ribelli", non contro il mondo ma contro il peccato». Qual è il peccato più grande contro il quale ci si dovrebbe ribellare?
    La prima parte della citazione non è mia, ma di Emmanuel Mounier. Il Vangelo ci invita proprio a contestare, contraddire, e, a volte, rimproverare questo mondo. Il problema, quindi, è di restare "in questo mondo" senza essere "di questo mondo". Il grande peccato sarebbe, dunque, lasciarsi andare alla mediocrità circostante, al lassismo o al relativismo, al sincretismo o al "lasciar fare". Senza essere fanatici o intolleranti, bisogna saper fuggire e tenersi fuori dai continui compromessi e scappatoie che il mondo ci propone.
    Una delle caratteristiche più conosciute delle Fraternità è la liturgia. Come evangelizzare la società urbana con la bellezza?
    I nostri contemporanei rifiutano la morale, l’affermazione della verità li lascia indifferenti, la vita quotidiana si adagia sull’assenza della pratica religiosa; i media sono spesso indifferenti, se non ostili, al fatto religioso. Non rimane che la bellezza, che colpisce universalmente i cuori. La lit urgia è il luogo dove si più incontrare, rivelare, esprimere ciò che c’è di più bello sulla terra.
    Gilbert

 

 

Discussioni Simili

  1. Fratelli rom, fratelli musulmani.
    Di el cuntadin nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 100
    Ultimo Messaggio: 31-05-11, 18:14
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-05-10, 01:40
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-05-10, 01:29
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-07-06, 15:08
  5. Da Gerusalemme
    Di Barsanufio (POL) nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 21-06-06, 16:30

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226